Battle Royale

Film 2000 | Grottesco 114 min.

Titolo originaleBatoru rowaiaru
Anno2000
GenereGrottesco
ProduzioneGiappone
Durata114 minuti
Regia diKinji Fukasaku
AttoriTatsuya Fujiwara, Aki Maeda, Taro Yamamoto, Kou Shibasaki, Masanobu Ando, Chiaki Kuriyama Sosuke Takaoka, Takashi Tsukamoto, Eri Ishikawa, Sayaka Kamiya, Asami Kanai, Takayo Mimura, Yukihiro Kotani, Anna Nagata, Aki Inoue, Satomi Hanamura, Ai Iwamura, Yûko Miyamura, Haruka Nomiyama, Osamu Onishi, Takako Baba, Ryou Nitta, Shin Kusaka, Shiro Go, Hirohito Honda, Sayaka Ikeda, Tomomi Shimaki, Yutaka Shimada, Takeshi Kitano, Ren Matsuzawa.
TagDa vedere 2000
MYmonetro 3,97 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Kinji Fukasaku. Un film Da vedere 2000 con Tatsuya Fujiwara, Aki Maeda, Taro Yamamoto, Kou Shibasaki, Masanobu Ando, Chiaki Kuriyama. Cast completo Titolo originale: Batoru rowaiaru. Genere Grottesco - Giappone, 2000, durata 114 minuti. - MYmonetro 3,97 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Battle Royale tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

In una società in profonda crisi economica, alcuni liceali vengono sorteggiati dal governo e mandati su un'isola a massacrarsi a vicenda.

Consigliato assolutamente sì!
3,97/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,92
ASSOLUTAMENTE SÌ
Uno dei più grandi successi al botteghino giapponese di tutti i tempi.
Recensione di Davide Morena
Recensione di Davide Morena

I giovani giapponesi sono troppo esagitati. Per disciplinarli viene emanato il Battle Royale Act: ogni anno una scolaresca viene estratta a sorte e catapultata su un'isola deserta. Sorvegliati dal prof. Takeshi e da un nucleo militare, gli studenti si giocano la "battaglia reale": ognuno riceve un'arma diversa, che sia un bazooka o una pinza per le ciglia, e si dà alla macchia. Scopo del gioco: eliminare tutti gli altri entro tre giorni. Regole: nessuna.
Un soggetto assurdo dà il via ad uno tra i film più agghiaccianti mai realizzati, in cui timidi secchioni diventano spietati assassini (morendo peraltro in gran velocità), ragazzine risolvono piccole gelosie amorose a colpi di mitra, insegnanti si rivelano essere le bestie che i loro alunni li credono. Un incubo. Splatter sublime, acuto psico-thriller, farsa tanto sofisticata da strozzare le risate in gola, BR ci regala tra l'altro un Beat Takeshi nell'apoteosi della sua cattiveria - autore anche del raccapricciante quadro che appare nel film. Un capolavoro del male, che sta degnamente accanto ad Arancia meccanica. E che i benpensanti del belpaese non potevano che censurare.

Sei d'accordo con Davide Morena?
FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

Per fronteggiare una situazione interna resa ingovernabile dall'incremento demografico, dalla disoccupazione e dall'indole ribelle delle nuove generazioni, il governo di uno Stato dell'Estremo Oriente adotta la drastica misura della "Battle Royale": ogni anno, la classe di un istituto scolastico superiore viene sorteggiata, deportata su un'isola deserta e mandata al massacro... un massacro che gli stessi studenti dovranno perpetrare, costretti a combattersi l'un l'altro (ai ragazzi vengono applicati collari esplosivi che si attiverebbero in caso di defezione) sotto l'occhio freddo e imparziale di un professore, fino a quando rimanga un solo superstite. Nel gruppo dei candidati alla morte, ci sono ragazzi e ragazze poco più che adolescenti: un pugno di quindicenni che all'inizio sono amici ma che, una volta impugnata l'arma avuta per sorte (...una pistola, una lama, un semplice robusto bastone) si trasformeranno in nemici. Qualcuno preferirà il suicidio, altri scoprirà innata in sè la voglia di uccidere. Pochi, in punto di morte, chiederanno perdono o avranno dolci parole per la ragazza amata o per l'amico di pochi giorni prima.
La storia è ambientata in un prossimo futuro e in un paese immaginario, ma tutto lascia intendere che si tratta del Giappone. E in Giappone, il film ha suscitato un vespaio di polemiche, dividendo la stampa e l'opinione pubblica e mobilitando persino autorevoli esponenti del governo a favore di una battaglia censoria che ha portato, prima, al ritiro del film e, poi, alla sua ridistribuzione in versione vietata ai minori. Il racconto cinematografico non rifugge, indubbiamente, dalla rappresentazione spesso brutale della violenza, ma ciò che è stato colto nel film e ha dato notevole fastidio è l'allegoria tra la situazione ipotetica e l'attualità giapponese. Il film, come il romanzo dal quale trae ispirazione, pone sotto accusa l'individualismo, la voglia di protagonismo e di competizione, il cinismo e la mercificazione dei valori sociali, i criteri educativi, visti come prodotti di un sistema capitalistico avanzato. Nella storia tutto è grottescamente e ferocemente estremizzato e tutto sembra riflettere una quotidianità assurda, sfuggita al controllo della ragione e del buon senso comune.Pur senza nulla togliere alla validità dei contenuti, ritroviamo qui gli elementi e le situazioni tipici di quella fantascienza (da La decima vittima a L'implacabile, da Il signore delle mosche a Gladiatorerna) che riflette sugli ipotetici scenari di una società futura per denunciare, estremizzandoli, conflitti ed aberrazioni che già si profilano nel presente. Seguito da Battle Royale II: Requiem.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 4 febbraio 2017
laurence316

Tratto dall’omonimo romanzo scritto da Koushun Takami, che egli stesso ha adattato poi in un manga, pubblicato dal 2000 al 2005, per i disegni di Masayuki Taguchi, diretto da Kinji Fukasaku (famoso in Occidente in particolare per aver diretto le sequenze giapponesi di Tora! Tora! Tora!) e scritto dal figlio Kenta, Battle Royale è un film lucido e brutale, iperviolento e a tratti raccapricciante [...] Vai alla recensione »

mercoledì 3 giugno 2009
giusepped88

Kinji Fukasaku realizza un film basato su un romanzo uscito in Giappone di Kōshun Takami. Alla base di tutto c'è l'idea che un gruppo di ragazzini si dovrà uccidere. Idea che ha sollevato un caso nazionale in Giappone e nel nostro paese ha portato alla censura. Il manga è davvero brutale, i disegni puntano molto sul sangue e la violenza perpetrati su una sfortunata scolaresca di terza media. Il [...] Vai alla recensione »

martedì 4 settembre 2012
bras0la

Film malato che traspone il romanzo omonimo. Che l'autrice di Hunger Games lo ammetta o meno, è chiaro che quest'ultimo è perlomento fortemente ispirato a Battle Royale, pur non raggiungendo la sua qualità. Lo spettatore è indotto a riflettere sulla natura umana quando è spinta al limite e, con echi che rimandano al libro "Signore delle Mosche" di [...] Vai alla recensione »

martedì 5 giugno 2012
Dandy

Uno dei più grandi successi giapponesi al botteghino di inizio millennio(e non solo).Al suo ultimo film,il veterano Fukasaku si ispira al romanzo omonimo di Koushun Takami(adattato per lo schermo dal figlio del regista Kenta),che poi è diventato anche un manga.Un pò la versione nipponica de "Il signore delle mosche" con ovvia frecciata ai danni della società [...] Vai alla recensione »

martedì 28 luglio 2015
Brucettino

Surreale e approssimativo. Se si considera questo un ottimo film allora chiunque potrà sfornare grandi film inventandosi di sana pianta una storia senza capo ne coda. Giappone giorni nostri.. a causa dello sconforto per un paese senza valori ne uomini veri una classe elementare viene rapita, segregata, armata e costretta da dei collari esplosivi, stile "Sotto massima sorveglianza", [...] Vai alla recensione »

sabato 13 giugno 2009
danae120

Da kitano alla shibasaki...dalla trama alla rapidità degli svolgimenti....dalla crudeltà alla dannata, terribile, maledetta, purtroppo vera sincerità del film più coraggioso e freddo del mondo....BR è un capolavoro, veramente un cult straordinario con innumerevoli messaggi di vita al contempo di straziamenti e paure. c'è la grande chiaki ke va fuori di sè e ficca un coltello nei coglioni del suo esasperante [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 aprile 2014
Valetag

 La società orientale sta cambiando: i giovani sono sempre più ribelli e gli adulti sempre meno capaci di controllarli. Per questo motivo, viene istituita la legge dei Battle Royale: ogni anno gli studenti di una classe delle superiori vengono sorteggiati, confinati su un’isola disabitata e costretti a fronteggiarsi tra loro in scontri all’ultimo sangue.

mercoledì 3 giugno 2009
giusepped88

Kinji Fukasaku realizza un film basato su un romanzo uscito in Giappone di Kōshun Takami. Alla base di tutto c'è l'idea che un gruppo di ragazzini si dovrà uccidere. Idea che ha sollevato un caso nazionale in Giappone e nel nostro paese ha portato alla censura. Il manga è davvero brutale, i disegni puntano molto sul sangue e la violenza perpetrati su una sfortunata scolaresca di terza media. Il [...] Vai alla recensione »

domenica 19 agosto 2012
Le noir

La chiave di lettura con cui si decide di seguire il film è determinante per farne un giudizio. Pecca sicuramente nella scarsa credibilità dei dialoghi;battute  botta e risposta talvolta improbabili fino al ridicolo. L'idea del film è sicuramente originale e avrà fatto leva proprio sui rapporti che intercorrono tra compagni di classe nell età adolescenziale,il [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 giugno 2011
cristalline

Come sempre il libro è superiore in tutto al film. Ma il film vale comunque le due ore spese. Il problema è quanto sia poco comprensibile, magari perché molto tagliato, per cui poco si afferra il personaggio di Kitano, e la storia sembra sfilacciata e ci si chiede continuamente: ma perché??? Le premesse del libro sono ben diverse: ci troviamo in un paese asiatico governato [...] Vai alla recensione »

lunedì 23 aprile 2012
opidum

hunger games non lo ho ancora visto ma certo che i produttori di Hunger Games almeno un caffè e un cornetto alla produzione di Battle Royale dovrebbero offrirlo!!

lunedì 16 aprile 2012
hippy89

Non solo brutto, ma anche noiosissimo! Non so come si possa consigliare un film del genere.

domenica 27 gennaio 2013
Manolo

Questo film è di malefica grandezza, tutta la sua violenza è necessaria , mai banale nella sua efferatezza. Il film nonostante non abbia un cast di primo ordine riesce comunque a delineare la psicologia dei personaggi nei pochi minuti che gli vengono dedicati (sono 45 personaggi + un malefico professor kitano ,lui si di primo ordine), la sceneggiature non è epica , ma la trama è una trovata geniale [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 gennaio 2012
peter2001

complimenti d.gray, questa è una recensione con i controfiocchi!

domenica 4 ottobre 2009
ingloriusbastard

Smaccatamente grottesco (ma senza stile), violento si (ma senza raffinatezza), oltretutto recitato da ragazzini che recitano come ragazzini. L'insieme, si dirà, è sicuramente voluto, ricercato e attentamente studiato. Purtroppo non sempre tutta questa volontà si tramuta necessariamente in un buon film. Davvero non si capisce, ne si può accettare nemmeno da lontano, l'accostamento esageratamente blasfemo [...] Vai alla recensione »

sabato 5 settembre 2009
timmyfun

a me il film è piaciuto come mi è piaciuto il manga e il libro ma posso capire quelli a cui non piace è un film bello pesante e splatter i più sensibili ci rimangono male. ma...è davvero bello come film,cavolo rimani con la bocca a perta per due ore!!

martedì 12 ottobre 2010
aksel07

Idea originale. Non mi è dispiaciuto, comico in certe fasi, pecca un pò nei dialoghi.

mercoledì 9 settembre 2009
dylandog

ottima recensione come del resto quasi tutte quelle di davide morena a mio avviso.io ho letto il manga k nn ha nulla da invidiare al libro o al film(che ho visto sottotitolato) ed è davvero sconvolgente,che sottolinea la cattiveria,la corruzione,la forza di ki detiene il potere che può agire in qualsiasi momento e a suo piacimento senza limitazioni che dà al film-libro-manga un marchio anarchico k [...] Vai alla recensione »

giovedì 1 settembre 2011
pruoffc

mercoledì 9 settembre 2009
dylandog

ottima recensione come del resto quasi tutte quelle di davide morena a mio avviso.io ho letto il manga k nn ha nulla da invidiare al libro o al film(che ho visto sottotitolato) ed è davvero sconvolgente,che sottolinea la cattiveria,la corruzione,la forza di ki detiene il potere che può agire in qualsiasi momento e a suo piacimento senza limitazioni che dà al film-libro-manga un marchio anarchico k [...] Vai alla recensione »

sabato 16 gennaio 2010
paride86

Ho visto questo film perché in una recente intervista Quentin Tarantino lo citava come il suo preferito. Ecco, difficilmente mi è capitato di imbattermi in tanta demenza messa insieme. Innanzitutto le premesse: viene sbrigativamente spiegato che questi studenti parteciperanno alla prova per "apprendere valori morali". Ah, beh, meno male! E poi che operazione governativa è [...] Vai alla recensione »

Frasi
La vita è una gara
Una frase di Kitano (Takeshi Kitano)
dal film Battle Royale
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati