Quarto potere

Film 1941 | Drammatico +16 120 min.

Titolo originaleCitizen Kane
Anno1941
GenereDrammatico
ProduzioneUSA
Durata120 minuti
Regia diOrson Welles
AttoriEverett Sloane, Paul Stewart, Joseph Cotten, Alan Ladd, Agnes Moorehead, George Coulouris Orson Welles, Ray Collins, Ruth Warrick, Dorothy Comingore, Fortunio Bonanova, Erskine Sanford, William Alland, Gus Schilling, Philip Van Zandt, Georgia Backus, Harry Shannon.
TagDa vedere 1941
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 4,79 su 56 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Orson Welles. Un film Da vedere 1941 con Everett Sloane, Paul Stewart, Joseph Cotten, Alan Ladd, Agnes Moorehead, George Coulouris. Cast completo Titolo originale: Citizen Kane. Genere Drammatico - USA, 1941, durata 120 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 4,79 su 56 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Quarto potere
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Si narra la vicenda di Charles Foster Kane, magnate dell'editoria. Il film inizia con un flash-back. Il film ha ottenuto 13 candidature e vinto 2 Premi Oscar.

Quarto potere è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,79/5
MYMOVIES 5,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,19
ASSOLUTAMENTE SÌ
Uno dei capolavori di Orson Welles.

Si narra la vicenda di Charles Foster Kane, magnate dell'editoria. Il film inizia con un flash-back. Kane è morto, si cerca di interpretare la sua incredibile personalità, le sue speranze e le sue azioni. L'uomo è morto pronunciando la parola "Rosebud". Un giornalista si assume l'incarico di venire a capo del mistero andando a parlare con le persone che furono più vicine al magnate. Comincia dal suo più grande amico, Leland (Cotten), che sostenne Kane fin dall'inizio, quando il grand'uomo sembrava animato da irresistibile spinta di onestà e fu da questi licenziato quando non si schierò dalla sua parte in una vicenda di scarsa importanza. Appare un assistente di Kane, che conosce alcuni fatti, appare la seconda moglie, una cantante con le virgolette, come venne definita per il suo poco talento. Kane tentò anche la via politica, ma venne fermato con un ricatto. Conobbe tutti i grandi uomini del suo tempo. Raccolse in un incredibile castello milioni di cimeli e di cianfrusaglie. Ed ecco la soluzione del mistero: "Rosebud" era il nome della piccola slitta con cui Charles giocava da bambino. Come a dire che a fronte di una vita così articolata, importante, decisiva per molti, rimane un pezzo di legno che brucia in una caldaia.
Titolo santificato dal cinema. Da molti ritenuto degno leader di una classifica ideale di film. Fu girato nella seconda parte del 1940 quando Welles aveva appena venticinque anni. Welles fece un film allarmante, incredibilmente pensato, nei contenuti e nella tecnica. Era il trionfo del cinema per il cinema, dove niente è reale e naturale, dove le luci arrivano da fonti impossibili (celebre la sequenza delle ballerine alla festa, che vengono illuminate dal pavimento). Il regista usò obiettivi particolari per dare significati espressivi a seconda di ciò che voleva comunicare: il soffitto a opprimere appena sopra la testa, il grandangolo che isola, piccolissimo, il soggetto. I giochi di ombre che indicano precarietà e una fine che non sarà certamente lieta.
Welles, che aveva già stupito gli americani coi suoi geniali interventi radiofonici (famoso quello dell'invasione della terra da parte dei marziani, tanto realistico da sconvolgere il paese), li stupì con un film che rappresentava l'esatto opposto del sogno americano raccontando la vicenda di un eroe che finisce male. Welles si ispirò alla vera storia dell'editore William Hearst e introdusse per primo nel cinema la pratica, seppur popolare, freudiana, alla quale avrebbe presto attinto un grande maestro come Hitchcock. Il film esce dal quadro del suo tempo, rimane un manifesto ancora valido.

QUARTO POTERE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 4 maggio 2009
Giuseppe Th. Dreyer

Difficile fare i conti con quello che viene considerato il film per eccellenza. Non mi sorprende trovare persone che lo giudichino troppo caotico o non meritevole della fama che tutt'ora lo accompagna. Ma per capire ed apprezzare un film come quarto potere ( traduzione italiana che coglie solo una delle sfaccettature del film, dato che il titolo originale è Citizen Kane) bisogna anche collocarlo nel [...] Vai alla recensione »

venerdì 20 aprile 2012
Rescart

Nel 1941 Oscar Wilde diresse il suo primo film, “quarto potere”, il cui protagonista, citizen Kane, era ispirato ad un magnate dell’editoria ambizioso e senza scrupoli , divenuto famoso agli inizi del ‘900 e allora ancora vivente. Wilde con questo film metteva alla berlina la vita dissoluta e autoritaria di un uomo che ebbe comunque il merito di portare i giornali statunitensi a tirature prima inimmaginabil [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 ottobre 2010
MARVELman

Parte male come un documentario ma è tutta scena: il bello arriva dopo e continua a salire e salire anche se cala un po' nel finale. L'unica pecca è forse la durata che, anche se non eccessiva, si sente. Per il resto chiamarlo capolavoro con il senno di poi fa un po' sorridere ma per essere un film del 1941 è assolutamente all'avanguardia e rivoluzionario per l'epoca [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 luglio 2013
ShiningEyes

 Difficile descrivere un'opera così immensa, innovativa e all'avanguardia per quei tempi. Tuttavia, comincerò col dire che si tratta di uno di quei film che ogni amante del cinema deve vedere; un film che non può fare a meno di conquistarti se hai una buona conoscenza di critica cinematografica . Orson Welles aveva solo 26 anni quando scrisse,diresse e recitò [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 dicembre 2016
Step666

Come ha detto qualcuno, 5 stelle non bastano. Capolavoro assoluto e uno dei film con una perfezione tecnica spaventosa,un film rivoluzionario per tecniche e quant'altro, oltretutto nel 1941 la tecnologia era quel che era! Un opera d'arte in cui la mano di Welles si vede lontano un miglio,un Welles che dimostra di non essere inferiore a nessuno nell'avere  padronanza del mezzo: [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 ottobre 2015
rampante

Quarto Potere è una vera rivoluzione del linguaggio cinematografico. Il film  girato da Orson Welles nel 1940 cambiò la storia del cinema e   fece parlare mezza America. Pellicola geniale  di un racconto potente,  la storia della irresistibile ascesa  di Charles Foster Kane, magnate della stampa e la spiegazione di una vita.

martedì 30 giugno 2015
gabrigilli1997

Orson Welles esordisce a soli 26 anni con la sua immensa opera Quarto Potere ( Citizen Kane). Il film inizia con inquadrature superlative, che finiscono con un primo piano del volto del protagonista Charles Foster Kane, grande magnate americano, nell'atto di pronunciare la malinconica parola "Rosabella" (Rosebud). In seguito ad un servizio di telegiornale che parlava postumo della vita [...] Vai alla recensione »

domenica 18 maggio 2014
tomdoniphon

Un giornalista indaga, raccogliendo le varie testimonianze di chi l'ha conosciuto, sulle parole pronunciate in punto di morte dal re della stampa Charles Foster Kane: "Rosebud". Non riuscirà a sciogliere l'enigma. Regolarmente in testa alle classifiche sul "film più bello del cinema", il film è stato di recente "spodestato" dal primato nell'assa [...] Vai alla recensione »

domenica 8 luglio 2012
Leonardo96

Basta vederlo, sentirne le musiche, osservare le riprese che dall’alto scavano gli sguardi dei personaggi, per capire che è un capolavoro. Il titolo originale è “Citizen Kane” ma in italiano è stato tradotto con “Quarto Potere”: ciò sottolinea l’importanza che riveste il quarto potere, ossia l’influenza dei mass media sul pubblico. Orso [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 ottobre 2015
rampante

Quarto Potere è una vera rivoluzione del linguaggio cinematografico. Il film  girato da Orson Welles nel 1940 cambiò la storia del cinema e   fece parlare mezza America. Pellicola geniale  di un racconto potente,  la storia della irresistibile ascesa  di Charles Foster Kane, magnate della stampa e la spiegazione di una vita.

lunedì 21 marzo 2011
Simone Spitaleri

Citizen Kane, la più grande opera d'arte cinematografica fin dall'invenzione dei Lumiere. Se un giovane americano, nato in uno sputo gelato del Wisconsin, di nome Orson, avesse deciso di ereditare la piccola fabbrica automobilistica di suo padre invece di diventare uno dei padri della storia cinematografica, oggi noi assisteremmo ad un cinema con caratteristiche forse molto diverse. Vai alla recensione »

giovedì 1 settembre 2011
Luca Scialo

Un gruppo di giornalisti vuole ricostruire la vita di Charles F. Kane, magnate ereditiero dalle umili origini, ma con la passione del giornalismo, che mise in piedi un giornale di successo molto diffuso a New York e a San Francisco. La sua fama crescente lo portò a creare altri quotidiani e ad avviare alcune stazioni radio, diventando l'uomo più potente d'America.

sabato 27 settembre 2014
TonyRuggiero

  Appartengo a una generazione di cineasti che hanno deciso di fare film avendo visto Quarto potere. Così diceva François Truffaut ed io non avrei potuto esordire altrimenti. L'approccio all'arte di Orson Welles è semplice: apprendere le regole per poi rivoluzionare tutto. Quando gira il suo primo film, crea uno spartiacque tra classico e moderno, ridefinendo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 7 novembre 2012
tiamaster

Quarto potere è, in ambito cinematografico, il corrispondente della gioconda nella pittura, della divina commedia nella letteratura, di Mozart nella musica.è semplicemente uno dei più grandi film mai realizzati. Al' epoca Quarto Potere fù una vera e propria rivoluzione cinematografica, che cambiò sicuramente il modo di fare cinema del tempo.

domenica 19 agosto 2012
Ctizen K

In Italia uscito con il nome di "Quarto potere" è la storia di un magnate che prima di morire dice una parola: "Rosebud" sulla quale indagheranno dei giornalisti. Il film dalle tinte noir e dalle forti scenografie è una danza per gli occhi. Il film è ricco di particolari e non manca di poetica. Geniale per le tecniche di ripresa e per come Wells riusciva a mettere [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 giugno 2012
Great Steven

QUARTO POTERE (USA, 1941) Diretto da ORSON WELLES Interpretato da ORSON WELLES – JOSEPH COTTEN – DOROTHY COMINGORE – RAY COLLINS – PAUL STEWART – EVERETT SLOANE – RUTH WARRICK – WILLIAM ALLAND – GEORGE COULOURIS Muore Charles Foster Kane, magnate dell'editoria statunitense. Parte immediatamente un’indagine di giornalisti decisa a scoprire [...] Vai alla recensione »

sabato 23 maggio 2015
dario

Lodi a Welles, magnifico facitore d'immagini e grande conoscitore del linguaggio cinematografico, a soli venticinque anni. Ma il virtuosismo non basta. La storia è francamente banale e la narrazione ne risente: Welles, per renderla solida, ricorre ad un istrionismo intelligente, nel quale tuttavia prevale il mestiere, la forma, a scapito della sostanza.

venerdì 29 ottobre 2010
nick castle

Al suo esordio, Orson regala (per chi lo aprezza...) un cosiddetto capolavoro, che affascinò diverse generazioni di cineasti, tanto che Truffault afferma che senza questo film lui non sarebbe diventato regista. Bah, affermazione piuttosto forte. In sostanza il vecchio Orson ci propone la vita di Charles Kane (personaggio ispirato dalla personalità di William Randolph Hearst), magnate [...] Vai alla recensione »

venerdì 5 agosto 2016
street_spirit

5 stelle non bastano

mercoledì 17 marzo 2010
ivan91

Un capolavoro che sfiora la perfezione il film piu bello di sempre, una pietra miliare che nonostante i suoi anni non perde la sua polpolarita e il suo prestigio. il grande Orson welles era un genio che a 26 anni realizzo un film rivoluzionario per l'epoca: cambio' il modo di fare cinema utilizzando nuove tecniche fra cui la profondita' di campo.Una storia di un uomo ricco quanto solo che mori abbandonato [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 aprile 2010
ivan91

il miglior film di tutti i tempi, orson welles è stato dir poco eccezionale, ha saputo creare un film emotivamente e tecnicamente perfetto per l'epoca che ancora oggi, a distanza di 70 anni riesce ancora a coinvolgere con la sua incomparabile spettacolarità, la storia della vita di un uomo tanto ricco quanto solo, è un' amara riflessione sul capitalismo nordamericano, la fotografia che per la prima [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 agosto 2013
HAL98

 " Appartengo a una generazione di cineasti che hanno deciso di fare film avendo visto Quarto Potere"                                                                           ~Francois Truffaut Quarto [...] Vai alla recensione »

mercoledì 8 dicembre 2010
ivan91

bellissimo una capolavoro del cinema mondiale. orson wellws davvero mgnifico HA CREATO UN FILM IMMORTALE

martedì 15 giugno 2010
ivan91

sfolgorante film di orson welles il miglior film della storia del cinema e qell' enigma irrisolavibile che alla fine trova la risposta. Kane amava il denaro e se stesso, l' unica cosa che abbia mai cercato era l'amore perduto fin dalla tenera età e rosabella rappresenta appunto la sua giovinezza  perduta troppo presto cresciuto senza una madre e un padre lontano da casa [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 ottobre 2009
G. Romagna

La parabola di un magnate narrata con estrema veridicità, certo,ma anche una magnifica storia d'amore -seppur declinata tutta a suo modo- e, doverosamente, persino un riuscitissimo dramma psicologico di matrice freudiana -che anticipa quello che in seguito tenterà di fare anche Hitchcock (e con buoni risultati) in "Io ti salverò"- conditi da un tecnica cinematografica rivouzionaria per l'epoca e dal [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 maggio 2010
il cinefilo

QUARTO POTERE di Orson Welles racconta dell'ascesa e della caduta di un potentissimo magnate della stampa americana,Charles Foster Kane(un grande Orson Welles) narrati in forma di flashback per un indagine svolta da un giornalista allo scopo di svelare il mistero che si nasconde dietro l'ultima parola detta da Kane prima di morire:"Rosabella"e da questo punto viene ripercorsa la sua storia,dall'impero [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 marzo 2012
Budmud

Sinceramente sono rimasto deluso e credo di essere l'unica voce fuori dal coro: forse non l'ho capito ma non mi ha trasmesso nessuna emozione. Credo che me lo riguarderò sul grande schermo (di casa) per vedere se anche ad una seconda visione mi lascia indifferente. Penso che farò il record sul NON d'accordo con il mio giudizio, ma non voglio dire una cosa per l'altra.

giovedì 16 febbraio 2012
Dario85

un film avanti di 1000 anni

lunedì 12 ottobre 2009
Tony71

Sraordinario il modo e la tecnica con cui è stato girato. Grande performance di Orson Welles che fa centro con il suo personaggio, mai così attuale. L'arroganza del Potere e la solitudine di un uomo che crede di comprare e ottenere tutto.

giovedì 26 marzo 2009
serpico

per le persone amanti del cinema e un film d vedere e rivedere. bravissimo orson welles,grande anche la sua regia

mercoledì 18 giugno 2014
g_andrini

...non mi sembra un vero e proprio capolavoro. "Rosabella" è un richiamo alla femminilità mancata, senza la quale un uomo non può essere felice.

Frasi
Non conosco molta gente.
lo invece ne conosco troppa, ma siamo tutti e due molto soli.
Dialogo tra Charles Foster Kane (Orson Welles) - Susan Alexander Kane (Dorothy Comingore)
dal film Quarto potere
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
François Truffaut
I parte

Girato a Hollywood nell’agosto-settembre-ottobre 1940, proiettato negli Stati Uniti l’anno seguente, Citizen Kane (Quarto potere, 1941) è arrivato in Francia solo sei anni dopo a causa della guerra. A Parigi, l’uscita di Citizen Kane agli inizi del luglio 1946 fu un avvenimento straordinario per gli appassionati di cinema della nostra generazione. Dopo la liberazione scoprivamo il cinema americano [...] Vai alla recensione »

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

Nel mondo si aggira, dalla sua scomparsa avvenuta il giovedì mattina del 10 ottobre 1985, quando fu trovato morto nella sua villa a Hollywood, il fantasma di Orson Welles. Infatti, ogni tanto, tra cause e ricorsi, la figlia di Orson e l’ultima e amata compagna, Ojia Kodar, dichiarano di aver trovato rulli di pellicola, copioni inediti, bozze di romanzi.

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

In dvd con cinque lunghe scene inedite il film di Orson Welles, più un documentario sui suoi segreti. Nel mondo si aggira, dalla sua scomparsa avvenuta il giovedì mattina del 10 ottobre 1985, quando fu trovato morto nella sua villa a Hollywood, il fantasma di Orson Welles. Infatti, ogni tanto, tra cause e ricorsi, la figlia di Orson e l'ultima e amata compagna, Ojia Kodar, dichiarano di aver trovato [...] Vai alla recensione »

Gian Piero dell'Acqua

Straordinaria carriera di Charles Foster Kane, erede di una colossale fortuna, creatore della moderna stampa scandalistica, candidato politico battuto; infine, assurdo marito di una falsa cantante, per il cui successo spende un patrimonio, senza ottenere lo scopo. Ritiratosi nel favoloso castello di Xanadu, in mezzo a opere d’arte acquistate in tutta Europa, muore solo, pronunciando una parola di cui [...] Vai alla recensione »

Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

Lo sceneggiatore odiava il magnate Hearst. Il miliardario americano nel 1941 tentò in ogni modo di boicottare la pellicola e accusò il regista - attore di essere un sovversivo. Nella preistoria di Quarto potere, il film che da oltre mezzo secolo figura al primo posto nelle liste dei migliori, Orson Welles non c’entra affatto. L’idea nasce come una vendetta dello sceneggiatore Hermann Mankiewicz (fratello [...] Vai alla recensione »

Adelio Ferrero
Cinema Nuovo

1. Sono note, e ribadite nel tempo, le simpatie di Welles per la tradizione "democratica" americana e i suoi rappresentanti più prestigiosi: «A me piaceva Adlai Stevenson, uri gentiluomo intelligente ed educatissimo: per un democratico vecchio stampo come me, alla Roosevelt del New Deal, era il candidato più logico. Ma ho scommesso sempre su Kennedy: è il giovanotto duro e pragmatista di cui abbiamo [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
lunedì 25 settembre 2017
Pino Farinotti

Il quotidiano Libero, a partire da martedì 26 settembre, settimanalmente, offre cinque titoli del cinema americano, classici autentici. Quarto potere (Welles 1941), King Kong (Cooper-Schoedsack 1933), Il sospetto (Hitchcock 1941), Il massacro di Fort [...]

winner
miglior scenegg.ra originale
Premio Oscar
1941
winner
miglior scenegg.ra originale
Premio Oscar
1941
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati