The Box

Acquista su Ibs.it   Dvd The Box   Blu-Ray The Box  
Consigliato nì!
2,38/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblico * * - - -
Norma ed Arthur Lewis sono una coppia dei sobborghi con un giovane figlio, che riceve un semplice contenitore di legno per regalo, ma questo comporterà fatali e irrevocabili conseguenze.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Continue stranezze e inquietanti bizzarrie ravvivano un racconto fin troppo lineare
Rudy Salvagnini     * * 1/2 - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Richard Kelly aveva stupito al suo esordio con un film affascinante e inafferrabile come Donnie Darko. Poi si era un po' perso con un'opera ambiziosa e in parte irrisolta, Southland Tales. Dopo il flop commerciale di Southland Tales, The Box sembra essere un run for cover, una ricerca di qualcosa di familiare e affine, ma nello stesso tempo accattivante per il pubblico, basato su un'idea forte e di sicura presa. Lo spunto viene da un fulminante racconto di Richard Matheson, maestro dell'horror e dell'insolito, capace di creare incubi apocalittici come Io sono leggenda e sottili parabole paranoiche in innumerevoli racconti che talvolta hanno dato origine a indimenticabili episodi della serie televisiva Ai confini della realtà.
Per noi italiani, l'idea di partenza è familiare per la commedia musicale "Un mandarino per Teo" (diventata anche un film di Mario Mattoli del 1960), ma ha origini ancora più antiche, tra rimandi letterari vari. Resta il fatto che lo spunto è brillante e si presta a più di qualche osservazione sul rapporto che lega la natura umana al desiderio di ricchezza.
Arlington Steward è misteriosamente resuscitato in ospedale dopo essere stato colpito da un fulmine e, costruito un apparecchio dallo scopo ignoto, se n'è andato. Virginia, 1976. Prima dell'alba il campanello di casa Lewis suona svegliando i coniugi Norma e Arthur. Aperta la porta, Norma trova un pacchetto. Si sveglia anche il figlioletto Walter, incuriosito. Nel pacchetto c'è una strana scatola e un biglietto: il signor Steward chiamerà alle cinque del pomeriggio. Arthur lavora a un progetto della Nasa - il Viking è atterrato su Marte - ed è totalmente preso dal lavoro. Norma, insegnante, è alle prese con altri problemi ed è sola in casa quando arriva puntuale il signor Steward, con il volto in parte sfigurato dal suo incontro ravvicinato con il fulmine. Spiega a Norma che se preme il pulsante che sovrasta la scatola provocherà la morte di uno sconosciuto e guadagnerà un milione di dollari. Se invece rinuncerà a premerlo, riceverà cento dollari per il disturbo. Ventiquattro ore per decidere. Norma ha un problema a un piede causato da quello che oggi si definirebbe un caso di malasanità, mentre Arthur viene rifiutato come astronauta. Entrambi hanno quindi motivi per avercela con la sorte. Davanti a loro una decisione assurda che però prendono sempre più sul serio, tentati dal denaro e dalla voglia di scoprire la verità. Dopo tanto parlare, Norma preme il pulsante quasi d'impulso. Ma questo è solo l'inizio.
Inquietanti bizzarrie e suggestive stranezze sono disseminate per tutto il film a dare un tono singolare alla vicenda. Frank Langella, con il volto mezzo mangiato, è una presenza sinistramente toccante resa ancora più significativa dalla recitazione urbana e contenuta dell'attore. Il dilemma e il problema etico sono però affrontati dal film con un tono banale che non aiuta a valorizzarne la portata e non ne accresce la drammaticità. Il miraggio della ricchezza può corrompere chiunque, ma questa non è una novità. Una famiglia tutto sommato benestante - con qualche problema, ma chi non ne ha? - cede alle lusinghe dei soldi per soddisfare bisogni che potrebbe affrontare diversamente, come il plantare speciale ideato da Arthur per Norma dimostra. Ed è proprio questo il punto del film, che si allarga verso una riflessione più ampia. Quella che sembrava una "semplice" questione morale individuale - prendere la vita di uno sconosciuto in cambio di molti soldi - si rivela qualcosa di più complesso. Il clima si fa progressivamente sempre più angoscioso. Indizi e trabocchetti si moltiplicano in una situazione nella quale anche la solidarietà tra i coniugi sembra incrinarsi.
La paranoia tipicamente mathesoniana prende possesso del film, con i protagonisti circondati da allusioni, minacce, inquietudini che invadono improvvisamente il tranquillo contesto in cui sono abituati a vivere. Tutti sembrano nascondere qualcosa, la città sembra percorsa da una cospirazione globale. Fidati solo di te stesso, è la filosofia, ma a volte nemmeno quello è sufficiente. Il tutto immerso in un periodo storico preciso, che ci sembra lontano, con le sue speranze e le sue pulsioni verso lo spazio esterno. Però il dramma non riesce a superare la barriera di un'esteriorità schematica e a far sentire il problema morale come vero e vivo. Qualche spunto metafisico cade un po' piatto nel calderone di sottintesi e sottotesti a cercare di complicare qualcosa che resta nella sostanza sin troppo lineare. Il clima narrativo sa di artificioso e la vicenda non propone soluzioni finali di particolare inventiva. Questo è in fondo il difetto principale di un film che mette molta carne al fuoco e crea un clima di angoscioso mistero, ma poi non sa risolverlo se non nel modo più semplice.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
THE BOX
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play
* * - - -

Un film di un'ambiguità ed inutilità senza pari.

venerdì 23 luglio 2010 di Fego31

Dal regista che aveva sfornato Donnie Darko, il suo ultimo "The Box" non sembra esserne minimamente all'altezza. Una sorta di psico-thriller che dal fortunato film del regista americano cerca di trarre, senza alcun successo, le atmosfere cupe ed ansiogene e le situazioni in bilico tra realtà e prodotto della mente. SI lascia guardare per la prima mezzora dove l'idea di premere un bottone, uccidere qualcuno e diventare milionari puo' far presagire un film interessante, continua »

* - - - -

Film inutile solo per fan di cameron diax

mercoledì 11 agosto 2010 di HULK1

Nel momento in cui le idee stanno a zero vai di remake, oppure un tuffo nel passato. Gli angosciosi anni 70, il Wietnam , il Waterghate , il periodo storico nel quale gli USA hanno toccato il fondo quanto a credibilità, come fiaccola della democrazia. Il colpo di stato in Cile etc. Ma vi era anche presente la corsa nello spazio, la tecnologia informatica che stava per essere distribuita a tuttti . In questo pastrocchio, ma non è l'unico esempio R. Scot ed i suoi gangseter anni continua »

* * * * -

Scelte e conseguenze, dilemma firmato kelly.

sabato 31 luglio 2010 di IlPredicatore

Il suo nome è Richard Kelly, giovane e talentuoso regista che all'età di 26 anni ha fatto il botto con Donnie Darko, cult movie generazionale grazie in particolare a un determinante passaparola dopo che l'uscita nelle sale era stata oscurata dalla tragedia dell'11 Settembre. Qualche anno dopo Kelly sforna il visionario Southland Tales, ovvero lo “scult”, il flop che ha rischiato di mettere già fine alla sua breve carriera, un film di cui indubbiamente non si può restare indifferenti, ma che conserva continua »

* * - - -

Nè caldo nè freddo...

sabato 21 agosto 2010 di Sixy89

Boh, questo film è di una bruttezza quasi unica...l'idea non è male, se non fosse che ricorda molto Ultimatum Alla Terra. Alieni che vengono sulla terra sottoponendo i terrestri a un test per vedere se sono in grado di proteggere la propria razza e il proprio pianeta, oppure no. Già visto. Già da metà film si capisce come finisce con un minimo di intuito. Molti fatti nel film non sono spiegati. Quei portali fatti d'acqua per esempio... Al protagnista continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film The Box adesso. »
Shop

DVD | The Box

Uscita in DVD

Disponibile on line da sabato 14 dicembre 2013

Cover Dvd The Box A partire da sabato 14 dicembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd The Box di Richard Kelly con Cameron Diaz, James Marsden, Frank Langella, Gillian Jacobs. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1. Su internet Box (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film The Box

APPROFONDIMENTI | Richard Kelly presenta il suo prossimo film con Cameron Diaz e James Marsden.

The Box sulla scia di Donnie Darko

giovedì 30 luglio 2009 - Valerio Salvi

The Box sulla scia di Donnie Darko Richard Kelly stupì il mondo una decina d'anni fa quando appena venticinquenne sfornò uno dei film icona dell'ultimo periodo: Donnie Darko. Atteso alla seconda prova spiazzò tutti con un Southland Tales, troppo visionario e articolato. Ora con The Box è tornato su un terreno a lui più congeniale di possibilità alternative, cause ed effetti a cascata legati da un meccanismo molto semplice ispirato da una storia breve di Richard Matheson: cosa fai se ti offro una scatola con dentro un pulsante che se premuto uccide una persona di cui non sai nulla? Se lo premi ti do 1 milione di dollari, altrimenti me ne vado e te ne lascio 100 per il disturbo.

LIBRI | Il sintetico racconto che ha ispirato il film con Cameron Diaz.

Il libro

lunedì 26 luglio 2010 - Fabio Secchi Frau

The Box, il libro The Box”, originariamente intitolato “Button, Button” fu pubblicato su PLAYBOY nel giugno del 1970, ed è uno di quei racconti che restano nella memoria e un po' in testa. In Italia, “Button, Button” arriva solo oggi, nel 2010, e trova un nuovo titolo: quello cinematografico legato alla sua trasposizione in pellicola, “The Box” (Ed. Fanucci, Collana Cinema). Richard Matheson, scrittore prolifico che ha già dimostrato di saperci fare con la letteratura horror e di fantascienza (“Io sono leggenda”, “Tre millimetri al giorno”, “Io sono Helen Driscoll”), con un piede nell'acceleratore e l'occhio all'orologio, rimette mano nelle dinamiche che deteriorano della coppia americana, sfoltendo il superfluo e andando al sodo.

L'umanità vive in The Box

di Mariuccia Ciotta Il Manifesto

In comune c'è la scatola di cartone avvolta in carta da pacchi e chiusa da un nastro adesivo. Button, Button, il racconto breve di Richard Matheson (1970), diventerà un episodio della serie tv Twilight Zone (Ai confini della realtà) nel 1985. E poi un film diretto da Richard Kelly, autore del cult Donnie Darko (2001), atteso al varco dopo l'insuccesso di Southland Tales, uscito solo in dvd. Nelle sale italiane di questa estate The Box è scivolato via, così come negli Usa (dicembre 2009). Un film che ha deluso i moltissimi fan di Donnie Darko e che rischia di eclissare la stella nascente Kelly, alle prese con un racconto di nove pagine, espanso in lungometraggio che costringe a sovraccaricare il plot. »

Too bad Norma and Arthur didn't leave it on the porch. Richard Kelly's latest is no 'Donnie Darko.' The morality tale is fractured, foolish and slow as molasses.

di Betsy Sharkey The Los Angeles Times

Have you ever actually tried watching paint dry? A sloth walk? Grass grow? You can have all the "thrills" with none of the chills courtesy of "The Box," the painfully sluggish new sci-fi morality play from "Donnie Darko" creator Richard Kelly. It's as if its stars, Cameron Diaz and James Marsden as the financially strapped yuppie couple Norma and Arthur, were on a continuous, prime time-mandated 10-second delay. Think I'm exaggerating? Here's an example (with footnotes). Arthur: "Do you know that guy?" (That would be Frank Langella as the mysterious man in a greatcoat, bowler hat and half a face who delivers the "box" and its deadly caveats). »

Simplifying One Life, Complicating Another

di Manohla Dargis The New York Times

Richard Kelly, the writer and director of the much-loved “Donnie Darko” and much-loathed “Southland Tales,” has a thing for the apocalypse. Like those films, his latest, “The Box,” is sincere and sinister and inevitably ambitious, a serious work that insists on its own seriousness even when it edges toward the preposterous. As in his earlier films, he is again using genre (and pretty actors) as a vehicle to ask questions about the human condition (and conditioning) amid a thicket of high, low and trash cultural allusions and against a backdrop of impending doom. »

"The Box" : sous le bouton, la philosophie

di Jean-François Rauger Le Monde

C'est le troisième long métrage du jeune réalisateur Richard Kelly. L'univers particulier et étrange de son premier film, Donnie Darko (2001), avait suscité une curiosité amplifiée par le second, Southland Tales (2006), qui avait été présenté en compétition au Festival de Cannes et, après s'être heurté à un scepticisme public et critique, n'avait pas été distribué en salles en France. Du premier film de Kelly, The Box a gardé cette vision décalée, inquiétante et critique d'une Amérique sans qualités et, du second, une forme de luxuriance narrative où l'inspiration, parfois, se conjugue avec une certaine confusion. »

The Box | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Rudy Salvagnini
Pubblico (per gradimento)
  1° | fego31
  2° | sixy89
  3° | hulk1
  4° | ilpredicatore
  5° | scuolaomero
  6° | storyteller
  7° | taniamarina
  8° | greg2
  9° | filippo catani
10° | elgatoloco
11° | fedinz
12° | mister_wnb
13° | fiertel91
14° | leonmail
15° | bigdrugo
16° | fede93
17° | slowfilm.splinder.com
18° | atreiu
19° | coaster
Rassegna stampa
Peter Travers
David Denby
Approfondimenti
sulla scia di donnie darko
Libri
il libro
Poster e locandine
1 | 2 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 21 luglio 2010
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità