Advertisement
La Sindone - Segno del nostro tempo, un documentario sulla contrapposizione tra scienza e fede

Disponibile su VatiVision il film che, attraverso testimonianze e racconti, espone una sintesi di quindici anni di studi su uno dei misteri più affascinanti della storia. GUARDALO SUBITO »
di Pino Farinotti

martedì 23 febbraio 2021 - mymovieslive

Il concetto che vale, quando si considera la Sacra Sindone è il dubbio. In questa chiave vanno considerate storia, ricerca e mistica, attraverso due prospettive che si contrappongono da sempre: la fede e la scienza. É l’eterno nodo che mai verrà sciolto. Le ferite e torture subite dall’uomo impresso in quel lenzuolo sono compatibili  con quelle descritte nella Passione di Gesù. Può essere un dato di partenza. Poi c’è un secondo: la scienza, che ha profuso impegno e... passione,  e ti dice che quel panno data fra il 1260 e il 1390. Dati a confronto: dibattito infinito.

La Sindone - Segno del nostro tempo - disponibile in streaming su VatiVision è un film-documentario di Alberto Di Giglio, che rilegge ancora una volta quella vicenda attraverso testimonianze e racconti, in una sintesi di quindici anni di studi. Secondo la tesi a contrasto, che vige da sempre, come detto sopra, il documento mette in discussione il risultato, che dovrebbe essere scientifico, dunque credibile, ottenuto dai laboratori di Tuxon, Oxford e Zurigo nel 1988, attraverso la cosiddetta tecnica radiometrica del carbonio 14. 

Conosco Di Giglio, è docente di Cinema Sacro al Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano, ha realizzato molti documentari e collabora a varie testate legate a tema del “sacro”. É un credente... appassionato e onesto, non integralista. Non penso che creda che Mosè abbia aperto le acque del Mar Rosso. Dunque ciò che racconta va considerato. É il risultato di una ricerca profonda e documentata. Nella sua chiave. Parte da una citazione importante, di Papa Giovanni Paolo II: “La sindone è una “reliquia insolita e misteriosa, che provoca le intelligenze e rimanda ad un uomo flagellato, coronato di spine, crocifisso con chiodi, forato al petto, e, a morte avvenuta, avvolto in un lenzuolo secondo la sepoltura ebraica”.

Certo, nemmeno Wojtyla è risolutivo, ma è un’indicazione forte. Da accogliere secondo vocazione.

Al format documentaristico appartengono interventi di personaggi di primo piano della sindonologia internazionale, tra le quali il medico legale Pierluigii Baima Bollone, il biblista Giuseppe Ghiberti, il fisico matematico Bruno Barberis, lo storico Gianmaria Zaccone, l’eidomatico Nello Balossino e il teologo Rino Fisichella.

Nel 1997 la cappella della Sindone venne semidistrutta da un incendio. Nel maggio del 1998 Wojtyla andò in pellegrinaggio a Torino. Nel 2012 venne realizzato un restauro conservativo e la reliquia venne protetta da una teca di massima sicurezza. Tutto questo viene rappresentato attraverso immagini di forte suggestione. Di Giglio si impegna a fornire indizi che avallino la tesi della resurrezione: l’assenza di decomposizione del corpo, la sua scomparsa e le tracce, mai trovate di manomissione.

La versione del 2006 del filmato è riaggiornata dalla voce degli attori Bindo Toscani e Claudia Koll. La colonna sonora è affidata a Marco Frisina, autore delle musiche della Bibbia televisiva prodotta dalla LuxVide.


GUARDALO SUBITO SU VATIVISION
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati