Il diavolo veste Prada

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Il diavolo veste Prada   Dvd Il diavolo veste Prada  
Un film di David Frankel. Con Meryl Streep, Anne Hathaway, Stanley Tucci, Simon Baker, Emily Blunt.
continua»
Titolo originale The Devil Wears Prada. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 109 min. - USA 2006. uscita venerdì 13 ottobre 2006. MYMONETRO Il diavolo veste Prada * * 1/2 - - valutazione media: 2,74 su 224 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,74/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * - - -
 critica * * - - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Una giovane donna di provincia diventa collaboratrice di uno dei più importanti magazine del mondo della moda. Ma dovrà fare i conti con la dispotica direttrice.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Il cinico mondo della moda in una commedia glamour e un po' buonista
Chiara Renda     * * - - -

Cantava Marylin che "i diamanti sono i migliori amici delle ragazze". Oggi invece lo sono le scarpe. Soprattutto se ci si trova a New York, nella redazione del "Runway", la più influente rivista americana nel settore della moda, e non si possiede almeno un paio di Manolo Blahnik.
È questo il caso della giovane, sveglia ma un po' trasandata Andy Sachs, aspirante giornalista neolaureata, giunta nella Grande Mela col cuore colmo di speranze. L'impiego come assistente della spietata direttrice del "Runway" Miranda Priestley, le potrebbe aprire diverse porte per il futuro. Si tratta solo di stringere i denti per un po', cercando di rimanere immune allo sfavillante e spietato mondo della moda.
Ma cominciando a osservare il mondo attraverso gli occhi di Miranda, Andy capirà che non si può passare incolumi attraverso i riflettori delle passerelle senza vendere l'anima al diavolo. Un diavolo firmato Prada.
Tratto dall'omonimo romanzo autobiografico di Lauren Weisberger, Il Diavolo veste Prada è un godibile e ritmato affresco sull'illusorio mondo delle vanità odierne, efficace soprattutto grazie alla suggestiva ambientazione newyorkese, icona di stile per eccellenza fin dai tempi di Colazione da Tiffany. Co-protagonista della pellicola accanto alla dolce e indifesa Andy, New York si offre ai nostri occhi in tutto il suo splendore, grazie agli scorci sugli scenari raffinati, sulle strade affollate e sui negozi lussuosi. E non poteva essere altrimenti, considerato che il regista David Frankel proviene dalla direzione di diversi episodi della fortunata serie Sex and the City. Proprio come Carrie, giornalista protagonista del serial newyorkese, Andy è un animo sensibile che si interroga sul mondo ipocrita e senza scrupoli che la circonda, una moderna Cenerentola che ha già il suo principe azzurro - un cuoco - che l'aspetta a casa ogni sera. Nonostante l'apprezzabile interpretazione di "occhioni dolci" Anne Hathaway, forse un po' troppo affascinante nei panni della Bridget Jones d'oltreoceano, l'adattamento di Aline Brosh McKenna tende ad appiattire lo spessore e l'introspezione psicologica della protagonista (propria del romanzo della Weisberger), affidando il mutamento di Andy per lo più all'esteriore cambio di abiti e look. Ottima l'interpretazione di Meryl Streep nei panni della spietata "Crudelia Demon della moda", ma l'immancabile tocco di moralismo finale fa la differenza tra questa commedia e il ritratto delle vanità della moda tratteggiato una decina d'anni fa da Altman in Prêt-à-Porter.

Premi e nomination Il diavolo veste Prada MYmovies
il MORANDINI
Il diavolo veste Prada recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Il diavolo veste Prada
Primo Weekend Italia: € 2.849.000
Incasso Totale* Italia: € 14.265.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 14 gennaio 2007
Primo Weekend Usa: $ 27.537.000
Incasso Totale* Usa: $ 122.681.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 10 settembre 2006
Sei d'accordo con la recensione di Chiara Renda?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
69%
No
31%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Il diavolo veste Prada

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
Golden Globes
1
3
* * * - -

Ok, ora chanel, hai un disperato bisogno di chanel

venerdì 4 maggio 2012 di Leonardo96

Storia di Andrea Sachs, giovane newyorkese assunta come assistente di Miranda Priestly, direttrice di una nota rivista di moda, e di come la propria vita si trasformi pian piano: niente più burro di cacao, ma rossetto, tacchi e abiti firmati. Poi un viaggio a Parigi e l'entrare a far parte di un mondo così diverso, appariscente, così perfetto, che nasconde in realtà molti scheletri negli armadi.  "Il diavolo veste Prada" ci mostra una continua »

* * * - -

The devil wears prada.la libertà in cinque parole.

mercoledì 22 novembre 2006 di M.Cristina Lucchetta

Il diavolo veste Prada ma anche Hermes, Fendi, Chanel, Dolce&Gabbana. « Con due b o con una ? » chiede candidamente Andy, neoassistente factotum della tirannica Miranda Priestley direttrice del RUNWAY, mentre dall’altro capo del telefono qualcuno riattacca bruscamente la cornetta; perché in certi ambienti e a certi livelli, l’oltraggio alla notorietà è un peccato mortale, un vero sacrilegio. L’ ultimo lavoro di David Frankel è un film intelligente e ben confezionato che fotografa con acume continua »

* * * * *

"non essere sciocca,tutti vogliono essere noi"

martedì 31 ottobre 2006 di Robi

Il film,lanciato il 13 ottobre nelle sale, si è rivelato un successo immenso e penso sia inutile chiedersi perchè... Secondo me è uno dei film più brillanti e divertenti mai visti negli ultimi anni, una rivisitazione dell'intramontabile Colazione da Tiffany, dell'irrestistibile Sex and the City... Dopo Sex and the City,infatti, chi, appassionato di moda, non avrebbe amato subito questo film. Inutile sottolineare l'incredibile bravura di Maryl Streep, incredibile in questo ruolo: lei è la perfida continua »

* * - - -

Una gioia per gli occhi delle donne

sabato 14 ottobre 2006 di dj

Nel mondo della moda Miranda Priestly è un mito assoluto, e infatti dirige la rivista più venduta e prestigiosa a livello internazionale. Andrea Sachs, ventitreenne che sogna di diventare scrittrice, accetta di lavorare per lei in cambio di una futura raccomandazione. Ma qui iniziano i guai della ragazza, perché dietro l'aspetto impeccabile, Miranda nasconde un'indole malvagia e volubile, capace di trasformare la vita dei suoi sottoposti in un inferno. Dall’omonimo romanzo di Lauren Weisberger, continua »

Miranda Priestly
Non hai la minima idea dello stile e del senso della moda... no, non era una domanda…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Nigel
Chanel, hai un disperato bisogno di Chanel!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Andrea
La signora Prestley non c'è ora. Vuole lasciarle un messaggio?.... Va bene, Gabbana si scrive con due B?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Il diavolo veste Prada

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 10 settembre 2008

Cover Dvd Il diavolo veste Prada A partire da mercoledì 10 settembre 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il diavolo veste Prada di David Frankel con Meryl Streep, Anne Hathaway, Stanley Tucci, Simon Baker. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment. Su internet Il diavolo veste Prada è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Prezzo di listino: 12,99 €
Risparmio: 3,00 €
Aquista on line il dvd del film Il diavolo veste Prada

SOUNDTRACK | Il diavolo veste Prada

La colonna sonora del film * * * - -

Disponibile on line da venerdì 6 ottobre 2006

Cover CD Il diavolo veste Prada A partire da venerdì 6 ottobre 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Il diavolo veste Prada del regista. David Frankel Distribuita da Warner Bros, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Internazionale.

TELEVISIONE | In prima su Canale 5, la satirica (ma neanche troppo) rappresentazione del fatuo mondo dell'élite dell'alta moda.

giovedì 22 gennaio 2009 - Edoardo Becattini

Stasera in Tv: Il diavolo veste Prada Cinema e moda si mostrano sempre più volentieri a braccetto. Anche perché ad ogni pubblica apparizione è un successo sempre più garantito e, a dispetto di una crisi economica di cui si ignora ancora la durata, il cinema mantiene sempre la sua funzione di tenere vivi i sogni, anche se effimeri e passeggeri come quelli dell'alta moda. Così, in attesa dell'imminente trasposizione per il cinema della serie di libri sulla bulimia commerciale di Sophie Kinsella, I Love Shopping, o della nuova serie del telefilm Ugly Betty, un altro grande best seller letterario approdato con successo al cinema trova questa sera il suo primo passaggio sulle reti in chiaro: Il diavolo veste Prada (Canale 5, 21.

BIZ

Eva contro Eva, sfida su tacchi Manolo Blahnik

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Ne Il diavolo veste Prada di David Frankel, il diavolo è la fantastica Meryl Streep, direttrice della ipotetica maggiore rivista di moda americana «Runaway». Ispirato alla personalità di Anna Wintour direttrice di Vogue America, come descritta nel romanzo di Lauren Weisenberger (edizioni Piemme), il personaggio è una dittatrice diabolica, imperiosa ed esigente, che «non è contenta finché non porta la gente al suicidio»: ma soprattutto sarebbe un simbolo del mondo elegante, esagerato e crudele della moda. »

di Claudia Mangano Il Mucchio

Innanzitutto consigliamo massima cautela a chi avesse intenzione di vedere questa pellicola in compagnia di sorelle, figlie o fidanzate in età adolescenziale. E non solo. Scoprire che la taglia 42 attualmente corrisponda a una 56 e che un minimo di stile sia inafferrabile al di sopra della 38, ex 40, potrebbe generare nuove, incontrollabili psicosi sociali. Fortuna che corrosività e brutale schiettezza sono intermittenti in questa commedia ambientata nel mondo della moda. Le derive moralistiche e i presunti messaggi ne fanno rapidamente una più convenzionale favola moderna. »

«Il diavolo veste Prada» diverte, ma è banale e troppo infiocchettato

di Dario Zonta L'Unità

Esce oggi Il diavolo veste Prada, selezionato dall'ultima Mostra di Venezia. Ma, a ben vedere, la Festa del cinema di Roma, con le sue passarelle, incontri, brindisi, cene e balli, sarebbe stato un contesto perfetto per un film tutto di superficie sul mondo caustico e feroce della moda newyorchese, visto dagli uffici della redazione della rivista bibbia del settore. La trama, nel suo movimento di fondo, è di incredibile prevedibilità, seguendo la parabola e trasformazione di una giovane neolaureata in giornalismo, provinciale e «sciatta» che diventa segretaria personale della tremenda direttrice della rivista di moda Runaway. »

di Mariarosa Mancuso Il Foglio

Mi sono detta: per una volta assumi la ragazza sveglia e grassa, non quella magra e inetta", sibila Meryl Streep alla ragazza sveglia e grassa. Davanti a lei c'è una speranzosa fanciulla che dopo aver curato la rivista scolastica, e aver lavorato in un giornale di provincia, vorrebbe fare la scrittrice, e intanto per mantenersi cerca un lavoro a "Runway", immaginaria bibbia della moda americana che somiglia tanto a Vogue. Grassa ovviamente Anne Hathaway non lo è, ma siccome le taglie migrano verso il basso – oggi la 36 è la vecchia 40, e la 42 equivale alla 48 di una volta, chiarisce il film – qualsiasi ragazza che non sia a dieta di sola insalata, e che non speri in un'influenza intestinale per perdere l'ultimo mezzo chilo, viene considerata tale. »

Il diavolo veste Prada | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
Golden Globes (4)


Articoli & News
Televisione
stasera in tv
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità