Rio

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Rio   Dvd Rio   Blu-Ray Rio  
Un film di Carlos Saldanha. Con Anne Hathaway, Jesse Eisenberg, Jemaine Clement, Leslie Mann, Tracy Morgan.
continua»
Animazione, Ratings: Kids, durata 96 min. - USA, Canada, Brasile 2011. - 20th Century Fox uscita venerdì 15 aprile 2011. MYMONETRO Rio * * * - - valutazione media: 3,28 su 45 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,28/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
Quando Blu scopre di non essere l'unico esemplare della sua specie, lascia la sua comoda gabbia per volare a Rio con la sua simile.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
La Blue Sky 'disgela' e impara a volare nel cielo carioca
Marzia Gandolfi     * * * 1/2 -

Blu è un ara macao strappato in fasce alla giungla brasiliana dalla sconsideratezza e dai commerci illeciti dell'uomo. Trasferito nel freddo inverno del Minnesota in seguito a un incidente, viene soccorso e adottato da Linda, fanciulla appassionata di libri e della vita sedentaria. Addomesticato e cresciuto a cioccolata e biscotti, Blu è un pappagallo colto che sperimenta la vita tra quattro mura. Incapace di volare a causa della cattività, compensa la deficienza con l'ingegno e la fantasia. Raggiunta da Tullio, un ornitologo entusiasta, Linda scopre di essere la proprietaria dell'unico esemplare maschio della specie e di avere l'obbligo morale di concedere che il suo grazioso pennuto si accoppi con Gioiel, magnifica e sola femmina rimasta sul territorio brasiliano. Perplessi ma persuasi di fare la cosa giusta, Linda e Blu partono alla volta del Brasile per conoscere e innamorare una celeste ara. Nella giungla amazzonica e attraverso rocambolesche (dis)avventure, Blu scoprirà la propria identità, imparando ad amare e a volare.
Prima o poi doveva succedere, alla glaciazione segue il disgelo e all'alba sempre un nuovo giorno, magari in un continente altro, questa volta tropicale e pieno di colori. E proprio in Brasile e nell'esplosione di musica e allegria del carnevale di Rio è ambientata la nuova avventura della Blue Sky, fenomeno consolidato dell'animazione internazionale, che cerca con grazia digitale il proprio posto tra il design morbido della Pixar e le anime incantate dello Studio Ghibli. Archiviati almeno per il momento Manny, Sid e Diego, emarginati per carattere, circostanze o convenienza che cercavano il loro posto nel mondo e verso climi più temperati, il regista carioca gioca in casa, riconfermando protagonista un animale e rilanciando con un splendido pappagallo addomesticato. Un esemplare di ara macao (ben)educato che deve fare i conti con la personale inadeguatezza e con il pericolo di essere estinto e spazzato via dal commercio sconsiderato di animali domestici. Proprio come i suoi antenati preistorici, Blu non è perfettamente integrato nella propria specie e d'altra parte se lo fosse stato sarebbe rimasto quello che era, un essere uguale ai suoi simili di cui non valeva la pena raccontare la storia 'a colori'. Invertendo lo schema dell'Era glaciale, questa volta è un essere umano ad adottare e a prendersi cura di un animale, Rio forma una famiglia eterogenea ma solida (e solidale), ribadendo daccapo che è più importante l'identità culturale, costruita attraverso le relazioni sociali e affettive, dell'appartenenza biologica. Se il desiderio di riproduzione e di una nuova famiglia in Blu è indotto (dall'ornitologo) e deve fare i conti con l'estinzione più che con l'imprinting, ovvero con l'impronta visiva che alcuni nidiacei ricevono appena nati, è pur vero che il protagonista piumato, costretto alla cattività, comprende in Brasile la propria specificità e accetta con trasporto di corteggiare la celeste Gioiel, trasformando i propri limiti (è 'incapace' di volare) in punti di forza. L'intenzione del volo, intuita nel Minnesota, consultata sui libri di aerotecnica e sperimentata lungo una pista di atterraggio fai da te, diventa urgenza sopra il cielo di Rio e dentro gli occhi di una pappagallina indigena fiera e indipendente, a cui il protagonista si dichiara maldestramente sul Bonde (un tram giallo che risale la città). Le loro azioni in cielo rinviano a quelle in terra e altrettanto romantiche di Linda e Tullio, che si scoprono innamorati tra una fuga, una samba e un'assunzione di responsabilità (e di concreta genitorialità: l'adozione di un bimbo delle favelas). L'infinita varietà di significati sottesi non inficia il divertimento e nemmeno delude il piccolo (anagraficamente parlando) pubblico di riferimento, a cui d'altra parte l'apprezzamento per le infinite sfumature offerte dalla natura e dalla cultura va insegnato e (di)mostrato. Rio ha uno stile spensierato e brillante, una comicità vivace e visiva che non ha bisogno di ammiccamenti e citazioni cinefile virate in parodia per risolversi e invitare a sorridere. Allo stesso modo l'uso giudizioso del 3D aggiunge unicamente stupore e meraviglia, profondità di campo e l'illusione che Blu e Gioiel volino lieti oltre il limite dello schermo. Perché prima della tecnologia viene sempre la storia e una schiera di interpreti frullanti che riversano nei nostri occhi la festa della vita e la pura bellezza.

Premi e nomination Rio MYmovies
il MORANDINI
Incassi Rio
Primo Weekend Italia: € 1.674.000
Incasso Totale* Italia: € 6.626.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 5 giugno 2011
Primo Weekend Usa: $ 40.000.000
Incasso Totale* Usa: $ 143.478.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 14 agosto 2011
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
83%
No
17%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Rio

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
* * * * -

Un trionfo di colori

martedì 19 aprile 2011 di Riccardo76

In attesa del quarto capitolo de L'Era Glaciale - previsto per il 2012 - l'ormai collaudata casa Blue Sky ci regala un gioiello dell'animazione digitale. Con un animazione di altissimo livello, Rio si presenta infatti come un trionfo di colori e di effetti speciali, amplificati da un uso sapiente del 3D, che contribuisce a rendere ancora più mozzafiato i paesaggi da sogno di una Rio de Janeiro vista dall'alto. Meraviglioso è il volo presso il Cristo Redentore, continua »

* * - - -

Rispettate i bambini, per favore

sabato 23 aprile 2011 di luca.terrinoni

Già a metà film mia figlia e il suo amichetto non ce la facevano più. E dire che lui a Rio c'è nato, sei anni fa,  non è che fosse prorpio prevenuto... Non ce la facevano più di corse, botte, inseguimenti, cadute dal cielo, tutto urlato tutto esagerato tutto senza logica. Le cose più belle del film, le panoramiche della città, li coglievano ormai esausti. come si poteva immaginare, al termine del film nessuno dei due ha continua »

* - - - -

Soporifero

mercoledì 20 aprile 2011 di renato volpone

E' la storia di due pappagalli azzurri ultimi rimasti al mondo che vengono rapiti da personaggi senza scrupoli. Blu non sa volare, lei è un po' ribelle: l'animazione è interessante, ma molto lontana dai gufi di Ga'Hoole, la storia è carina, ma molto lenta, così come le voci e le musiche brasiliane. decisamente soporifero continua »

* * * * -

Volare è la libertà!

martedì 2 agosto 2011 di ultimoboyscout

Un vero omaggio a Rio De janeiro e al suo mitico carnevale, questo cartoon è un caleidoscopio di musica e colore, una festa continua, un vero sballo! A tinte calde e solari, l'avventura/sventura dei due pappagalli blu (ricorda "Avatar", altro omaggio?) è coinvolgente e vibrante come la colonna sonora, altro punto di forza, che ne scandisce ogni passo, attraverso scenografie pazzesche, sognanti, semplicemente perfette. Simaptici e azzeccati anche i personaggi di contorno continua »

Bobo il Tucano (doppiatore originale George Lopez)
Volare non è quello che pensi qua sopra ... e quello che senti qui dentro! Senti il ritmo del tuo cuore e vola!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Blu il pappagallo domestico a Gioel
"Mai affidare ad una scimmia il lavoro di un uccello!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Blu il pappagallo domestico a Gioiel
"Non parlarmi di natura: io guardo Animal Planet, so tutto della catena alimentare!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Rio oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Rio

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 6 giugno 2013

Cover Dvd Rio A partire da giovedì 6 giugno 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Rio di Carlos Saldanha con Jesse Eisenberg, Anne Hathaway, Leslie Mann, George Lopez. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1 - spagnolo, Dolby Digital 5.1. Su internet Rio (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 8,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 1,00 €
Aquista on line il dvd del film Rio

SOUNDTRACK | Rio

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 26 aprile 2011

Cover CD Rio A partire da martedì 26 aprile 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Rio del regista. Carlos Saldanha Distribuita da Varèse Sarabande. Sono inoltre disponibili altre colonne sonore del film. altre versioni »

INTERVISTE | Insegno, De Luigi e Cabello presentano il kolossal d'animazione sul mondo dei pappagalli.

L'avatar dei bambini

lunedì 4 aprile 2011 - Ilaria Ravarino

Rio, l'Avatar dei bambini In casa Fox l'hanno già ribattezzato "l'Avatar ornitologico": kolossal a cartoni sul mondo dei pappagalli, graziosi pennuti blu di nome e di fatto, il cartoon Rio sarà in sala dal 15 aprile in 700 copie. Diretto da Carlos Saldanha, amato regista de L'era glaciale, e doppiato in versione originale da Jesse Eisenberg e Anne Hathaway, in Italia il cartoon arriverà con le voci di Pino Insegno e di due guest star del doppiaggio, Victoria Cabello e Fabio De Luigi.

Che sorpresa il film a cartoni pensato solo per i bambini

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Finalmente un film a cartoni che non strizza l’occhio solo agli adulti al seguito ma si concentra unicamente sui bambini, i naturali destinatari di ogni pellicola d’animazione. Quello che dovrebbe essere scontato, infatti, è stato smentito, negli ultimi tempi, da sceneggiature che giocavano, per evidenti fini di ritorno al botteghino, sul compromesso di parlare ai normali fruitori di cartoon ingolosendo però, nel contempo, anche un pubblico di età non più scolare. Il risultato ha prodotto un’infornata di film stilisticamente anche belli ma che finivano per piacere di più ai genitori che non ai figli. »

Un pappagallo alla scoperta di Rio

di Luca Raffaelli La Repubblica

Il Brasile a disegni animati lo scoprì Disney agli inizi degli anni Quaranta con “Saludos amigos” e lo splendido “Aquarela do Brasil”, indimenticabile duetto tra Paperino e José Carioca al ritmo del samba. Proprio allora, quando Disney andava alla scoperta del Sudamerica, si cominciò a capire quanto potesse essere importante una precisa ambientazione geografica per caratterizzare un film disegnato. Abbiamo avuto così la romantica New York di “Lilli il vagabondo”, la stilizzata Londra della “Carica dei 101” e poi, più recentemente, la calda Parigi di “Ratatouille” e il selvaggio Venezuela di “Up”. »

Anche i pappagalli si innamorano

di Francesco Alò Il Messaggero

Ancora animazione volatile, non volubile e parecchio godibile, dopo Il regno di Ga’hoole. Lì gufi in guerra, qui pappagalli in festa. Blu è un bel macao blu rapito da piccolino in un Brasile colorato per essere venduto in un bianchissimo Minnesota innevato come in Fargo dei Coen. Dopo essere cresciuto con la dolce single Linda, tornerà a Rio de Janeiro per essere accoppiato a un’altra macao: Jewel. Si deve evitare l’estinzione della preziosa specie di pappagalli. Mentre Linda viene goffamente corteggiata dall’ornitologo Tullio, convinto che una canzone di Lionel Ritchie funzioni sempre come arma di seduzione, Blu e Jewel si beccano, si piacciono e si trovano coinvolti in un traffico di pappagalli gestito da un ex star pennuta ora alleata a patetici gangster carioca. »

di Mariarosa Mancuso Il Foglio

Ma quanto copiano. Il mese scorso è uscito, per poco più di una settimana d’aria nelle sale, “Space Dogs” di Svyatoslav Ushakov e Inna Evlannikova: storia di cagnolini russi nello spazio che non aveva una sola scena originale. Nessuna traccia invece, nei listini, dello splendido “Brutto anatroccolo” di Garry Bardine, con il “Lago dei cigni” di Tchaikovsky come colonna sonora e un retro-gusto da “Fattoria degli animali” sovietica. Sparito anche, dopo essere stato annunciato - e questo non ha neppure l’handicap dell’animazione - che - è - per - bambini - “La ballata dell’odio e dell’amore” di Alex de la Iglesia, che sta alla guerra civile spagnola come “Bastardi senza gloria” di Quentin Tarantino sta alla Seconda guerra mondiale (ripensateci, è una preghiera). »

Rio | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 |
Link esterni
Sito italiano
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità