The Manchurian Candidate

Acquista su Ibs.it   Soundtrack The Manchurian Candidate   Dvd The Manchurian Candidate  
Un film di Jonathan Demme. Con Denzel Washington, Meryl Streep, Liev Schreiber, Kimberly Elise, Vera Farmiga.
continua»
Thriller, durata 132 min. - USA 2004. uscita venerdì 12 novembre 2004. MYMONETRO The Manchurian Candidate * * 1/2 - - valutazione media: 2,76 su 28 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,76/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
   
   
   
Rifacimento di un grande classico di Frankenheimer del 1962. Il maggiore dell'esercito Bennett Marco di giorno tiene discorsi che rievocano l'eroica missione della sua truppa in Kuwait, ma di notte non riesce a dormire.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film solido e attuale dal finale serrato e denso di tensione
Mattia Nicoletti     * * - - -

Jonathan Demme si confronta con John Frankenheimer nel remake di Và e uccidi (in originale The Manchurian Candidate) del 1962, per affrontare il tema caldo delle elezioni presidenziali.
Il Capitano dell'esercito degli Stati Uniti Bennet Marco, viene salvato dal Sergente Raymond Shaw da un'imboscata durante la guerra del Golfo in cui perdono la vita due uomini. Shaw, eroe di guerra, prosegue la sua ascesa fino ad arrivare a candidarsi per la vicepresidenza degli Stati Uniti, ma nella mente di Marco, ci sono dei punti oscuri. Lentamente i dubbi affiorano e si delineano le certezze. Complotto?
Costruito con un climax drammatico, come se fosse una bomba a orologeria, il film di Demme soffre per la lunghezza e per l'approfondimento dei dettagli della storia (presumibilmente per dare alla critica al sistema un valore reale). Denzel Washington nel ruolo che era di Sinatra, si muove bene e interpreta il dramma di un uomo che vede i valori in cui crede ciecamente disintegrarsi davanti agli occhi; Meryl Streep, madre del candidato, è perfida al punto giusto da risultare uno dei "da vedere" del film.
Una citazione per il montaggio serrato della sequenza finale. Incessante, denso di tensione, un vero "countdown". Il momento migliore di un solido e attuale film.

Stampa in PDF

Premi e nomination The Manchurian Candidate MYmovies
il MORANDINI
The Manchurian Candidate recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi The Manchurian Candidate
Primo Weekend Italia: € 909.000
Incasso Totale* Italia: € 2.845.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 9 gennaio 2005
Primo Weekend Usa: $ 20.019.000
Incasso Totale* Usa: $ 20.019.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 1 agosto 2004
Sei d'accordo con la recensione di Mattia Nicoletti?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
64%
No
36%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination The Manchurian Candidate

premi
nomination
Golden Globes
0
1
* * * - -

Intrigo

martedì 10 gennaio 2006 di Elia

Ambientato ai giorni nostri, il film di Demme ci propone una situazione che chissa, potrebbe anche avverarsi, almeno fino ai propositi di cercare di sottoporre la politica e le sue decisioni al volere di una multinazionale o che dir si voglia. Se poi qualcuno o qualcosa riuscirà nell'intento non si sa. Sicuramente il metodo proposto nella vicenda è molto artificioso e complicato, ma in questo caso bisognava anche guardare alle esigenze dello spettacolo. L'attenzione è captata dall'inizio alla continua »

* * * - -

Quelli che il potere...

sabato 3 marzo 2007 di Riccardo Billia

Un remake è sempre un progetto ad alto rischio, spesso un azzardo, anche per uno che si chiama Jonathan Demme. Dopo i fasti degli anni '90 con indigestione di Oscar per "Il silenzio degli innocenti" e "Philadelphia", il cineasta americano si è misurato proprio con il remake di "Sciarada" di Donen, dal titolo "The Truth About Charlie" nel tentativo di iniettare nuova linfa alla sua carriera. Il risultato? Film velleitario che perde senza alibi il confronto con l'originale. Evidentemente non è rimasto continua »

* * * * -

Ottimo demme

venerdì 14 settembre 2012 di superteo68

bellissimo film di Jonathan Demme....interpretato molto bene.....teso al punto giusto,costruito molto bene e con un finale strepitoso. Io non ho visto l'originale anche se so' che Frankenheimer era un signor regista, ma penso che questo remake ambientato ai giorni nostri non sfiguri assolutamente con l'originale. Bravissimo Denzel Washington e insopportabile Meryl Streep che per il ruolo che interpreta e' un complimento. A me e' piaciuto molto....consigliatissimo!!!  continua »

* * * * -

Quella notte in kuwait..

giovedì 28 febbraio 2013 di Onufrio

La candidatura a vice presidente degli stati uniti d'America del sergente Raymond Shaw, in concomitanza con un incontro fortuito con un ex compagno di guerra, risvegliano nel Capitano MArco Bennett( D.Washington) i ricordi mai sepolti della guerra in Kuwait nel lontano 1991, e di ciò che avvenne una notte durante un attentato iraqeno, dove a salvare la vita all'intero plotone fu raymond Shaw insignito al ritorno in patria con una medaglia al valore; ma come andarono realmente le cose? continua »

Liev Schreiber non vuole denunciare Denzel Washington, che lo ha aggredito, e parla con la madre Meryl Streep
Lo conosco, ho prestato servizio sotto di lui. È un brav’uomo.
Bèh, è quello che dicono sempre i vicini di casa dei serial killer.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | The Manchurian Candidate

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 20 aprile 2005

Cover Dvd The Manchurian Candidate A partire da mercoledì 20 aprile 2005 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd The Manchurian Candidate di Jonathan Demme con Denzel Washington, Meryl Streep, Liev Schreiber, Kimberly Elise. Distribuito da Paramount Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1, e sottotitolato in italiano - inglese. Su internet The Manchurian Candidate è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 6,39 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 1,60 €
Aquista on line il dvd del film The Manchurian Candidate

SOUNDTRACK | The Manchurian Candidate

La colonna sonora del film * * * - -

Disponibile on line da lunedì 13 settembre 2004

Cover CD The Manchurian Candidate A partire da lunedì 13 settembre 2004 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film The Manchurian Candidate del regista. Jonathan Demme Distribuita da Varèse Sarabande.

CELEBRITIES | Figura anticonvenzionale dentro e fuori Hollywood, Demme si trasforma in continuazione girando un film diverso dall'altro.

Il presente continuo di jonathan demme

giovedì 20 novembre 2008 - Marianna Cappi

Il presente continuo di Jonathan Demme Truffaut gli ha aperto gli occhi con Tirate sul pianista e Roger Corman l'ha messo per la prima volta al volante di un film, Femmine in gabbia. Non poteva non venire alla luce, sotto questi auspici, un regista imprevedibile, innanzitutto per se stesso. Colto e intelligente, specie nell'evitare ogni intellettualismo, Jonathan Demme, dentro e fuori Hollywood, è una figura autenticamente anticonvenzionale prima di tutto perché (lo è e) non lo fa, non posa, semplicemente si trasforma, gira un film diverso dall'altro, mette in difficoltà i critici che per chiamarlo autore vorrebbero che rifacesse se stesso, mescola sofisticati omaggi a Hitchcock con elementi grotteschi quando non proprio kitsch.

di Roberto Silvestri Il Manifesto

Arriva nelle nostre sale il perfetto remake di The Machurian candidate, a firma di Jonathan Demme, un thriller politico e «fantascientifico» epocale, che è la spiegazione-decostruzione lucida e perfetta dello «stato maggiore politico più pericoloso del dopoguerra», quello repubblican-Halliburton (cos'è, come funziona e che progetto ha). In gioco c'è non solo una presidenza, ma forse il futuro dell'umanità gravemente messo in discussione dalla versione neocon di cos'è la civiltà occidentale. Per chi non abbia visto il Manchurian candidate di John Frankenheimer, con Frank Sinatra nella parte dell'integerrimo e «sconvolto» tenente Bennett Marco (qui è Denzel Washington a portare disinvolto un cognome italiano fiammante) e Laurence Harvey, in quella del sergente Raymond Shaw (qui un Liev Schreiber altrettanto schizofrenico, elettrizzante e pericoloso, dolce e inquietante), genio di Harvard che una storia d'amore impossibile ha trascinato, volontario, sul fronte, ricordiamo che era un film del 1962 che raccontava la vicenda di una pattuglia statunitense che cade in un'imboscata durante la guerra di Corea. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Thriller politico, The Manchurian Candidate di Johnathan Demme con Denzel Washington, tratto dal romanzo 1960 di Richard Condon, rielaborazione del film 1962 di John Frankenheimer con Frank Sinatra, è molto diverso dai suoi precedenti (i comunisti lavacervelli e la guerra di Corea sono scomparsi), ma è ugualmente fuori tempo. Immagina infatti la complessa macchinazione messa in atto da una grande industria per far eleggere alla presidenza degli Stati Uniti un proprio uomo: mentre oggi, senza tanti complotti, i grandi petrolieri provano a far rieleggere alla presidenza George W. »

di Rita Celi La Repubblica

Meryl Streep si schiarisce la voce con un gorgheggio. La prima domanda è per lei, che in The Manchurian Candidate, tra i titoli più attesi alla Mostra dove è presentato Fuori Concorso, interpreta il ruolo di una senatrice che intesse affari con una multinazionale per ottenere l'elezione del suo adorato figlio, candidato come vice presidente alle imminenti elezioni Usa. Al suo fianco, in un'affollata sala stampa, il regista Jonathan Demme e i protagonisti maschili, Denzel Washington e Liev Schneiber. »

di Emanuela Martini Film TV

Il primo film tratto dal romanzo di Richard Condon Va’ e uccidi di John Frankenheimer, nel 1962 venne considerato di fantapolìtica, anche se almeno una delle sue “premonizioni” si avverò di lì a pochi mesi: l’assassinio di un uomo politico sul palco delle celebrazioni, che anticipava quello di John Fitzgerald Kennedy. Era un film nevrotico e surreale, con almeno un’intuizione geniale (i ricordi manipolati del gruppo di reduci dalla Corea sottoposti al lavaggio del cervello) e un andamento compresso e disperato che fotografava già allora, ben prima dei fatidici anni ‘70, la paranoia americana. »

The Manchurian Candidate | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Golden Globes (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità