Frozen

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Frozen  
Un film di Adam Green. Con Kevin Zegers, Shawn Ashmore, Emma Bell, Ed Ackerman, Rileah Vanderbilt.
continua»
Thriller, Ratings: Kids+16, durata 93 min. - USA 2010. - M2 Pictures uscita venerdì 25 marzo 2011. MYMONETRO Frozen * * 1/2 - - valutazione media: 2,62 su 78 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,62/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Tre studenti rimangono bloccati su una seggiovia. Abbandonati da tutti, dovranno cercare di trovare una soluzione per rimanere vivi.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un thriller raggelante che indaga nell'istinto di sopravvivenza
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Tre studenti universitari, Dan Walker, la sua ragazza Parker O'Neil e il miglior amico di Dan Joe Lynch, decidono di trascorrere una giornata domenicale sugli snowboard in montagna nel Massachusetts. Giunta la sera (e con gli impianti che resteranno chiusi fino al venerdì successivo) i tre riescono ad estorcere all'addetto un ultimo passaggio su una seggiovia a tre posti. Costui però deve allontanarsi e chi lo sostituisce per un equivoco crede che tutti i passeggeri siano scesi e toglie la corrente. I tre restano sospesi nel vuoto ed esposti al gelo. Inizialmente sperano in una ripartenza dell'impianto ma ben presto debbono cominciare ad adattarsi all'idea che la loro discesa non sarà imminente.
Se volete godervi appieno la paura che progressivamente vi farà sentire seduti non su delle comode poltrone ma sul ferro ghiacciato del sedile di una seggiovia avrete bisogno di tre cose. Innanzitutto dovrete pazientare per i primi venti minuti che servono a presentare i caratteri dei personaggi: Joe impiccione e spesso fuori misura ma incapace di una relazione stabile, Dan boyfriend di Parker ma piuttosto introverso e la ragazza innamorata e reattiva quanto basta. Sarà poi utile l'esperienza: se vi è già capitato di trovarvi sospesi seduti su una seggiovia per un temporaneo stop (magari dovuto al trasferimento di uno sciatore infortunato) sapete di cosa si sta parlando e cosa si prova. Terzo elemento (ma non ultimo in ordine di importanza) evitate di leggere altri commenti o recensioni oltre a questa 'prima' di vedere il film.
Per il semplice motivo che meno saprete su quanto accade sullo schermo e maggiormente potrete avvertire la sensazione di un disagio che si trasforma in paura nel contesto di una quotidianità 'realistica'. Perché il punto di forza della regia di Adam Green consiste proprio nel prendere le mosse dalla banalità di una gita in montagna per poi progressivamente mettere a nudo le pulsioni più profonde. Certo: forse si potevano approfondire di più le reazioni psicologiche dei protagonisti messi di fronte alla possibilità di una morte atroce. Ma non era questo l'elemento su cui puntare quanto piuttosto quello della banalità delle condizioni per cui chiunque di noi può trovarsi all'improvviso in una situazione che può essere senza vie d'uscita. Green non usa effetti speciali, sospende attori e troupe in aria e si fa perdonare anche qualche inverosimiglianza. Perché complessivamente Frozen adempie al suo compito: raggelarci (magari anche solo per pochi secondi) il sangue nelle vene.

Incassi Frozen
Primo Weekend Italia: € 260.000
Incasso Totale* Italia: € 580.000
Ultima rilevazione:
Box Office di lunedì 18 aprile 2011
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
67%
No
33%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Frozen: quando la paura reale è il punto di forza.

giovedì 18 novembre 2010 di VeronicaB89

Quando non servono grandi idee per realizzare un buon film. Quando non servono litri di sangue e assassini psicopatici per creare un thriller con retrogusto horror. Tre amici sciatori decidono di fare l'ultima discesa prima della chiusura delle piste ma, per un fraintendimento, vengono dimenticati sospesi sulla seggiovia in balia della notte e del freddo, senza sapere se vedranno l'alba del giorno dopo. Questa la trama di "Frozen", thriller tendente all'horror basato in gran parte sul terrore continua »

* * - - -

Brividi freddi

martedì 12 aprile 2011 di dario carta

Nel 1965,nel “Volo della Fenice”,Aldrich metteva sugli schermi e sul volto di Jimmy Stewart un cinema,la cui emotività con i suoi nuovi fermenti di un’epoca di trapasso,traduceva le inquietudini e le ansie di una società in fase transitoria dal periodo postbellico del decennio precedente ad una nuova era con i suoi germi di forte rinnovamento e novità creativa. “Il volo della Fenice” è un intenso ritratto di un gruppo di persone messe a continua »

* * * - -

Semplicemente agghiacciante

sabato 4 dicembre 2010 di 'Mox'

Domenica sera: per una sfortunata coincidenza, tre giovani sciatori rimangono intrappolati su una seggiovia. L'impianto non riaprirà fino al prossimo weekend, e questo significa che quasi certamente nessuno si accorgerà di loro. Devono salvarsi da soli, o forse tutto quel che possono fare è scegliere come morire. Ingredienti molto semplici che, conditi con una buona tecnica realizzativa, fanno un bel thriller di fronte al quale si resta in sospeso - è il caso di dirlo continua »

* * - - -

Poteva intitolarsi in bocca al lupo

sabato 26 marzo 2011 di IL SAGGIO

I FILM COME OGNI COSA SONO SOGGETTI AL PERIODO IN CUI ESCONO E PURTROPPO VENGONO CLASSIFICATI E VALUTATI  ANCHE A  SECONDA DI QUELLI USCITI PRMA  E QUELLI  USCITI SUBITO DOPO.SEMBRA CHE FROZEN STIA SEGUENDO LA SCIA DEI VARI OPEN WATER, BURIED(PICCOLO CAPOLAVORO),127 ORE ETC FILM CHE ANALIZZANO LE REAZIONI UMANE DAVANTI ALLA TRAGEDIA IMPELLENTE COMBATTUTA SOLAMENTE DALLA SPERANZA UNICO SENTIMENTO PORTANTE CHE CARATTERIZZA I PERSONAGGI DI QUESTE VICENDE.MI HA INQUIETATO MOLTO DI continua »

Dan
Non mi sento piu' l'uccello! Maledetti lupi
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

SOUNDTRACK | Frozen

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 28 novembre 2013

Cover CD Frozen A partire da giovedì 28 novembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Frozen del regista. Adam Green Distribuita da Disney Records. Su internet il cd Frozen è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altre colonne sonore del film. altre versioni »

Prezzo: 23,99 €
Prezzo di listino: 26,79 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Frozen

NEWS | Il thriller di Adam Green ambientato su una funivia.

Prime immagini e trailer

martedì 22 dicembre 2009 - Marlen Vazzoler

Frozen: prime immagini e trailer Anchor Bay Films ha debuttato online su Apple con il primo trailer ufficiale di Frozen, il thriller/horror di Adam Green su tre studenti (Emma Bell, Shawn Ashmore, Kevin Zegers) che vengono per sbaglio lasciati bloccati in cima ad una funivia e sono “costretti” a fare delle decisioni tra la vita e la morte che si rivelano più pericolose del morire assiderati. La pellicola, scritta e diretta da Green (Hatchet, Spiral), è stata girata al Snowbasin ski resort in Utah anche se nel film sembra ambientato nella East Coast.

   

GALLERY | E se rimanessi bloccato per cinque giorni su una seggiovia in alta quota?

Le foto

martedì 22 marzo 2011 - Luca Volpe

Frozen, le foto Dopo un anno di attesa esce in Italia Frozen, thriller "sotto-zero" incentrato sulle vicende di tre snowboardisti americani rimasti bloccati per una settimana su una seggiovia in alta quota. Distribuito dalla neonata M2Pictures in circa 150 copie (Frozen è il primo film che la casa fondata da Rudolph Gentile e Marco Dell'Utri distribuisce in Italia), l'opera di Adam Green ricalca in parte le storie – entrambe realmente accadute – di due film usciti in sala nelle scorse settimane: Sanctum 3D e 127 ore.

   

Il terrore corre sulla pista di sci

di Roberto Nepoti La Repubblica

I motivi li lasciamo agli psicologi, ma è vero che va di moda un tipo di film persecutorio, narrato in tempo reale, i cui protagonisti sono intrappolati e rischiano fini atroci. Qui la claustrofobia (vedi "127 ore" o "Buried") si colloca in spazi aperti, però la somma è identica: due ragazzi e una ragazza, amanti dello snowboard, restano bloccati su una seggiovia ad alta quota, senza che nessuno lo sappia. La beffa è che il terzetto è ricorso a sotterfugi e preghiere pur di salire sull' impianto, che non sarà riattivato prima del weekend successivo. »

Un horror ad alta quota

di Valerio Caprara Il Mattino

Certo, bisogna essere habitués del genere con tanto di vocazione al masochismo. Ma «Frozen», già acclamato al Sundance Film Festival, è un horror che ha tutti gli ingredienti per fare centro al botteghino. Interpretato da attori ottimamente in parte, il nuovo incubo affronta uno dei territori-clou dell’arrogante sfida dell’homo sapiens alle forze dell’ignoto, l’alta montagna. Il regista e sceneggiatore Adam Green vi ambienta con allegra goduria, infatti, la “pacifica” gita di tre snowboarders, due maschi e una donzella, che presto si trasformerà in una sorta di calvario. »

Skiers stranded in a chairlift

di Michael Ordoña The Los Angeles Times

"Frozen" is the latest ultra-low-budget, "Man vs. Wild"-style horror film in the wake of "Open Water" and last year's "The Canyon." It's difficult to get into its "What would I do?" vibe, though, through so thick and transparent a barrier of contrivances. The gag is that some remarkably stupid winter sports enthusiasts get trapped high in the air when the ski lift stops and everyone else in the resort leaves very, very quickly. It happens to be Sunday night, so they figure to freeze to death before the weekend-only operation reopens. »

di Nigel Andrews Financial Times

Se non è ancora l’incubo di ogni sciatore, potrebbe diventarlo. Frozen è un tour de force di suspence e orrore su tre giovani sciatori che rimangono intrappolati su una seggiovia. È il tramonto, i manovratori sono convinti che sulla montagna non ci sia più nessuno e spengono gli impianti. Che fareste voi, sospesi a quindici metri di altezza su una distesa di neve e rocce e con la sola compagnia dei lupi se mai vi decideste a saltare giù? I tre malcapitati (tutti abbastanza credibili per essere dei perfetti sconosciuti) all’inizio ridono e ci scherzano su. »

Frozen | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | veronicab89
  2° | dario carta
  3° | 'mox'
  4° | zollo
  5° | lety kant
  6° | jishin75
  7° | il saggio
  8° | giovannino88
  9° | enigmista 97
10° | henry parker
11° | mr.duff
12° | ottobre
13° | dado1987
14° | mauryt
15° | cenox
Trailer
1 | 2 |
Video
1|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità