•  
  •  
Apri le opzioni

Franco Franchi

Franco Franchi (Francesco Benenato) è un attore italiano, musicista, è nato il 18 settembre 1928 a Palermo (Italia) ed è morto il 9 dicembre 1992 all'età di 64 anni a Roma (Italia).

Francesco Benenato, in arte Franco Franchi, è l'ottavo di quattordici fratelli, dopo la terza elementare è costretto a cercarsi un lavoro, trascorrendo la sua giovinezza tra vari lavori ambulanti, il carcere e gli spettacoli di un gruppo di musicisti girovaghi. Talento comico innato, mimica impressionante, doti canore e esuberanza fuori dal comune sono le premesse del matrimonio artistico con Ciccio Ingrassia. I due raggiungono il successo teatrale grazie a Domenico Modugno che li porta con sé nel musical Rinaldo in campo, per poi farli esordire al cinema in Appuntamento a Ischia. E' però il pubblico portarli in trionfo come la coppia più amata del cinema italiano. Dal 1960 al 1969 sono protagonisti di quasi novanta film, di cui quarantadue realizzati tra il '64 e il '66; successo di pubblico, record di incassi e guadagni sicuri per produzioni in fallimento non corrispondono al successo della critica, che non ha mai visto di buon occhio Franco e le sue smorfie. Anche la qualità dei film, molti dei quali diretti da Giorgio Simonelli e Lucio Fulci, tende a svalutare nel tempo le loro arti. Scenegggiature scadenti, regie standard, tempi di produzione ristrettissimi, infinite parodie di film di successo e di temi scottanti, il tutto miscelato esclusivamente dalla loro verve comica. Recitano accanto a Totò, una delle sue prime imitazioni, nel film di Pasolini Capriccio all'Italiana e sono i protagonisti del Don Chisciotte di Gianni Grimaldi. Nonostante le numerose separazioni, Franco e Ciccio resteranno artisticamente inscindibili fino alla morte, omaggio e ricordo di uno dei comici più amati dal pubblico italiano.

Ultimi film

Commedia, (Italia - 1987), 104 min.
Drammatico, (Italia - 1984), 157 min.
Comico, (Italia - 1976), 95 min.
Comico, (Italia - 1975), 92 min.
Comico, (Italia - 1974), 105 min.

Focus

APPROFONDIMENTI
martedì 1 febbraio 2011
Rudy Salvagnini

L'orrore è un genere che spesso ama gli eccessi e, dove c'è l'esagerazione, c'è inevitabilmente la parodia. Inoltre, è fisiologico nell'horror spingere al massimo la soglia dell'incredibile richiedendo agli spettatori una altrettanto massima sospensione dell'incredulità. In questo modo, le storie si popolano di fatti poco realistici e anche poco credibili, ma mantengono intatte le loro capacità visionarie, metaforiche e soprattutto di intrattenimento

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati