Sanremo

Film 2020 | Drammatico, 85 min.

Anno2020
GenereDrammatico,
ProduzioneSlovenia, Italia
Durata85 minuti
Al cinema3 sale cinematografiche
Regia diMiroslav Mandic
AttoriSandi Pavlin, Silva Cusin, Boris Cavazza, Barbara Vidovic, Barbara Cerar .
Uscitagiovedì 23 giugno 2022
DistribuzioneIncipit Film
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Regia di Miroslav Mandic. Un film con Sandi Pavlin, Silva Cusin, Boris Cavazza, Barbara Vidovic, Barbara Cerar. Genere Drammatico, - Slovenia, Italia, 2020, durata 85 minuti. Uscita cinema giovedì 23 giugno 2022 distribuito da Incipit Film. Oggi tra i film al cinema in 3 sale cinematografiche Valutazione: 3 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi Sanremo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento giovedì 23 giugno 2022

Una storia d'amore romantica e delicata tra Bruno, anziano e affetto da Alzheimer e Duša, ospite della stessa casa di riposo.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO
CONSIGLIATO SÌ
Sorretto dall'ottima prova dei due protagonisti, un film evocativo che sa toccare le corde della nostalgia.
Recensione di Simone Emiliani
giovedì 23 giugno 2022
Recensione di Simone Emiliani
giovedì 23 giugno 2022

Le giornate di Bruno, un uomo anziano malato di Alzheimer che vive in una casa di riposo, si somigliano. Ogni tanto riesce a uscire dalla struttura perché vuole tornare a casa dalla moglie, che in realtà è morta tre anni prima, e dal suo vecchio cane che non c'è più da tempo. Riceve ogni tanto le visite della figlia e partecipa senza troppa voglia alle attività ricreative del gruppo, come quella di ritagliare foto. Un giorno vede dalla finestra Duša, anche lei ospite dell'istituto affetta da Alzheimer, mentre si sta facendo bagnare dagli irrigatori che innaffiano il giardino. Si incontrano a colazione, trascorrono del tempo insieme, flirtano come se si conoscessero per la prima volta oppure si ignorano del tutto. La presenza della donna riesce momentaneamente a frenare il desiderio di fuga di Bruno e a renderlo meno cupo. Ma poi, ogni volta che si sente solo, ripensa continuamente al suo passato.

I due protagonisti ricominciano tutte le giornate allo stesso modo. Anche se in maniera diversa, sono bloccati in un loro tempo, diverso da quello che ripeteva lo stesso giorno di Bill Murray in Ricomincio da capo ma comunque vincolante. "Ci alziamo la mattina e ricominciamo tutto daccapo" dice Duša a Bruno in uno dei loro primi incontri.

Miroslav Mandic, cineasta bosniaco che nel corso della sua carriera ha alternato film di finzione (Adria Blues del 2013 e I Act, I Am del 2018) a documentari (Searching for Johnny del 2009), si concentra prevalentemente sui due protagonisti, interpretati dai noti attori sloveni Sandi Pavlin e Silva Cušin, che riescono con naturalezza a far entrare nella testa dei loro personaggi dove si alternano rari momenti di lucidità a totali black-out.

Sanremo introduce con discrezione nel loro mondo mentale già all'inizio del film, nella scena in cui Bruno chiede la bicicletta a una donna che ha incrociato ma poi non riesce a salirci. Seguendo il ritmo delle stagioni, tra gli scoiattoli sull'albero, la vendemmia e il bosco innevato, Sanremo traccia simbolicamente anche quelle della vita di Bruno e Duša, con una parabola sui cicli dell'esistenza che richiamano in parte Kim Ki-duk in Primavera, estate, autunno, inverno...e ancora primavera.

Mandic sa toccare le corde della nostalgia del passato soprattutto attraverso il brano "Non ho l'età" (il collegamento con il titolo del film), che accomuna i due protagonisti. Viene cantata e ascoltata in un disco, oppure viene ricordata con entusiasmo l'esibizione di Gigliola Cinquetti al Festival di Sanremo del 1964 quando "prima teneva le mani davanti a sé poi dietro la schiena". Più costruito è invece il dolore privato, che passa anche attraverso vecchie fotografie di una casa o l'immagine ricorrente di un cancello quasi invalicabile che sembra rompere ogni legame con il mondo esterno e quindi, per Bruno, di ricollegarsi alla propria memoria. Sicuramente Sanremo è un film evocativo che non esibisce la malattia ma ne mostra soltanto i segnali intermittenti e dove i rumori ricorrenti (il vento, le onde del mare, il temporale) diventano una silenziosa colonna sonora. Forse la distanza voluta dai due personaggi porta talvolta il film a rifugiarsi nella ricerca della 'bella immagine' ai limiti dell'autocompiacimento.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 21 giugno 2022
Roberto Manassero
Film TV

All'inizio di Sanremo la nebbia invade lo spazio come in un film di Angelopoulos, ricordo di un cinema d'autore che si faceva sintesi poetica della realtà e che oggi non ha più senso d'esistere. La nebbia, come s'intuisce subito, è la stessa che invade la mente dei due protagonisti, Bruno e Duša, anziani ospiti di una casa di riposo affetti entrambi dal morbo di Alzheimer.

venerdì 12 novembre 2021
Giulia Lucchini
La Rivista del Cinematografo

Ogni giorno è un nuovo giorno. Sicuramente questo è ancor più valido per Bruno (Sandi Pavlin): ogni giorno incontra Duša (Silva Cušin), ogni volta se ne innamora e ogni sera se ne dimentica. Affetto da Alzheimer i suoi ricordi sfuggono e scorrono via velocemente come l'acqua. Presentato in concorso al Med Film Festival e già passato al Festival Black Nights di Tallin, Sanremo, scritto e diretto da [...] Vai alla recensione »

SHOWTIME
    Oggi distribuito in 3 sale cinematografiche
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati