Fulci Talks

Film 2020 | Documentario 80 min.

Anno2020
GenereDocumentario
ProduzioneItalia
Durata80 minuti
Regia diAntonietta De Lillo
TagDa vedere 2020
MYmonetro 3,29 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Antonietta De Lillo. Un film Da vedere 2020 Genere Documentario - Italia, 2020, durata 80 minuti. - MYmonetro 3,29 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Fulci Talks tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Il resoconto integrale di un'intervista registrata 30 anni fa.

Consigliato sì!
3,29/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,58
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Una dichiarazione d'amore sfrenata per il piacere del cinema, con qualche artificio ma senza pregiudizi.
Recensione di Raffaella Giancristofaro
mercoledì 10 marzo 2021
Recensione di Raffaella Giancristofaro
mercoledì 10 marzo 2021

Nel 1993 il critico Marcello Garofalo e la regista Antonietta De Lillo intervistano a lungo in video l'esuberante sceneggiatore, regista, attore e paroliere Lucio Fulci. Un estratto di quell'incontro (30') sarà presentato nel 1994 al Festival Cinema Giovani di Torino col titolo La notte americana del dottor Lucio Fulci. Nel 2021, De Lillo rimette mano alle otto ore totali del girato originale e presenta una versione rimontata, ritoccata ed espansa di quel fortunato incontro.

Avventuriero e factotum della settima arte, prolifico inventore di trame, personaggi, soluzioni stilistiche e tecniche, Lucio Fulci (1927-1996) è stato indagato di recente nei suoi aspetti wellesiani dal creativo Fulci for Fake di Simone Scafidi. Ma in Fulci Talks ogni aggiunta di materiale a quello originario è bandita e il monologo è di rado interrotto.

Inquadrato in piano medio su una sedia a rotelle, la sua ombra hitchcockiana proiettata su una parete, Fulci, affabulatore istrionico, cavalca la somiglianza con Welles per mettersi in scena in una corrente lavica di ricordi, ossessioni, spietate considerazioni (anche auto) critiche. Un manuale vivente di storia del cinema: dagli esordi nei primi anni '50 come aiuto regia di Steno fino alle stagioni dei thriller morbosi e crudelissimi e degli horror truculenti.

Mentre la postproduzione accentua il sapore vintage e di documento "ritrovato" con strappi ed effetti da supporto analogico, l'autore a lungo snobbato dalla stampa italiana, spiazzata dal suo eclettismo tra commedia, musicarello, western, storico, giallo, splatter ("sono un evaso riacciuffato dai generi") si afferma ultimo testimone e consapevole protagonista di un mestiere sempre sospeso tra cultura e industria, felicemente disposto ad assorbire ogni tipo di suggestione.

L'autore di titoli leggendari come Urlatori alla sbarra, Non si sevizia un paperino, ...e tu vivrai nel terrore - L'Aldilà! e Un gatto nel cervello scansa ogni incasellamento ("ritengo di essere un coacervo di incoerenza"), non risparmia osservazioni taglienti ai colleghi né gratitudine a chi, come Claudio Carabba, fuori dal coro e ben prima di Tarantino, ha saputo cogliere nelle sue opere la contaminazione anarchica e il sottotesto ironico. Reperto storico per cinefili, provino sui generis, seduta analitica autosabotata, Fulci Talks è soprattutto dichiarazione d'amore sfrenata per il piacere del cinema, con qualche calcolato artificio ma senza alcun pregiudizio.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 18 marzo 2021
woody62

La domanda che un po' provocatoriamente poneva Claudio Carabba, noto critico cinematografico scomparso a fine 2020, ha una risposta. Lucio Fulci era davvero bravo. Lo constatiamo guardando i suoi numerosi film che spaziano tra mille generi diversi con passione e originalità; prendendo atto degli omaggi e dei riconoscimenti che hanno rivolto a lui alcuni tra i più importanti critici [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 8 marzo 2021
Federico Pontiggia
La Rivista del Cinematografo

Fulci Talks Again. A distanza di oltre venticinque anni il regista di Non si sevizia un paperino torna infatti a parlare grazie all'ultimo lavoro di Antonietta De Lillo, che lo aveva già raccontato nel 1994 con La notte americana del Dr. Lucio Fulci. Un video ritratto da cui il montaggio per ragioni di spazio aveva tagliato fuori ore di materiali che chiedevano di avere nuova vita, difatti ripescati [...] Vai alla recensione »

lunedì 15 marzo 2021
Davide Di Giorgio
Sentieri Selvaggi

"Sono un oggetto dei vostri pensieri": l'assunto programmatico con cui Lucio Fulci affronta le domande di Antonietta De Lillo e Marcello Garofalo sembra immediatamente dare forma a un sogno mai realizzato, il privilegio dell' "a domanda rispondo" restando per una volta dall'altra parte della macchina da presa. Fulci Talks, appunto. Come quegli attori che non sopportava perché forse voleva esserlo anche [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 marzo 2021
Francesco Del Grosso
Cinematographe

Nella vita, così come nell'Arte, si capisce l'importanza di qualcosa o di qualcuno solo quando non c'è più o è lontana. Il più delle volte ce ne accorgiamo tardi e solo il trascorrere delle stagioni restituisce la misura e il valore di quanto abbiamo perso, di quanto cechi siamo stati nel non averlo riconosciuto e vissuto a suo tempo. Nel cinema, ad esempio, quanti registi sono stati (ri)scoperti o [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 marzo 2021
Daniele De Angelis
Cineclandestino

Anche a distanza di ben venticinque anni dalla sua scomparsa, Lucio Fulci continua ad essere una spina conficcata nel fianco del cinema italiano. Ed è giusto che accada. Perché la parabola artistica del regista romano dimostra senza dubbio alcuno quanto sia sbagliato il ricorso, da parte della maggioranza della critica, a categorie ampiamente preconcette.

lunedì 8 marzo 2021
Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Terrorista dei generi, B movie-maker, stracult da cinefilia, corrosivo di ironia raffinatissima: chiamatelo come vi pare, Lucio Fulci è di quei registi che non ci fossero (stati) bisognava inventarli. Dopo il grazie all'eterno sdoganatore Quentin Tarantino, arriva l'acutezza anarchica e squisitamente partenopea di Antonietta De Lillo a ritrarre questo cineasta patrimonio dell'umanità non solo cinéphile [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 marzo 2021
Francesca Pistocchi
Close-up

La trentesima edizione del Noir in Festival (dall'8 marzo su MyMovies - https://www.noirfest.com/index.php/... ) non potrebbe aprirsi in modo migliore: e infatti, a sollevare il sipario e dare il via alle danze è niente meno che Lucio Fulci, maestro del genere, sui generis o, se vogliamo, oltre il genere. Attraverso lo sguardo (rigorosamente analogico) di Antonietta De Lillo e Marcello Gaforalo, il [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati