Gli asteroidi

Film 2017 | Drammatico +13 91 min.

Anno2017
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata91 minuti
Al cinema2 sale cinematografiche
Regia diGermano Maccioni
AttoriPippo Delbono, Chiara Caselli, Riccardo Frascari, Nicolas Balotti, Alessandro Tarabelloni Adriana Barbieri.
Uscitamercoledì 1 novembre 2017
DistribuzioneCinecittà Luce
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,60 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Germano Maccioni. Un film con Pippo Delbono, Chiara Caselli, Riccardo Frascari, Nicolas Balotti, Alessandro Tarabelloni. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2017, durata 91 minuti. Uscita cinema mercoledì 1 novembre 2017 distribuito da Cinecittà Luce. Oggi tra i film al cinema in 2 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,60 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Gli asteroidi
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Una favola calata nella contemporaneità dove tutto, luoghi ed esistenze, sembra soggetto al medesimo sgretolamento.

Consigliato nì!
2,60/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,20
CONSIGLIATO NÌ
Il disagio della provincia nelle vite di tre ragazzi difficili, privi di prospettive.
Recensione di Emanuele Sacchi
venerdì 11 agosto 2017
Recensione di Emanuele Sacchi
venerdì 11 agosto 2017

Pietro ha perso il padre e non si interessa più a nulla. Le uniche compagnie gradite sono quelle di Cosmic, bizzarro amico ossessionato dallo spazio, e di Ivan, che ruba candelabri nelle chiese per conto del sordido Ugo. Nel panorama desolante di una provincia no future e spersonalizzante, Germano Maccioni colloca le vicende di tre ragazzi a cui la buona sorte ha da tempo voltato le spalle. Ivan si dà alla delinquenza, per sentirsi più libero del padre, che dal "posto fisso" è stato reso schiavo; Cosmic nasconde il proprio ritardo mentale sognando asteroidi filosofici e guardando le stelle; Pietro, infine, ha perso il sorriso quando il padre si è tolto la vita.

Non è una novità che il cinema italiano di questo secondo decennio di terzo millennio dedichi la propria attenzione alla provincia e a come il disagio dei giovani che la abitano si faccia insostenibile.

Teatro delle azioni di Pietro, Ivan e Cosmic è l'Emilia-Romagna postindustriale, in cui della gloria operaia che fu restano solo brandelli e detriti, quel poco che è sfuggito alla furia distruttrice della globalizzazione galoppante. Insegne del Pci che non si accendono, o fabbriche di cialde, che del caffè e dell'"italianità" conservano giusto il profumo. Le generazioni dei padri venerano il posto di lavoro anche se ne sono stati schiavi, mentre quelle dei figli non sanno cosa farsene, vista l'assenza di prospettive. Purtroppo i visi puliti dei protagonisti rappresentano il primo tassello mancante di un'operazione che fatica a rendersi credibile, gravata com'è da dialoghi e interpretazioni innaturali, artefatti.

Cosmic, che dovrebbe rappresentare la carta del "matto" nel mazzo in mano a Maccioni, estratta per scombinare script e piani del destino, sciorina citazioni di Kant e utilizza termini che restano prigionieri di una sceneggiatura. Il transfert non scatta mai, la sospensione dell'incredulità è azzerata. Le metafore troppo esili e alcune interpretazioni cariche di overacting fanno il resto, avviando il plot su un'ordinaria vicenda noir, intrisa di retorica da ultimo colpo e priva di sorprese.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 26 ottobre 2017
franzbasa

5 stelle perchè è la mia bassa, perchè le opere prime sono un concetrato di emozioni, perchè ho letto di quale lavoro ci sia stato dietro alla pellicola, perchè mi sono emozionato tanto e non mi capitava da tempo. La prima mezzora di proiezione è complessa perchè viene seminato molto ed è necessario tenere a mente tutti i pezzi, poi piano piano [...] Vai alla recensione »

venerdì 8 settembre 2017
annaliz

Ho avuto il piacere di vedere il film di Germano Maccioni durante il festival Locarno a Roma. Ho apprezzato molto le scelte registiche: personaggi e paesaggi si legano tra loro in un ritratto emozionante dell'adolescenza.Come Asteroidi, senza una meta, i personaggi di Maccioni si muovono nella desolazione di una periferia piatta ed inospitale. Pietro, Ivan e Cosmic, amici da sempre, trascorrono il [...] Vai alla recensione »

martedì 10 ottobre 2017
francesca.montaguti

Gli Asteroidi è un film originale e piacevole. Nonostante la presenza di alcune piccole imperfezioni nel complesso risulta assolutamente godibile: la storia che racconta è ricca di suspance e la messa in scena fluida.Interessante soprattutto il ricorso ad attori protagonisti estremamente giovani, alla loro prima esperienza attoriale. Una scelta che risulta vincente e che conferisce un grado di realismo [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 settembre 2017
enciclopediavera

Un film inaspettato, diverso dalle altre opere di giovani registi che ho visto negli scorsi anni.Il regista cerca di avvicinarsi maggiormente al pubblico con una storia che vuole si farci pensare ma che nello stesso momento ci crea suspance. Ci sono si dei difetti (come il forzato metteresi in connessione costantemente con qualcosa di metafiso) ma credo che la storia scorra bene e ti porta ad un finale [...] Vai alla recensione »

mercoledì 8 novembre 2017
Pedu72

Buone le intenzioni e le premesse, non esaltanti i risultati... L'ambientazione e l'atmosfera surreale promettevano un esito più convincente, ma la recitazione deficitaria di alcuni giovani interpreti e lo sviluppo narrativo a volte zoppicante fanno rimandare a successive auspicabili prove la valutazione del comunque interessante regista.

venerdì 3 novembre 2017
alepex1

Dispiace quando un film italiano delude così le attese, ma il livello di recitazione in questo film, sopratutto nei 3 protagonista è da recita scolastica, e anche la storia has delle incongruenze evidenti

NEWS
TRAILER
mercoledì 9 agosto 2017
 

Una provincia industriale, sconfinata, alienante. Un tempo florida, ora profondamente segnata dalla crisi economica. Provincia di campi allargati e capannoni dismessi, è l'universo in cui gravitano Pietro e il suo amico Ivan, diciannovenni in conflitto [...]

Riccardo Frascari nella parte di Pietro
Nicolas Balotti nella parte di Ivan
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati