L'abbiamo fatta grossa

Acquista su Ibs.it   Dvd L'abbiamo fatta grossa   Blu-Ray L'abbiamo fatta grossa  
Un film di Carlo Verdone. Con Carlo Verdone, Antonio Albanese, Anna Kasyan, Francesca Fiume, Clotilde Sabatino.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+13, durata 112 min. - Italia 2016. - Universal Pictures uscita giovedì 28 gennaio 2016. MYMONETRO L'abbiamo fatta grossa * * - - - valutazione media: 2,39 su 58 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,39/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * 1/2 - - -
   
   
   
Una commedia rocambolesca con Albanese nei panni di un attore in crisi e Verdone in quelli di un investigatore privato che non ne combina una giusta.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una satira dolente dell'Italia di oggi dalla trama divertente ma priva dell'effetto valanga comico
Paola Casella     * * 1/2 - -

Arturo è un investigatore privato così male in arnese da inseguire i gatti scappati dalle case altrui e da abitare presso una vecchia zia col mito del marito defunto. Yuri è un attore di teatro che, da quando la moglie l'ha lasciato, non ricorda più le battute: dunque si ritrova disoccupato e senza un soldo. Le strade di Arturo e Yuri si incontrano quando l'attore chiede all'investigatore privato di pedinare per lui l'ex moglie e il suo nuovo compagno. Ma quando i due macapitati, invece di registrare una conversazione fra i due innamorati, intercettano un dialogo ambiguo e fuorviante le cose si ingarbugliano e si innesca un gioco degli equivoci che costringerà la "strana coppia" Arturo-Yuri a rocambolesche avventure e improbabili travestimenti.
Carlo Verdone si lancia in questo nuovo progetto, da lui diretto, interpretato e sceneggiato insieme a Pasquale Plastino e alla new entry (per un film di Verdone) Massimo Gaudioso, assicurandosi che la commedia nasca più dalle situazioni che dalla capacità dei due attori protagonisti di creare gag e improvvisazioni comiche. Sarebbe una buona idea, se non ci fosse una sorta di vizio di forma: Verdone e Albanese, fisicamente, sono molto simili (a cominciare dal fatto che entrambi "non usano il phon dal 1982"), e la sceneggiatura avrebbe dovuto fare ampiamente leva su questa somiglianza per creare un rapporto a specchio fra due opposti, in cui uno fosse il dark side dell'altro. Invece la comicità dei due, con qualche variante regionale, è uniformemente segnata dalla stessa vena maliconica (intuibile fin dalla musica che accompagna i titoli di testa) e la costruzione dei due personaggi non è abbastanza polarizzata, né abbastanza sovrapponibile: i due non sono né contrari, né identici (anche se declinati in modo diverso).
Anche la professione di Yuri non viene sufficientemente utilizzata a scopo comico: ci si aspetterebbe che Yuri si butti a capofitto nelle incarnazioni che l'equivoco di volta in volta richiede, invece è Arturo quello più pirotecnico e pronto a improvvisare. Il risultato è che Verdone, qui in grande forma comica, giganteggia su Albanese, che finisce per apparire come la spalla del comico romano. E Verdone una spalla nel film ce l'ha già, molto più efficace: è la giunonica Lena, interpretata dalla cantante lirica armena Anna Kasyan, vera scoperta del film. Kasyan ha tempi impeccabili, un'esuberanza e una comicità fisica istintive che travolgono immancabilmente Arturo-Carlo, ben felice di lasciarsi investire, o di opporre al fiume in piena della donna il suo miglior cialtrone e il suo miglior nevrotico. La trama è divertente ma non raggiunge mai l'effetto valanga comico che una farsa, come dovrebbe essere questa, ha bisogno per sfondare, e si limita a farci sorridere per l'Arturo reminescente del Sergio di Borotalco (quello del "cargo battente bandiera liberiana") o per lo Yuri che chiede "scusissima" a tutti.
Solo negli ultimi venti minuti il film diventa quello che avrebbe potuto essere: una satira dolente e assai politica dell'Italia di oggi, in cui le brave persone si muovono con difficoltà sempre crescenti. Straziante (e ficcantissimo) l'elenco delle cose che Yuri e Arturo farebbero se avessero un po' più di denaro, amarissima la loro rivincita finale sul cinismo del mondo, quel mondo in cui la maggior parte della gente non ha mai visto un pezzo da 500 euro, così che chi ne maneggia a centinaia ha campo libero per fregare tutti gli altri.

Incassi L'abbiamo fatta grossa
Primo Weekend Italia: € 3.341.000
Incasso Totale* Italia: € 7.622.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 28 febbraio 2016
Sei d'accordo con la recensione di Paola Casella?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
59%
No
41%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Geniale l'ispirazione alla pernacchia di totò!

giovedì 4 febbraio 2016 di ANDREA GIOSTRA

“L'abbiamo fatta grossa” (2016) - recensione di Andrea Giostra. Il Film di Carlo Verdone, in fondo, è abbastanza divertente e riesce a distrarre lo spettatore dai suoi problemi quotidiani: e già questo è un eccellente risultato! La storia e la sceneggiatura sono convincenti: un buon film comico dev'essere costruito inevitabilmente sull'equivoco, sull'ambiguità, sui fraintendimenti, sull'ironia, sul sarcasmo, sulla satira, sul continua »

* * - - -

La vena esaurita

lunedì 1 febbraio 2016 di robroma66

Una commedia degli equivoci elegiaca e scontata, anche se ben interpretata. Testimonia la difficoltà di Verdone di esprimere in modo significativo la sua maturità anagrafica -dal punto di vista artistico o filmico, s'intende-, come se, dopo gli anni di gloria dei suoi trucidi personaggi di Un sacco bello, Bianco rosso e verdone ecc., avesse infilato le pantofole e assunto un profilo basso.  Verdone è un investigatore privato di piccolo calibro, Albanese un attore continua »

* - - - -

Delusione

lunedì 8 febbraio 2016 di Antonello Chichiricco

Classica commediola all’italiana degli equivoci. Un patetico investigatore privato mitomane e un attore di teatro mezzo psicotico lasciato dalla moglie, in fuga dalla propria mediocrità s’industriano affannati a nascondere una valigetta con dentro un milione di euro in contanti. Ma quel denaro in tagli da 500 – di cui sono entrati inopinatamente in possesso causa rocambolesco scambio di persona - scotta parecchio. Si vuol far ridere con gag scontate e poco riuscite dove la forzatura è troppo continua »

* * * - -

Consueto verdone con picchi di originalità

domenica 31 gennaio 2016 di Nino Pell.

Al termine della visione di "L'abbiamo fatta grossa" del regista Carlo Verdone, la mia impressione è stata quella di aver visto un film che non mi ha particolarmente entusiasmato, ma allo stesso tempo neanche deluso. Innanzitutto devo riconoscere che la trama è costruita molto bene ed è sorretta da una sceneggiatura ben adeguata ai tempi della narrazione. E poi c'è da evidenziare la scottante satira sociale del buon Verdone che naturalmente non manca mai nei suoi film; in questo caso l'attenzione continua »

Giorgia
"Ma quello li cosa è? Eurodipendente?"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | L'abbiamo fatta grossa

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 25 maggio 2016

Cover Dvd L'abbiamo fatta grossa A partire da mercoledì 25 maggio 2016 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd L'abbiamo fatta grossa di Carlo Verdone con Carlo Verdone, Antonio Albanese, Anna Kasyan, Francesca Fiume. Distribuito da FilmAuro. Su internet abbiamo fatta grossa (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,74 €
Prezzo di listino: 12,99 €
Risparmio: 3,25 €
Aquista on line il dvd del film L'abbiamo fatta grossa

CELEBRITIES | L'artista romano è un'istituzione, una fetta di storia del cinema italiano. Con L'abbiamo fatta grossa crea una nuova coppia insieme ad Antonio Albanese. Dal 28 gennaio al cinema.

Il burattinaio che fa parte di noi

venerdì 29 gennaio 2016 - Paola Casella

Carlo Verdone, il burattinaio che fa parte di noi Carlo Verdone rappresenta non solo una fetta di storia del cinema italiano ma anche una parte di noi, del nostro modo di essere, del nostro passato e presente. Per chi è romano, poi, Verdone è un'istituzione, come lo è stato Alberto Sordi con cui, non a caso, il regista-attore-sceneggiatore ha lavorato ne In viaggio con papà e Troppo forte. Nato in una famiglia altoborghese, Carlo è grato tanto al padre, lo storico del cinema Mario Verdone, quanto alla madre per un'infanzia ricca di stimoli: "Ho avuto una mamma molto emotiva e intelligente che mi ha trasmesso il gusto dell'ironia e dell'osservazione.

   

Ritmi e incastri giusti per la coppia comica Verdone & Albanese

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Mentre siamo impegnati a decidere quanto siano nuove le novità comiche come The Pills, ogni mattina veniamo aggiornati sulla scalata di Quo vado? alla classifica dei film italiani più visti in Italia: è arrivato in trentasettesima posizione, sotto La Ciociara di De Sica con Loren e sopra Anna di Lattuada con Silvana Mangano che canta e balla El Negro Zumbon. E si avvia a minacciare La vita è bella, 31°. Si tratta dei cinquanta titoli che hanno venduto più biglietti a partire dal 1950. Risultano tutti concentrati nei primi tre decenni, mentre a rappresentare il seguito dall'80 a oggi restano in tutto solo sei film. »

Albanese e Verdone fanno centro

di Cinzia Romani Il Giornale

La Roma umbertina fa da sfondo a questo giallo comico vecchia scuola, affidato alla maestria di Carlo Verdone, che dirige se stesso come sfigato detective convivente con la zia vedova e Antonio Albanese, stralunato attore che affida all'investigatore il pedinamento della moglie fedifraga. Le cimici ambientali, però, portano dritto in bocca ai malviventi, che esigono la restituzione d'una valigetta zeppa di mazzette. Gag, battute e risate anti-stress. Da Il Giornale, 28 gennaio 2016 »

Un esordio che diverte

di Alessandra Levantesi La Stampa

Curiosamente dal connubio fra due attori comici che hanno sempre mostrato una vocazione alla satira sociale e/o politica, è uscita una commedia che sceglie il puro impegno di lavorare sui personaggi e la storia. Ne consegue che L'abbiamo fatta grossa si avvale di una divertente struttura narrativa; e di due protagonisti ben ritagliati sulle personalità dei loro interpreti. Anche regista e sceneggiatore, Carlo Verdone incarna uno scalcinato detective privato che sfoga il suo sogno di avventura scrivendo improbabili gialli; bloccato sulla scena dacché la moglie lo ha lasciato, il teatrante Albanese è un cliente che gli chiede prove per inchiodare la consorte. »

L'abbiamo fatta grossa | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | robroma66
  2° | antonello chichiricco
  3° | folignoli
  4° | toty bottalla
  5° | fabal
  6° | nino pell.
  7° | flyanto
  8° | eugenio
  9° | enzo70
10° | emipu
11° | andrea giostra
12° | achab50
13° | robert eroica
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 28 gennaio 2016
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 1 sala cinematografica:
Showtime
  1 | Piemonte
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità