La prima neve

Acquista su Ibs.it   Dvd La prima neve   Blu-Ray La prima neve  
Un film di Andrea Segre. Con Jean-Christophe Folly, Matteo Marchel, Anita Caprioli, Peter Mitterrutzner, Giuseppe Battiston.
continua»
Drammatico, durata 105 min. - Italia 2013. - Parthénos uscita giovedì 17 ottobre 2013. MYMONETRO La prima neve * * * - - valutazione media: 3,34 su 29 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,34/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
La storia segue l'intrecciarsi delle vicende di un ragazzo di undici anni, sua madre e un ragazzo libico.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Al suo secondo film Andrea Segre continua efficacemente la sua personale ricerca sul rapporto tra esseri umani e luoghi
Giancarlo Zappoli     * * * 1/2 -

Pergine, piccolo paese del Trentino ai piedi della Val de Mocheni. E' lì che è arrivato Dani, fuggito dal Togo e poi nuovamente costretto a fuggire dalla Libia in fiamme. Dani ha una figlia piccola (che gli ricorda troppo la moglie morta per volerle davvero bene) e una meta: Parigi. In montagna, dove ha trovato lavoro presso un anziano apicoltore, fa la conoscenza di Michele, un bambino che soffre ancora per la perdita improvvisa del padre.
Andrea Segre prosegue con questo suo secondo film di finzione dopo Io sono Li la personale ricerca del rapporto tra gli esseri umani e i luoghi che ne ospitano le vicende sia che vi appartengano dalla nascita sia che vi siano giunti per i rovesci della sorte.
Come Shun Li Dani è arrivato in un'Italia di cui non conosce le tradizioni ma, a differenza della donna cinese, non subisce le offese del razzismo strisciante. Perché questo film di Segre non vuole ripercorrere le orme dell'opera precedente. Dani l'emarginazione ce l'ha dentro come il piccolo Michele ed è data dal dolore profondissimo di una perdita, di un lutto che sembra impossibile elaborare. Hanno a fianco persone che vorrebbero aiutarli (l'anziano apicoltore per l'uno,la madre per l'altro) ma è come se avessero eretto un muro a difesa della loro sofferenza. Il bosco finisce così per diventare non il luogo fiabesco dove incontrare pericolosi lupi (qui semmai a fare danni è un orso) ma lo spazio, tra luci ed ombre, dove trovare una solitudine che può farsi cammino comune. "Le cose che hanno lo stesso odore debbono stare insieme" dice il vecchio a proposito di legno e miele. Dani e Michele sono impregnati dello stesso odore della deprivazione che li porta a pensare di non essere più capaci di amare coloro che hanno invece più bisogno di loro. Potrebbero avere entrambi bisogno di quella prima neve che offra una nuova visione del mondo, esteriore ed interiore.
Massimo Troisi, dopo il successo di Ricomincio da tre affermava, con la saggezza che lo contraddistingueva, di non voler fare il secondo film ma di voler passare direttamente al terzo. Perché una regola non scritta del cinema di finzione dice che se la prima opera è venuta bene la seconda non sarà altrettanto valida. La prima neve costituisce una delle rare eccezioni alla regola.

Incassi La prima neve
Primo Weekend Italia: € 92.000
Incasso Totale* Italia: € 418.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 10 novembre 2013
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
69%
No
31%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination La prima neve

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
1
* * * * -

Forse con la prima nave tutto può cambiare....

martedì 22 ottobre 2013 di Flyanto

 Film in cui si racconta di un ragazzino di undici anni, rimasto orfano del padre, che vive con la madre ed il nonno in un paesino montano delle Dolomiti e che intreccia un bel rapporto di amicizia con un immigrato di colore, scappato dalla Libia dove imperseverava la guerra. Entrambi sono stati privati di cari affetti:  il ragazzino, di nome Michele, appunto, del padre e l'uomo di colore della moglie, morta nel corso della traversata dopo aver dato alla luce una bimba, di cui peraltro continua »

* * * * -

Come piacciono a me

martedì 14 gennaio 2014 di kimkiduk

Che bello questo secondo film di Segre. Rischioso perchè fare il secondo con tematiche simili al primo è facile perdersi. Non succede a Segre, anzi il film non è come Io Sono Li, ma diverso, caldo, familiare, dolce, intelligente e soprattutto senza una parola retorica in più. Per questo dico finalmente un film come piace a me, che dice mille cose, fa pensare a mille altre e non ne dice una lui. Ti fa solo pensare. Solo per modo di dire, come se pensare fosse facile, ma continua »

* * * * -

Quel che si dice un gioiello tra le montagne

mercoledì 6 novembre 2013 di Siebenzwerg

Film perfetto nella sua semplicità. Il regista segue con partecipazione per l'intero il film i protagonisti, interpretati benissimo, con tutta la difficoltà di imitare il dialetto delle valli trentine che appesantisce solo un po' la loro spontaneità. Spicca tra tutti Michele, il giovanissimo, toccante, Matteo Marchel, che spero proprio di rivedere presto sullo schermo. J.Christophe Folly è una cosa a parte con la sua tragedia personale nel ruolo dell'immigrato. continua »

* * * * -

Un grande dolore

venerdì 14 marzo 2014 di rampante

Un luogo fiabesco, un piccolo villaggio di montagna sulle Alpi del Trentino popolato da gente semplice legata alle tradizioni, una natura bella e struggente ma anche minacciosa. Qui un gruppo di profughi e rifugiati africani hanno trovato una sistemazione provvisoria in attesa del permesso di soggiorno o riconoscimento di asilo Tra loro Dani, un rifugiato arrivato dal Togo via Libia, ha perso la moglie dopo l'arrivo in Italia ed ha con sé sua figlia Fatou di neanchè un anno Dani continua »

Michele
Lo sapete che in Africa le mosche mangiano i leoni
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Pietro
"La legna raccolta scalda tre volte: quando la tagli, quando la porti a casa e quando la bruci"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Dani
aiutami a dimenticare Layla
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film La prima neve oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | La prima neve

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 24 marzo 2015

Cover Dvd La prima neve A partire da martedì 24 marzo 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La prima neve di Andrea Segre con Anita Caprioli, Jean-Christophe Folly, Matteo Marchel, Giuseppe Battiston. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet prima neve (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film La prima neve

APPROFONDIMENTI | Un cineasta che riflette su uno dei nervi scoperti della contemporaneità.

Andrea segre

mercoledì 16 ottobre 2013 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Andrea Segre Dei cineasti (ma vale anche per gli scrittori) che scelgono di girare sempre intorno al medesimo argomento è bene diffidare. Il rischio è che antepongano il "contenuto" al resto, senza un'idea di estetica. Quando però si incontrano autori capaci di riflettere con tenacia creativa su uno dei nervi scoperti della contemporaneità, trasformando il tema con la T maiuscola anche in occasione di sperimentazione del linguaggio, non si può non restare fermi in ascolto. È il caso di Andrea Segre, classe 1976, e del suo cinema irrequieto, in bilico tra tensione documentaristica e narrazione della realtà attraverso la finzione, con la costante appunto del nucleo tematico.

   

NEWS | Il concorso si chiude con Es-stouh (Les Terrasses).

L'algeria di allouache

venerdì 6 settembre 2013 - Annalice Furfari

Venezia 70, l'Algeria di Allouache Grande soddisfazione alla Mostra del Cinema di Venezia, ieri, per Sacro GRA di Gianfranco Rosi. Per la prima volta, nella lunga storia del festival, un documentario italiano partecipa in concorso. Già questo è un ottimo risultato, ma lo è ancor di più l'apprezzamento della critica e del pubblico. "Essere in concorso - ha affermato il regista in conferenza stampa - è già una vittoria per il cinema documentario, per quanto io abbia sempre cercato di non fare grandi distinzioni tra i generi. Il fatto, però, che questa distinzione venga superata dalla Mostra e dal suo direttore mi sembra molto importante".

   

NEWS | 11 lungometraggi di Orizzonti e 3 lungometraggi di Biennale College - Cinema.

Il ricco programma della sala web

mercoledì 14 agosto 2013 - a cura della redazione

Venezia 70., il ricco programma della sala web 11 lungometraggi della sezione Orizzonti e 3 lungometraggi della novità Biennale College - Cinema rappresentano il ricco programma della Sala Web della 70. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. I film saranno disponibili in tutto il mondo per la visione in streaming in contemporanea con le proiezioni ufficiali al Lido (28 agosto - 7 settembre 2013). La Sala Web della Mostra di Venezia ha una platea con una capienza per ogni visione di 500 posti. La proiezione sarà unica per ognuno dei film previsti e sarà collocata su un sito protetto, gestito da Festival Scope per conto della Mostra di Venezia.

   

La natura di Segre bella e struggente ma anche minacciosa

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Andrea Segre ha realizzato documentari prima di debuttare nella finzione con il notevolissimo Io sono Li. Ora la sua opera seconda La prima neve torna, ancora come nel primo film con modalità originali, indirette, a investire il tema dell'immigrazione e dell'integrazione. Siamo in una valle alpina dove hanno trovato provvisoria sistemazione profughi e rifugiati africani in attesa di permesso o del riconoscimento di asilo. Tra loro Dani, arrivato dal Togo via Libia, drammaticamente. Ha con sé sua figlia di neanche un anno Fatou ma non la madre, sua moglie Layla. »

Segre, affetti in chiaroscuro

di Valerio Caprara Il Mattino

Già apprezzato - non solo dai soliti chierici - per «Io sono Li», Andrea Segre propone un altro esemplare del proprio cinema intenso, sorvegliato e sottilmente allarmato, «La prima neve». Non a caso ex documentarista, il regista gestisce senza enfatizzare il coté sociologico del racconto, preferendo affidare alla vibratile presa sull'ambiente e il paesaggio il compito di tramandare l'azione (minima) e le sensibilità (grande) dei personaggi. L'immigrato Dani vive in una casa d'accoglienza nel Trentino ed è schiacciato da un aspro senso di perdita, d'assenza; l'unico suo interlocutore, in questo stato psicologicamente comatoso che, dunque, è più poetico che politico, appare l'undicenne Michele anch'esso segnato dalla morte prematura del padre. »

Lo sguardo di Segre sull'Italia più segreta

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Al secondo film Andrea Segre conferma le sue doti. Scelte chiare, stile limpido, attenzione ai palpiti più segreti dei personaggi. I suoi documentari (Mare chiuso, Indebito, etc.) scavano nelle zone d'ombra delle emergenze conclamate Grecia, migranti). I film di finzione prolungano poeticamente traiettorie e destini delle figure intraviste nei docu, tessendo insoliti amori. Io sono Li esplorava la laguna di Venezia. La prima neve ci porta nei boschi della Val dei Camoni, in Trentino, dove le vite di un rifugiato proveniente dal Togo con figlioletta al seguito, e quella di un ragazzino del posto segnato dalla perdita del padre, si intrecciano seguendo tracciati sinuosi e mai ovvi. »

Il bambino ribelle e il profugo

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Lacrimevole dramma familiare, che arranca tra le montagne del Trentino (la valle dei Mocheni) mescolando un triste vicenda familiare con la tragedia dell'immigrazione. Il ribelle Michele, dieci anni, vive con la malinconica mamma e il nonno apicoltore. Il ragazzino diventerà amico del giovane lavorante Dani, fuggito dal Togo. Ben tre i vedovi, uno troppo vecchio per essere inconsolabile come gli altri due. Per la cronaca: la neve del titolo arriva dopo un'ora e mezzo. Da Il Giornale, 17 ottobre »

La prima neve | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | flyanto
  2° | kimkiduk
  3° | siebenzwerg
  4° | angelo umana
  5° | rampante
  6° | vecchiomio
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 17 ottobre 2013
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità