Silvio Forever

Acquista su Ibs.it   Dvd Silvio Forever   Blu-Ray Silvio Forever  
Un film di Roberto Faenza, Filippo Macelloni. Documentario, durata 85 min. - Italia 2011. - Lucky Red uscita venerdì 25 marzo 2011. MYMONETRO Silvio Forever * * 1/2 - - valutazione media: 2,53 su 38 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,53/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
Al di là dei meriti e dei demeriti, Silvio Berlusconi è indubbiamente uno strepitoso personaggio della commedia dell'arte.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
L'avvincente ritratto di un paese che vuole restare scugnizzo. Forever.
Peter Gomez     * * * - -

Se non lo voti, alla fine ti viene quasi voglia di votarlo. Se lo voti, alla fine ti chiedi perché lo hai fatto. È un film strano Silvio Forever, di Roberto Faenza e Filippo Macelloni, scritto da Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo. È una pellicola bellissima quando, per la viva voce del suo unico protagonista - a tratti originale, a tratti doppiata alla perfezione da Neri Marcorè sulla base di dichiarazioni autentiche - ti racconta la parabola del grande venditore. Del "più grande piazzista che ci sia al mondo", come lo ha definito Indro Montanelli.
Diventa invece un'opera incompiuta quando il film affronta l'altra faccia del magico Silvio. Quella più oscura del grande compratore che, nei fatti, il film affronta solo quando narra il singolare rapporto tra il presidente del Consiglio e le donne. Certo, nella pellicola di Faenza è proprio Berlusconi a rivelare: "Il mio segreto è lo charme. I meccanismi per sedurre una donna o per conquistare il consenso in politica sono gli stessi". Lasciando così pensare, allo spettatore più malizioso, che quello è un paragone ad alto rischio. Visto che nel buio della sala sfilano le immagini di Ruby e le altre, mentre il sonoro ti regala gli audio dei nastri della escort barese Patrizia D'Addario intenta a parlare con lui del "lettone di Putin".
Ma, decidere di non spiegare che dietro alla conquista della Mondadori ci sono anche le mazzette versate a un giudice, o chiudere il capitolo Cosa Nostra con le immagini del premier che difende Dell'Utri e attacca i magistrati, alla fine significa immortalare un cavaliere dimezzato. Ovvio, Marco Travaglio, davanti a Daniele Luttazzi, sostiene che nei forzieri del giovane Berlusconi entrarono capitali di ignota provenienza. E alla fine risulta più convincente di Silvio che nega e, parlando di sé in prima o terza persona, assicura di avere un'altezza nella media, per poi raccontare di quando da piccolo salvò la sorella, di quando andava a mungere le vacche ottenendo in cambio il burro, o vendeva i compiti in classe ai compagni, versando regolarmente in beneficenza quanto ricevuto.
Ma proprio perché il film, come ripetono gli autori, non vuole essere "un film politico", avrebbe forse dovuto avere - a tratti - un maggior rigore documentaristico. Berlusconi è un personaggio complesso. Che va narrato in tutte sue sfaccettature. Per questo le piccole omissioni (dove sono i fratelli della Loggia P2? dove sono i finanzieri che andarono a lavorare per lui dopo le verifiche fiscali nelle sue aziende?) rischiano di trasformarlo, semplicemente, in una simpaticissima canaglia.
Le immagini di repertorio, le interviste dimenticate, il filmati recuperati anche su youtube o da emittenti estere, servono insomma per ribadire quello che anche chi gli è amico non nega più: Berlusconi vende sogni. Le voci contrarie, pur presenti nel film, non bastano invece per raccontare la sua capacità di fare acquisti. Anche di persone. Così alla fine Silvio Forever, più che una biografia non autorizzata di un potente uomo politico, diventa l'avvincente ritratto di un paese, l'Italia, che vuole per sempre restare scugnizzo. Un paese furbo, intelligente, spregiudicato. Ma irrimediabilmente piccolo.

Premi e nomination Silvio Forever MYmovies
il MORANDINI
Incassi Silvio Forever
Primo Weekend Italia: € 182.000
Incasso Totale* Italia: € 377.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 15 maggio 2011
Sei d'accordo con la recensione di Peter Gomez?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
72%
No
28%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Scoraggiata

mercoledì 30 marzo 2011 di goldy

Perchè giornalisti di valia come Stella e Rizzo abbiano firmato la sceneggiatura di questo film rimane per me incomprensibile. Una riproposta di apparizioni televisive tutte stranote cvaratterizzate da una piattezza mortificante di cui non si sentiva l'esigenza di una rilettura critica è quanto di meno interessante si potesse immaginare. Soldi buttati e 85 minuti persi. continua »

* * * - -

150 d'italia nel segno di silvio, l'onnipresente

martedì 22 marzo 2011 di TheBigEye

Dal 25 marzo anche nelle sale l'icona dell'Italia. L'uomo simbolo per eccellenza, onniscente, onnipresente, onnipotente: Silvio Berlusconi. Un prisma dalle infinite facce, all'occorrenza sempre in prima fila. Fondatore di Fininvest, proprietario di Mediaset e Telecinco, presidente del club calcistico A.C Milan e soprattutto Premier del Bel Paese. Si fa fatica a citare tutti i comparti gestiti dal Cavaliere, ma per esserne meglio informati basta vedere Silvio Forever. L'autobiografia non autorizzata continua »

* * * - -

Un autoritratto celebrativo e compiaciuto

sabato 23 aprile 2011 di Riccardo76

Gli autori la definiscono una "autobiografia non autorizzata", utilizzando un accostamento di parole apparentemente paradossale; eppure tale definizione esprime al meglio la caratteristica principale di Silvio Forever, un documentario costruito esclusivamente su filmati reali dove Berlusconi parla di sé,della propria vita e del proprio successo, in prima persona. Nei casi in cui l'audio non era disponibile, la voce del Premier è stata doppiata dal bravissimo continua »

* * * - -

Purchè se ne parli

giovedì 31 marzo 2011 di renato volpone

Una biografia del Cavaliere accettabile sia da chi è dalla sua parte che da chi non lo è. Una gradevole rivisitazione di un periodo storico che  ci ricorda cose che forse ci eravamo dimenticati. Non è polemico, ma spiritoso. La figura del Presidente del Consiglio ne esce come era entrata, senza infamia e senza lode, solo ci dà da pensare. Che piacere rivedere Gregoretti, Montanelli e, perchè no, mamma Rosa. continua »

"Morirai per lui!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Silvio Berlusconi
"Sono invincibile!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
"Dal 1994 ad oggi il patrimonio di Berlusconi si è quintuplicato passando da 1,5 a 7,8 miliardi di euro..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Silvio Forever

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 24 maggio 2011

Cover Dvd Silvio Forever A partire da martedì 24 maggio 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Silvio Forever di Roberto Faenza, Filippo Macelloni con . Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Silvio Forever è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Silvio Forever

INTERVISTE | Esce nelle sale la controversa autobiografia (non autorizzata) del Premier.

Fotografia di un uomo

martedì 22 marzo 2011 - Ilaria Ravarino

Silvio Forever, fotografia di un uomo Troppo berlusconiano. No, troppo poco. Troppo buona, troppo cattiva, insomma scomoda per tutti, la biografia non autorizzata di Silvio Berlusconi, Silvio Forever, ha strappato applausi a scena aperta dividendo il pubblico della presentazione stampa in due squadre, opposte e inconciliabili: chi rideva, e chi non rideva affatto, alle barzellette del premier. A parlare del film ci sono i registi, Roberto Faenza e Filippo Macelloni, accompagnati dagli autori Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella insieme a Neri Marcorè, voce fuori campo e narratore.

INTERVISTE | Roberto Faenza risponde alle critiche piovute su Silvio Forever.

Lasciamo che siano i cittadini a dare una risposta

martedì 15 marzo 2011 - Giancarlo Zappoli

Lasciamo che siano i cittadini a dare una risposta Per chi abbia visto Forza Italia! fa impressione il linguaggio a dir poco estremamente spregiudicato che i democristiani usano al Congresso, tra un applauso e l’altro all’onorevole Zaccagnini. Sono modi diversi di dire e di fare che un tempo sarebbero apparsi incompatibili. Oggi sono accettati e mettono in modo una sovrastruttura politica che, presumibilmente e poiché le cose non nascono a caso, corrisponde alle esigenze di una parte almeno della società italiana di oggi” (dai memoriali di Aldo Moro prigioniero delle Brigate Rosse).

   

«Silvio Forever», festival del già visto

di Cinzia Romani Il Giornale

Se vi piace Berlusconi, ecco un cinegiornale allungato, che segue il leader dalla culla alla tomba di famiglia, firmata Cascella. Da mamma Rosa alla D’Addario, dalla folla adorante alle barzellette, va in scena il festival del già visto in tv e in rete, parodie comprese. E pensare che gli sceneggiatori (autori de La casta ) volevano mettere un po’ di pepe in tale docufilm, dove Silvio fa un figurone: bauscia,ma arcitaliano. Girato senza badare al montaggio,moscio e vetusto (altro che Blob ), l’autobiografia non autorizzata, parte per dare un’unghiata, ma poi fa un buffetto. »

Berlusconismo «forever»?

di Alberto Crespi L'Unità

La biografia «non autorizzata» di Berlusconi, Silvio forever, è un film spaventoso. Non perché sia brutto – tutt’altro. Ma proprio perché fa, letteralmente, spavento. Non aggiunge nulla a ciò che di Berlusconi si sa, volendo, da molti anni. Non è nemmeno, tecnicamente, una biografia «non autorizzata», genere letterario furbetto che ha le sue regole (dovrebbe contenere qualcosa di scandaloso, inedito, scottante). Silvio forever è costruito con materiali di repertorio a disposizione di chiunque voglia farsi un giretto su youtube, o scartabellare i libri sull’uomo – a cominciare dal suo, il brezneviano Una storia italiana recapitato nel 2001 a molti ignari cittadini. »

Il Berlusconi non autorizzato

di Silvio Danese Quotidiano Nazionale

Da bambino vendeva palle di carta come combustibile. Per i finanziamenti alla prima palazzina chiama 15 parenti a simulare i compratori. Canta col cuore in mano «Avec le temps, va, tout s’en va» di Ferré e fonda la tv delle ballerine tettute. Poi un giorno: «Scendo in politica per salvare l’Italia». C’è anche Mamma Rosa: «Lui pensa solo al lavoro e alla famiglia, mai alla vita mondana o alle donne». Fa le corna ai presidenti, osanna Obama «l’abbronzato». Spunta Montanelli: «Ha una concezione della verità molto personale. »

Berlusconi cavaliere dimezzato

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Tutto Silvio minuto per minuto. Infanzia e prodezze, primi quattrini e prime amicizie, quella volta che salvò la sorellina caduta nel latte e quella che piazzò i primi appartamenti invitando tutti i parenti a recitare la parte degli acquirenti. E ancora: il businessman che dice di fare ottimi affari quando cade il governo (guarda guarda...) e il politico che mescola interessi pubblici e privati, il premier che fa le corna nelle foto e quello che dice se mi volete processare venite a Palazzo Chigi. »

Silvio Forever | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito italiano
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 25 marzo 2011
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità