Advertisement
Nomadland, il coraggioso film-fenomeno che celebra l'irrequietezza

Leone d'oro alla Mostra del Cinema di Venezia, tre premi Oscar e una certezza: il film di Chloé Zhao, con lo “spirto guerrier ch’entro ci rugge”, lascia il segno ed emoziona. Disponibile su CHILI. GUARDALO ORA »
di Paola Casella

Nomadland

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Frances McDormand (Frances Louise McDormand) (65 anni) 23 giugno 1957, Chicago (Illinois - USA) - Cancro. Interpreta Fern nel film di Chloé Zhao Nomadland.
lunedì 28 giugno 2021 - Focus

Miglior film, Miglior regista, Migliore attrice: tre Oscar su sei candidature, ed è già storia del cinema - la seconda volta di un premio ad una regista donna, la prima ad un regista cinese. E prima degli Oscar, il Leone d’oro alla Mostra del Cinema di Venezia, più una valanga di altri premi assortiti.

Nomadland - da oggi disponibile in streaming su CHILI - è un fenomeno, e c’entra poco la nuova apertura, soprattutto negli Stati Uniti, nei confronti delle donne e delle minoranze etniche. Chloé Zhao, che di Nomadland è regista, sceneggiatrice e montatrice, nonché produttrice insieme alla protagonista Frances McDormand, ha stravinto in forza del suo innegabile talento, già evidente nei precedenti Songs My Brother Taught Me e The Rider (guarda la video recensione): punto.

Ma il suo essere donna traspare attraverso la regia in alcune qualità che, pur non essendo esclusivamente femminili, sono spesso associate al genere muliebre, e fanno certamente parte della personalità di questa ragazza cinese di nemmeno 40 anni, minuta e delicata: ad esempio l’empatia, la gentilezza, l’eleganza. Il che non toglie che Zhao abbia un coraggio da leone nel guardare in faccia la realtà e raccontarla senza filtri edulcoranti, affrontando di petto il tema della crisi economica americana e della conseguente disoccupazione endemica in quel Paese che la regista, nata in Cina ma naturalizzata yankee, ben conosce.

Zhao racconta gli Stati Uniti come solo un immigrato sa fare: subendo la seduzione del sogno americano e allo stesso tempo raccontandone la disgregazione. Nomadland narra il presente come Woody Guthrie la Grande Depressione, e come John Steinbeck e poi John Ford il continuo spostarsi dei lavoratori a giornata in Furore: ovvero con un grande afflato poetico nati proprio dalla crudeltà delle circostanze, e con il senso di uno spazio enorme da attraversare in carovana, sui treni merci, a cavallo, a piedi, o in un van.
 

“Questa terra è la mia terra”, cantava Guthrie, e lo stesso fa Zhao, incarnandosi (insieme a McDormand) in Fern, la protagonista di Nomadland, che si muove continuamente sulla sua “casa mobile” svolgendo lavoretti occasionali e fermandosi in campi improvvisati popolati da gente come lei, sradicata e itinerante.

La struttura di Nomadland, che molti hanno superficialmente definito ripetitiva, è quella della ballata o del poema, torna su se stessa per ripetere, come un sonetto o un ritornello, lo stesso concetto: che non c’è fuga da se stessi ma un continuo ripercorrere le proprie tracce, in cerca di un allontanamento progressivo dalle miserie della vita e dall’attaccamento a quelle cose concrete – una casa, una famiglia – che in certe situazioni, e ad una certa età, non interessano più, diventano un bagaglio ingombrante e una zavorra.

E tuttavia il viaggio di Nomadland non perde il suo fascino, conserva una dimensione pionieristica che è parte integrante del carattere americano, e quel perdersi negli immensi spazi e lungo quelle strade che sembrano non finire mai ha qualcosa del ritorno alla natura selvaggia di “Walden, ovvero vita nei boschi” di Henry David Thoreau o della ricerca dell’annullamento di “Nelle terre estreme” di Jon Krakauer (e Sean Penn). Nomadland sa essere allo stesso tempo intimo e maestoso, meditativo e irrequieto, elegiaco e terragno. Ed è soprattutto libero, nell’immaginazione aperta di una giovane donna straniera.


ACQUISTA O NOLEGGIA IL FILM SU CHILI CONTINUA A LEGGERE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati