Assassin's Creed

Film 2016 | Azione +16 115 min.

Anno2016
GenereAzione
ProduzioneUSA, Gran Bretagna, Francia
Durata115 minuti
Regia diJustin Kurzel
AttoriMichael Fassbender, Marion Cotillard, Jeremy Irons, Brendan Gleeson, Charlotte Rampling Michael K. Williams, Denis Menochet, Ariane Labed, Brian Gleeson, Matias Varela, Coco König, Mohammed Ali, Dino Fazzani, Graham Curry, Christopher Whitlow.
Uscitamercoledì 4 gennaio 2017
Distribuzione20th Century Fox
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 2,46 su 30 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Justin Kurzel. Un film con Michael Fassbender, Marion Cotillard, Jeremy Irons, Brendan Gleeson, Charlotte Rampling. Cast completo Genere Azione - USA, Gran Bretagna, Francia, 2016, durata 115 minuti. Uscita cinema mercoledì 4 gennaio 2017 distribuito da 20th Century Fox. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 2,46 su 30 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Assassin's Creed
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Dopo aver girato insieme Macbeth, Marion Cotillard e Michael Fassbender recitano di nuovo insieme in un live action diretto dal regista Justin Kurzel. Il film ha ottenuto 4 candidature a Razzie Awards. In Italia al Box Office Assassin's Creed ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 5,7 milioni di euro e 3,4 milioni di euro nel primo weekend.

Consigliato nì!
2,46/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,33
PUBBLICO 2,54
CONSIGLIATO NÌ
Kurzel si rivela il regista adatto per trasportare al cinema il videogioco Ubisoft. Torna con lui anche la coppia Fassbender-Cotillard.
Recensione di Marianna Cappi
lunedì 2 gennaio 2017
Recensione di Marianna Cappi
lunedì 2 gennaio 2017

Callum Lynch è un criminale che ha passato la vita entrando e uscendo di prigione. Condannato a morte, viene salvato, quando ha già l'ago dell'iniezione letale in vena, da una dottoressa della Abstergo, una multinazionale dietro cui si cela l'antico e misterioso Ordine dei Templari. Avendo individuato in Callum l'ultimo discendente dell'andaluso Aguilar de Nerha, vissuto nella Spagna del XV secolo, la Abstergo vuole costringerlo a rivivere i propri ricordi ancestrali, attraverso un futuristico macchinario denominato Animus, e a mettere così i Templari sulle tracce della smarrita mela dell'Eden, la reliquia in grado di controllare il libero arbitrio. Callum scopre in questo modo di appartenere all'antica Confraternita degli Assassini, che lotta da millenni contro i Templari per assicurare al mondo libertà e giustizia.

Trasposizione cinematografica del videogioco di grande successo sviluppato dalla Ubisoft, Assassin's Creed appare allo spettatore non gamer come una sorta di "Codice Da Vinci" nel quale l'autore non si è speso per mantenere il segreto fino alla fine, riparandosi in qualche modo dall'impatto con la rivelazione finale tramite un percorso ben costruito, ma ha fatto l'esatto contrario, sparandola grossa subito e concentrandosi quindi sulle "mosse" che seguono.

E tutto sommato, accantonati i giganteschi dubbi strutturali (il film è chiaro su questo punto: più le dinamiche narrative non tornano e più si rifiuta di darne conto), si può dire che la tattica si riveli vincente, o quantomeno obbligata.
Kurzel, che aveva già diretto la coppia Fassbender - Cotillard in Macbeth, e che è stato invitato a farsi carico della regia di questo capitolo (perché tale sarà) dall'attore stesso, non è in realtà una scelta azzardata per un prodotto di questo tipo, come potrebbe apparire di primo acchito.

Pur passando da una logica produttiva più autoriale ad una in cui la Ubisoft controlla ogni aspetto da vicino, Kurzel trova qui pane per i suoi ambiziosi denti nell'ambientazione storica, che allestisce in maniera vivida e cruda quanto basta, e nelle moltissime scene di combattimento e di fughe acrobatiche, ispirate -nel gioco e nel film- alla pratica del parkour. Ad ammantare di un pizzico di filosofia il tutto, basta l'Animus stesso, ponte ideale tra l'universo del videogame e quello cinematografico: sorta di periferica immersiva che consente al protagonista di traghettare lo spettatore nel film nel film e di coinvolgerlo per il proprio tramite.
Peccato invece per le scene ambientate ai giorni nostri, dove, senza l'appiglio del ritmo e dell'azione, il film rivela tutte le sue fragilità, costringendo Jeremy Irons e Charlotte Rampling a recitare spudoratamente.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
La trasposizione cinematografica del popolare videogame omonimo.
Overview di Gabriele Niola
lunedì 2 gennaio 2017

È certo che almeno in un ambito Assassin's Creed stia già tentando di cambiare l'industria cinematografica. Invece che essere l'ennesimo adattamento di un videogioco (genere che non è mai riuscito realmente ad esaltare il pubblico, figuriamoci gli appassionati), la Ubisoft che solitamente produce videogame, ha deciso di creare un nuovo capitolo della sua serie e di farlo in sala invece che su console. Assassin's Creed (il film) non prenderà elementi dei 9 videogiochi ufficiali usciti negli ultimi 9 anni ma sarà una storia nuova, una che paradossalmente non ha nemmeno esattamente lo stesso svolgimento delle altre. Perché qui, secondo Ubisoft, l'obiettivo non è fare molti soldi (nonostante tanti ne verranno spesi) quanto far girare il marchio "Assassin's Creed" e aumentare i possibili videogiocatori.

Se i videogame di "Assassin's Creed" hanno la loro forza negli scenari storici ricostruiti con impressionante minuzia (dalla Firenze dei Borgia, a Costantinopoli fino alla Roma rinascimentale o la Parigi della Rivoluzione Francese), come in una forma paradossale di turismo storico digitale, il film si concentrerà sulla parte nel presente.

In ogni gioco infatti un erede del protagonista viene inserito in un macchinario (l'animus) che trasferisce la sua coscienza in quella di un suo antenato adepto della setta degli assassini. Più della metà del film di Kurzel vedrà dunque Michael Fassbender ai giorni nostri e solo una parte più piccola in costume nella Spagna dell'Inquisizione (location inedita per i giochi).

È così risolto, evitandolo, il principale scoglio nell'adattare il gioco, ovvero il fatto che parte consistente del suo fascino sia nel muoversi liberamente nelle sue città ricostruite per avventurieri ma anche per flaneur digitali. Nel raccontare una storia in cui non c'è un giocatore che può collaborare e prendere parte al suo formarsi il film rifiuta di mettere al centro di tutto l'ambientazione storica. Una novità su console ma un clichè al cinema.

Le origini di Assassin's Creed in Macbeth
Come in un paradossale film di prova il terzetto Marion Cotillard, Michael Fassbender e il regista Justin Kurzel ha fatto le prove generali di Assassin's Creed in un film completamente diverso (ma sempre in costume): Macbeth. Oltre ai tre nomi di peso lì c'erano già anche uno degli sceneggiatori (Michael Lesslie) e il direttore della fotografia (Adam Arkapaw), nonchè una cospicua parte delle maestranze, dai costumi fino alle musiche, che avrebbero poi lavorato all'adattamento del videogame Ubisoft. L'adattamento shakespeariano non ha niente del tono di Assassin's Creed né del suo potenziale pubblico. Non ha la voglia di essere popolare ma anzi immagina una versione della storia immersa in colori e scenari da Refn. Niente di più lontano da Assassin's Creed.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
ASSASSIN'S CREED
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
Infinity
-
-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 8 gennaio 2017
Orione95

Tratto dall'omonima saga videoludica, ormai cult da quel lontano 2007 in cui vide la luce il suo primo, storico capitolo, "Assassin's Creed" ripropone il più o meno efficace trio Kurzel, Fassbender, Cotillard, già sperimentatosi in "Macbeth", lasciando però stavolta un sapore più amaro sulla bocca dello spettatore rispetto alla precedente produzione [...] Vai alla recensione »

domenica 8 gennaio 2017
Nick16

Trasportare videogiochi sul grande schermo è una cosa che avviene di rado, ancora più raramente avviene in modo soddisfacente. Io parlo da fan della saga (anche se gli ultimi capitoli non mi sono piaciuti) e sono andato al cinema con aspettative basse, per non avere delusioni. Si è rivelata una buona scelta,in quanto mi ha permesso di gustarmi il film senza soffermarmi troppo sui difetti; ma andiamo [...] Vai alla recensione »

venerdì 6 gennaio 2017
Harloch74

Fare film ispirati a videogiochi come la recente scuola insegna e' sempre un rischio: tra prodotti riusciti (pochi) ve ne è un numero sempre maggiore di flop o di film riusciti a metà.Questo perché non è facile per un regista o sceneggiatore poter esprimere tutto il suo potenziale creativo dovendo stare chiuso in una rigida gabbia che ne detta i confini.

giovedì 5 gennaio 2017
Storyteller

Un film ben scritto, con dialoghi e soluzioni narrative in buona misura convincenti, e ottimamente recitato (difficile stabilire chi sia più in parte tra Fassbender, Cotillard e Irons), ulteriormente impreziosito da un valido cast di supporto e scenografie assolutamente pazzesche - sia per la fedeltà della ricostruzione storica che per l'eleganza riposta nella scelta delle inquadrature.

martedì 24 gennaio 2017
Fabian T.

Presentato esageratamente come il miglior film tratto da un videogioco, "Assassin's Creed" lascia davvero perplessi per la palese mediocrità con cui è stata affrontata la trama e alcune scelte registiche. La sceneggiatura annaspa senza stile e creatività dall'inizio alla fine. Ancora una volta ci si affida troppo agli effetti speciali e troppo poco alla credibilit&agra [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 gennaio 2017
TheMaster

Prendendo riferimento dall'immaginario collettivo creato da Ubisoft nell'ormai lontano 2007,Assassin's Creed di Justin Kurzel porta in scena una storia completamente slegata dalle vicende narrate nel videogame e costruisce da questa base solida i propri (pochi?) punti di forza. Michael Fassbender è Callum Lynch,figlio di due membri della confraternita degli assassini che,rapito [...] Vai alla recensione »

sabato 7 gennaio 2017
elpiezo

Trasposizione cinematografica dell'omonimo videogioco, in Assassin's Creed si narrano le vicissitudini di Callum Lynch, un detenuto dalle curiose discendenze costretto a rivivere i lontani ricordi ancestrali attraverso una sofisticata macchina temporale. Un coriaceo Micheal Fassbender ben si destreggia nella duplice parte di violento detenuto e letale guerriero incappucciato, in un incessante passaggio [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 gennaio 2017
Storyteller

Nota: ripubblico il presente commento, completo di votazione. Un film ben scritto, con dialoghi e soluzioni narrative in buona misura convincenti, e ottimamente recitato (difficile stabilire chi sia più in parte tra Fassbender, Cotillard e Irons), ulteriormente impreziosito da un valido cast di supporto e scenografie assolutamente pazzesche - sia per la fedeltà della ricostruzione storica [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 giugno 2017
Lolobo

Fare una trasposizione cinematografica di un videogioco è sempre un terreno disseminato di trappole, e la fan base è la più insidiosa. Specie se trasponi un gioco come Assassin's Creed, dove la realtà storica e la finzione vanno a braccetto e in cui, negli anni, sono state consolidate Delle meccaniche ben precise. Meccaniche che, purtroppo, nel film sono spazzate via [...] Vai alla recensione »

venerdì 12 maggio 2017
khaleb83

Riproporre il film seguendo pari pari i passi del videogioco sarebbe stato un errore, ma per un prodotto così noto era una scelta difficile. La produzione è stata coraggiosa; purtroppo, oltre a parte del cast, i pregi di questo film sono già terminati. Sicuramente Fassbender è uno dei migliori attori della sua generazione, e anche in questo film riesce a brillare; Irons [...] Vai alla recensione »

domenica 15 gennaio 2017
Mattetemplar

Come già premesso dal titolo c'è da precisare, secondo il mio punto di vista che giocare a un gioco e vedere un film sono due cose completamente diverse. In primo luogo un videogioco sei tu che interagisci mentre in un film sei solo spettatore. Premesso questo io sono un fan della serie di Assassin's Creed, ho giocato a tutti i capitoli che hanno fatto su console e l'idea che facessero una trasposizione [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 gennaio 2017
oscar77

da grande ,e non giovanissimo, appassionato della serie videoludica, sono andato al cinema aspettandomi una mezza delusione, trovandomi invece immerso in questa pellicola con grande entusiasmo dalla prima all'ultima scena. nel titolo dico che non è per tutti per un solo motivo; pur non essendo tratto da un preciso episodio della serie (addirittura,nessun gioco è ambientato in Spagna), nel film si [...] Vai alla recensione »

domenica 15 gennaio 2017
Cristian

Ho ritenuto eccessive, per motivi che elencherò in seguito, le critiche ricevute dall’adattamento cinematografico dell’omonimo gioco Ubisoft Assassin’s Creed del regista Justin Kurzel (Macbeth) che per me merita, nel complesso, un voto ben al di sopra della sufficienza. La sceneggiatura di Micheal Lesslie (Macbeth) e Adam Cooper (The Divergent Series: Allegiant; Exodus [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 gennaio 2017
pier delmonte

L’idea della ricerca delle origini del male puo’ anche essere interessante, ma qua non si capisce bene dove si vuole arrivare, quindi lasciamo ai patiti di videogame i duelli infiniti e scenografie pompose, perche’ chi non lo e’ rischia di addormentarsi clamorosamente.

sabato 14 gennaio 2017
Cristian

Ho ritenuto eccessive, per motivi che elencherò in seguito, le critiche ricevute dall’adattamento cinematografico dell’omonimo gioco Ubisoft Assassin’s Creed del regista Justin Kurzel (Macbeth) che per me merita, nel complesso, un voto ben al di sopra della sufficienza. La sceneggiatura di Micheal Lesslie (Macbeth) e Adam Cooper (The Divergent Series: Allegiant; Exodus - Dei [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 gennaio 2017
lucap96

Film che prepara la strada ai sequel, si basa molto sulla recitazione dell'ottimo cast (Fassbender ma non solo) e le spettacolari scene d'azione. Meglio di molti altri film tratti da videogiochi, ma il bello deve ancora venire.

lunedì 26 giugno 2017
Lolobo

Non mi trovo d'accordo con te... È vero che una trasposizione non deve per forza riproporre paro paro quello da cui attinge, però se la cosa da cui attinge ha dei grossi punti di forza non capisco perché ignorarli del tutto, per poi nemmeno sostituirli con qualcosa all'altezza tra l'altro.  Lasciamo perdere la questione dell'Animus fatto in questo modo, che [...] Vai alla recensione »

sabato 15 aprile 2017
Liuk!

Pellicola difficile, se non impossibile da interpretare, per chi non conosce bene la saga videoludica. Ad una buona resa tecnica (scenografia, effetti speciali, cast ed interpretazione, sonoro) viene affiancata una narrazione imprecisa ed assolutamente criptica. Le scene "parlate" sono ridotte all'osso e spesso si fa veramente fatica a seguire la logica di quello che accade.

venerdì 7 aprile 2017
Kyotrix

Non amo il videogame ( giocai solo al prio capitolo ). Già la trama non sarebbe nulla di speciale, ma il film è fatto male, zero stile, solo azione noiosa stile bmovie

venerdì 6 gennaio 2017
Flaw54

Mi piacerebbe sapere a chi viene in mente di fare film del genere. Capisco che e una trovata commerciale, ma il cinema merita rispetto! Film di un nonsense totale con attori impresentabili su tutti Jeremy Irons e Charlotte Rampling mummificati e fondamentalmente inutilk. Comincio poi a capire una cosa: dove compaiono Fassbender e la Cottllard tira aria di grande " mattonata" nonostante la [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 gennaio 2017
cusimanoseiya

Premesso che non sono un fan della omonima saga di videogiochi, trovo questo film davvero unico nel suo genere, vi piacerà! Le scene sono state create in modo semplice (tranne qualche momento di lotta troppo veloce) e cercando di riprodurre il videogioco e grazie ad una colonna sonora molto "potente", il film prende vita: vi sembrerà anche a voi di essere nel anymus e di partecipare in prima persona [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 gennaio 2017
OliviaGioClod

Buona la trasposizione dal gioco al film, ottime scene di azione. Ritmo incalzante.

mercoledì 18 gennaio 2017
max821966

Premessa: conosco bene la saga del gioco, in quanto mio figlio lo adora e mi piace seguirlo mentre gioca,( io ho provato.....ma non duro un minuto, troppi tasti elevette da memorizzare. Passiamo al film vero e proprio....non era facile la trasposizione da gioco a film , in quanto, + o - si basa su fatti storici e gli sviluppatori non hanno potuto spaziare nel fantasy puro (tipo Warcraft).

domenica 8 gennaio 2017
no_data

Uno dei migliori action movie che abbia mai visto, ricostruzioni storiche eccellenti e molto accurate, combattimenti magnifici e che non lasciano nulla alla facile ironia tanto cara ai tifosi marvelliani. Assolutamente raccomandato!

venerdì 6 gennaio 2017
GUSTIBUS

FILM passabile... Non e'"DOCTOR Strange" ma si PUO'VEDERE!....in attesa di un film che ti faccia sognare...un piccolo capolavoro.

Frasi
La minaccia permane, finché il libero arbitrio esisterà. Per secoli abbiamo cercato di eliminare il dissenso: con la religione, la politica ed ora con il consumismo. Non è ora di tentare con la scienza?
Rikkin (Jeremy Irons)
dal film Assassin's Creed - a cura di gianluca
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 5 gennaio 2017
Fulvia Caprara
La Stampa

Eclettico, premiatissimo, adorato da eserciti di fan. Da quando riuscì a sciogliere anche i cuori più duri, nell'ultima sequenza di «Shame», Michael Fassbender non ha smesso di mettersi alla prova nei ruoli più diversi, coniugando blockbuster e piccoli film indipendenti, Skakespeare e fantascienza, cinefumetti e thriller ad alta tensione. L'ultima sfida lo vede protagonista e co-produttore di «Assassin's [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 gennaio 2017
Francesco Alò
Il Messaggero

Evidentemente per lui il gioco doveva valere la Mela dell'Eden. Così Michael Fassbender, sex symbol già candidato a due Oscar a nemmeno quarant'anni, ha deciso di gettarsi anima e corpo dentro l'operazione Assassin's Creed, adattamento cinematografico da storico videogame Ubisoft, quasi 100 milioni di copie vendute dal primo capitolo del 2007 a oggi.

giovedì 5 gennaio 2017
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Se è una questione di look, i lugubri assassini del celebre videogame ci sono, con cappuccio, piroette e intrighi templari. È diversa la macchina narrativa, che punta a una indipendenza cinematografica tra sci-fi e mistery storico. Si suppone una tecnologia che recupera la "memoria genetica" per riportare un criminale mascelluto (Fassbender al servizio) nella pelle di un suo antenato del 1492 a caccia [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
venerdì 6 gennaio 2017
Andrea Chirichelli

Gran battaglia per il primo posto al boxoffice: in testa resta (incredibilmente) Assassin's Creed con 545mila euro, incalzato da Mister Felicità, con 455mila euro e Sing, terzo con 447mila euro (soli mille in più di Collateral Beauty, flop in America [...]

BOX OFFICE
giovedì 5 gennaio 2017
Andrea Chirichelli

Clamoroso: l'Italia si scopre essere un paese cine-videoludico e in testa al boxoffice finisce Assassin's Creed, film che non sta ottenendo un successo particolare a livello mondiale, con ben 722mila euro.

TRAILER
giovedì 12 maggio 2016
 

Il film Assassin's Creed di Justin Kurzel è tratto dalla saga videoludica firmata Ubisoft. Sono usciti tre videogiochi della franchise di "Assassin's Creed" che hanno venduto 30 milioni di unità. Il primo è stato ambientato nel Medio Oriente ai tempi [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati