L'altra metà dell'amore

Film 2001 | Drammatico 103 min.

Regia di Lèa Pool. Un film con Piper Perabo, Mischa Barton, Jessica Paré, Jackie Burroughs, Graham Greene (II). Cast completo Titolo originale: Lost and Delirious. Genere Drammatico - Canada, 2001, durata 103 minuti. - MYmonetro 2,92 su 2 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi L'altra metà dell'amore tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento giovedì 4 giugno 2009

In un set di modeste pretese Léa Pool ambienta una delicata storia d'amore adolescenziale tutta al femminile. Più che sull'omosessualità l'accento è posto sull'amore tra persone, aldilà del genere e dell'età. Al Box Office Usa L'altra metà dell'amore ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 208 mila dollari e 41,2 mila dollari nel primo weekend.

Consigliato sì!
2,92/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA
PUBBLICO 3,84
CONSIGLIATO SÌ
Un piccolo 'cult' sull'omosessualità femminile, dal romanzo di Susan Swan.
Recensione di Davide Morena
Recensione di Davide Morena

Mary "Mouse" viene mandata in collegio dal padre succube di una matrigna che non le vuole bene. Le sue compagne di stanza, Paulie e Tori, sono belle e trasgressive, e Mary diventa testimone della relazione sessuale e amorosa delle due, fino a diventare loro complice. Un giorno Emily, sorella minore di Tori, scopre tutto e va a raccontarlo ai genitori, signori dell'alta società che non possono accettare una figlia omosessuale. Tori sceglie di seguire i dettami familiari, ma Paulie non riesce ad accettare che il loro amore finisca.
In un set di modeste pretese Léa Pool ambienta una delicata storia d'amore adolescenziale tutta al femminile. Più che sull'omosessualità l'accento è posto sull'amore tra persone, aldilà del genere e dell'età. Attorno alle tre ragazze, altri personaggi partecipano al dramma di non potere o di non aver potuto amare: spicca la figura di Fay, direttrice del collegio, che comprende la tragedia di Tori lasciando intuire di averne vissuta una simile. Un tema centrale difficile, cui la regista ne affianca altri di non minore importanza (l'abbandono dei figli, l'incomunicabilità) che avrebbe dovuto affrontare con maggiore attenzione per evitare, come purtroppo fa spesso, di inciampare nella retorica.

Sei d'accordo con Davide Morena?

L'ALTRA METÀ DELL'AMORE disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€4,99
€4,99
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 5 settembre 2010
weachilluminati

Non dobbiamo subire condizionamenti di giudizio  per via  della  regia di Lèa  Pool dichiarate  lesbica! La Pool  non fa un film omosessuale ma vuol parlare  dell'amore e basta . Il tema del film è  l'amore che travolge , che unisce due anime ,che genera movimenti energetici importanti  quali la sincronicità [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 agosto 2013
IoSonoSilvia! =D

Mary, detta 'Mouse' (Misha Burton), è un'adolescente che viene spedita in un collegio femminile dal padre e la matrigna, dopo la morte della madre. Qui conoscerà Pauli (Piper Perabo) e Tory (Jessica Paré). Le tre ragazze divideranno il dormitorio e stringeranno una profonda amicizia che le accomunerà dal problematico rapporto con la madre.

domenica 18 aprile 2010
nepo92

Un film che è un vero capolavoro, capace di far emergere nel cuore delle VERE persone il profondo, spassionato, universale sentimento del VERO, VERO, VERO AMORE: non quello tra un uomo ed una donna, non quello tra due persone, ma quell'amore che congiunge due anime. l'amore vero su questo si distingue: non è certo questione di sesso, non è certo attrazione tra i comuni opposti (etero), nè di due sessi [...] Vai alla recensione »

martedì 28 aprile 2009
cellardoor

Veramente bello.

domenica 18 settembre 2011
Kate!!

Ho visto questo film da poco e me ne sono innamorata. Ricontinuo a riguardarlo continuamente. Non solo perchè è un film stupendo con bellissime scene di amore puro tra due persone dello stesso sesso. Ma anche perchè finisce in questo modo così tragico. Paulie che se ne va via. Paulie che lascia Tori. Ma chi ci ha perso veramente? Tori! Ha perso il suo amore per colpa di questo mondo che non è disposto [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 agosto 2013
kondor17

Concordo con chi critica il recensore, in questo caso. Nella headline parla infatti di "cult dell'omosessualità", per poi smentirsi poche righe dopo. Domanda: ma rileggete prima di pubblicare? Premesso questo, devo dire che il film mi ha piacevolmente sorpreso sia per la delicatezza e la maestria con cui viene descritto l'amore tra Pauline e Victoria, che per l'interpretazion [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 settembre 2011
Stefany!

scusa per il commento di prima ti ho spronata a dichiararti e invece non avevo capito che tu già ti sei spinta avanti e ti sei ferita. Ma ti posso dire che lei è una stupida a lasciarti. Ho avuto la stessa esperienza soltanto che sono stata io a fare a lei la stessa cosa che la tua ragazza a fatto a te. Ero spaventata da cosa stava succedendo e avevo paura della gente e ora l'ho persa [...] Vai alla recensione »

domenica 26 agosto 2012
Lalli

l'amore è amore.poveri, stupidi, bigotti..mi fa pena chi non ha ancora capito qst. nn è un gran bel film, ma do 4 stelle x il messaggio che ci vuole lasciare.

martedì 16 agosto 2011
cinemalife

Con ogni probabilità il titolo originale del film rende molto maggiormente l’importanza del messaggio che Lèa Pool intende trasmettere: Lost and delirious. Fulcro della vicenda è l’amore che, qui più che mai, non guarda in faccia la mentalità troppo spesso bigotta della società e permette a due persone – seppur dello stesso sesso – di innamorarsi e amarsi.

Frasi
Bugiarda, bugiarda, bugiarda! Voi non sapete un ca**o! Perché l'amore è! E nulla di quello che dite potrà mai farlo sparire! Perché e quello per qui noi siamo qui! È la vetta più alta! E quando la raggiungi e guardi gli altri da la su, devi restarci per sempre! Perché se ti muovi all'ora cadi, cadi.
Una frase di Pauline Oster (Piper Perabo)
dal film L'altra metà dell'amore - a cura di Keira.
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Fabrizio Liberti
Ciak

«Mia madre era morta di cancro da circa tre anni e io iniziavo a dimenticare i suoi lineamenti», è quello che pensa e prova Mary Bradford detta Mouse, quando arriva al Perkins Girls College, depositata come un pacco dal padre e dalla nuova matrigna. Grazie alle sue compagne di stanza, la botticelliana Tory e la sfrontata Pauline, Mary vince io sconforto di quell’abbandono paterno che vive come un [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati