Noi e la Giulia

Acquista su Ibs.it   Dvd Noi e la Giulia   Blu-Ray Noi e la Giulia  
Un film di Edoardo Leo. Con Luca Argentero, Edoardo Leo, Claudio Amendola, Anna Foglietta, Stefano Fresi.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+13, durata 115 min. - Italia 2015. - Warner Bros Italia uscita giovedì 19 febbraio 2015. MYMONETRO Noi e la Giulia * * * - - valutazione media: 3,18 su 55 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,18/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Diretto da Edoardo Leo, il film trae spunto dal romanzo di successo "Giulia 1300 e altri miracoli" di Fabio Bartolomei.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Edoardo Leo fa passi avanti nella regia e si conferma cantore di tempi precari e disillusi
Paola Casella     * * 1/2 - -

Diego è un venditore di auto senza più la capacità di costernarsi, Claudio l'ex gestore di una gastronomia che ha chiuso i battenti, Fausto un piazzista televisivo inseguito dai creditori. Li accomuna il sogno di cambiare vita e un identico piano B: aprire un agriturismo - la versione per quarantenni del chiringuito ai tropici. I tre uniscono le forze per completare l'acquisto dell'immobile giusto ma devono subito affrontare mille problemi pratici, da un bagno intasato ai camorristi locali che esigono il pizzo. Nella loro avventura verranno coinvolti anche Sergio, un veterocomunista fermo al '68, ed Elisa, incinta e fuori di testa.
Basandosi sul romanzo "Giulia 1300 e altri miracoli" di Fabio Bartolomei, Edoardo Leo prosegue il suo percorso di regista-autore (oltre che di interprete) e soprattutto di cantore dei nostri tempi precari e disillusi. Chi un giorno vorrà ricordare quest'epoca dovrà confrontarsi con la sua filmografia, tanto dietro quanto davanti la cinepresa. Questa volta però il racconto è meno a fuoco di La mossa del pinguino e meno spassoso di Smetto quando voglio (per ricordare due dei film recenti che lo vedono coinvolto e il cui successo si intende bissare).
Noi e la Giulia fatica ad acquisire un suo ritmo comico, complice anche un cast che funziona individualmente ma non coralmente: Leo è centrato nel ruolo del coatto fascistone, Anna Foglietta efficace nei panni (insufficienti a coprire il pancione) della sbullonata di buon cuore e Luca Argentero recupera finalmente il suo accento torinese, che lo fa uscire dalla trappola della dizione asettica di tante sue interpretazioni precedenti. Ma viene a mancare, per chi guarda, il lavoro di squadra, quell'alchimia fatta di improvvisazioni e non sequitur che vanno da sempre ad arricchire il filone della commedia all'italiana, in particolare quella alla I soliti ignoti, in cui un gruppetto di sfigati unisce le forze per fare il colpo del secolo e invece si caccia nei guai.
Per parafrasare una battuta del film, a Noi e la Giulia mancano le armi giuste per sfondare: battute al vetriolo, interazioni veloci fra attori troppo diversi per funzionare all'unisono, svolte narrative deliranti. Ed è un vero peccato, sia perché il percorso autoriale di Leo merita grande attenzione, sia perché la nota giusta del racconto viene toccata in una scena, ma solo una: quella in cui i membri del gruppo fanno outing dichiarandosi falliti, e si riprendendo il diritto di rivendicare il fallimento come qualcosa non di cui vergognarsi, ma su cui al contrario costruire.
Anche la regia di Leo fa passi avanti, azzardando angolazioni di ripresa originali, giochi di sovrapposizioni e ralenti. Ma, forse a causa del forte condizionamento produttivo che la IIF di Fulvio Lucisano impone ai suoi prodotti, Leo privilegia la macchina narrativa, mostrandone troppo scopertamente gli ingranaggi, alla scelta di momenti che da soli raccontano una storia. E il cinema si nutre di quegli istanti di rivelazione, di cui Leo è perfettamente capace, se lasciato a briglia sciolta.

Incassi Noi e la Giulia
Primo Weekend Italia: € 1.237.000
Incasso Totale* Italia: € 4.031.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 20 settembre 2015
Sei d'accordo con la recensione di Paola Casella?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
25%
No
75%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Noi e la Giulia

premi
nomination
Sabaudia
3
0
Nastri d'Argento
2
0
Globi d'oro
1
1
David di Donatello
2
7
* * * * -

Una bella commedia all'italiana

martedì 24 febbraio 2015 di giorgio47

Uscire dal cinema, tra l'altro abbastanza pieno alle 14 di un giorno lavorativo, con il piacere di aver visto un buon film italiano, non capita spesso. Diciamo subito che non stiamo parlando del capolavoro dell'anno ma di un ottima pellicola che, nella sana tradizione della commedia all'italiana che ha reso famoso il nostro cinema nel mondo, ti diverte ma nello stesso tempo ti fa fare qualche riflessione sul nostro presente e sul nostro Paese. Insomma come avveniva una volta con il nostro cinema. continua »

* * * * -

Se di camorra si puo'...sorridere!

lunedì 23 febbraio 2015 di nicolagiak

FILM ESTREMAMENTE INTERESSANTE E PIACEVOLE. ACCANTO ALLA SIMPATICA DESCRIZIONE DI VITE TROPPO SPESSO IMPRIGIONATE IN GABBIE CHE ARTIFICIALMENTE NOI STESSI COSTRUIAMO E SCANDITE DA "OROLOGI" LE CUI LANCETTE FANNO DIMENTICARE I PIACERI ED I VALORI DELLA VITA QUOTIDIANA,IL FILM DESCRIVE LA STORIA DI CINQUE VITE CHE, PER VICISSITUDINI VARIE, FINISCONO PER INCONCROCIARSI ED INTRECCIARSI, SINO A DIVENIRE UNA GRANDE E FORTE "MACCHINA DA GUERRA". UN GRUPPO COSì COESO DA METTERE IN ARDUA DIFFICOLTA' continua »

* * - - -

Una giulia un po' ingolfata

sabato 21 febbraio 2015 di Eusebio Abbondanza

“Non ho mai girato un primo piano nella mia vita”, affermava orgoglioso Monicelli negli ultimi anni della sua vita. Ed era una rivendicazione del rigore che aveva sempre contraddistinto il suo stile, anche se ben pochi critici se ne erano accorti. Rigore che intesseva anche le sue commedie, che si fermavano sempre un passo prima di scivolare nella facile melassa, sempre attente a non solleticare i sentimenti più facili e più bassi. Sebbene Leo sia un regista capace, continua »

* * * - -

Divertente e piacevole

lunedì 23 febbraio 2015 di Flaw54

Una commedia fresca e divertente senza volgarità! Edoardo Leo si conferma un personaggio nuovo nel nostro panorama cinematografico e il film si segue con allegria e spensieratezza. Bene in parte tutti gli attori che sembrano divertirsi davvero sulla scena. Apprezzabile anche la conclusione che ridà dignità agli sconfitti e ricorda in un'ottica rovesciata la conclusione d "i una storia semplice" di E. Greco con Massimo Ghini fermo sulla volvo. continua »

Diego
"Nasciamo con le mani piene, per questo da neonati stringiamo i pugni, perchè abbiamo i doni più meravigliosi che possiamo desiderare.. l'innocenza, la curiosità, la voglia di vivere! Poi però veniamo allevati nel timore di Dio, quindi non possiamo farcene una colpa se poi abbiamo timore anche di tutto il resto! Siamo cresciuti col mito del posto fisso, la carriera, il successo, per questo ci sentiamo sempre poveri ed inadeguati, stiamo scappando perchè non ci hanno dato le armi buone per resistere, e quando scopriamo che la nostra squadra del cuore non ci ricambia, che la nostra amica banca si ricorda di noi solo quando andiamo in rosso, che il lavoro della nostra vita la nostra vita la vuole tutta... ci sentiamo sconfitti! Ci sarebbe bastato poco, tipo avere dei sogni davvero nostri, partoriti dalle nostre ambizioni e non dalla sala riunioni di una multinazionale. Devo imparare a richiudere i pugni, come da neonati, per tenere stretta in mano la nostra vita...
Adesso saremmo un gruppo di normalissimi esseri umani, che se la fanno sotto dalla paura, ma hanno le palle per girare la macchina e tornare indietro... invece noi siamo fermi qui, insieme, noi e la Giulia, però chissà la nostra storia non è ancora finita! Questa giornata poi... è appena iniziata!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Elisa
"Ma perchè impossibile? Ma perchè non provi a vedere le cose diverse da quello che sono? Questo vino per esempio, fa schifo comunque, ma quanto è più bello berlo così…"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Fausto
"Gli ideali, i valori, poi arrivi a quarant'anni e scopri che i mejo amici tuoi sono un negro, un camorrista, un comunista e du sfigati, ma che è 'na barzelletta?"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Noi e la Giulia

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 25 giugno 2015

Cover Dvd Noi e la Giulia A partire da giovedì 25 giugno 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Noi e la Giulia di Edoardo Leo con Luca Argentero, Edoardo Leo, Claudio Amendola, Anna Foglietta. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Noi e la Giulia (Blu-ray) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Noi e la Giulia

APPROFONDIMENTI | Il successo di Noi e la Giulia e la neo-commedia italiana.

Edoardo leo

mercoledì 4 marzo 2015 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Edoardo Leo Il successo di Noi e la Giulia, opera terza di Edoardo Leo regista (e anche interprete) dopo l'esordio 18 anni dopo (2010) e Buongiorno papà (2013), offre qualche ulteriore spunto di riflessione sulla neo-commedia italiana. Quella i cui destini sono dal 2006 (anno d'uscita in sala di Notte prima degli esami) in mano al Brizz Pack, l'ensemble di creativi di cui fanno parte, oltre al "capo" Fausto Brizzi, Luca Lucini, Massimiliano Bruno e, forse soprattutto, Luca Miniero e Paolo Genovese. Continua

   

VIDEO | La video intervista ai protagonisti del film.

Edoardo leo svela il suo piano b

venerdì 20 febbraio 2015 - a cura della redazione

Noi e la Giulia, Edoardo Leo svela il suo piano B Diego è un venditore di auto senza più la capacità di costernarsi, Claudio l'ex gestore di una gastronomia che ha chiuso i battenti, Fausto un piazzista televisivo inseguito dai creditori. Li accomuna il sogno di cambiare vita e un identico piano B: aprire un agriturismo - la versione per quarantenni del chiringuito ai tropici. I tre uniscono le forze per completare l'acquisto dell'immobile giusto ma devono subito affrontare mille problemi pratici, da un bagno intasato ai camorristi locali che esigono il pizzo.

   

Quel manipolo di "soliti ignoti" a bordo della mitica Giulia

di Paolo D'Agostini La Repubblica

L'attore, sceneggiatore e regista romano Edoardo Leo (42 anni) si conferma come risorsa della nuova commedia italiana. Merito anche suo il buon esito di Smetto quando voglio . Un manipolo di quattro disgraziati - tema molto caro alla nostra commedia: archetipo I soliti ignoti - compra una masseria malandata in una pericolosa terra campana per farne un agriturismo. Il manipolo si rinforza con l'aggiunta di un bracciante ghanese che a casa sua era un "principe guerriero", di una ragazza sciroccata, e di un camorrista da strapazzo: sua la Giulia 1300, fonte del titolo e di una bella trovata intorno alla quale tutto ruota. »

Si ride col boss e i tre falliti

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Simpatica anche se scombinata e troppo lunga, commedia surreale, quasi parente di Smetto quando voglio. Tre falliti (Edoardo Leo, Luca Argentero e Stefano Presi) comprano un vecchio casale per farne un agriturismo. Presto sono raggiunti dal sindacalista rosso Claudio Amendola e dalla svampita Anna Foglietta. Tutto bene? No, perché si presenta il carnorrista Carlo Buccirosso (il migliore in campo) a pretendere il pizzo. Si ride con inattesa parsimonia. Da Il Giornale, 19 febbraio 2015 »

Quattro falliti contro la camorra: Edoardo Leo fa centro

di Francesco Alò Il Messaggero

Quattro quarantenni falliti (precisino represso, coatto razzista, debole ipocondriaco, comunista anacronistico) acquistano casale in campagna per trasformarlo in agriturismo. Il primo vendeva macchine ed era sempre costernato (Argentero), il secondo piazzava patacche in tv e si credeva amico di Tom Cruise (Leo), il terzo ha portato al fiasco lo storico alimentari di famiglia attivo dal 1910 (Fresi) mentre il quarto (Amendola) occupava le case con gli sfrattati rimpiangendo ancora Enrico Berlinguer. »

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Tre 40enni falliti, il bacchettone Luca Argentero, l'imbonitore tv truffaldino Edoardo Leo e lo sfigato Stefano Fresi, mollano tutto e decidono di acquistare un casale e aprirvi un agriturismo: della partita saranno il kompagno 50enne Claudio Amendola e la giovane incinta e schizzata Anna Foglietta, ma c'è spazio d'azione anche per la camorra, che arriva a chiedere il pizzo sulla vecchia Giulia 1300 di Carlo Buccirosso... Dal romanzo di Fabio Bartolomei, l'opera terza di Edoardo Leo è la migliore commedia italiana del 2015, se non della stagione: nulla di eclatante, sia chiaro, ma interpretazioni (Buccirosso è superbo), ritmo (ma 20 minuti in meno avrebbero giovato) e "la morale della favola", ovvero l'elegia scanzonata di rischio, coraggio e libera intrapresa nell'Italia sdraiata e bambocciona, mettono nel motore della Giulia cavalli inediti per il nostro cinemino. »

Noi e la Giulia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | giorgio47
  2° | nicolagiak
  3° | flaw54
  4° | giuseppe del sole
  5° | nino pell.
  6° | sabrina lanzillotti
  7° | intothewild4ever
  8° | flyanto
  9° | gommaflex28
10° | liuk!
11° | antonietta dambrosio
12° | antonietta dambrosio
13° | dromex
14° | enzo70
15° | onufrio
16° | cesare cesare
17° | m.barenghi
18° | eusebio abbondanza
Sabaudia (3)
Nastri d'Argento (2)
Globi d'oro (2)
David di Donatello (9)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 19 febbraio 2015
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità