MYmovies.it
Advertisement
Podestà: bellezza e stile

Addio a un'attrice di stagioni in cui il nostro cinema era importante.

In foto Rossana Podestà e Jacques Sernas in una scena del film Elena di Troia di Robert Wise.
Rossana Podestà (Carla Dora Podestà) 20 giugno 1934, Tripoli (Libia) - 10 Dicembre 2013, Roma (Italia).

mercoledì 11 dicembre 2013 - News

In chiave di letteratura e di Storia , la bellezza e l'appeal della Podestà non hanno concorrenti. Perché Rossana si addiceva ad... Omero. Nei film ha dato corpo e volto a due modelli assoluti della mitologia e dell'incanto, e della bellezza pura, Elena e Nausicaa. Un unicum per l'attrice romana nata a Tripoli. Una ragione per quei ruoli era subito evidente, il volto, e anche il corpo della Podestà sembrano davvero un'eredità delle statue greche in giro per i musei del mondo, quelle di Prassitele e Lisippo. Nell'"Ulisse" di Camerini, si innamorava di Kirk Douglas e contrastava il fascino di una Silvana Mangano, in Elena di Troia seduceva Paride. La mitologia li tramanda come la donna e l'uomo più belli del mondo, e Jacques Sernas, nel ruolo di Paride, era definito a sua volta l'uomo più bello del mondo. Il regista americano Robert Wise, grande maestro (West Side Story, Tutti insieme appassionatamente) scelse lei imponendosi alla produzione che aveva proposto Liz Taylor, Ava Gardner e Lana Turner. Gli uffici stampa fecero il loro lavoro e Rossana fu velocemente proiettata ... nell'Olimpo, proprio come i modelli greci. Divenne così una star internazionale.
L'attrice aveva esordito tre anni prima, 17enne, in Domani è un altro giorno, di Léonide Moguy, film di tutt'altro genere. Anche "generi" si addice a Rossana, li ha coperti tutti, da quelli da commedia brillante, soprattutto diretta dal marito Marco Vicario, ad altri "colti", introspettivi. E sempre era a proprio agio. Era bella e lo sapeva naturalmente, come quando posò nuda per Playboy, erano gli anni e il cinema guardava al sesso. E lei si fece trovare in ruoli come Paolo il caldo, con Giannini e L'uccello migratore con Lando Buzzanca. La Podestà era nata nel 1934, come Sophia Loren e Brigitte Bardot. Nel privato è stata più Brigitte che Sophia, seguendo l'evoluzione naturale della personalità e del corpo. Si ritirò che era ancora giovane, senza cercare di fermare il tempo ricorrendo a chirurghi o insistendo in ruoli che ormai appartenevano ad altre generazioni. Lo fece anche perché ne valeva la pena, si era innamorata dell'alpinista esploratore Walter Bonatti e viveva in "quel" modo. Di recente aveva scritto un libro sulla sua vicenda accanto al compagno, che non poté neppure assistere alla fine, perché era semplicemente il compagno, non il marito. L'ultimo pensiero è scontato. Rossana Podestà: donna e attrice di stagioni in cui il nostro cinema era bello e importante, grazie a gente come lei.

news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati