•  
  •  
Apri le opzioni

Uwe Boll

Uwe Boll. Data di nascita 22 giugno 1965 a Wermelskirchen (Germania). Uwe Boll ha oggi 56 anni ed è del segno zodiacale Cancro.

Il peggior regista vivente del pianeta?

A cura di Fabio Secchi Frau

Uwe Boll. Il peggior regista vivente del pianeta. Autore di pellicole bizzarre che hanno vaghe affinità con i videogames da cui sono tratti. Prode di fronte alla critica cinematografica e al grande pubblico che non ha più intenzione di seguirlo e piegarsi alle sue voglie cinematografiche più turpi.

Gli studi
La passione per il cinema lo conquista fin da quando era un bambino, infatti già dall'infanzia con la mitica Super 8 in pugno, cominciava già a fare dei piccoli film. Con l'adolescenza, comincia a praticare la boxe, sport che lo fa diventare un promettente pugile, ma si impegna anche nella letteratura e nell'economia all'Università di Colonia e Siegen.

L'influenza di Lustig e le case di produzione
Diventato critico cinematografico per una radio locale negli Anni Ottanta, negli Anni Novanta conosce Frank Lustig con il quale lavorerà nella direzione della pellicola German Fried Movie (1991), all'interno della quale recita anche lui e in altre opere. Spesso regista di Christian Kahrmann, Will Sanderson, Udo Kier e Clint Howard, dal 1995 al 2000 fonda la casa di produzione Taunus Film-Produktions GmbH, seguita poi nel 2000 dalla Boll KG, anno in cui firmerà il film tv Sanctimony (2000).

Ogni film un match di boxe
In seguito a House of the Dead (2003), è due volte nominato ai Razzie Award come peggior regista - la prima volta per Alone in the Dark (2005) e la seconda per Blood Rayne (2005) -, ed è proprio in questo momento che iniziano i primi rapporti conflittuali con i mass media e i fans che lo accusano di aver devastato e imbruttito molti videogames trasponendoli al grande schermo. Offeso da simili accuse, Boll come reagisce? Ma nella maniera più ragionevole possibile! Sfida i critici cinematografici a un match di boxe!

Uwe Boll vs. Eli Roth & Michael Bay
Nel 2007, firma In the Name of the King - A Dungeon Siege Tale, seguito poi da Postal (2007), storia di un cittadino sull'orlo di una crisi di nervi. Ovviamente, di fronte a questo scempio, il grande pubblico reagisce con proteste sempre più vivaci. Per rispondere a queste, Uwe Boll pensa bene di mandare un messaggio sulla rete, dichiarando che interromperà la sua carriera di regista non appena verranno raccolte un milione di firme favorevoli. In meno di tre giorni, la petizione sfiora le 150.000 firme. Boll allora corre ai ripari e manda una replica su YouTube dove rimangia quello che ha detto e si scaglia contro registi come Eli Roth e Michael Bay. Quest'ultimo lo ignorerà clamorosamente, spingendolo a sfidarlo pubblicamente su un ring... Surreale, falsamente intellettuale, il cinema di Uwe Boll è a dir poco inquietante, forse diventerà uno "scult" solo per alcune memorabili sequenze shock del suo cinema. È meritevole di recupero?

Ultimi film

Focus

INCONTRI
giovedì 28 agosto 2008
Stefano Cocci

Il film La voglia di stupire e scandalizzare c'è tutta. Dopo essersi meritato l'appellativo di Ed Wood del XXI secolo quale peggior regista vivente, Uwe Boll oggi cerca di giocare la carta dello scandalo per tenersi a galla. Il suo Postal, che uscirà in Italia in una cinquantina di sale il 29 agosto, è stato proiettato solo su 15 schermi negli Stati Uniti perché considerato anti – americano mentre in Gran Bretagna, Germania e Francia è stato completamente ignorato per paura che certe scene e battute potessero offendere le locali comunità musulmane

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati