MYmovies.it
Advertisement
Linda Caridi, alla scoperta del nuovo talento del cinema italiano

L'attrice è una delle protagoniste di questa stagione con Mamma + Mamma e di Ricordi?, al cinema da giovedì 21 marzo.
di Claudia Catalli

Linda Caridi 1988, Milano (Italia). Interpreta Lei nel film di Valerio Mieli Ricordi?.
lunedì 18 marzo 2019 - Incontri

È uno di quei nomi che vale la pena appuntarsi, dato il talento che la contraddistingue. Milanese, trentuno anni, Linda Caridi si sta imponendo sempre più all'attenzione della critica e del pubblico per le scelte oculate dei personaggi che interpreta, dotati di una grazia e una delicatezza rari, senza tempo.

Dopo averla vista nella coppia omosessuale protagonista della commedia Mamma + Mamma, Linda Caridi torna al cinema nel poetico Ricordi? (guarda la video recensione) di Valerio Mieli, questa volta nei panni dell'anima gemella (forse) di Luca Marinelli. Altra interpretazione convincente, di quelle da incorniciare.
Claudia Catalli

Linda, partiamo con la formazione. Qual è stato il percorso che l'ha portata fin qui?
Mi sono diplomata al liceo linguistico, ho studiato alla Manzoni di Milano, poi iniziato l'università, frequentavo la facoltà di Scienza dei Beni culturali, ma parallelamente feci i provini per l'Accademia Aldo Grassi di Milano e dal 2008 iniziai a studiare recitazione lì.

A casa la incoraggiavano?
Sì, i miei mi hanno sempre sostenuta, invitandomi alla concretezza e alla qualità. Mia madre è un'entusiasta dalle maniche larghe, mi supporta a prescindere, mio padre disse: "Va bene, ma se vuoi farlo devi farlo seriamente". Da lì sono passata dalla formazione amatoriale a quella istituzionale. Il gusto per la parola l'ho imparato a casa, la mia famiglia mi ha molto stimolato al dibattito e a un registro alto del discorso. Mi sto scontrando tanto con questo, specie nelle interviste: se non semplifico io, finisce che semplificano gli altri e non sempre si coglie l'essenza del messaggio.

Parliamo dei personaggi di Mamma + Mamma e Ricordi?. Che sfide sono state?
C'è una dose di fortuna nell'arrivo di determinati progetti. Non so se sia una questione di energie o desideri che incontrano il bisogno e l'espressione di altri, fatto sta che la BiBi Film mi ha offerto due viaggi meravigliosi. Quello di un'attrice è un percorso fatto di tante scelte. Non è facile. Non è facile vivere di questo mestiere se vuoi dire di no, sto pagando questo sacrificio e frenando progetti di vita che necessitano di materia e presenza per realizzarsi... Anche se la vita mi sta dimostrando che le cose e le persone importanti sanno aspettare.

Sul set con Luca Marinelli com'è andata?
È un compagno di viaggio divertente, molto più avanti di me come esperienza. Ho fatto il provino con lui il giorno dopo che aveva ritirato il David di Donatello, quindi può immaginare quanto fossi intimidita... Invece è uno che ti mette subito a tuo agio... e le telefonate delle amiche che mi dicevano: "Nooo, con Marinelli, beata" non si contavano. Un bellissimo uomo, ma soprattutto un attore fuoriclasse. Anche con Maria Roveran, mia partner in Mamma + Mamma, mi sono trovata molto bene nella modalità di lavoro stacanovista e super accurata che abbiamo entrambe, è bello avere accanto colleghi che non si risparmiano mai.


VAI ALLA SCHEDA COMPLETA CONTINUA A LEGGERE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati