La signora dello zoo di Varsavia

Film 2017 | Biografico +13 127 min.

Titolo originaleThe Zookeeper's Wife
Anno2017
GenereBiografico
ProduzioneUSA, Repubblica ceca, Gran Bretagna
Durata127 minuti
Regia diNiki Caro
AttoriJessica Chastain, Johan Heldenbergh, Daniel Brühl, Tomothy Radford, Efrat Dor Iddo Goldberg, Shira Haas, Michael McElhatton, Val Maloku, Anna Rust, Goran Kostic, Slavko Sobin, Marian Mitas, Daniel Ratimorský.
Uscitagiovedì 16 novembre 2017
DistribuzioneM2 Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,88 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Niki Caro. Un film con Jessica Chastain, Johan Heldenbergh, Daniel Brühl, Tomothy Radford, Efrat Dor. Cast completo Titolo originale: The Zookeeper's Wife. Genere Biografico - USA, Repubblica ceca, Gran Bretagna, 2017, durata 127 minuti. Uscita cinema giovedì 16 novembre 2017 distribuito da M2 Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,88 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi La signora dello zoo di Varsavia tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La storia eroica di una donna che, pur vivendo in un'epoca di paura e distruzione, ha combattuto per preservare quel che di buono c'è nell'animo umano. In Italia al Box Office La signora dello zoo di Varsavia ha incassato nelle prime 10 settimane di programmazione 786 mila euro e 349 mila euro nel primo weekend.

La signora dello zoo di Varsavia è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,88/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,80
PUBBLICO 3,33
CONSIGLIATO SÌ
Il film porta all'attenzione del grande pubblico una pagina di storia poco nota, di straordinario coraggio e umanità, ambientata tra le gabbie di uno zoo..
Recensione di Marianna Cappi
lunedì 13 novembre 2017
Recensione di Marianna Cappi
lunedì 13 novembre 2017

Jan Zabisnki diventa direttore dello zoo di Varsavia nel 1929. Insieme a sua moglie Antonina popola il giardino zoologico, nato da una mostra itinerante ottocentesca di animali, delle specie più belle e più esotiche. Nel '39, però, l'invasione della Polonia da parte della Germania nazista, e il bombardamento che la precede, distruggono lo zoo e uccidono molti animali. Un accordo con il capo zoologo del Reich, Lutz Heck, permette loro di restare e riprendere il lavoro, ma i coniugi Żabiński faranno molto di più: riempiranno la loro cantina e le gabbie rimaste vuote con tutte le persone che riusciranno a far fuoriuscire in segreto dal ghetto di Varsavia. Rischiando la propria vita e quella di loro figlio, Antonina e Jan metteranno in salvo più di duecento ebrei, amici e sconosciuti, distinguendosi per straordinario coraggio e umanità.

Niki Caro, specializzata in storie di forza e riscatto al femminile, porta sullo schermo il libro di Diane Ackerman che racconta una pagina poco nota della storia della resistenza polacca e non solo.

L'impianto del film è classico, narrativo, e poggia saldamente sugli elementi di pathos e di thrilling che sono interni al racconto storico: su tutti il fatto che il trasporto degli esseri umani dentro e fuori lo zoo avvenisse in un luogo presidiato quasi continuamente dai nazisti, sotto il loro naso, con un tasso di rischio da togliere il fiato.

La sceneggiatura romanza alcuni aspetti, per rendere più ricco e complesso il ruolo di Jessica Chastain. Antonina ci viene mostrata mentre "parla" con gli elefanti, mentre avvicina con pazienza una ragazzina violata come farebbe con un animale ferito e impaurito, e mentre tiene le redini di un "gioco" ad alta tensione con l'ufficiale tedesco, attratto da lei, per portarlo dalla propria parte senza cedere sul fronte della dignità personale. E la performance della Chastain, improntata a far trasparire un'eccezionale forza interiore sotto un abito modesto e quasi ingenuo, è effettivamente convincente, ma è anche la parte più convenzionale del tutto. È piuttosto nel racconto dell'istituzione del ghetto, delle condizioni di vita e morte al suo interno, o in quello degli "ospiti" degli Żabiński, che risalgono in superficie la notte per un respiro di normalità, che il film offre il suo contributo più particolare e straziante, senza bisogno di alcun intervento di riscrittura rispetto alla realtà dei fatti.

L'immagine, infine, degli animali spauriti che invadono la città dopo la distruzione dello zoo, vale mille discorsi su cosa vogliano dire i termini "umanità" e "bestialità" e quali terribili ribaltamenti di prospettiva alcuni periodi storici siano stati in grado di inscenare in questo senso.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
LA SIGNORA DELLO ZOO DI VARSAVIA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€14,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 7 luglio 2017
Ashtray_Bliss

Finalmente inizia ad allungarsi il filone di film ambientati durante la Seconda Guerra Mondiale e l'Olocausto ebraico con storie di speranza e a lieto fine, che piuttosto che indugiare sul dolore e la sofferenza rievocano quel lato umano e umanitario che ha permesso di compiere piccoli miracoli, salvando centinaia di vite innocenti.  Nel caso del nuovo film di Niki Caro, abbiamo un tipico [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 novembre 2017
Flyanto

 Tratto da una storia vera, "La Signora dello Zoo di Varsavia" racconta uno dei tanti episodi avvenuti nel corso della Seconda Guerra Mondiale legati alla persecuzione del popolo ebreo. La vicenda si svolse nel 1939, nella città di Varsavia, e vede come protagonisti la coppia di coniugi alla direzione dello zoo della città.

martedì 27 giugno 2017
Liuk

Sempre più brava Jessica Chastain questa volta anche produttrice. In questa pellicola veste il ruolo di moglie del gestore dello zoo di Varsavia che aiuterà alcune centinaia di ebrei a salvarsi dal ghetto e dal conseguente massacro durante la seconda guerra mondiale. Una storia vera, sicuramente romanzata, che ci riporta all'olocausto attraverso gli animali ed i bambini, veri protagonisti [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 novembre 2017
Inesperto

Bel film biografico, una versione diversa ma complementare di Schindler's list (ma con meno pathos). Le interpretazioni sono ottime: Jessica Chastain e Daniel Bruhl sono davvero degli ottimi attori.

mercoledì 18 aprile 2018
Vittorio

Splendido film, di una forza interiore quasi poetica, commovente e drammatico, riesce a trafiggere il tuo cuore con immagini e dialoghi meravigliosi....Da non perdere!!

lunedì 4 dicembre 2017
Vincenzo Bondanese

L'immagine, infine, degli animali spauriti che invadono la città dopo la distruzione dello zoo, vale mille discorsi su cosa vogliano dire i termini "umanità" e "bestialità" e quali terribili ribaltamenti di prospettiva alcuni periodi storici siano stati in grado di inscenare in questo senso.

Frasi
Forse è per questo che amo così tanto gli animali. Puoi guardarli negli occhi e capire cosa hanno nel cuore.
Una frase di Antonina Zabinski (Jessica Chastain)
dal film La signora dello zoo di Varsavia - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 16 novembre 2017
Alessandra Levantesi
La Stampa

Una giovane donna che si aggira in bicicletta nell'incantata cornice di uno zoo in stile liberty rivolgendo affettuosi sorrisi a ippopotami, scimmie e dromedari. È un inizio sereno che prelude alla tragedia: siamo nella Varsavia del 1939 in procinto di essere occupata dai nazisti e Antonina Zabinski e suo marito Jan, proprietari del bioparco, si troveranno presto impegnati nel compito a rischio della [...] Vai alla recensione »

giovedì 16 novembre 2017
Paolo D'Agostini
La Repubblica

Jan Zabinski, zoologo direttore dello zoo di Varsavia prima dell'invasione tedesca. E sua moglie Antonina che collaborò appassionatamente con lui. Il quale da combattente delle unità militari di resistenza eredi dell'esercito nazionale decimato da tedeschi e russi legate al governo in esilio a Londra, partecipò all'insurrezione antinazista dell'estate '44.

giovedì 16 novembre 2017
Claudio Trionfera
Panorama

Nel 1939, prima della guerra, c'era il giardino dell'Eden, affollato di animali e letizia. Uno zoo. Lei, Antonina Zabinska (Jessica Chastain), ne è la Eva, come la chiama suo marito Jan (Daniel Brohl). Dopo, ogni cosa si reclina e si ribalta. Colà e in tutta la Polonia piombano i nazisti, la morte, il terrore. Ma spuntano pure il coraggio e l'eroismo solidale.

giovedì 16 novembre 2017
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

L'invasione tedesca della Polonia costringe gli Zabinski, marito e moglie, curatori di uno zoo enorme e prezioso, a scendere a patti (vessazioni, ricatti) con il capo zoologo di Hitler. Intanto il parco diventa un luogo di rifugio e smistamento degli ebrei del ghetto destinati ai forni. Storia vera. Un altro sguardo, e non bastano mai, sulla pratica nazista di deportazione e annientamento.

giovedì 16 novembre 2017
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Passabile dramma, l'ennesimo sull'Olocausto, tratto, è precisato, da una storia vera, come se il dato fosse garanzia di qualità. Nel settembre '39 i nazisti occupano Varsavia. I coraggiosi coniugi Zabinski, Antonina e Jan, gestori dello zoo, nascondono intere famiglie di ebrei, sottratte al ghetto. Che rischio, specie all'arrivo del crudele capitano Lutz Hech, stracotto della signora.

NEWS
VIDEO RECENSIONE
mercoledì 22 novembre 2017
 

Jan Zabisnki diventa direttore dello zoo di Varsavia nel 1929. Insieme a sua moglie Antonina popola il giardino zoologico, nato da una mostra itinerante ottocentesca di animali, delle specie più belle e più esotiche.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati