Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate  
Un film di Peter Jackson. Con Ian McKellen, Martin Freeman, Richard Armitage, Evangeline Lilly, Lee Pace.
continua»
Titolo originale The Hobbit: The Battle of Five Armies. Fantastico, Ratings: Kids+13, durata 144 min. - USA, Nuova Zelanda 2014. - Warner Bros Italia uscita mercoledì 17 dicembre 2014. MYMONETRO Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate * * * - - valutazione media: 3,31 su 23 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,31/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Tratto dal libro "Lo Hobbit", il film è il terzo capitolo della trilogia diretta dal maestro del fantasy cinematografico Peter Jackson.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer Cinema
primo piano
Nell'ultimo capitolo de Lo Hobbit forte unità narrativa con gli altri film e ritmo sincopato
Gabriele Niola     * * 1/2 - -

Smaug ha deciso di scatenarsi dando fuoco a Pontelagolungo e ai suoi abitanti. Mentre i nani, inermi, guardano la scena dalla montagna, in un delirio di fughe disperate solo Bard decide di combattere il drago riuscendo in extremis a penetrare l'unico punto scoperto della sua dura scorza con una sola grande freccia. Sconfitta la creatura si apre uno scenario ancora più truce: la montagna è libera e il tesoro dei nani incustodito, la notizia si sparge in fretta e, vista la bramosia di Thorin nel tenere l'oro per sè, alle porte si prepara un conflitto tra l'esercito degli elfi e degli uomini (desiderosi di vedere rispettata la promessa fattagli dal nano ora "re sotto la montagna"), quello dei nani accorsi a difendere il loro simile e il grande nemico di Thorin, desideroso d'oro e vendetta. In mezzo a tutto ciò Bilbo ha rubato la bramata Arkengemma e deve decidere che farne.
Parte con un enjambement narrativo il terzo ed ultimo capitolo di Lo Hobbit, riprendendo per una breve introduzione (finita prima ancora della comparsa del titolo) gli eventi durante i quali Peter Jackson era andato a capo al termine del capitolo precedente, ovvero la furia del drago Smaug. È una delle trovate di adattamento più efficaci del film, gli dona da subito un ritmo sincopato e conferma la forte unità narrativa che questa serie di tre film vuole avere.
Tuttavia da quel momento in poi il resto di La battaglia delle cinque armate è molto fedele al suo titolo e preferisce l'estesa e spesso noiosa rappresentazione dei conflitti tra diversi eserciti ai molti altri spunti che la parte terminale del libro originale offriva. Dopo che per 5 film abbiamo visto diversi re all'opera e diversi umani sudare per guadagnare il proprio ritorno a quella carica (Aragorn prima e Bard qui), ora Peter Jackson vuole mettere sotto i riflettori proprio i conflitti di re e condottieri (veri protagonisti della storia), divisi tra chi insegue ossessioni personali e chi pensa al benessere del proprio popolo. Se già in La desolazione di Smaug era possibile notare quanto la leggerezza del romanzo da cui tutto parte venisse appesantita per avvicinare questa trilogia a quell'altra, tratta dal più noto volumone di Tolkien, in questo la trasformazione è quasi completa, così anche i piccoli inserti di umorismo o le facezie più semplici, che dovrebbero segnare la differenza tra i due racconti, sembrano forzate, meccaniche e mal amalgamate con il resto.
Nella volontà di creare più di un ponte narrativo con Il signore degli anelli questo film finale di Lo Hobbit introduce personaggi e tematiche, anticipa eventi e prepara alla grandezza degli scontri in un lungo ripetersi di nomi (sia di luoghi che di persone) e luccicar di sguardi. Nel chiudere il viaggio di Bilbo Baggins Peter Jackson sceglie infatti la grande epica, ne allarga il respiro e vi inserisce molte invenzioni (più che in qualsiasi altro film), all'insegna di una serie di conflitti titanici tra eterni nemici e grandi poteri, di storie d'amore molto convenzionali e sentimenti sbandierati. Il risultato purtroppo è che una serie di film che è stata in grado di cambiare nel corso degli anni 2000 molto di quello che si pensava dovessero essere i blockbuster, finisce con le più tipiche dichiarazioni d'amore smielate, domande retoriche e svelamenti banali.
Rimane così schiacciato uno dei temi più presenti nell'opera tolkeniana che l'adattamento filmico di Il signore degli anelli rispettava molto, l'idea che le cose più piccole, gli elementi più trascurabili e le persone meno in vista possano essere le più importanti, che la storia la facciano più gli anelli di semplice fattura, cui nessuno dà importanza, o i piccoli uomini di cui tutti si prendono gioco che i grandi condottieri.

Sei d'accordo con la recensione di Gabriele Niola?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
31%
No
69%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Addio, terra di mezzo!

venerdì 19 dicembre 2014 di ClaudioFedele93

Fa uno strano effetto entrare in sala e vedere l'ultimo capitolo de Lo Hobbit, vuoi per il grande eco di cui ha goduto la saga in passato e adesso, vuoi le per aspettative (in parte ridimensionate dalla maggior parte della critica e da chi si è immedesimato nell'arduo compito di fare il critico per l'occasione), vuoi anche per una certa emotività ed infine per il fatto di cui bisogna ormai prendere coscienza: La Terra di Mezzo ci saluta attraverso Jackson e il lascito continua »

* * * * -

Un capolavoro visivamente perfetto

giovedì 18 dicembre 2014 di berry185

Sono passati 10 anni dalla conclusione del signore degli anelli e lo splendido il ritorno del re e in questo ultimo capitolo della nuova trilogia dello hobbit in qualche modo Peter Jackson cerca di ricalcare il plot di quel capolavoro, riuscendoci pero in parte. Il film inizia dalla conclusione del secondo: la furia di Smaug su pontelagolungo. La scena è davvero visivamente stupenda con il grande drago sputafuoco che si accanisce sulla citta inerme di fronte a contanta potenza, solo il coraggioso continua »

* * * * -

La terra di mezzo porge un ultimo saluto

giovedì 18 dicembre 2014 di GabryHope95

Non neghiamolo:chi piú chi meno ma tutti siamo cresciuti insieme alla terra di mezzo,fra mille razze,magie e paesaggi incantevol;con l'ultimo capitolo de Lo Hobbit quella terra magica ci porge un ultimo ed emozionante saluto. Gli abitanti di Pontelagolungo dopo essere stati vittime della rabbia di fuoco del terribile drago Smaug,cercano rifugio nella montagna solitaria nella speranza di potersi ricostruire -con l'oro che ella contiene -una nuova vita.Thorin però,autoproclamatosi continua »

* * * * -

Capitolo conclusivo dell'avventura di un hobbit

giovedì 18 dicembre 2014 di Davy_Campo

Ecco il capitolo conclusivo sulla Terra di Mezzo by Peter Jackson!! Dopo la non completa soddisfazione del secondo capitolo della trilogia, La Desolazione di Smaug, posso quasi confermare la mia soddisfazione per La Battaglia delle 5 Armate. Quasi perchè, come al solito, la pellicola rende davvero di più dopo aver visionato la versione Extended Edition, che, soprattutto in questo terzo capitolo, ne sente forte necessità.. a breve spiegherò il perchè secondo il mio parere. Il film parte in quinta continua »

Frodo
Sento puzza di frode
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

SOUNDTRACK | Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 9 dicembre 2014

Cover CD Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate A partire da martedì 9 dicembre 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate del regista. Peter Jackson Distribuita da Universal Classic. Su internet il cd Lo Hobbit. La battaglia delle cinque armate (The Hobbit. The Battle of the Five Armies) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Sono inoltre disponibili altre colonne sonore del film. altre versioni »
Prezzo: 21,50 €
Prezzo di listino: 24,30 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate

BIZ

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Tre film per Lo Hobbit

martedì 31 luglio 2012 - Robert Bernocchi

Dopo settimane di speculazioni, le voci e le ipotesi sono diventate realtà. L'adattamento de "Lo Hobbit" darà infatti vita a tre film e non due come previsto originariamente. Lo ha confermato lo stesso Peter Jackson, dopo aver accennato a questa possibilità durante il Comic-Con. Da una parte, va detto che tra il materiale adattato da Jackson e compagnia ci sono anche le appendici de "Il Signore degli Anelli", che raccontano tante vicende che collegano "Lo Hobbit" alla trilogia dell'Anello. D'altro canto, a differenza del suo successore, "Lo Hobbit" è un libro più leggero e meno epico, che già non convinceva del tutto in due film, figuriamoci tre. continua »

   

La Terra di mezzo è uno spettacolo fastoso con un po' di noia

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Cercando di rigare dritto senza lasciarsi distrarre dal significato che ha assunto - povero Tolkien - l'espressione "terra di mezzo", eccoci al compimento della più monumentale delle saghe cinematografiche. Interamente realizzata da Peter Jackson: prima i tre film del Signore degli anelli e poi i tre dello Hobbit. L'azione del secondo precede quella del primo: come è accaduto con Guerre stellari, vediamo un prequel. Senza addentrarci nella selva di mitologie e personaggi (che in gran parte ritroviamo, con gli stessi interpreti) diremo che Umani, Nani e Elfi, dopo una devastante prova imposta dall'ira del Drago Smaug, si ritrovano raccolti intorno a Erebor o Montagna Solitaria alle prese con un dilemma. »

Lo Hobbit, esplosione d'arte e fantasia

di Alessandra Levantesi La Stampa

Con La battaglia delle cinque armate l'avventura di The Hobbit si conclude; e subito verrebbe voglia di tirare le somme sulla cine-trilogia, rivedendo i film uno via l'altro come fossero gli atti di un'opera. Ma per il momento a imporsi all'attenzione è questo capitolo finale che traspone in 144 minuti di pellicola un centinaio scarso di pagine, introducendo cupi, epici risvolti appena sfiorati da J.R.R. Tolkien. Il quale, tuttavia, nell'ottobre 1937 - all'indomani della pubblicazione di The Hobbit e in procinto di iniziare Il signore degli anelli - scriveva: «Credo che, sebbene relegata ai confini, la presenza del terribile sia ciò che conferisce a questo mondo la sua fantasticata verosimiglianza». »

Una battaglia che toglie il fiato

di Alice Sforza Il Giornale

Sauron ha mandato migliaia di Orchi per conquistare la Montagna Solitaria, mentre il re dei nani, Thorin, chiuso nella fortezza, è ossessionato dal recupero dell'Arkengemma. Ciò sta per provocare una guerra contro Elfi e Umani. Riuscirà Bilbo a farlo rinsavire in tempo, per evitare la minaccia degli Orchi? Azione e ritmo frenetico sono gli ingredienti vincenti dell'ultimo atto della trilogia. Con l'attacco iniziale del drago Smaug che, in 3D, è da togliere il fiato. Da Il Giornale, 18 dicembre »

Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | claudiofedele93
  2° | gabryhope95
  3° | berry185
  4° | davy_campo
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Facebook
Twitter
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità