Rosa Pietra Stella

Film 2019 | Drammatico, +13 94 min.

Anno2019
GenereDrammatico,
ProduzioneItalia
Durata94 minuti
Regia diMarcello Sannino
AttoriIvana Lotito, Ludovica Nasti, Fabrizio Rongione, Imma Piro .
Uscitagiovedì 27 agosto 2020
TagDa vedere 2019
DistribuzionePFA Films
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,13 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Marcello Sannino. Un film Da vedere 2019 con Ivana Lotito, Ludovica Nasti, Fabrizio Rongione, Imma Piro. Genere Drammatico, - Italia, 2019, durata 94 minuti. Uscita cinema giovedì 27 agosto 2020 distribuito da PFA Films. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,13 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Rosa Pietra Stella tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una madre entra in un giro d'affari poco pulito per il futuro della figlia. In Italia al Box Office Rosa Pietra Stella ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 6,3 mila euro e 2,2 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,13/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,25
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Una piccola storia di sopravvivenza che scommette su un ruvido rapporto madre-figlia.
Recensione di Tommaso Tocci
lunedì 10 febbraio 2020
Recensione di Tommaso Tocci
lunedì 10 febbraio 2020

A Portici, alla periferia di Napoli, Carmela è una giovane madre sola che vive in condizioni precarie, sotto perenne minaccia di sfratto, insieme alla madre e alla figlia undicenne Maria. Scaltra e battagliera, Carmela deve però arrangiarsi come può per sbarcare il lunario ed evitare che i servizi sociali le portino via Maria. Tra lavori occasionali, come quello di hostess, e abboccamenti meno che leciti con un avvocato per procurare permessi di soggiorno agli stranieri, Carmela si fa aiutare come può dalla sorella Nunzia e da Tarek, un uomo algerino dal cuore gentile.

Lontano dalla Napoli classica e poetica, e lontano anche da quella nichilista delle storie di camorra, Rosa Pietra Stella racconta una piccola storia di sopravvivenza quotidiana e proletaria, in una Portici in cui la povertà è un gioco a somma zero e svoltare una giornata vuol dire spesso farne pagare il prezzo a chi sta ancora peggio.

Il regista Marcello Sannino viene dal documentario (Corde, Porta Capuana) e per il suo primo lungometraggio di finzione adotta un impianto tradizionale di osservazione del reale, senza allontanarsi dal canone del dramma sociale ma scommettendo su un rapporto madre-figlia duro e ruvido, che consente alle attrici Ivana Lotito e Ludovica Nasti (la Lila de L'amica geniale) di cercarsi soprattutto attraverso gli sguardi piuttosto che nel normale linguaggio affettivo.

Sotto la cenere delle difficoltà lavorative e relazionali, Carmela è, a suo modo, un tizzone ardente di furia iconoclasta, confessando infine al buon Tarek che, anche se potesse, non vorrebbe sacrificarsi al modello di donna casalinga che la madre e la sorella le rinfacciano. È una carica sovversiva che Sannino lascia bruciare sullo schermo, come efficace combustibile di una storia più ampia. Storia che parla di una città e di un paese in guerra con se stessi, ben rappresentati sullo schermo con un occhio curioso per le location, in esterni quanto in interni, con un forte senso di autenticità.

Non soltanto le istituzioni (poco più di un'altra risorsa da sfruttare, con le false testimonianze per gli incidenti e con le truffe per spillare soldi ai clandestini in cerca di permessi di soggiorno), ma nemmeno i preti e la famiglia possono offrire supporto in questo mondo, in aperto rifiuto degli storici capisaldi della società italiana.

È un peccato però che la contemporaneità più urgente non riesca a far breccia nell'immaginario del nostro cinema, i cui protagonisti rimangono madri ben riconoscibili, sante o peccatrici che siano, mentre le prospettive e le storie umane che le circondano vengono letteralmente derubate e dimenticate. Pur non spingendo al limite la sua radicalità, Rosa Pietra Stella prova se non altro a incorporare un tessuto sociale in trasformazione nella sua elegante sceneggiatura, a firma del regista stesso.

Sei d'accordo con Tommaso Tocci?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 30 agosto 2020
MAURIDAL

  il film di Marcello Sannino è un film coraggioso e tagliente, affronta vari temi intimi, e sociali , in un contesto difficile da definire se di conflitto tra miserie umane e difficoltà economiche, oppure entrambe le condizioni vissute dalle protagoniste,  Carmela, ragazza madre e  la giovanissima figlia Maria  che vivono  tra Napoli e Portici  [...] Vai alla recensione »

venerdì 28 agosto 2020
MAURIDAL

 l film di Marcello Sannino è un film coraggioso e tagliente, affronta vari temi intimi, e sociali , in un contesto difficile da definire se di conflitto tra miserie umane e difficoltà economiche, oppure entrambe le condizioni vissute dalle protagoniste,  Carmela, ragazza madre e  la giovanissima figlia Maria  che vivono  tra Napoli e Portici  e l’immedia [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
sabato 29 agosto 2020
Massimo Causo
Duels.it

Carmela è una donna che non ha alternative, procede come sa e come può nei vicoli del centro antico di Napoli, procurandosi una sopravvivenza che in realtà non basta né a se stessa né alla figlia, Maria. La ragazzina ha undici anni e nutre una determinazione che sembra aver preso dalla madre, indirizzandola però in direzione opposta, verso un bisogno di stabilità che Carmela proprio non sa come darle: [...] Vai alla recensione »

giovedì 27 agosto 2020
Dafne Franceschetti
Sentieri Selvaggi

È strano, di solito quando si pensa a Pasolini si pensa a Roma, a Bologna, al Friuli natale, di certo non a Napoli, ché tra i tanti grandi autori che hanno cantato questa città Pasolini è probabilmente il meno napoletano. Ma forse sarà il mare, il porto, quelle genti da tutto il mondo a riempirne vicoli e vicoletti o l'eco di quella Profezia più attuale che mai a farcelo tornare alla mente alla visione [...] Vai alla recensione »

giovedì 27 agosto 2020
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Carmela vive, a Portici, con madre e figlia undicenne, sotto la minaccia di un imminente sfratto. Non avendo un lavoro fisso, deve barcamenarsi, ogni giorno, per portare a casa qualche soldo e, soprattutto, per evitare che i servizi sociali le portino via la ragazzina. Fa la hostess, procura permessi di soggiorno agli stranieri, non sempre con risultati positivi.

martedì 25 agosto 2020
Mariuccia Ciotta
Film TV

Carmela (Ivana Lotito) è Napoli, riflessa nella sua faccia accesa di occhi fulminanti, bella tra le strade e il lungomare, finalmente teatro di un'avventura fuori dai confini del genere, quasi un thriller. Storia di due "bambine", mamma e figlia, due "amiche geniali" (Ludovica Nasti/Maria era la Lila della serie tv) che fanno resistenza anche estetica.

NEWS
TRAILER
martedì 4 agosto 2020
 

Regia di Marcello Sannino. Un film con Ivana Lotito, Ludovica Nasti, Fabrizio Rongione, Imma Piro. Da giovedì 27 agosto al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
mercoledì 29 luglio 2020
 

La storia di Carmela, che per assicurare un futuro alla figlia si trova invischiata in loschi affari con gli immigrati clandestini che popolano i vicoli del centro antico di Napoli. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati