Il cielo sopra Berlino

Acquista su Ibs.it   Dvd Il cielo sopra Berlino   Blu-Ray Il cielo sopra Berlino  
Un film di Wim Wenders. Con Bruno Ganz, Peter Falk, Solveig Dommartin, Otto Sander, Didier Flamand.
continua»
Titolo originale Der Himmel uber Berlin. Fantastico, Ratings: Kids+16, durata 130 min. - Germania 1987. - Nexo Digital uscita mercoledì 18 febbraio 2015. MYMONETRO Il cielo sopra Berlino * * * * - valutazione media: 4,02 su 45 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Un viaggio nelle anime Valutazione 5 stelle su cinque

di LucaGuar


Feedback: 2613 | altri commenti e recensioni di LucaGuar
venerdì 14 novembre 2014

Wim Wenders ci presenta una figura allegorica e non certo stereotipata degli angeli. Essi ci vengono rappresentati in forma umana, come uomini in bianco e nero che vegliano sugli umani e penetrano nelle loro anime leggendone pensieri, angosce ed emozioni. Questi angeli però vivono nel silenzio e nella più totale impossibilità di interagire con il mondo e spesso provano invidia per la condizione umana: essi vorrebbero vivere la vita attivamente, immersi nei dubbi, nei piaceri e persino nei dolori tipici dell' umano anzichè vivere nell'onniscenza, nel silenzio e nell'invisibile delle realtà eterne.
Per tutta la durata del film, senza sostanziali cambi di "tono", si viene trasportati in una profonda analisi della solitudine e della angoscia umana svolta attraverso un piglio totalmente introspettivo e personale. Ci vengono presentate, sotto la guida silente degli angeli, le aspettative, le speranze, le paure ed i pensieri più o meno profondi che le persone si trovano a vivere in una Berlino post moderna resa distaccata, caotica ed irrazionale dalla Guerra Fredda che sta giungendo alla fine.
A mio avviso il tema cardine di tutto il film è la critica alla superficialità, in cui oggi, in un mondo post moderno disincantato, sempre più caotico e dominato dalla merce, gli esseri umani sono costretti a vivere, ma che, dice Wenders, non è certo una condizione naturale e che la tensione di fondo dell'essere umano già cresceva dentro di noi "quando il bambino era bambino", attraverso una visione del mondo più vera e non contaminata dal futile, dall'ipocrisia e dalla retorica, e in cui sorgevano spontaneamente le prime, semplici ma sostanziali domande filosofiche: chi sono io? perchè sono qui e non là? ecc.
In questo contesto l'angelo Damiel, stanco della condizione di spettatore ed estraneo alla vita, decide di incarnarsi, spinto dall'amore di una trapezista del circo, avendone constatato la nobiltà, ma anche la fragilità d'animo.
Tornato al mondo egli vive  come se fosse la prima volta, apprezzando le piccole cose della vita come bere un caffè, sfregarsi le mani per il freddo o anche solo la capacità che ora ha di distinguere i colori: questo secondo me è un altro grandissimo insegnamento di questa fantastica pellicola.
Lo stile adottato da Wenders è certamente atipico per un film girato alla fine degli anni Ottanta ma, si sa, le grandi opere (perchè questa senza alcun dubbio lo è) non fanno i conti con il tempo. Il bianco e nero che per quasi tutto il film imperversa è delicato, malinconico e toccante; l'atmosfera è direi quasi metafisica e le bellissime musiche di sottofondo che incontrano spesso le voci delle menti delle persone creano un misto di disagio e di disorientanento da un lato e di sensazione onirica e profondamente introspettiva dall'altro.
La scelta del colore (a tratti quasi simile al vecchio technicolor) per narrare le vicende umane non è certo un caso e ci fa intuire la "metafisica al contrario" di Wenders, in cui l'angelo si incarna per amore del mondo e della vita, manifestando chiaramente l'idea che già nell'uomo vi è un pezzo di divino e che ci fa capire di amare il mondo nonostante le sue contraddizioni e difficoltà e che nonostante tutto la vita (se non altro per l'amore, come ci mostra l'ultima sequenza) vale la pena di essere vissuta. Senza dubbio un'opera di notevole spessore estetico e contenutistico.

[+] lascia un commento a lucaguar »
Sei d'accordo con la recensione di LucaGuar?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di LucaGuar:

Il cielo sopra Berlino | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | mister d
  2° | dario adamo
  3° | fedeleto
  4° | lucaguar
  5° | sires
  6° | mr.619
  7° | alejazz
  8° | stefanocapasso
  9° | luca scialò
10° | aldo19621@mini
Rassegna stampa
Stefano Reggiani
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 18 febbraio 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità