17 ragazze

Acquista su Ibs.it   Dvd 17 ragazze   Blu-Ray 17 ragazze  
Un film di Delphine Coulin, Muriel Coulin. Con Louise Grinberg, Juliette Darche, Roxane Duran, Esther Garrel, Yara Pilartz.
continua»
Titolo originale 17 Filles. Drammatico, durata 90 min. - Francia 2011. - Teodora Film uscita venerdì 23 marzo 2012. MYMONETRO 17 ragazze * * * - - valutazione media: 3,35 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,35/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
In un piccolo paese sul mare, diciassette ragazze prendono insieme una decisione incomprensibile agli occhi di ragazzi e adulti: decidono di rimanere incinte contemporaneamente.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Il miglior cinema francese: giovane, ribelle e vitale
Marianna Cappi     * * * 1/2 -

In un piccolo centro della Bretagna, la liceale Camille Fourier, rimasta incinta, diventa in breve per le amiche di scuola un esempio e un modello. Intenzionate a fare a meno di chiunque, sia dei partner che dei genitori, diciassette ragazze dello stesso liceo decidono di avere un figlio e di crescerlo aiutandosi fra loro, possibilmente in modo assai differente da come sono state cresciute a loro volta. La gravidanza delle diciassette minorenni procede dunque contemporaneamente, lasciando interdetti la comunità e le autorità scolastiche, che non trovano ragioni né spiegazioni.
Le sorelle Delphine and Muriel Coulin portano in scena un fatto vero, accaduto nel 2008 nel Massachusetts, trasportandolo da questa parte dell'Atlantico, in un luogo dove il vento è ribelle e le spiagge sono sterminate, mentre le prospettive sociali lo sono molto meno. Cinematograficamente parlando, è un luogo dall' "eau froide", dove bellezza e freschezza rimano con un sano idealismo e con un'idea rock e comunitaria della vita, ma anche dove le precedenti incursioni nel documentario delle autrici si fanno riconoscere piacevolmente.
Qual è, dunque, l'elemento che sconvolge di più di questa vicenda, che ci spinge a strabuzzare gli occhi già sulla carta e che il film ha il merito di esplorare senza quasi divagare da quel centro? Semplice. Che in un'epoca in cui per una donna trovare "in coscienza" le condizioni ideali per avere un figlio è un'impresa sempre più titanica, che sposta l'età media della maternità sempre più avanti, non una ma diciassette ragazzine minorenni abbiano avuto sufficiente "incoscienza" per farlo.
Su questo miracolo (quale quello di una migrazione sconsiderata delle coccinelle verso la spiaggia, dove quasi sicuramente sono destinate a incontrare la morte) il film lavora e insiste, mostrando le protagoniste sempre con la sigaretta accesa o la bottiglia di alcolico alla bocca, mostrandole in perenne corsa, salto, sbattimento di quei loro corpi sui quali rivendicano possesso e consapevolezza. Eppure, pur esibendo appunto per tutto il tempo la mancanza di una reale consapevolezza, fino al punto di rendere la visione ansiogena e quasi disturbante, alla fine 17 filles ci conduce incredibilmente ad ammirare queste ragazze anziché commiserarle. Come eroine che hanno compiuto l'impresa. Poi il finale si premurerà di gettare una luce sul brusco risveglio dal sogno collettivo e sottolineerà volentieri la natura unica ed eccezionale della vicenda, ma la bellezza del film è proprio quella di contenere una storia più forte di ogni giudizio e una vitalità (tante vite in crescita) letteralmente incontenibile. « On peut rien contre une fille qui rêve », dice il film alla fine. E ha ragione.

Stampa in PDF

Incassi 17 ragazze
Primo Weekend Italia: € 55.000
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
54%
No
46%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination 17 ragazze

premi
nomination
Torino Film Festival
1
0
Cesar
0
1
* * * - -

Quando è moda, è moda (gaber)

sabato 24 marzo 2012 di heimat

La buona riuscita di questo film ,in parte, è dovuta a Denis Freyd, storico produttore dei fratelli Dardenne, con i quali ha conquistato le platee di mezzo mondo con opere come Rosetta e l' Enfant. L' elemento che collega questi due film con quello delle sorelle Coulin è una condizione adolescenziale segnata da un forte disagio ad affrontare la vita, con tutte le sue complicanze, in mancanza di un forte sostegno proveniente dalla famiglia.Nel film "17 continua »

* * * * -

Le 17 figlie del tff

martedì 29 novembre 2011 di Paolo Assandri

Ci sono madri e madri. Da una storia vera americana, francesizzata ad hoc per il film. 17 studentesse decidono assieme e programmaticamente di diventare madri, accettando man mano, con stoica maturità, il bello e il brutto di una scelta così radicale. Con un gesto politico e sociale di distacco dal passato, incarnato dai genitori, prendono coscienza dell’importanza dell’esistenza umana e della sua perpetuazione, senza però scordarsi di sdrammatizzarle entrambe. continua »

* * - - -

Una ribellione postmoderna?

domenica 24 giugno 2012 di mauro.t

In un  paese della Bretagna 17 ragazze minorenni, quasi contemporaneamente, decidono di rimanere incinte, emulando la prima che sta aspettando un bambino a causa di un preservativo rotto. La decisione ha il significato di una protesta anti-sistema, anti-adulti, anti-convenzioni, anti-provincialismo. Le ragazze sono portano all’estremo il vecchio slogan femminista “L’utero è mio e lo gestisco io”, ribaltando però (anche questo pare vada di moda) le logiche. continua »

* * * - -

Quandocon ogni mezzo ci si vuole contrapporre alla

lunedì 2 aprile 2012 di Flyanto

Film basato su di un fatto realmente accaduto in una cittadina di provincia degli Stati Uniti (ma qui ambientato in una cittadina del Nord della Francia) in cui 17 ragazze appartenenti allo stesso istittuto scolastico decidono di rimanere contemporaneamente incinte come protesta ed atto di ribellione alla società contemporanea ed alla propria monotona vita di provincia. Per riflettere su quanto sia determinante la più o meno presenza della famiglia. Pertanto, interessante come tem continua »

Julia ( Juliette Darche )
"A diciassette anni non si può essere seri: si sogna, si ha un'energia incredibile, e nessuno può farci niente. Non si può impedire a una ragazza di sognare!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | 17 ragazze

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 25 settembre 2012

Cover Dvd 17 ragazze A partire da martedì 25 settembre 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd 17 ragazze di Delphine Coulin, Muriel Coulin con Roxane Duran, Louise Grinberg, Esther Garrel, Solène Rigot. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet 17 ragazze (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film 17 ragazze

NEWS | La giuria premia 17 ragazze e Ok, enough, goodbye. Migliori attori Krossner e Compston.

Trionfa l'islandese either way

domenica 4 dicembre 2011 - Luca Volpe

TFF, trionfa l'islandese Either Way Va all'Islanda il premio come Miglior film della 29. edizione del Torino Film Festival. Ad aggiudicarsi il riconoscimento è infatti Either Way (A Annan Veg) di Hafsteinn Gunnar Sigurðsson, storia di due operai e di un'amicizia nata tra le strade deserte del nord Europa. Il Premio speciale della Giuria va invece ex-aequo al francese 17 Filles di Delphine e Muriel Coulin e a Ok, enough, goodbye di Rania Attieh e Daniel Garcia. Premiati come migliori attori Renate Krößner per Way home e Martin Compston per Ghosted.

GALLERY | Le foto del film di Delphine e Muriel Coulin.

Incinte con incoscienza e per ribellione

martedì 20 marzo 2012 - a cura della redazione

17 ragazze, incinte con incoscienza e per ribellione Ispirato a una storia realmente accaduta, 17 ragazze è un ritratto insolito del mondo dell’adolescenza, sorretto da un cast formidabile di giovanissime attrici. Tutto inizia in una piccola città francese sull’Atlantico, dove diciassette ragazze dello stesso liceo prendono una decisione eclatante: rimanere incinte tutte insieme, nell’arco di poche settimane. Così, quello che sembra solo un gioco provocatorio si rivelerà un gesto d’amore e di ribellione, una scelta di libertà capace di andare oltre ogni pregiudizio.

«17 ragazze»: bebè e rivolta

di Cristina Piccino Il Manifesto

Lanciato allo scorso festival di Cannes, dove era nella Semaine de la critique, l'esordio delle due sorelle, registe e sceneggiatrici, arriva in Italia preceduto dal divieto ai minori di quattordici anni che paradossalmente lo priva di quel pubblico giovanissimo a cui il film sembra essere dedicato. Le registe si sono ispirate a un fatto di cronaca, poche righe sul giornale che dicevano di un gruppo di ragazze della stessa scuola, in una cittadina americana, rimaste incinte insieme. Nella narrazione hanno adattato la provincia americana a un loro paesaggio personale, non si tratta infatti di una semplice «trasposizione» geografica, siamo a Lorient, cittadina francese sull'Atlantico, ma lo spunto originario si riempie di una sensibilità anche cinematografica molto caratterizzata. »

La rivolta che ci fa paura

di Paola Casella Europa

Il film 17 ragazze è uno dei più interessanti esperimenti di rabdomanzia che il cinema contemporaneo ci offre, e lo fa da un punto di vista fortemente femminile. La storia, ispirata ad un evento realmente accaduto negli Stati Uniti, narra della simultanea gravidanza di un gruppo di compagne di scuola: una sorta di epidemia che però non deriva dal caso ma dalla determinazione delle ragazze, tutte fra i 16 e i 17 anni, che decidono di affrontare la gravidanza in simultanea -– ed è universalmente noto che la determinazione delle adolescenti è una delle forze più imbattibili in natura. »

Libertà e utopia. In utero

di Anna Maria Pasetti Rolling Stone

Il pancione collettivo che fa ladifferenza. Perché «noi non saremo mai come i nostri genitori». Parola di 17 teenager agguerrite; e alle famiglie meglio arrendersi, tanto non c’è storia. Sulla carta suona come una sitcom politicamente scorretta, ma, col cinema a corto di idee a ricordarci che la realtà supera la finzione, non ci stupiamo che il suddetto fosse un fatto di cronaca rosa piuttosto off, ovvero perfetto a sconvolgere un placido villaggio portuale e operaio degli States. Dove, nel 2008, 17 minorenni decisero di sovvertire l'ordine costituito scegliendo di rimanere incinte contemporaneamente. »

di Nicolas Azalbert Cahiers du cinéma

Di fronte al primo lungometraggio delle sorelle Coulin viene in mente Il giardino delle vergini suicide di Sofia Coppola, altra opera prima che indaga nei misteri dell’adolescenza femminile. Ambientato dalla parte opposta dell’Atlantico, nella cittadina portuale di Lorient, 17 ragazze sembra la visione speculare, proletaria e vitale, dell’altro film. Se il film solare di Sofia Coppola finiva con il suicidio di cinque sorelle, il film lunare (anche solo per l’influenza dell’astro sulle maree) delle sorelle Coulin comincia con diciassette liceali che si ritrovano incinte. »

17 ragazze | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | heimat
  2° | mauro.t
  3° | flyanto
  4° | archipic
  5° | donni romani
  6° | stako
  7° | storyteller
  8° | il ciadiano
  9° | paolo assandri
Torino Film Festival (1)
Cesar (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 23 marzo 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità