Stop the Pounding Heart

Un film di Roberto Minervini. Con Sara Carlson, Colby Trichell, Tim Carlson, LeeAnne Carlson, Katarina Carlson.
continua»
Drammatico, durata 98 min. - Italia 2013. - I Wonder Pictures uscita giovedì 5 dicembre 2013. MYMONETRO Stop the Pounding Heart * * * 1/2 - valutazione media: 3,79 su 5 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,79/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * * -
 pubblicon.d.
   
   
   
Sara, una ragazza religiosa e tranquilla, viene scossa da un nuovo sentimento per un ragazzo appena arrivato.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Immerso in una natura malickiana, muta e osservatrice, il film registra la realtà senza nessuna preoccupazione didascalica
Marzia Gandolfi     * * * 1/2 -

Sara ha pochi anni e tanti fratelli educati in casa da mamma e papà, allevatori di capre in Texas. Figlia maggiore dei Carlson, Sara conduce una vita serena accudendo gli animali della fattoria, collaborando all'economia domestica e all'educazione dei suoi fratellini. La sua giovane vita è scandita dalle preghiere e dalla lettura della Bibbia, che commenta e argomenta con la madre e le sorelle. L'incontro con Colby Trichell, allevatore di tori e cowboy senza sella, turba la sua esistenza ordinata precipitandola in una crisi profonda. A scompigliarla è un sentimento nuovo che la conduce frequentemente davanti al recinto e al sorriso accogliente di Colby. Ma un giorno nel suo ranch, Sara scopre una coetanea più intraprendente e il suo cuore si ferma. Rifugiatasi nell'imperturbabilità bucolica del suo mondo, diventerà più grande attendendo il domani dentro un abito bianco.
Come nei migliori romanzi di formazione, Stop the Pounding Heart segue l'evoluzione della sua protagonista verso l'età adulta e dentro l'America rurale, che 'coltiva' un sentimento religioso e conservatore. Inchiodata a una realtà arcadica, che la madre predica e il genitore 'recinta', la giovane protagonista non sembra conoscere la fragile pesantezza dell'essere, seguendo una decisa traiettoria e una vita già scritta che ne ha fatto una buona cristiana. È a questo punto che Roberto Minervini, autore marchigiano 'emigrato' negli States, inserisce Colby Trichell, local cowboy ed espediente drammaturgico, che interromperà l'inerzia emotiva di Sara confondendo i confini e tutte le nozioni fino a quel momento apprese. L'amore diventa l'ineluttabile punto di fuga della protagonista che interpreta se stessa, emergendo da una favola pastorale da cui è escluso il mondo. Immerso in una natura malickiana, muta e osservatrice, Stop the Pounding Heart racconta un sentimento intenso, quanto più casto e silente, che non ha bisogno di dialoghi per dirsi. Perché Minervini scava nei volti auscultando i 'battiti del cuore' di Sara, calata in un rituale quotidiano che parla solo la parola di Dio. Lo sguardo del regista si allarga alla famiglia e alla comunità rurale texana che prega, spara e cavalca tori senza domarne mai la resistenza. E indomita è pure la natura umana che cede alla gelosia e al desiderio in un film 'incurante' del presente e concentrato sul passato remoto dell'entroterra.
Stop the Pounding Heart però è un passo avanti col suo silenzio da film muto che si dipana, all'interno delle sequenze, tra i primi piani e le aperture sul paesaggio. Al suo terzo lungometraggio, Roberto Minervini avvicina l'ordine sociale e familiare dei Carlson per 'registrare' la realtà, o meglio una precisa e morale visione di essa, senza nessuna preoccupazione didascalica. Sulla limpida voce della natura, che 'richiama' nella foresta la protagonista, fluttua impalpabile il suo volto, in cui un vissuto e una cultura si esplicano in modo diretto. Sull'impossibilità di tradurre la sua inquietudine in amore, si interrompe invece il film e decide il suo destino di donna.

Primo Weekend Usa: $ 2.500
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
72%
No
28%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Stop the Pounding Heart

premi
nomination
David di Donatello
1
1
* * * * -

Apologia del dubbio

mercoledì 22 aprile 2015 di mister dp

Un meraviglioso ritratto di uno spaccato rurale texano. Il racconto di una delle tante possibili forme in cui affrontare la vita è al tempo stesso un inno alla forma di conoscenza per antonomasia: il dubbio. I dubbi dell’adolescente protagonista attraversano lo schermo per squarciare le certezze dello spettatore laico e progressista. Una famiglia che conduce una vita autentica e “naturale” con  stile non dissimile a quello di tante comunità molto più freak continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Stop the Pounding Heart adesso. »

NEWS | Il suo ultimo film Louisiana è da oggi al cinema.

Roberto minervini vince il doc/it professional award

giovedì 28 maggio 2015 - a cura della redazione

Roberto Minervini vince il Doc/It Professional Award Il vincitore del Doc/it Professional Award per il miglior documentario italiano dell'anno, è Stop the Pounding Heart di Roberto Minervini, un'incursione nel Texas rurale odierno attraverso gli occhi di un'adolescente cresciuta in una famiglia rigidamente cattolica. Il regista, da poco reduce dal Festival di Cannes con la sua nuova opera Louisiana (The Other Side) che da oggi sarà nelle sale italiane, ha ricevuto l'unico premio di categoria in Italia dedicato al documentario italiano battendo avversari illustri quali Gianfranco Rosi con Sacro GRA, già vincitore del Leone d'oro alla 70esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, il vincitore del Globo d'oro Giovanni Donfrancesco con The Stone River, e film che hanno riscosso un notevole successo di pubblico come SmoKings di Michele Fornasero e Dal Profondo di Valentina Zucco Pedicini.

   

Storie dal sud dell'America

di Dario Zonta L'Unità

Ci sono storie personali e professionali che in Italia disconosciamo, anche quando i protagonisti, nostri connazionali, dopo mille traversie riescono ad ottenere un'affermazione sulla scena internazionale. Tra queste storie spicca quella di Roberto Minervini, regista di tre film che hanno fatto il giro del mondo. L'ultimo, Stop the Pounding Heart, è andato a Cannes, nella selezione ufficiale, Fuori Concorso. È un film di rara bellezza, capace di portarci un'esperienza autentica e reale. Terzo di un'ideale trilogia texana, dopo The Passage e Low Tide, racconta la storia di una giovane ragazza, Sara, figlia di una numerosissima famiglia presbiteriana di una comunità rurale del Sud degli Stati Uniti votata alla stretta interpretazione dei dettati biblici, e di un ragazzo suo coetaneo, Colby, un dolce e timido bull rider. »

Cuori in tumulto

di Giulia D'Agnolo Vallan Il Manifesto

Una donna mortalmente malata alla ricerca di un misterioso guaritore messicano che potrebbe salvarla. Un bambino abbandonato a se stesso che crea un mondo quasi fantastico per sopravvivere. The Passage e Low Tide , di Roberto Minervini, erano i primi due film di una trilogia ambientata dal regista marchigiano in una zona rurale poverissima dell'East Texas, entrambi ispirati da e girati con esponenti della comunità locale, personaggi che si reincontrano nelle diverse storie. Il terzo capitolo, qui a Cannes, inserito nel programma fuori concorso, è Stop the Pounding Heart . »

di Anna Maria Pasetti Il Fatto Quotidiano

Texas rurale ai nostri giorni. La famiglia Carlson si mantiene allevando capre e radicando la quotidianità nei principi della Bibbia. Nutrita di fede e prole vitale, aderisce a suo modo alla comunità di appartenenza, di cui anche la monta dei tori è parte integrante. In tale contesto si distingue Sara, una delle figlie adolescenti dei Carlson. Il suo incontro con il giovane Colby Tricell - cowboy da rodeo e allevatore di tori - le causa profondi turbamenti. È il primo sussulto amoroso, che la ragazza non è in grado di comprendere e che dunque affida alle preghiere e ai consigli materni. »

Quanto è buio il Texas di giorno

di Goffredo Fofi Il Sole-24 Ore

Circolano, nella casualità e nel disordine che caratterizza in Italia la distribuzione dei film migliori ma non sostenuti da grandi case, due piccoli capolavori di un cinema che è insieme italiano e internazionale, esemplare di un modo di lavorare nuovo, non corrotto da quegli imperativi della ricchezza e dell'apparenza che sono forieri da sempre, almeno in arte, di opportunismo e superficialità. Sono opera di un quarantenne marchigiano che opera da più anni in Texas, Usa, ma ha vissuto in Spagna, New York, Filippine, e che sta attualmente preparando o girando il suo nuovo lavoro in Louisiana, Roberto Minervini. »

Stop the Pounding Heart | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | mister dp
David di Donatello (2)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
Uscita nelle sale
giovedì 5 dicembre 2013
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità