Il cielo sopra Berlino

Film 1987 | Fantastico +16 130 min.

Titolo originaleDer Himmel uber Berlin
Anno1987
GenereFantastico
ProduzioneGermania
Durata130 minuti
Regia diWim Wenders
AttoriBruno Ganz, Peter Falk, Solveig Dommartin, Otto Sander, Didier Flamand, Curt Bois Lajos Kovács, Teresa Harder, Bernard Eisenschitz, Daniela Nacincova, Scott Kirby, Hans-Martin Stier, Sigurd Rachmann, Elmar Wilms, Beatrice Manowski, Bruno Rosaz, Laurent Petitgand, Chick Ortega, Otto Kuhnle, Christoph Merg.
Uscitamercoledì 18 febbraio 2015
TagDa vedere 1987
DistribuzioneNexo Digital
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 4,07 su 43 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Wim Wenders. Un film Da vedere 1987 con Bruno Ganz, Peter Falk, Solveig Dommartin, Otto Sander, Didier Flamand, Curt Bois. Cast completo Titolo originale: Der Himmel uber Berlin. Genere Fantastico - Germania, 1987, durata 130 minuti. Uscita cinema mercoledì 18 febbraio 2015 distribuito da Nexo Digital. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 4,07 su 43 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il cielo sopra Berlino tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

È la storia di un angelo che vola sopra Berlino all'indomani della seconda guerra mondiale. Si prende cura di una bella ragazza, artista di circo. Il film è stato premiato al Festival di Cannes.

Consigliato assolutamente sì!
4,07/5
MYMOVIES 3,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,85
CONSIGLIATO SÌ
Uno dei capolavori di Wim Wenders.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Nel cielo grigio sopra Berlino, nelle sue vie e nei suoi edifici si aggirano innumerevoli angeli non visibili agli adulti ma individuati dai bambini. Essi possono sentire i pensieri di ognuno e cercare, mettendosi loro accanto, di lenire i dolori dei più sofferenti. Due di loro, Damiel e Cassiel, si ritrovano periodicamente per raccontarsi le reciproche esperienze. Damiel è quello a cui pesa maggiormente la propria condizione: vorrebbe poter diventare uomo per percepire il senso della materia e della quotidianità. Grazie a una trapezista e a un attore riuscirà a prendere una decisione fondamentale.
Wenders, rientrato in Europa dopo la doppia esperienza americana di Hammett e di Paris, Texas, va alla ricerca delle proprie radici culturali e sceglie, lui originario di Düsseldorf e ammiratore di Colonia, quella Berlino che lo ha visto, diplomando alla scuola di cinema di Monaco, esordire nel lungometraggio. La città, con la sua tormentata storia, con i suoi monumenti, è la coprotagonista di uno dei migliori film in assoluto dell'intera filmografia wendersiana.
Ispirato da Rilke e con l'assolutamente importante collaborazione di Peter Handke, Wenders ci propone una riflessione sull'esistere che si fa cinema, pensiero e azione. Cinema innanzitutto e fin dalle primissime immagini con l'angelo Bruno Ganz che viene visto dai bambini in un affascinante bianco e nero. Quell'angelo è un 'collega' degli 'angeli' registi che Wim sente vegliare su di lui: Truffaut, Ozu e Tarkovskij a cui dedica il film alla fine. Ma è anche colui che sente il bisogno di superare la fase di 'ascolto' della vita per immergervisi completamente. Non basta osservare la realtà e condividerne, anche se sempre con distacco, i sogni e le disillusioni. Bisogna entrarvi con il peso della passione e del dolore. Non a caso ad aprire questa dimensione a Damiel sono due persone che hanno fatto della 'rappresentazione' la loro vita: la trapezista Marion e l'attore Peter Falk.
Grazie a loro il bianco e nero può diventare colore e l'angelo, che osservava dall'alto del campanile simbolo della Berlino devastata dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, può ora, come dicono gli inglesi, "to fall in love" "cadere in amore". Perdendo l'eternità ma acquisendo la fondamentale dimensione umana.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?

IL CIELO SOPRA BERLINO disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€16,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 16 dicembre 2011
fedeleto

Sopra il cielo di una Berlino in bianco e nero,degli angeli sorvegliano e aiutano le persone immerse nei loro pensieri,un angelo sensibile e innamorato di una donna,non riuscira' a non provare la tentazione di incarnarsi uomo ,e poterla conoscere.Il desiderio di un angelo prendera' vita e la donna si innamorera' di lui ,Anche gli angeli amano e proteggono,e forse l'unica differenza [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 novembre 2014
LucaGuar

Wim Wenders ci presenta una figura allegorica e non certo stereotipata degli angeli. Essi ci vengono rappresentati in forma umana, come uomini in bianco e nero che vegliano sugli umani e penetrano nelle loro anime leggendone pensieri, angosce ed emozioni. Questi angeli però vivono nel silenzio e nella più totale impossibilità di interagire con il mondo e spesso provano invidia [...] Vai alla recensione »

domenica 4 luglio 2010
Mr.619

Wim Wenders riesce a sentire lo spirito della Germania, le voci di anime senza fede, speranza, sogni, illusioni e passione, il cui canto del proprio dolore diviene la nota struggente di un mondo deturpato dal logorio e dal grigiore dei tempi: gli angeli sanno percepire i reali colori della vita.Sperimentale.

lunedì 27 agosto 2018
stefano capasso

Nel cielo di Berlino gli angeli assistono alle vicende degli esseri umani: ascoltano i loro monologhi interiori, le loro paure, i grandi e piccoli problemi della vita e quando possono alleviano le loro sofferenze. In particolare Damiel e Cassiel si incontrano spesso per tirare le somme della loro attività e confidarsi. Damiel vorrebbe partecipare alla vita in modo diverso ed è la conoscenza [...] Vai alla recensione »

domenica 8 agosto 2010
Luca Scialo

In una Berlino ormai agli sgoccioli della riunificazione, due angeli osservano le vite degli uomini, i loro sentimenti, i loro pensieri più nascosti, i loro ricordi, le lo ansie, paure, gioie, solitudini, e possono essere visti solo dai bambini. Uno di loro però si innamora di un'equlibrista e desidera tanto di diventare un essere umano per poterle parlare, toccarla.

venerdì 20 agosto 2010
Giorpost

Nel corso degli anni ho letto diverse critiche e recensioni su "Il Cielo Sopra Berlino", e quanto ho realizzato è un'ipotesi triste: al mondo ci sono poche anime pure.Mi spiego. Nell'opera il Wenders non si limita a raccontare una storia fatta di angeli, dialoghi magari lunghi, speranze di un popolo con una storia ingobrante eccetera, ma focalizza il tutto su un aspetto: gli [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 marzo 2015
il befe

bello

giovedì 19 febbraio 2015
epassp

Nulla da dire, il film è fatto bene e, l'ambientazione (Berlino 1987), è alquanto suggestiva (specie per chi ha visitato questa città), ma non mi ha "trascinato". Forse un po' troppo lungo e cervellotico: non di rado capita di perdere il "filo" del film e diventa praticamente impossibile coglierne tutte le sfumature verbali. Film che richiede molta "concentrazione" e non adatto a chi si vuole "svagare". [...] Vai alla recensione »

martedì 23 luglio 2013
iacopo1992

Il film è ovviamente un capolavoro indiscusso. Un "cult" che ognuno dovrebbe vedere: una geniale introspezione nell'animo dell'uomo, una finestra verso il destino. Il tutto accompagnato da una musica impeccabile, melodrammatica, per certi versi ansiogena ed angosciante (come ogni esistenza umana). L'unica pecca, scontata per film di questo "spessore" culturale, [...] Vai alla recensione »

martedì 26 novembre 2013
toty bottalla

Tra il perimetro di un muro ormai fragile, una storia impegnativa un pò poetica e surreale, un viaggio tra i sentimenti umani visti da due angeli che, impotenti, assistono al travaglio terrestre senza sconti nè aiuti, quelli che invece da un angelo ti potresti aspettare, la presenza nel film di peter falk (che adoro) sembra forzata e la sua storia nel racconto poco credibile, io la vedo [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 marzo 2010
antomelis

C I N E M A ! 2 angeli che vagano x la città e sentono i pensieri frenetici della gente.. ma poi succede che uno di loro, Damiel, ne resta incantato e desidera essere pure lui un uomo, tanto che lo diviene realmente.. e allora... è difficile raccontare la grandezza di questo film… c’è il rischio di non rendergli giustizia… e allora meglio non rischiare… [...] Vai alla recensione »

domenica 26 aprile 2009
Greice

Un film meraviglioso. Due angeli assistono passivamente alla vita degli umani, vorrebbero interagire con loro, aiutarli a superare i dolori; ma possono solo essere presenti, osservare la vita che scorre, partecipare e soffrire per gli uomini, con gli uomini. Fino a quando uno dei due angeli desidera di diventare umano. Un film malinconico, intenso, pieno di speranza.

Frasi
Sono stata tanto sola: anche non avendo mai vissuto da sola. Sai, quando ero con qualcuno spesso ero felice, ma comunque pensavo fosse del tutto casuale: questa gente erano i miei genitori, ma avrebbero potuto anche essere altri. Perché mio fratello era quello con gli occhi marroni e non invece quello con gli occhi verdi che stava sulla banchina di fronte? La figlia del tassista, ad esempio, era mia amica; ma avrei anche potuto passare il braccio intorno al collo di un cavallo: sarebbe stato lo stesso. Stavo con un uomo, ero innamorata. Ma avrei anche potuto piantarlo e andarmene via con quel tizio sconosciuto che avevamo incontrato per la strada.
Dialogo tra Damiel (Bruno Ganz) - Marion (Solveig Dommartin)
dal film Il cielo sopra Berlino
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Stefano Reggiani

Wenders è tornato a casa, ha conosciuto lo stato delle cose, ha parlato di città immaginarie, come la Parigi del Texas, ha scontato la sua fiducia negli amici americani: scegliendo una favola per il rientro tedesco ha compiuto una specie di contemplazione delle origini. Ma si sa che la tribù dei wendersiani, prima che al genere del racconto, bada alle evoluzioni di uno stile e di un sentimento così [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
mercoledì 18 febbraio 2015
 

In occasione dell'assegnazione dell'Orso d'Oro alla Carriera e dell'omaggio della Berlinale a Wim Wender, esce oggi al cinema in versione digitale restaurata Il cielo sopra Berlino. A pochi mesi dall'anniversario della caduta del Muro di Berlino, ritroviamo [...]

winner
miglior regia
Festival di Cannes
1987
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati