Dizionari del cinema
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
giovedì 2 luglio 2020

Fabrizio Rongione

L'attore preferito dei Dardenne

Data nascita: 1973, Bruxelles (Belgio)
occhiello
"Ti importa se non facciamo più l'amore da quattro mesi?"
"Sì, ma so che lo rifaremo."

dal film Due giorni, una notte (2014) Fabrizio Rongione  Manu
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Fabrizio Rongione
Il primo Re

Il primo Re

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,68)
Un film di Matteo Rovere. Con Alessandro Borghi, Alessio Lapice, Fabrizio Rongione, Massimiliano Rossi, Tania Garribba.
continua»

Genere Drammatico, - Italia, Belgio 2019. Uscita 31/01/2019.
I figli della notte

I figli della notte

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Andrea De Sica. Con Vincenzo Crea, Ludovico Succio, Fabrizio Rongione, Yuliia Sobol, Luigi Bignone.
continua»

Genere Drammatico, - Italia, Belgio 2016. Uscita 31/05/2017.
La ragazza senza nome

La ragazza senza nome

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,92)
Un film di Luc Dardenne, Jean-Pierre Dardenne. Con Adèle Haenel, Jérémie Renier, Olivier Gourmet, Fabrizio Rongione, Thomas Doret.
continua»

Genere Drammatico, - Belgio 2016. Uscita 27/10/2016.
La Sapienza

La Sapienza

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,90)
Un film di Eugène Green. Con Fabrizio Rongione, Christelle Prot, Ludovico Succio, Arianna Nastro, Hervé Compagne.
continua»

Genere Drammatico, - Francia, Italia 2014. Uscita 24/11/2014.
Due giorni, una notte

Due giorni, una notte

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,66)
Un film di Luc Dardenne, Jean-Pierre Dardenne. Con Marion Cotillard, Fabrizio Rongione, Pili Groyne, Simon Caudry, Catherine Salée.
continua»

Genere Drammatico, - Belgio 2014. Uscita 13/11/2014.
Filmografia di Fabrizio Rongione »

lunedì 8 giugno 2020 - Miriam Leone e Simone Liberati nella nuova commedia di Emiliano Corapi. Disponibile dal 10 giugno su Amazon Prime Video.

L'amore a domicilio, una volta in gioco non si può più tornare indietro

Massimiliano Carbonaro cinemanews

L'amore a domicilio, una volta in gioco non si può più tornare indietro Viva le commedie italiane che fanno pensare e viva L'amore a domicilio, un film che sembra perfetto per questi tempi strani dettati dal Coronavirus, dal lockdown e dalla Fase 2, perché al centro della storia d'amore tra Miriam Leone e Simone Liberati c'è proprio una donna che è costretta a casa perché agli arresti domiciliari (sentimento che oramai ci è in qualche modo noto). Firmata da Emiliano Corapi, autore anche della sceneggiatura, è disponibile dal 10 giugno su Amazon Prime Video.


Nel descrivere il tema fondamentale del film, Emiliano Corapi ha spiegato che L'amore a domicilio  si regge intorno ad un quesito "se sia meglio lasciarsi andare, rischiando di soffrire, o tenersi alla larga da ogni coinvolgimento, rinunciando però a una parte fondamentale della vita".
Lei è Anna, lui è Renato, come spesso accade l'incontro è casuale e soprattutto improbabile. La ragazza infatti può uscire di casa solo per recarsi all'università a dare gli esami perché è agli arresti domiciliari dopo una rapina non andata a buon fine. L'incontro con un assicuratore gentile e carino che gli darà un passaggio per tornare alla sua abitazione dove è reclusa in compagnia della madre costringerà entrambi a guardare  alla vita con occhi diversi. Perché fino a quel momento Renato è stato bravissimo a sfuggire ad ogni legame affettivo, più per paura che per una reale incapacità di impegnarsi. Ma quella donna intrappolata all'interno delle mura domestiche gli fa pensare che non è in pericolo, che lui ha il controllo e che proprio questa situazione potrebbe aiutarlo a superare tutte le sue insicurezze. Nel mezzo incidenti, incomprensioni e l'ipotesi di un nuovo grande colpo.

Un mix, insomma, di dramma e commedia, dove al goffo Renato sono affidati alcuni momenti irresistibili. Corapi ha anche aggiunto per inquadrare meglio questa commedia così particolare visto che parte da un presupposto molto peculiare visto che uno dei due personaggi è ai domiciliari: “Personaggi pronti a tutto, si muovono, giocando vigliaccamente i propri opportunismi e le proprie debolezze, salvo poi trovarsi a fare i conti con la loro parte migliore, risvegliata proprio da quei sentimenti che pensavano di poter gestire. Nei rapporti, infatti, non ci sono scorciatoie, e una volta che si è deciso di giocare, non è possibile tornare indietro”. Il tutto in una Roma sempre vera e reale.

Ci sono molti motivi per guardare il nuovo film di Corapi che si concede una commedia dopo il thriller apprezzatissimo d'esordio Sulla strada di casa. Intanto il cast che funziona a cominciare da Miriam Leone e Simone Liberati. Insieme a loro troviamo il bravissimo Fabrizio Rongione che con Corapi ha lavorato anche nel precedente film. Quindi si fanno notare Antonio Milo nel ruolo del poliziotto gentile e Anna Ferruzzo nei panni della madre di lei, Silvana. Ma un bravo va anche a tutto il reparto tecnico di grande rilievo ed esperienza a cominciare dal direttore della fotografia, Vladan Radovic a Nicoletta Taranta per i costumi.
   

Altre news e collegamenti a Fabrizio Rongione »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità