Il cielo sopra Berlino

Acquista su Ibs.it   Dvd Il cielo sopra Berlino   Blu-Ray Il cielo sopra Berlino  
Un film di Wim Wenders. Con Bruno Ganz, Peter Falk, Solveig Dommartin, Otto Sander, Didier Flamand.
continua»
Titolo originale Der Himmel uber Berlin. Fantastico, Ratings: Kids+16, durata 130 min. - Germania 1987. - Nexo Digital uscita mercoledý 18 febbraio 2015. MYMONETRO Il cielo sopra Berlino * * * * - valutazione media: 4,02 su 45 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
alejazz lunedý 4 marzo 2019
gli angeli provano sentimenti? Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Nel cielo di Berlino non ci sono solo nuvole e volatili ma anche angeli. Essi guardano dall’alto la vita frenetica dei mortali, seguono i loro pensieri e quando possono riescono a lenire le loro sofferenze appoggiando delicatamente una mano sulla loro spalla. Tra questi angeli ci sono Damiel (Bruno Ganz) e Cassel (Didier Flamand). Il primo non riesce più a restare impassibile al suo stato di angelo ma vuole capire di più i mortali e provare le loro emozioni, le passioni e difficoltà che vivono quotidianamente. Grazie a Marion (Solveig Dommartin), una trapezista e a Peter Falk (l’attore interpreta se stesso), Damiel prende coraggio ed effettua (ultimi 30’ della storia) il passaggio da angelo a comune mortale percependo finalmente nuove sensazioni che non conosceva prima. [+]

[+] lascia un commento a alejazz »
d'accordo?
onufrio giovedý 11 ottobre 2018
angeli sopra berlino Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Anni 80, due angeli sorvegliano gli abitanti di Berlino, soffermandosi su alcune persone tra le quali spiccano l'attore americano Peter Falk ed una bella circense di nome Marion. Un mondo visto in bianco e nero che a tratti si colora. Manifesto post bellico di pace e fratellanza, diretto magistralmente da Wim Wenders. Spiegare il film con un trama è a dir poco riduttivo, bisogna guardarlo. 

[+] lascia un commento a onufrio »
d'accordo?
stefanocapasso lunedý 27 agosto 2018
il peso della vita e l'amore Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Nel cielo di Berlino gli angeli assistono alle vicende degli esseri umani: ascoltano i loro monologhi interiori, le loro paure, i grandi e piccoli problemi della vita e quando possono alleviano le loro sofferenze. In particolare Damiel e Cassiel si incontrano spesso per tirare le somme della loro attività e confidarsi. Damiel vorrebbe partecipare alla vita in modo diverso ed è la conoscenza di Marion, una giovane trapezista, che lo spinge al grande passo.
Wim Wenders riflette sulla vita partendo da testi di Rilke, e lo fa con una narrazione lirica sempre in bilico tra la soggettiva dell’angelo e l’oggettività dello spettatore. Con il bianco e nero letteralmente disegna la vita degli angeli priva di colori e sapori, una vita che pur essendo ricca di partecipazione e di ascolto è priva di quel peso che le vicende umane portano con se e che danno il reale senso della vita. [+]

[+] lascia un commento a stefanocapasso »
d'accordo?
il befe lunedý 9 marzo 2015
capolavoro Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

bello

[+] lascia un commento a il befe »
d'accordo?
epassp giovedý 19 febbraio 2015
lo pensavo pi¨ coinvolgente Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Nulla da dire, il film Ŕ fatto bene e, l'ambientazione (Berlino 1987), Ŕ alquanto suggestiva (specie per chi ha visitato questa cittÓ), ma non mi ha "trascinato". Forse un po' troppo lungo e cervellotico: non di rado capita di perdere il "filo" del film e diventa praticamente impossibile coglierne tutte le sfumature verbali. Film che richiede molta "concentrazione" e non adatto a chi si vuole "svagare".

[+] lascia un commento a epassp »
d'accordo?
lucaguar venerdý 14 novembre 2014
un viaggio nelle anime Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Wim Wenders ci presenta una figura allegorica e non certo stereotipata degli angeli. Essi ci vengono rappresentati in forma umana, come uomini in bianco e nero che vegliano sugli umani e penetrano nelle loro anime leggendone pensieri, angosce ed emozioni. Questi angeli però vivono nel silenzio e nella più totale impossibilità di interagire con il mondo e spesso provano invidia per la condizione umana: essi vorrebbero vivere la vita attivamente, immersi nei dubbi, nei piaceri e persino nei dolori tipici dell' umano anzichè vivere nell'onniscenza, nel silenzio e nell'invisibile delle realtà eterne.
Per tutta la durata del film, senza sostanziali cambi di "tono", si viene trasportati in una profonda analisi della solitudine e della angoscia umana svolta attraverso un piglio totalmente introspettivo e personale. [+]

[+] lascia un commento a lucaguar »
d'accordo?
toty bottalla martedý 26 novembre 2013
idea cruda e surreale tra fantasia e realtÓ! Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Tra il perimetro di un muro ormai fragile, una storia impegnativa un pò poetica e surreale, un viaggio tra i sentimenti umani visti da due angeli che, impotenti, assistono al travaglio terrestre senza sconti nè aiuti, quelli che invece da un angelo ti potresti aspettare, la presenza nel film di peter falk (che adoro) sembra forzata e la sua storia nel racconto poco credibile, io la vedo come uno sputtanamento gratuito del personaggio mitico del tenente colombo, è un film che però si presta a varie interpretazioni sul fatto umano, un film curioso, atipico che va visto. Saluti.

[+] lascia un commento a toty bottalla »
d'accordo?
iacopo1992 martedý 23 luglio 2013
capolavoro di "spessore" Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Il film è ovviamente un capolavoro indiscusso. Un "cult" che ognuno dovrebbe vedere: una geniale introspezione nell'animo dell'uomo, una finestra verso il destino. Il tutto accompagnato da una musica impeccabile, melodrammatica, per certi versi ansiogena ed angosciante (come ogni esistenza umana). L'unica pecca, scontata per film di questo "spessore" culturale, è la pesantezza generale: il ritmo troppo lento, i dialoghi troppo alti e pretenziosi. Credo comunque che ciò sia imprescindibile dal film, non essendo una pellicola da vedere ogni 15 giorni, poiché una leggerezza nella trama e nei particolari avrebbe snaturato l'idea globale dell'opera. [+]

[+] lascia un commento a iacopo1992 »
d'accordo?
fedeleto venerdý 16 dicembre 2011
angeli sopra berlino Valutazione 4 stelle su cinque
93%
No
7%

Sopra il cielo di una Berlino in bianco e nero,degli angeli sorvegliano e aiutano le persone immerse nei loro pensieri,un angelo sensibile e innamorato di una donna,non riuscira' a non provare la tentazione di incarnarsi uomo ,e poterla conoscere.Il desiderio di un angelo prendera' vita e la donna si innamorera' di lui ,Anche gli angeli amano e proteggono,e forse l'unica differenza con gli uomini e' che loro non pensano ma sentono.Wim Wenders,dopo il documentario di Tokio-Ga,dirige un capolavoro sia nella sua struttura stilistica che nella sua storia emozionante e commovente scrita con Peter Handke ,il celebre scrittore austriaco.La storia si incentra sulla figura di angeli che sorvegliano e girano per berlino,cercano di aiutare le persone(con il tocco di una mano cambiano in positivo le loro emozioni) ma non sempre ci riescono(il ragazzo che si butta dal palazzo),e' una berlino in crisi,e una donna che lavora per il circo,vive di sogni e speranze,forse questo suo essere una sorta di angelo in terra,attira l'angelo che la vede cosi pura e candida(immortalata dall'altalena in cui la ragazza fa' il numero al circo),non resta che provare a credere di poter diventare umano restando angelo dentro. [+]

[+] lascia un commento a fedeleto »
d'accordo?
giorpost venerdý 20 agosto 2010
una favola per puri, una favola per pochi Valutazione 5 stelle su cinque
71%
No
29%

Nel corso degli anni ho letto diverse critiche e recensioni su "Il Cielo Sopra Berlino", e quanto ho realizzato è un'ipotesi triste: al mondo ci sono poche anime pure.Mi spiego. Nell'opera il Wenders non si limita a raccontare una storia fatta di angeli, dialoghi magari lunghi, speranze di un popolo con una storia ingobrante eccetera, ma focalizza il tutto su un aspetto: gli stessi angeli sono visibili da alcuni esseri viventi (puri,come bambini o rari adulti). Conclusione: chi ancora oggi critica negativamente questo lungometraggio non ha conservato il benchè minimo barlume di purezza nel suo spirito e nell'involucro che lo ospita.Sia chiaro:il sottoscritto non è che sia uno stinco di purezza,ma sà apprezzare le favole non banalotte, ben raccontate e che(perchè no?) hanno una morale. [+]

[+] lascia un commento a giorpost »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 »
Il cielo sopra Berlino | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | mister d
  2░ | dario adamo
  3░ | fedeleto
  4░ | lucaguar
  5░ | sires
  6░ | mr.619
  7░ | alejazz
  8░ | stefanocapasso
  9░ | luca scial˛
10░ | aldo19621@mini
Rassegna stampa
Stefano Reggiani
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledý 18 febbraio 2015
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità