Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 26 luglio 2017

Rebecca Miller

54 anni, 15 Settembre 1962 (Vergine), Roxbury (Connecticut - USA)
Biografia Filmografia Critica Premi Articoli e news Trailer Dvd CD
Rebecca Miller

venerdì 23 giugno 2017 - Con le sue interpretazioni, l'attore londinese ha lasciato un segno indelebile nella storia del cinema.

Daniel Day-Lewis saluta il cinema: ecco i film che lo hanno consacrato

Letizia Rogolino cinemanews

Daniel Day-Lewis saluta il cinema: ecco i film che lo hanno consacrato Il mondo del cinema ha subito un duro colpo con l'annuncio del ritiro dalle scene dell'attore Daniel Day-Lewis, pubblicato su Variety pochi giorni fa: "Daniel Day-Lewis non lavorerà più come attore. È immensamente grato a tutti i suoi collaboratori e al pubblico che lo hanno seguito per anni. È una decisione privata e né lui né i suoi portavoce faranno ulteriori commenti a riguardo". L'attore inglese, che ha da poco compiuto 60 anni, sembra aver preso la sua decisione con grande dispiacere da parte dei più affezionati cinefili e della critica internazionale, che hanno sempre apprezzato il suo lavoro sul grande schermo. Pertanto potrebbe essere Phantom Thread di Paul Thomas Anderson, l'ultima avventura di Daniel Day-Lewis davanti alla macchina da presa, nelle sale il prossimo Natale 2017. Cosa può aver spinto il talento più camaleontico di Hollywood a salutare per sempre la recitazione, a cui ha dedicato anima e corpo ogni volta che gli è stato affidato un personaggio? Non è mai stato particolarmente prolifico, ma quando è tornato sulla scena dopo aver studiato il proprio ruolo in ogni dettaglio, l'attore londinese ha lasciato sempre un segno indelebile nella storia del cinema. "Penso che alcuni attori prosperano a lavorare ad un ritmo molto più alto del mio" ha affermato in un'intervista qualche tempo fa. Ogni personaggio che ha interpretato nel corso degli anni si è rivelato sempre molto diverso dal precedente, e il suo metodo di totale immedesimazione lo ha portato a vincere ben tre premi Oscar come Miglior Attore Protagonista per Il Petroliere, Lincoln e Il mio piede sinistro.

Il suo debutto risale al 1982 con Gandhi, e nel corso della sua carriera ha lavorato con grandissimi registi come Martin Scorsese, Jim Sheridan, Paul Thomas Anderson, Steven Spielberg. Intorno alla sua figura di artista ha saputo creare una misteriosa illusione, anche per la sua apparente allergia all'aspetto più glamour di Hollywood, che lo ha tenuto lontano dai paparazzi, proteggendo sempre la sua vita privata con discrezione. Ma in fondo "la speranza è l'ultima a morire" e non dimentichiamoci che Daniel Day-Lewis si è allontanato dalle scene già altre volte, tornando poi a sorpresa più bravo di prima, a caccia dell'ennesima statuetta. Basti pensare che dal 1997 al 2001 si è preso una pausa dal cinema per lavorare come apprendista calzolaio a Firenze, quindi tutto è possibile. In attesa di vedere cosa accadrà, ricordiamo dieci ruoli dell'attore che ci hanno emozionato, commosso e sconvolto.

Altre news e collegamenti a Rebecca Miller »
A proposito di Henry (1991)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità