We Want Sex

Acquista su Ibs.it   Dvd We Want Sex   Blu-Ray We Want Sex  
Consigliato sì!
3,23/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
La storia di Rita O'Grady, che nel 1968 guidò lo sciopero delle 187 operaie della fabbrica Ford nell'Essex (Inghilterra) che pose le basi per la legge sulla parità di diritti e di salario tra uomo e donna.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
La sveglia delle donne della provincia inglese suona forte e necessaria, anche oggi
Marianna Cappi     * * * - -

1968, Dagenham, Essex. La fabbrica della Ford dà lavoro a 55mila operai e a 187 donne, addette alla cucitura dei sedili per auto in un'ala fatiscente, dove si muore di caldo e piove dentro. In seguito ad una ridefinizione professionale ingiusta e umiliante, che le vorrebbe "non qualificate", le operaie danno vita con uno sciopero ad oltranza alla paralisi dell'industria e alla prima grande rivendicazione che porterà alla legge sulla parità di retribuzione.
Nigel Cole, regista di fortunati successi basati sull'ibridazione della tradizione inglese di un cinema impegnato, in particolar modo sul fronte di diritti e lavoro, con la commedia spassosa, non cambia rotta ma affina piacevolmente gli strumenti.
Il ritratto corale della comunità di Dagenham è messo perfettamente a fuoco, dall'assemblea delle donne al lavoro, svestite per il caldo ma capaci di spaventare un maschio più di una truppa armata, alle chiacchiere tra uomini al bancone del pub. Inoltre, la forza e la consapevolezza con cui le donne delle case popolari affrontano la materia politica, presunto appannaggio di maschi acculturati, facendo suonare la sveglia anche nelle orecchie delle signore borghesi, è trattato con onestà e partecipazione. È il cuore del film, ciò che lo muove e che commuove: nasce dalle testimonianze di alcune reali protagoniste dell'evento storico e, nonostante i passaggi intercorsi, conserva ancora qualcosa del colore della verità.
Anche se non in misura del tutto compromettente, però, le cose scricchiolano proprio laddove la macchina sembra ben oliata. Forse troppo oliata. La scelta di creare il personaggio fittizio di Rita O'Grady, leader di un gruppo che storicamente pare non aver avuto una guida altrettanto unitaria, donna modesta nella vita ma straordinariamente battagliera nella protesta, se risulta comprensibile ai fini della fluidità di scorrimento del racconto e della nostra capacità di affezionarci ad una protagonista assoluta, per contro semplifica fin troppo la struttura narrativa. Se si aggiunge che gli ostacoli che la protagonista incontra sulla sua strada suonano edulcorati e che l'unico vero dramma è prevedibile e un po' forzato, ci si avvede di come alla vitalità di ciò che è narrato non corrisponda purtroppo uno script altrettanto coraggioso o inventivo. Ma la commedia non delude e la sveglia delle donne della provincia inglese suona forte e necessaria, anche oggi.

Incassi We Want Sex
Primo Weekend Italia: € 135.000
Incasso Totale* Italia: € 937.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 11 marzo 2012
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
71%
No
29%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination We Want Sex

premi
nomination
BAFTA
0
4
* * * * -

Dagenham, 1968

lunedì 17 gennaio 2011 di Writer58

Il '68 ha molti aspetti, molte facce. Da quello mitico e mitizzato del Maggio francese, al movimento che ha scosso le università e le piazze italiane, alle spinte controculturali e libertarie in un' America che protestava contro la guerra del Vietnam. Questo film propone un apisodio apparentemente minore, ma che ha modificato in modo permanente i rapporti tra imprese e operai, la lotta di 187 donne della Ford di Dagenham, in Inghilterra, per ottenere parità di salario. E' continua »

* * * - -

Sebben che siamo donne...

giovedì 9 dicembre 2010 di laulilla

Questo è un bel film, con un titolo che sembra pensato apposta per catturare qualche ingenuo, sedotto da pruriginose promesse. In realtà le donne che vengono raccontate nel film non vogliono sesso, ma vogliono parità, di salario innanzi tutto, perché sembra ovvio che, a parità di mansione, corrisponda una parità di trattamento economico per uomini e donne. Il film tuttavia ci ricorda che da soli quarant'anni, dopo una lotta dura e difficile, questo principio continua »

* * * - -

Quando le donne non erano in carriera

mercoledì 8 dicembre 2010 di Paola Di Giuseppe

Made in Dagenham, area est di Londra, quartiere costruito “tra le due guerre per gli operai di grandi imprese come la Ford installate nell'area” (Wiki). Una storia vera, di donne in subbuglio che decidono di non poterne più. Di cosa? Beh, intanto di lavorare in un posto che cade a pezzi, loro sono solo 187, cosa costerebbe sistemarle in un quartierino comodo, ben messo, dove non piove ogni volta che piove e non si debba lavorare vestite solo dell’intimo (poco sex) per non morire di caldo quando continua »

* * - - -

I furbetti del cinemino inglese

venerdì 10 dicembre 2010 di brian77

Questi filmettini troppo furbi, troppo calcolati, troppo astuti nel mettere un pizzico di commedia, un pizzico di dramma, un pizzico di tema sociale, non sono la delizia ma la tomba del cinema inglese.  E' la strada di chi non ha niente da dire, ma sa come infiorettare il nulla per un pubblico medio, stando ben attento a non costringerlo mai a sfidare le proprie abitudini mentali, ma fingendo sempre di affrontare questioni importanti con un tono intelligente. E soprattutto senza raccontare continua »

Rita
Sono diritti, non privilegi
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | We Want Sex

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 12 dicembre 2012

Cover Dvd We Want Sex A partire da mercoledì 12 dicembre 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd We Want Sex di Nigel Cole con Sally Hawkins, Andrea Riseborough, Jaime Winstone, Lorraine Stanley. Distribuito da Warner Home Video. Su internet We Want Sex (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film We Want Sex

GALLERY | Il nuovo film di Nigel Cole.

La fotogallery di

mercoledì 1 dicembre 2010 - Luca Volpe

La fotogallery di We Want Sex 1968, Dagenham, Essex. La fabbrica della Ford dà lavoro a 55mila operai e a 187 donne, addette alla cucitura dei sedili per auto in un’ala fatiscente, dove si muore di caldo e piove dentro. In seguito ad una ridefinizione professionale ingiusta e umiliante, che le vorrebbe “non qualificate”, le operaie danno vita con uno sciopero ad oltranza alla paralisi dell’industria e alla prima grande rivendicazione che porterà alla legge sulla parità di retribuzione.

   

VIDEO | Una clip esclusiva di We Want Sex.

Equality

venerdì 26 novembre 2010 - a cura della redazione

We Want Sex Equality In anteprima su MYmovies una clip esclusiva di We Want Sex, l'ultima opera del regista Nigel Cole (L'erba di Grace). Al cinema dal 3 dicembre, il film racconta la storia di una donna che ha cambiato il mondo: nel 1968 Rita O'Grady (interpretata dalla brillante Sally Hawkins) guidò lo sciopero delle 187 operaie della fabbrica Ford nell'Essex (Inghilterra), riuscendo a porre le basi per la legge sulla parità di diritti e di salario tra uomo e donna. Stanche di essere classificate come "operaie non qualificate", Rita e le colleghe riuscirono per la prima volta a richiamare l'attenzione di sindacati, comunità locali e governo.

   

Che delizia la storia vera di 187 operaie della Ford

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Eccolo il miglior film della stagione. Una sciccheria, una delizia. Questo sì da non perdere. Una commedia di purissima stoffa inglese in zona Full Monty o Grazie, signora Thatcher. Per carità, non fatevi fuorviare dallo spiritoso titolo, volutamente malizioso. We Want Sex è soltanto una parte dello striscione inalberato dalle tenaci protagoniste: gli manca la quarta parola, Equality, piegata dal vento. Quindi non Vogliamo sesso, come potrebbe sperare un frettoloso fan di Tinto Brass, ma Vogliamo la parità dei sessi. »

Il ritmo trascinante delle lotte femminili

di Cristina Piccino Il Manifesto

We Want Sex cioè come raccontare lotte operaie e per i diritti all'eguaglianza, stessa paga a uomini e donne perché sono come i colleghi maschi, in chiave di commedia a orchestrazione perfetta, sensibilità, umorismo, commozione, risata e paradosso mescolati senza sbagliare un singolo «ingrediente», un cast magnifico e un ritmo trascinante. Gran Bretagna, 1968. Il mondo sta per esplodere e le operaie della Ford di Dagenham decidono di scioperare. Le pagano meno dicendo che non sono specializzate ma appena fermano la produzione di fodere dei sedili l'intera macchina si arresta. »

Viva il gran coraggio delle operaie britanniche

di Alessandra Levantesi La Stampa

We Want Sex è una deliziosa commedia realizzata sul modello di quel cinema inglese capace di coniugare con leggerezza umorismo e impegno sociale: pensiamo a Ken Loach e, soprattutto, a Mike Leigh. Alla base un fatto vero avvenuto nel fatidico 1968: quando le 187 operaie dell'officina Ford di Dagenham osarono sfidare il colosso americano, i sindacati, il primo ministro laburista Wilson e il malcontento dei mariti, organizzando uno sciopero duro per ottenere un salario equiparato a quello maschile. »

Lo sciopero delle operaie finisce in commedia

di Valerio Caprara Il Mattino

Spigliato e divertente, «We Want Sex» onora il filone ormai storico della commedia proletaria all'inglese. Oggi che non è più possibile prendersela sempre e comunque con la Thatcher, il tono rischia un po' di sconfinare nel ridanciano-ammiccante, ma il regista Nigel Cole ha il senso del limite e riesce a preservare il versante puro & duro del racconto nella gradevolezza dello spettacolo per tutti. Si rievoca, infatti, l'inopinata ribellione sessantottina delle operaie dello stabilimento Ford di Dagenham, iniquamente abituate (a parità d'impiego con i maschi) a percepire salari dimezzati e lavorare in situazioni ambientali degradate. »

We Want Sex | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | paola di giuseppe
  3° | laulilla
  4° | owlofminerva
  5° | smighish
  6° | filippo catani
  7° | everyone
  8° | sergio dal maso
  9° | vittorio dornetti
10° | reservoir dogs
11° | taxidriver
12° | menozd
13° | renato volpone
14° | francesca50
15° | brian77
BAFTA (4)


Articoli & News
Video
equality
Trailer
1 | 2 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 3 dicembre 2010
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità