La città ideale

Acquista su Ibs.it   Dvd La città ideale   Blu-Ray La città ideale  
Un film di Luigi Lo Cascio. Con Luigi Lo Cascio, Catrinel Marlon, Luigi Maria Burruano, Massimo Foschi, Alfonso Santagata.
continua»
Drammatico, durata 105 min. - Italia 2012. - Cinecittà Luce uscita giovedì 11 aprile 2013. MYMONETRO La città ideale * * * - - valutazione media: 3,20 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,20/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
Il fervente ecologista Michele Grassadonia si trasferisce a Siena, convinto di trovarsi nella città ideale. Una serie di drammatiche circostanze lo porterà a ricredersi.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
L'esordio alla regia importante e maturo di Lo Cascio
Marzia Gandolfi     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Michele Grassadonia è un ecologista sensibile e integralista. Architetto palermitano, ha lasciato la Sicilia per la Toscana, dove abita quella che lui considera la città ideale, Siena. Inviso ai colleghi, vive solo in un appartamento spartano, dove sperimenta energie alternative. Una sera di pioggia tampona un'ombra e finisce contro un'automobile parcheggiata. Qualche chilometro dopo rinviene il corpo di un uomo riverso sull'asfalto. Chiamati i soccorsi, viene interrogato dalla polizia stradale sull'accaduto. La macchina ammaccata e alcune sfortunate circostanze, convincono gli agenti della colpevolezza del Grassadonia, che da soccorritore diventa indagato. È l'inizio di un'avventura paradossale e di una ricerca angosciata della verità.
Si respira l'aria di impegno civile del cinema di Francesco Rosi e l'indignazione e la tensione morale di Leonardo Sciascia nell'opera prima di Luigi Lo Cascio, attore autore che, alla maniera del personaggio che lo ha reso celebre (il Peppino Impastato di Marco Tullio Giordana), sogna di cambiare il mondo e di renderlo meno ingiusto e più pulito. Per questa ragione scrive e interpreta Michele Grassadonia, un uomo che crede nel valore dell'impegno civico e nella solidarietà sociale. Sempre dimesso, sempre gentile e alla ricerca della parola bella e appropriata, il protagonista viene precipitato in un incubo giudiziario che gli aliena amici e cittadini. Emarginato e diffamato, scoprirà a sue spese che la città ideale nasconde mostri dall'aspetto normale.
Con uno stile secco e asciutto, Lo Cascio svolge un tema robusto, denunciando l'incoscienza civile, le derive giudiziarie, i contratti sociali fondati sulla connivenza, l'indifferenza e la mancanza di pudore. La città ideale, con singolare forza simbolica, mette in schermo il trauma di chi si sente e si vuole 'diverso' rispetto alla cultura diffusa e condivisa da tutti. Lo Cascio individua quel trauma, lo mette a fuoco e poi lo indaga incarnando il suo personaggio, accompagnandolo con lo sguardo dentro la macchina della giustizia e dell'umana (in)comprensione. Posseduto dal proprio demone, l'ecologista Grassadonia coltiva sogni, speranze e illusioni che si spengono, proprio come accadeva ne I cento passi, sul volto di Luigi Maria Burruano, là padre piegato alla legge del più forte, qui (il)legale al servizio della Legge. Lo Cascio è bravo a costruire un film di attori e di sceneggiatura che ha il suo punto debole nelle digressioni, l'affittuaria ideale di Catrinel Marlon e il palafreniere negligente di Roberto Herlitzka. Diversioni che fiaccano, interpretandola, una drammaturgia altrimenti solida. Gli studi sulla cattura nei disegni della fanciulla (am)mirata e la conversazione intorno alla fuga di un cavallo chiosano e svolgono una storia che proprio nella sua imperscrutabilità, nella sua incoerenza e nella sua esasperata ricerca di giustizia e congruenza trovava (non)senso, ragione e originalità.
La città ideale resta tuttavia un debutto importante e maturo che nel dilagare di tanta bruttezza prende le parti della bellezza.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
LA CITTÀ IDEALE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
Wuaki.tv
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination La città ideale

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
1
David di Donatello
0
1
* * * * -

Come di colpo si viene disillusi

lunedì 15 aprile 2013 di Flyanto

 Film in cui si narra di un architetto ecologista siciliano, ormai trapiantato da circa 20 anni nella città di Siena, che una sera soccorre un uomo accasciato sul marciapiede, ormai praticamente in fin di vita. Da questo momento per Luigi Lo Cascio, appunto l'architetto in questione, inizierà un calvario psicologico e non per aver adempiuto il proprio dovere in quanto altamente sospettato di avere lui stesso investito e conseguentemente ucciso l'uomo, che si rivelerà continua »

* * * * -

L'alieno

venerdì 17 maggio 2013 di Omero Sala

Michele (Luigi Lo Cascio) è un giovane architetto siciliano che ha scelto di abitare a Siena, città ideale, a misura d’uomo, nella quale è possibile convivere in armonia con la natura. Da ecologista convinto (con qualche tratto maniacale) e con accorgimenti creativi (talvolta sconcertanti) tenta di trascorrere un anno alternativo ad impatto zero: non consuma energia elettrica (anzi, la produce, pedalando), recupera ed utilizza l’acqua piovana; si sposta a piedi o continua »

* * - - -

Passo falso di lo cascio... peccato!

mercoledì 19 giugno 2013 di Zummone

Michele Grassadonia vive a Siena (L. Lo Cascio) ed è un ambientalista convinto, un ecologista rigido e severo, non usa l'auto, va in bici, risparmia l'acqua piovana per usarla in casa, promuove iniziative di riduzione dei consumi. E' la spina nel fianco dei colleghi, cui rimprovera sprechi di energia o violazioni delle regole, come fumare dove è vietato. Una sera, sotto un diluvio torrenziale, guidando un'auto elettrica che gli ha prestato continua »

* * * - -

E' possibile essere diversi?

martedì 13 agosto 2013 di Filippo Catani

Siena. Un architetto vive la sua vita all'insegna del più convinto e rigido ecologismo: niente macchina, poca luce, doccia con l'acqua piovana e raccolta dei rifiuti per strada o dei mozziconi di sigaretta. Una sera, alla guida di una macchina rigorosamente elettrica, si imbatte in qualcosa di strano per strada e urta una macchina; in un primo momento, dopo aver lasciato i suoi dati, riparte poi torna indietro per vedere cosa ci fosse in mezzo alla strada ma trova un uomo accasciato continua »

Avvocato Scalici (Massimo Foschi)
Lei ha una nozione molto ingenua della verità. Gli eventi, i fatti, non si possono recuperare. Le faccio un esempio: prenda una scatola, la apra, ci faccia entrare il vento mentre passa, poi per poterlo imprigionare la chiuda immediatamente. Lei pensa che quando riaprirà la scatola il vento uscirà con la stessa forza con cui è penetrato? La natura ventosa dei fatti rende impossibile che la vita ritorni così com'è stata. Si può solo tentare di raccontare
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
L'avvocato Scalici (Massimo Foschi)
"Lo sa che lei a volte mi sembra disumano?" "Perchè disumano?" "Perchè il cervello degli uomini va sempre in cerca della vittoria, quasi mai della verità".
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | La città ideale

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 10 ottobre 2013

Cover Dvd La città ideale A partire da giovedì 10 ottobre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La città ideale di Luigi Lo Cascio con Luigi Lo Cascio, Roberto Herlitzka, Catrinel Marlon, Luigi Maria Burruano. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet città ideale (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 4,99 €
Prezzo di listino: 6,50 €
Risparmio: 1,51 €
Aquista on line il dvd del film La città ideale

Luigi Lo Cascio esordiente nella città ideale

di Roberto Nepoti La Repubblica

Magari alla fine non si resta del tutto soddisfatti ma La città ideale ha il pregio di partire e procedere, almeno fino a un certo punto, in modo coinvolgente. E incuriosisce, con la sua costruzione non banale di un'atmosfera kafkiana. L'attore Luigi Lo Cascio (anche benvenuto autore, qui, della sua opera prima) è un architetto siciliano trasferito con entusiasmo a Siena, città ideale per la sua sensibilità d'inflessibile ecologista. Una serie di circostanze lo infila incolpevole (ma troppo incerto, proprio perché non attrezzato a difendersi) in un paradossale tunnel giudiziario, stretto tra le arti sofisticate e indifferenti alla sua idea oggettiva di verità del giudice Alfonso Santagata e degli avvocati Massimo Foschi e Luigi Maria Burruano. »

Luigi Lo Cascio, bel debutto tra Dürrenmatt e Sciascia

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Con tanti film ancorati alla cronaca o costretti a fare i conti col piccolo cabotaggio televisivo, fa piacere che un ottimo attore come Luigi Lo Cascio debutti alla regia con un oggetto anomalo come La città ideale (visto in settembre a Venezia alla Settimana della Critica). Un film ancora lievemente fragile e imperfetto nell'esecuzione, ma forte di un disegno e di ambizioni oggi piuttosto inconsuete. La città del titolo è Siena, fino a ieri gioiello di senso civico e urbanistica, dove il palermitano Michele (lo stesso Lo Cascio) vive da anni coltivando ossessioni da perfetto ecologista, o forse da perfetto rompiscatole. »

Lo Cascio in un incubo kafkiano

di Valerio Caprara Il Mattino

Debutta con un piglio ammirevole Luigi Lo Cascio, attore di acclarata affidabilità: «La città ideale», in effetti, non è un film rifinito e impeccabile, ma la tensione dello svolgimento, il sardonico rovesciamento del messaggio iniziale e l'armonica resa recitativa inducono all'ottimismo sulla sua vocazione registica. Lo stesso Lo Cascio interpreta un architetto palermitano insediatosi a Siena, città ideale per la sua fanatica e a tratti ridicola fede ecologistica; almeno fino a quando una sera piovosa tampona con l'auto qualcosa d'indistinto. »

Se una notte d'inverno un uomo si mette in viaggio

di Alberto Crespi L'Unità

L'esordio nella regia di Luigi Lo Cascio, uno degli attori di punta del nostro cinema, è un oggetto fragile e ambizioso, da maneggiare con cura. Basterebbe un nonnulla per romperlo. Basterebbe, ad esempio, nominare Kafka. L'abbiamo fatto anche noi, da Venezia (dove il film ha esordito alla Settimana della Critica). Del resto, come si fa? Ogni volta che in un film, o in un romanzo, o nella vita reale un uomo piomba in un incubo senza vie d'uscita, il sommo Franz fa capolino. Eppure «kafkiano» è uno degli aggettivi più usurati del vocabolario. »

La città ideale | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | omero sala
  2° | flyanto
  3° | filippo catani
  4° | homer52
  5° | eugenio
  6° | gianleo67
  7° | pensierocivile
  8° | zummone
Nastri d'Argento (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 11 aprile 2013
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità