Tutto su mia madre

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Tutto su mia madre   Dvd Tutto su mia madre  
Un film di Pedro Almodóvar. Con Penelope Cruz, Cecilia Roth, Marisa Paredes, Candela Peña, Antonia San Juan.
continua»
Titolo originale Todo sobre mi madre. Drammatico, durata 105 min. - Spagna 1999. MYMONETRO Tutto su mia madre * * * 1/2 - valutazione media: 3,80 su 48 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,80/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * * * -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Madrid: Manuela ha un figlio di diciassette anni che muore travolto dalla macchina su cui viaggia una famosa attrice impegnata nella pièce Un tram che si chiama desiderio.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film carico di umanità in cui Almodovar trasfonde tutta la sua sensibilità
Giancarlo Zappoli     * * * * -

Madrid: Manuela ha un figlio di diciassette anni che muore travolto dalla macchina su cui viaggia una famosa attrice impegnata nella pièce Un tram che si chiama desiderio. Manuela decide di trovare il padre del ragazzo che vive a Barcellona ed è diventato Lola, un travestito. La donna incontra Agrado, altro travestito, che fa la vita e conosce anche l'attrice indiretta responsabile della morte del figlio.
Vincitore dell'Oscar come miglior film straniero, Tutto su mia madre è una perfetta fusione di passione per l'arte (a partire ovviamente dal cinema da cui si prende esplicitamente in prestito il titolo riferendosi a All About Eve). E' proprio a un'icona che Almodovar ama come Bette Davis che il film si ispira per raccontare quello che in altre mani sarebbe potuto diventare (avendone in nuce tutte le potenzialità) un melodramma di bassa caratura. Pedro vi trasfonde (come quella flebo che vediamo in dettaglio in apertura) tutta la propria sensibilità. Le variabili sessuali di genere non sono per lui un problema ma anzi una fonte di ispirazione che riesce anche a tenere a distanza dall'altro temibile rischio: quello di un'algida referenzialità cinefila. E' un film carico di umanità ma anche di sorprese quello che Almodovar propone agli spettatori. Si tratta di scoperte che vanno fatte passo passo insieme a Manuela (interpretata dall'argentina Cecilia Roth) perché ognuna di esse, anche quella più sopra le righe, apporta una nuova consapevolezza ai personaggi e favorisce un'empatia con mondi che il regista conosce e ama nella loro complessa contraddittorietà.

Premi e nomination Tutto su mia madre MYmovies
il MORANDINI
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
75%
No
25%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Tutto su mia madre

premi
nomination
Premio Oscar
1
0
Golden Globes
1
0
Festival di Cannes
1
0
* * - - -

Uno splendido inizio ... poi molta improvvisazione

sabato 4 settembre 2010 di Kronos

E' la pellicola di maggior successo di Almodovar, ma al netto della grande fama di cui gode è un piccolo film, non dissimile dai suoi primi sgangherati lavori: pittoreschi ma improvvisati. Ed è un peccato perchè il bellissimo incipit pareva preludere a un'opera matura e ragionata come il precedente "il fiore del mio segreto" ... e invece dopo un quarto d'ora la vicenda perde di lucidità, appare improvvisata e giocata solo su spunti pittoreschi e volgarità ad effetto. E' la classica ricetta 'rutti continua »

* * * * -

Il film della maturità di almodovar

sabato 2 giugno 2007 di Nicolò

Questo splendido, bellissimo film di Almodovar comincia con madre e figlio che guardano "Eva contro Eva". Il diciassettenne Esteban dice che le traduzioni dei titoli cambiano completamente: da "All About Eve" ("Tutto su Eva") si è passati a "Eva contro Eva". E intanto inizia a scrivere della madre Manuela sul suo diario, esordendo col titolo "Tutto su mia madre". Omaggio al cinema così come lo è al teatro, con la rappresentazione del famoso testo di Tennessee Williams "Un Tram chiamato Desiderio", continua »

* * * * -

Un prodigioso affresco umano x un almodovar al max

sabato 7 gennaio 2006 di alberto 86

è il film ke segna il momento di svolta del cinema almodovariano che dai toni sanguigni,violenti e fiammeggianti dei suoi film precedenti acquisisce uno sguardo più delicato,profondo,intimo e sensibile sull'umanità e sui rapporti umani.è uno dei film di almodovar che preferisco,uno straordinario affresco umano zeppo di inventiva,di fantasia,d'amore,di genialità di passione.l'universo femminile è visto con adorazione dal regista che ci racconta una storia dura ma al contempo piena di speranza.la continua »

* * - - -

Fantascienza???

lunedì 19 febbraio 2007 di ggg414

Ok, va bene, Almodovar vuole rappresentare l' anormalità sessuale del mondo... si ma non ce ne è neanche uno normale!!!!!!!la suora va con un travestito, le donne anche e gli uomini pure, in più c' è la storia omosessuale tra due attrici teatrali...è bravissima Cecilia Roth ad interpretare il suo personaggio ma alla fine sembra quasi che metta una pietra sopra alla vita che aveva fatto fino ad allora per ricominciarne un altra spensierata con il figlio del suo ex marito, un po' surreale e difficile continua »

Huma Rojo (Marisa Paredes)
La vera autenticità non sta nell’essere come si è, ma nel riuscire a somigliare il più possibile al sogno che si ha di se stessi.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Agrado (Antonia San Juan)
L'unica cosa autentica che ho sono i sentimenti e i litri di silicone.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Agrado (Antonia San Juan)
Per cause estranee alla loro volontà, due delle attrici che quotidianamente trionfano su questo palcoscenico, oggi non possono essere qui. Poverine. Perciò, lo spettacolo è sospeso. A chi lo desidera verranno ridati i soldi del biglietto; però, per chi non ha niente di meglio da fare, per una volta che venite a teatro, è un peccato andarvene. Se restate, prometto d'intrattenervi raccontandovi la storia della mia vita. Se v'annoio, fate finta di russare, così... arrrggrrr... Lo capisco benissimo e non mi sento ferita nella mia sensibilità... eeh, veramente! Mi chiamano Agrado. Perché per tutta la vita ho sempre cercato di rendere la vita più gradevole agli altri. Oltre che gradevole, sono "molto" autentica: guardate che corpo! Tutto fatto su misura: occhi a mandorla 80.000, naso 200 (buttate nell'immondizia perché l'anno dopo me l'hanno ridotto così con un'altra bastonata... lo so che mi dà personalità, però se l'avessi saputo non me lo toccavo!). Continuo: tette, due (perché non sono mica un mostro), 70 ciascuna, però le ho già superammortizzate! Silicone: labbro, fronte, zigomi, fianchi e c**o; un litro sta sulle 100.000 perciò fate voi il conto che io l'ho già perso. Limatura della mandibola 75.000, depilazione definitiva con il laser, perché le donne vengono dalle scimmie tanto quanto gli uomini, 60.000 a seduta, dipende da quanta barba una ha, normalmente da una a quattro sedute, però, se balli il flamenco, ce ne vogliono di più! È chiaro? Bene. Quel che stavo dicendo è che costa molto essere autentiche, signora mia, e in questa cosa non si deve essere tirchie, perché una è più autentica quanto più assomiglia all'idea che ha di se stessa.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Tutto su mia madre

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 24 agosto 2011

Cover Dvd Tutto su mia madre A partire da mercoledì 24 agosto 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Tutto su mia madre di Pedro Almodóvar con Penelope Cruz, Cecilia Roth, Marisa Paredes, Candela Peña. Distribuito da Eagle Pictures. Su internet Tutto su mia madre (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Tutto su mia madre

SOUNDTRACK | Tutto su mia madre

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 21 ottobre 1999

Cover CD Tutto su mia madre A partire da giovedì 21 ottobre 1999 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Tutto su mia madre del regista. Pedro Almodóvar Distribuita da Universal International Music. Su internet il cd Tutto su mia madre (Todo sobre mi madre) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 15,99 €
Prezzo di listino: 18,79 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Tutto su mia madre

di Irene Bignardi La Repubblica

Annotate una nuova parola, Almodrama. Che non vuol dire un film drammatico, non vuol dire un film sentimentale, non vuol dire melodramma. Ma che identifica quel mix miracoloso di tragedia e commedia, di pianto e risate, di sentimenti e sfondo sociale che è l'inconfondibile carattere dei film di Pedro Almodovar. Tutto su mia madre - che non ha vinto la Palma d'oro a Cannes, ma solo il premio per la regia, per la presuntuosa stupidità del presidente della giuria David Cronenberg - è la punta più alta raggiunta dall'Almodrama, il film più bello dell'anno e un capolavoro che resterà. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Nessuno come Pedro Almodóvar sa raccontare le donne: le stupide e le sublimi, le vittime di tragedia e le squilibrate, le giovani e le vecchie. In Tutto su mia madre il regista, raggiunta una nuova maturità nel suo stile brillante, rinuncia a certe sue caratteristiche (frivolezza, isterismi, eccessi sardonici, bisogno puerile di stupire) per approdare a un mix realistico di dramma e divertimento su amori e dolori di donne. "Cinema a cuore aperto", lo definisce l'autore: oscillante tra racconto simbolico (su procreazione, creazione, maternità, paternità) e utopia femminile (un mondo di donne in cui gli uomini aspirano a trasformarsi in donne). »

di Alberto Crespi L'Unità

Per la serie "come passa il tempo", sono trascorsi quasi vent'anni da Pepi, Luci, Bon e le altre ragazze del mucchio, esordio ufficiale nella regia di Pedro Almodòvar. È diventato grande, lo spudorato ragazzo nato nella Mancha e cresciuto nell'Extremadura, che all'inizio degli anni 80 venne a rivelarci come in Spagna esistesse un cinema nuovo, spudorato e mutante, goliardico e barocco, ironico come certe trovate di Bunuel e sanguigno come una poesia dl Garcia Lorca. Per anni, Pedro è stato un geniale provocatore, più che un grande regista. »

di Paola Cristalli Quotidiano.net

Da qualche anno, ogni nuovo film di Almodovar ha i toni di un'opera tragica e buffa. Qui accade che l'infermiera di un reparto specializzato in espianti d'organi (luogo e situazione tornano intatti dal Fiore del mio segreto) perda il figlio amatissimo in un incidente: il figlio Esteban che vive solo con lei, che accusa con dolcezza l'assenza di un padre di cui non ha mai saputo nulla, che vuole diventare scrittore e predilige Truman Capote, che muore inseguendo, in una notte di pioggia, l'automobile d'una diva delle scene madrilene, da cui vorrebbe un autografo. »

Tutto su mia madre | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
Golden Globes (1)
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità