Shin Godzilla

Film 2016 | Fantastico 120 min.

Regia di Hideaki Anno, Shinji Higuchi. Un film Da vedere 2016 con Satomi Ishihara, Hiroki Hasegawa, Yutaka Takenouchi, Nicolas Reillabahc, Jean Laurent Oibur. Cast completo Titolo originale: Godzilla Resurgence. Genere Fantastico - Giappone, USA, 2016, durata 120 minuti. Uscita cinema lunedì 3 luglio 2017 distribuito da Minerva Pictures Group. Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 6 recensioni.

Condividi

Aggiungi
Shin Godzilla
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Hideaki Anno dirige un film su Godzilla, il popolare mostro giapponese che è stato protagonista di una lunga serie di film a partire dal 1954.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Godibile sul fronte delle caratterizzazioni, Godzilla risorge in Giappone grazie alle mani fantasiose del creatore di Evangelion.
Recensione di Emanuele Sacchi
Recensione di Emanuele Sacchi

In una giornata apparentemente come tutte le altre a Tokyo arriva una lucertola gigante non identificata, che comincia a seminare distruzione in città. Mentre il governo si riunisce in cerca di una soluzione al problema, la creatura evolve in continuazione, assumendo forme sempre più letali. Come un emblematico contrappasso Gojira, noto al di fuori del Giappone come Godzilla, appare immancabilmente a "punire" il popolo del Sol Levante, reo di perseverare nei medesimi errori.

È stata la tragedia di Fukushima a spingere la Toho verso l'idea di un nuovo reboot della saga di Gojira, prodotto diretto delle devastazioni ambientali dell'uomo.

Il titolo originale del film di Hideaki Anno e Higuchi Shinji è Shin Gojira, ossia il "nuovo" Godzilla o il "dio" godzilla, che diviene Godzilla Resurgence nella versione internazionale. I tratti del reboot sono oltremodo evidenti e la scelta di affidare l'operazione a Anno - autore dell'acclamata saga anime di Evangelion - si traduce, prevedibilmente e auspicabilmente, in una rispettosa ripresa del franchise, con introduzione di tematiche nuove.

Se lo spirito originario di Honda è infatti intatto, assai più che nelle versioni hollywoodiane, la mano di Anno si avverte soprattutto nell'enfasi posta sulle storture burocratiche, sulla lentezza decisionale della macchina governativa, che si dimostra goffa e disunita persino di fronte a una lucertola gigante che sputa fuoco. Ma se l'attenzione alle contorte dinamiche politiche è tipica di Anno, lo è ancor più il fatto di consegnare i destini del mondo a un gruppo di nerd obbligati - ma forse c'è una componente di piacere perverso anche in questo - a non staccarsi dai propri PC per trovare una soluzione al problema.

Intanto il mondo va a rotoli, si fa strada l'ipotesi di ricorrere al nucleare, benché questo sia stato la causa di tutto, e l'America dimostra - al solito - di pensare solo ai propri interessi. Si susseguono intere sequenze di puro dialogo attorno a un tavolo, mentre le sovraimpressioni, che descrivono le cariche (in costante evoluzione al pari del mostro stesso) dei personaggi che parlano, si fanno sempre più lunghe e inutilmente complesse. Godzilla diviene quindi occasione di satira politica, oltre che di alterazione della classica struttura in tre atti. Dopo una resa dei conti terrificante, collocata a metà film, il mostro sparisce per molti minuti, prima di tornare per un epilogo di raro anticlimax, che lascia intravedere l'ombra di un possibile sequel. Sperando che questo non impedisca ad Anno di trovare il tempo per concludere la nuova saga Evangelion, con un epilogo in grado di mettere tutti d'accordo.

Gli effetti speciali sono lontani dallo stato dell'arte del Godzilla di Edwards, come lontano è il budget, mentre sono godibili molte delle caratterizzazioni: in primis quella di Tsukamoto Shinya, sempre più sorprendente anche in qualità di attore, come già dimostrato da Silence di Scorsese.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
VIDEO RECENSIONE
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 4 luglio 2017
Petrossi

Questo Godzilla (nella forma finale) è quasi uguale a quello del 1954. Non è un piccolo tirannosauro, quindi per tenere su il suo peso ha bisogno di zampe enormi, altrimenti le zampe si romperebbero. Anche la coda ha la sua funzione di stabilità. Sono gli altri Godzilla che non sono "realistici": non potrebbero stare in piedi cinque minuti.

martedì 9 giugno 2015
JulyTheKiller00

So che questo film non è ancora uscito, ma vorrei già dire due parole: prima di tutto, parlando dell'aspetto fisico, la grandezza non è aumentata, ma bensì diminuita di qualche centimetro, in confronto a Godzilla (2014); poi una cosa che consiglierei al regista è di perfezionare un po' i fianchi del mostro per non farlo sembrare troppo "grasso", come lo considerano la maggior parte dei fan, e infine [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 6 luglio 2017
Fulvia Caprara
La Stampa

Squame color fango, fauci spalancate e una coda immensa, capace, con una semplice oscillazione, di mettere in crisi l'assetto politico-economico del nostro pianeta malato. Nato in Giappone, nel 1954, per rispondere, con adeguata potenza, al King Kong americano, Godzilla è il sovrano indiscusso dei mostri oversize, una sorta di gigantesco tirannosauro destinato a sterminare controvoglia l'incauto genere [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 giugno 2017
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Eccolo l'inossidabile Godzilla, protagonista di una tre giorni di proiezioni speciali, dal 3 al 5 luglio. Quello che vedrete nelle sale è il riavvio giapponese dello scorso anno, che rilancia la saga cinematografica della lucertolona gigante mutata a causa di contamina rioni radioattive. Insomma, un nuovo «mea culpa» giapponese, nato dopo la tragedia di Fukushima, che mette in evidenza, rispetto al [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
giovedì 6 luglio 2017
Andrea Chirichelli

Ultima giornata in testa per Transformers 5: l'ultimo cavaliere (Guarda la videorecensione), che incassa 115mila euro, mentre sul podio mantengono le loro posizioni sia 2:22 - Il destino è già scritto (Guarda la videorecensione), che porta a casa 40mila [...]

BOX OFFICE
martedì 4 luglio 2017
Andrea Chirichelli

Transformers 5 - L'ultimo Cavaliere (Guarda la videorecensione) resta in testa alla classifica italiana, ma per la prima volta incassa meno di 100mila euro nella giornata singola. Il lunedì miete un'altra vittima, quindi, anche se è presto per parlare [...]

VIDEO RECENSIONE
lunedì 3 luglio 2017
 

In una giornata apparentemente come tutte le altre a Tokyo arriva una lucertola gigante non identificata, che comincia a seminare distruzione in città. Mentre il governo si riunisce in cerca di una soluzione al problema, la creatura evolve in continuazione, [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati