Sing

Film 2016 | Animazione Film per tutti 110 min.

Anno2016
GenereAnimazione
ProduzioneUSA
Durata110 minuti
Al cinema2 sale cinematografiche
Regia diGarth Jennings
AttoriMatthew McConaughey, Reese Witherspoon, Tori Kelly, Scarlett Johansson, Seth MacFarlane Taron Egerton, Nick Kroll, John C. Reilly, Jon Robert Hall, Jen Faith Brown.
Uscitamercoledì 4 gennaio 2017
TagDa vedere 2016
DistribuzioneUniversal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 3,24 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Garth Jennings. Un film Da vedere 2016 con Matthew McConaughey, Reese Witherspoon, Tori Kelly, Scarlett Johansson, Seth MacFarlane. Cast completo Genere Animazione - USA, 2016, durata 110 minuti. Uscita cinema mercoledì 4 gennaio 2017 distribuito da Universal Pictures. Oggi al cinema in 2 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 3,24 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Sing
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Una commedia musicale sul coraggio, la competizione e sulla capacità di eseguire una melodia. Il film ha ottenuto 2 candidature a Golden Globes. In Italia al Box Office Sing ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 8,8 milioni di euro e 3,7 milioni di euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,24/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,17
PUBBLICO 3,56
CONSIGLIATO SÌ

Il tuo browser non supporta HTML5 video. Usa Google Chrome!

Un film-festa sulla magia dello spettacolo, concepito come uno show con tanti generi diversi al suo interno.
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 16 dicembre 2016
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 16 dicembre 2016

Il koala Buster Moon si è innamorato del teatro all'età di sei anni e al teatro ha dedicato la sua vita. Ha anche accumulato una discreta serie di fiaschi e di debiti e ora è ricercato dalla banca a cui ha chiesto un prestito e dai macchinisti che reclamano lo stipendio. Come salvare capra e cavoli? Buster ha un'idea geniale: un talent show. Apre quindi le porte del suo teatro ad una lunga fila di aspiranti cantanti e performer e sceglie i suoi gioielli: Rosita, maialina madre di 25 figli piccoli, Mike, topino vanitoso e vocalist d'eccezione, Ash, porcospina dal cuore rock e Johnny, scimmione dall'animo blues. Ci sarebbe anche Meena, elefantina portentosa, apparentemente troppo timida per esibirsi in pubblico...
I genitori di tutto il mondo s'incollano davanti al televisore di casa a guardare i talent show di maggior successo? Nessun problema. Ora anche i bambini hanno il loro, molto più romantico, elegante, scatenato e -cosa di gran lunga più importante- interamente popolato di animali. Alla Illumination Entertainment (quella dei Minions, per capirci) sanno come fare di un film una festa, preparando il crescendo di ritmo e di emozione e riportando giustamente il discorso ab ovo, al concetto di spettacolo, con il suo tempio al centro e il suo gioco del travestimento.
Mescolando fantasia e citazionismo, Sing modella Buster Moon sul Bob Hoskins di Lady Henderson Presenta, mentre Nana Noodleman è Norma Desmond e la segretaria di Moon sembra una versione invecchiata della Borlotta di Rango. Ma c'è di più, perché il film contiene al suo interno tanti piccoli film di generi diversi, esattamente come un varietà musicale contiene i suoi numeri e una playlist le sue tracce. C'è la favola di Rosita, sbalzata dagli scaffali del supermarket alla soirée in abito di paillettes, c'è il noir di Mike, tutto bulli e pupe, il prison movie di Jhonny, il mélo suburbano di Mina e quello indie di Ash.
Il copione è classico, così classico da rischiare la rigidità, ma il film sa aprire delle spassose digressioni (l'autolavaggio di Buster e Eddie, la macchina parlante che sostituisce Rosita in sua assenza, la girl-band giapponese che non si dà mai per vinta) e soprattutto azzecca l'atmosfera, portandoci dentro la villa d'altri tempi di Nana o nei ristoranti dove si chiudono gli affari, quelli veri.
Non c'è la sorpesa in Sing, in fondo le cose vanno esattamente come devono andare, ma c'è la qualità. E c'è la passione. E ce le facciamo volentieri bastare.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
SING
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
Wuaki.tv
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 19 dicembre 2016
Eugenio

Quando hai toccato il fondo, l’unica cosa che puoi fare è puntare in alto. Sembra riassumersi in questa frase il nuovo film della Illumination Entertainment casa di produzione dei Minions, opera di Gerth Jennings che brilla per simpatia, originalità e animazioni ben riuscite oltre che a un vasto repertorio di canzoni. Classificare Sing tuttavia un film d’animazione sarebbe [...] Vai alla recensione »

martedì 14 febbraio 2017
scavadentro65

Il mondo dei cartoni animati (o il termine è desueto?) non poteva ignorare il fenomeno dei talent canori, da anni stabilmente inseriti nei palinsesti televisivi con formule più o meno analoghe.  Il rischio era di cadere nel melenso, nel banale, nello stucchevole. Niente di tutto ciò. In questo film il tema viene sviluppato con una serie di trovate ed una sceneggiatura [...] Vai alla recensione »

martedì 10 gennaio 2017
Flyanto

Secondo cartone animato, dopo quello disneyano di "Oceania", che esce nella sale cinematografiche nel corso del periodo natalizio. Dagli stessi produttori della serie di "Cattivissimo Me" e dei "Minions" compare sugli schermi "Sing" che, come si evince dal titolo stesso, è tutto imperniato sul mondo della musica, dello spettacolo e dei talent shows.

mercoledì 14 dicembre 2016
MrFranktodd

Illumination Entertainment, con questo film hai dimostrato che si, produci i film principalmente indirizzati a un pubblico di giovanissimi (questo è stato dimostrato dal film dei Minions), ma hai anche avuto il coraggio di sviluppare un idea non troppo originale in modo tale che il film risulti fresco e perfettamente godibile per tutte le età. La trama parla di un koala, doppiato in originale da [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 aprile 2017
patpat

Grande ironia e attenzione per il racconto in un questa storia di animali parlanti e cantanti. La selezione musicale è senz'altro il punto di forza del film che però riesce a toccare con leggerezza ed efficacia un ampio spettro di sentimenti e varietà "umane".  Bellissimi i profili dei personaggi, mai scontati e sempre sorprendenti.

sabato 7 gennaio 2017
Alex62

Gli USA (e in particolare la California) hanno fatto dell'entertainment un grande business, ma al contempo, in nome di un altissimo professionismo, da lì sono arrivati molti fra i più grandi artisti e spettacoli di successo mondiale. Possiamo, comprensibilmente, considerarla una enorme macchina per far soldi tutto questo, ma c'è un luogo in cui, grazie a Dio, non si sono [...] Vai alla recensione »

martedì 3 gennaio 2017
Mario Nitti

Suppongo che a leggere sia un adulto che si chiede se ha senso andare a vedere un cartone animato che racconta di un talent show in cui si sfidano una maialina mamma di una schiera di porcellini, un topo che canta come Frank Sinatra, un gorilla impacciato e un’elefantessa timida? La risposta è: “Sì!”, senza dubbio “Sì!”.

mercoledì 18 gennaio 2017
Marychan

Niente a che vedere con Cattivissimo me. Il film della Illumination entertainment ha una grande carenza di comicità rispetto ad altri film della produzione. L'unico personaggio che fa veramente ridere è il maiale con il body color oro glitterato che canta una canzone di Lady Gaga (che sia una protesta per quando lei si era vestita di braciole? Mah!).

giovedì 19 gennaio 2017
Clover83

Piacevole ma ti fa uscire dalla sala un po' deluso perché pieno di elementi già vist. Mi aspettavo qualcosa di più.

giovedì 12 gennaio 2017
ruzzante

Il film è davvero per grandi e piccini. Forse sono stati gli Aristogatti, col celebre brano "Tutti quanti voglion fare il jazz" a far cpire quali enormi potenzialità possano avere i cartoni animanti nella rappresentazione di un musical. Qui regista e produttori la lezione l'hanno imparata per davvero: il film è godibilissimo, i pet-protagonisti esilaranti e il risultato è eccellente sotto tutti gli [...] Vai alla recensione »

martedì 27 dicembre 2016
mattopolis

Questo film lo accosto tranquillamente ai cartoni in grado divertire e emozionare allo stesso tempo come negli ultimi anni sono riusciti solo "Up" della pixar e "Dragon Trainer"della dreamworks. è da un bel po' che non uscivano cartoni così completi...pur non amando gli animali eccessivamente umanizzati in questo film ho davvero dovuto ricredermi! Consigliatissimo [...] Vai alla recensione »

martedì 20 dicembre 2016
g_andrini

E' una bella storia raccontata bene. Il finale può trarre in inganno, il leitmotif è che la semplicità vince sempre.

FOCUS
FOCUS
domenica 8 gennaio 2017
Roy Menarini

Per lo più frainteso come un film di puro intrattenimento e per questo motivo abbastanza snobbato dal punto di vista critico, Sing ci appare invece come uno dei film animati più centrali (e centrati) di questi anni, per come sa comprendere e incarnare lo spirito artistico della contemporaneità. Da qualche anno, infatti, solenni filosofi e ricercatori di pregio si stanno interrogando sulla natura dell'odierno pop. La musica, infatti, è solo una parte - sia pure l'asse portante - di ciò che consideriamo pop e global nell'universo dei consumi culturali del presente. All'interno di questo mondo, troppo spesso liquidato come superficiale e grossolano, si muove a ben vedere una forma di creatività industriale, diffusa, non meno eccitante di quella dei singoli artisti creatori, di cui preferiamo ammirare il genio e sovente ignorare i compromessi.

Il pop non ha necessità di compromessi, perché nasce come compromesso, nel senso più alto del termine, tra varie istanze del commercio, dei destinatari, di convergenze culturali e di altre forme di intrattenimento.

E in questi anni, è proprio nel pop che si è potuta saggiare la consistenza della ricerca musicale interna alla produzione di alto consumo, e persino i critici delle testate più rock o underground hanno dovuto levarsi il cappello di fronte alle riuscite altissime di autori come Kanye West, Rihanna, Beyoncé o Lady Gaga. Tutti loro trascinano il pop in un più ampio contesto fatto di moda, iconismo, audiovisivi (si pensi all'intero progetto "Lemonade" di Beyoncé), celebrity culture trasversale e crossmediale.

Frasi
"Sai qual è il bello quando tocchi il fondo?
Che resta una sola direzione in cui andare... Ed è in su!"
Buster Moon (voce nella versione originale) (Matthew McConaughey)
dal film Sing - a cura di @GigiGx
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 5 gennaio 2017
Alessandra Levantesi
La Stampa

Pur non essendo chissà quale capolavoro - la storia va avanti a suon di gag, senza un vero progetto narrativo - nessun dubbio che Sing, il nuovo cartone animato dell'Illumination Entertainment, la casa di Pets, sia un divertente e piacevole prodotto di qualità. Ambientato in un mondo di animali, il film è costruito come un musical classico, ovvero racconta di uno spettacolo nel suo farsi.

giovedì 5 gennaio 2017
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Bastano pochi minuti di proiezione per entrare in sintonia con questo simpatico cartone, capace di unire genitori e figli. I bimbi, perché si divertiranno con dei personaggi azzeccati e positivi: mamme e papà, per La strepitosa colonna sonora pop che rappresenta un viaggio nei ricordi di ognuno. Poco importa se da un punto di vista dei dettagli, questo sia un prodotto nella nonna o che sia improntato [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 gennaio 2017
Francesco Alò
Il Messaggero

In una città praticamente identica a Zootropolis gli animali vestono giacca e cravatta, guidano le macchine, lavorano e delinquono come noi esseri umani. Alcuni di loro amano follemente il teatro come un koala di nome Buster Moon, titolare di una sala concerti sull'orlo del fallimento. Buster ha però un'idea: organizzare un contest per tutti gli aspiranti performer della città.

NEWS
HOMEVIDEO
mercoledì 5 aprile 2017
Andreina Di Sanzo

Buster Moon, un koala appassionato di teatro sin da piccolo, deve rimettersi in piedi dopo qualche insuccesso, braccato dai creditori e con la paura di perdere quello che suo padre ha costruito con tanta fatica.

TRAILER
mercoledì 21 dicembre 2016
 

Il koala Buster Moon si è innamorato del teatro all'età di sei anni e al teatro ha dedicato la sua vita. Ha anche accumulato una discreta serie di fiaschi e di debiti e ora è ricercato dalla banca a cui ha chiesto un prestito e dai macchinisti che reclamano [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati