L'ultimo bicchiere

Un film di Fred Schepisi. Con Michael Caine, Bob Hoskins, David Hemmings, Tom Courtenay, Helen Mirren.
continua»
Titolo originale Last Orders. Drammatico, durata 109 min. - Gran Bretagna, Germania 2001. Acquista »
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Michael Caine
Michael Caine (85 anni) 14 Marzo 1933 Interpreta Jack
Bob Hoskins David Hemmings
Tom Courtenay
Tom Courtenay (81 anni) 25 Febbraio 1937 Interpreta Vic
Helen Mirren
Helen Mirren (73 anni) 26 Luglio 1945 Interpreta Amy
Ray Winstone
Ray Winstone (61 anni) 19 Febbraio 1957 Interpreta Vince
Il bilancio di un'esistenza di un gruppo di amici, fra colossali bevute e ricordi per chi non c'è più
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un viaggio insolito di cinque vecchi amici.
Davide Verazzani     * * - - -

Un anziano macellaio è appena morto, e i suoi tre amici di una vita, accompagnati dal suo figlio adottivo, cercano di esaudirne l'ultimo desiderio: vedere versate le proprie ceneri in mare dal molo di Margate. L'occasione è buona per colossali bevute in nome dell'amico scomparso, e per un bilancio della propria esistenza, segnata da tradimenti e piccole grandi vigliaccherie, mentre la vedova del defunto preferisce non unirsi al gruppetto per andare a far visita alla figlia handicappata.
Nel trarre un soggetto dallo struggente romanzo di Graham Swift, Fred Schepisi non rinuncia alla malinconia, ma preferisce rimpolparla con il tipico humour nero inglese: ne scaturisce un road-movie bizzarro, giocato sui chiaroscuri, in cui le trappole della nostalgia si mischiano alla gioia dei ricordi comuni. Può così sbizzarrirsi un trio di attori straordinario (Bob Hoskins su tutti), coadiuvati da Michael Caine che, nei panni del defunto, rivive nei racconti degli amici. Non sempre equilibrato, e a tratti indeciso se spingere sull'acceleratore della comicità o sul freno del dolore, Schepisi confeziona comunque un film gradevole e interessante.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film L'ultimo bicchiere adesso. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Jack (Michael Caine), macellaio della periferia londinese, è morto. Per esaudirne la volontà, gli amici di tutta una vita (Bob Hoskins, Tom Courtenay, David Hemmings) portano in gita al mare le sue ceneri, che saranno sparse al vento dal pontile di Margate. Alla guida della vecchia Mercedes c'è Vince (Ray Winstone), il figlio adottivo del defunto. Prima di partire - e lungo la strada i gitanti fanno frequenti soste nei pub, per bagnarsi la gola e per distillare i ricordi, che lo spettatore vede in flashback. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Per Jack è giunto il momento dell’ultimo viaggio. Il contenitore con le sue ceneri è nelle mani dei tre amici di sempre, desiderosi di rispettare le sue ultime volontà: essere disperso tra le onde del mare, nel luogo dove aveva deciso di trascorrere serenamente gli anni della pensione. Ma chi era davvero Jack? Con un virtuosistico gioco di incastri L’ultimo bicchiere, di Fred Schepisi, ricostruisce la vita e le opere di questo uomo assolutamente ordinario, di professione macellaio. Tanti anni passati dietro il bancone, pochi sogni, un sacco di debiti, tutte ma proprio tutte le sere a bere al pub in compagnia delle solite persone: Insomma, davvero nulla di eccezionale. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Questo è Jack, vero?». Così, con semplicità e naturalezza, dice Lenny a Ray e Vic, compagni d’una vita. Lenny è appena arrivato al Coach & Horses. Lì, in quel pub nella periferia sud di Londra, gli altri due lo aspettano vicino al bancone, con uno strano contenitore posato su uno sgabello. Quel contenitore è Jack. O almeno è tutto quanto ne resta, dopo che Vic se n’è occupato professionalmente. Ha un’impresa di pompe funebri, Vic, e sullo sgabello ci sono le ceneri dell’amico Jack. Questo strano incontro e il “funerale” che ne seguirà sono lo spunto narrativo di bicchiere (Last Orders, Gran Bretagna e Germania, 2001, 109’). »

di Emanuela Martini Film TV

Non si può non voler bene a un quartetto composto da Michael Caine, Bob Hoskins, Tom Courtenay e David Hemmings, soprattutto se sono costantemente riuniti intorno al bancone di un pub, e se tre di loro si mettono in viaggio con un barattolo contenente le ceneri del quarto per andarle a disperdere, com’egli ha chiesto, nel mare della stazione balneare di Margate. Ma La simpatia per questi quattro attori straordinari (e per gli altri, come Helen Mirren e Ray Winstone) e per il metodo del “non Metodo” tipico della miglior recitazione britannica non basta a sollevare L’ultimo bicchiere, diretto, sceneggiato e prodotto da Fred Schepisi, dalla noia serpeggiante, da un sottotono talmente ricercato e insistito da sconfinare nell’opacità, da quel certo formalismo compunto che è la tomba tradizionale del cinema inglese. »

L'ultimo bicchiere | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
sito ufficiale
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità