Il mio vicino Totoro

Acquista su Ibs.it   Dvd Il mio vicino Totoro   Blu-Ray Il mio vicino Totoro  
Un film di Hayao Miyazaki. Con Chika Sakamoto, Hitoshi Takagi, Noriko Hidaka, Shigesato Itoi, Tanie Kitabayashi.
continua»
Titolo originale Tonari no Totoro. Animazione, Ratings: Kids, durata 86 min. - Giappone 1988. - Lucky Red uscita sabato 12 dicembre 2015. MYMONETRO Il mio vicino Totoro * * * 1/2 - valutazione media: 3,66 su 43 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,66/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * * -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Due sorelline, Satsuki e Mei, dopo essersi tarsferite di casa iniziano a vedere e conoscono i Totoro, creature leggendarie, pelose e dall'aspetto tondeggiante di varia grandezza.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film intimista in cui Miyazaki dà libero sfogo alla sua incredibile creatività
Andrea Chirichelli     * * * - -

A volte per vivere un'emozione bisogna aspettare più di vent'anni. Tanti ne sono passati infatti da quando apparve nei cinema giapponesi Il mio vicino Totoro, diretto da Hayao Miyazaki , già regista di culto in patria grazie ai successi di Nausicaa e Laputa. Con Totoro il regista raccontava per la prima volta il mondo a lui più caro, quello dei bambini, in cui il dettaglio più insignificante rappresenta una grande scoperta e un sentiero poco battuto è l'inizio di una grande avventura.
La storia, ambientata negli anni '50, racconta l'indimenticabile estate vissuta dalle sorelle Satsuki e Mei (la prima di 11 anni e la seconda di 4) , trasferitesi assieme al padre a Matsu no Gô, un piccolo villaggio di campagna circondato da foreste, campi coltivati, fiumi e molte risaie, lontanissimo dagli stereotipi del Giappone supertecnologico, per stare più vicine alla madre, ricoverata in ospedale per una malattia.
La piccola Mei, dopo aver esplorato la casa e i dintorni, s'imbatte in una piccolo e curioso animaletto bianco con due buffe orecchie:seguendo le sue tracce, giunge ad un altissimo albero di canfora al cui interno vive Tororo, lo spirito dei boschi, una enorme creatura pelosa e morbida. Totoro si dimostrerà gentile con le due bambine e permetterà loro di ritrovarsi quando Mei, allontanatasi per portare un regalo alla madre, si perderà nel dedalo di stradine in mezzo al verde.
In Totoro l'inventiva e la creatività di Miyazaki sono ai massimi livelli: la "famiglia" di Totoro, le piccole entità fatte di fuliggine, il soffice e sornione Gatto-Bus (che i bambini possono conoscere "dal vivo" al Museo Ghibli in Giappone), l'incredibile intelligenza e poesia di alcune sequenze (l'attesa dell'autobus sotto la pioggia, forse la più emozionante nella sua garbata semplicità) dimostrano il valore assoluto della pellicola.
Una fiaba moderna, un film dichiaratamente per bambini ma dal quale, come in tutte le pellicole di Miyazaki del resto, anche gli adulti possono e dovrebbero trarre insegnamento. Qui è racchiusa l'intera poetica miyazakiana: c'è l'amore per l'ambiente, per i bambini, il rimpianto per un passato in cui la società ra più grabata e gentile verso il prossimo.
Ciò che stupisce, ma non troppo, del film, è la sua innata freschezza a vent'anni di distanza dal suo esordio nei cinema nipponici. Un'opera indispensabile, graziata, per una volta, da un adattamento italiano encomiabile.

Premi e nomination Il mio vicino Totoro MYmovies
Il mio vicino Totoro recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Il mio vicino Totoro
Primo Weekend Italia: € 71.000
Sei d'accordo con la recensione di Andrea Chirichelli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
73%
No
27%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * *

Florilegio poetico

martedì 29 settembre 2009 di Cristina Maccarrone

Il fascino e la realtà della vita campestre, delicato, a tratti meditabondo e ad altri spensierato pervade quasi tutto il film, animato dall'allegria gioconda delle bimbe e della loro lussureggiante fantasia... non meno della natura stessa con i suoi ritmi, i suoi colori accesi trascoloranti nel tramonto, palpitante con i loro cuori che ancora sanno avvertire in quelo che le circonda un senso del sacro, che l'anelito eternamente rinnovato nello sbocciare delle stagioni. Avvolte in un tenero affetto continua »

* * - - -

Totoro

sabato 20 febbraio 2010 di G. Romagna

Un padre si trasferisce in campagna con le due figliolette Satski e Mei, rispettivamente di dieci e quattro anni. Subito nella nuova casa cominciano ad accadere degli episodi strani: ogni tanto dal soffitto piovono delle ghiande, e le due piccole si accorgono della presenza di strani batuffoletti di fuliggine animati che appaiono e scompaiono, e che altro non sono che degli spiritelli che occupano mansuetamente le case disabitate. La madre delle due bambine è ricoverata in ospedale. Un continua »

* * * * -

La semplicità nipponica

lunedì 18 aprile 2011 di ipno74

Altro grande film di Miyazaki che da vita al troll totoro, e solo i bambini possono vedere. La poesia impera in ogni film e immagine di questo maestro dell'animazione nipponica. Stupendo il padre delle due bambine, che crede ciecamente al fatto che le due figlie abbiano visto nella nuova casa dei piccoli fantasmini, dandoci subito un ritratto della cultura giapponese che crede molto nella spiritualità e nelle leggende. Eccezionale il legame tra familiari e amici. Un film che può continua »

* * - - -

Meglio la maturità di miyazaki

venerdì 7 gennaio 2011 di Francesco2

Per me, il vero Miyazaki è quello del "Castello errante di Howl" e della "Città incantata". Questo film, se capisco bene, vorrebbe essere un elogio del rapporto tra gli uomini e la natura e, ha osservato qualcuno, dell'infanzia come percezione di alcune cose che con l'età adulta non si capiscono più. la prima lettur è accreditata da un'"Ambientazione" fiabesca anche nel senso letterale del termine (Non c'è traccia di abitazioni, del padre, e tantomeno della madre, non sappiamo neanche che lavoro continua »

Il padre (Masashi Hirose)
Proviamo a ridere tutti, così metteremo in fuga gli spauracchi.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il padre (Masashi Hirose)
In tempi passati, alberi e uomini erano amici...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Il mio vicino Totoro

Uscita in DVD

Disponibile on line da sabato 14 dicembre 2013

Cover Dvd Il mio vicino Totoro A partire da sabato 14 dicembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il mio vicino Totoro di Hayao Miyazaki con Chika Sakamoto, Hitoshi Takagi, Noriko Hidaka, Shigesato Itoi. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 2.0 - stereo - giapponese, Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet mio vicino Totoro (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 6,74 €
Prezzo di listino: 8,99 €
Risparmio: 2,25 €
Aquista on line il dvd del film Il mio vicino Totoro

APPROFONDIMENTI | Arriva al cinema dopo 20 anni ed è più bello di prima.

I segreti di

mercoledì 16 settembre 2009 - Gabriele Niola

I segreti di Il mio vicino Totoro Il regalo più bello quest'anno lo fa la Lucky Red che riporta al cinema uno dei più originali e curiosi film di Hayao Miyazaki di cui in Italia esisteva solo un'edizione Home Video. Totoro va al cinema ridoppiato con voci simili a quelle del doppiaggio originale ma con un adattamento migliore che corregge alcuni errori della precedente versione. L'unico film del maestro giapponese ambientato nella realtà (sebbene contaminata dal fantastico) è anche la sua opera più personale, dato che molte parti ricordano momenti della vita del regista, ed è diventato negli anni il simbolo della sua casa di produzione, lo Studio Ghibli, nonché l'emblema di quel modo di fare animazione per il quale ogni lacrima nasconde una gioia ed è originata da particolari emotivi (un certo modi di tenersi il vestito per la paura, una spazzolata ai capelli o anche solo uno sguardo fisso).

Che meraviglia, un Miyazaki dell'88

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Strani ritmi, il cinema. Il film di Woody Allen di cui parliamo qui accanto fu scritto per Zero Mostel trent’anni fa, quando il suo autore-attore era ancora giovane, ma è stato girato solo oggi. Assumendo un senso inevitabilmente diverso da quello che avrebbe avuto all’epoca. Il mio vicino Totoro (accento sulla prima "o") invece risale al 1988 e arriva in Italia dopo una serie di capolavori che ci hanno fatto scoprire e amare in gran ritardo Hayao Miyazaki, forse il più grande cartoonist vivente. »

I Totoro in Italia dopo ventidue anni

di Alessandra Levantesi La Stampa

In Usa è il film d'animazione più visto in tv dopo Toy Story 2 e prima di Shrek: parliamo di Il mio vicino Totoro, fiaba incantata che il maestro nipponico Hayao Miyazaki realizzò nel 1988 con disegno ancora artigianale fotogramma per fotogramma e che molti considerano il suo capolavoro. Premiatissimo ovunque da noi esce con 22 anni di ritardo, ma meglio tardi che mai tanto i classici non invecchiano. Certo è una vera delizia seguire le due sorelline Satsuki e Mei mentre, esplorando la vasta foresta che circonda la loro nuova casa (infestata di spiriti?), fanno conoscenza con i Totoro, adorabili creature di fantasia inventate da Miyazaki. »

La fiaba di formazione firmata dal premio Oscar

di Roberto Nepoti La Repubblica

Ha vent’anni ma non li dimostra questo film d’animazione del sublime Miyazaki, che arriva ora sugli schermi grazie agli accordi tra Lucky Red e Studio Ghibli, la factory del maestro premiato con l’Oscar per La città incantata. Anche qui i protagonisti sono bambini, come si conviene a ogni fiaba di formazione. Mei, 4 anni, e la sua “sorellona” Satsuki, 11, si trasferiscono con papà in una vecchia casa di campagna, vicina all’ospedale dove è degente mamma. Incontrano esseri straordinari: grandi e benevoli, come lo spirito Totoro, pigra creatura che pare un incrocio tra un gatto e un orso, e il suo micio-autobus; oppure minuscole e maligne, tali gli spiritelli della fuliggine. »

Totoro oltre la siepe del ventesimo secolo

di Roberto Silvestri Il Manifesto

Vuol dire folletto, Totoro. Anzi vuol dire folletto nel giapponese storpiato da una bimba di 4 anni. La piccola Satsuki, quando lo incontra nella foresta, sull'albero più alto, non si spaventa, anzi le si accovaccia sopra aggrappandosi ai peloni, e poi urla alla sorellina Mei, otto anni, danzando di gioia in stile sioux, la sua grande «scoperta». Diventare ciò che guardi, incorporarlo. Le bimbe Mei e Satsuki (il loro nome vuol dire «maggio», in giapponese moderno e antico) si sono appena trasferite col papà in una casa lontana nei boschi, per stare vicine alla mamma malata, e ricoverata non lontana. »

Il mio vicino Totoro | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | cristina maccarrone
  2° | ipno74
  3° | andrea levorato
  4° | marzaghetti
  5° | jacopo b98
  6° | lady libro
  7° | g. romagna
  8° | francesco2
Approfondimenti
i segreti di
Trailer
1 | 2 | 3 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
sabato 12 dicembre 2015
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità