Il caso Mattei

Un film di Francesco Rosi. Con Gian Maria Volonté, Peter Baldwin, Luigi Squarzina, Renato Romano, Dario Michaelis.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 118 min. - Italia 1972. MYMONETRO Il caso Mattei * * * 1/2 - valutazione media: 3,64 su 15 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,64/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Gian Maria Volonté
Gian Maria Volonté 9 Aprile 1933 Interpreta Enrico Mattei
Peter Baldwin
Peter Baldwin (84 anni) 19 Dicembre 1931 Interpreta Mchale, l'intervistatore americano
Luigi Squarzina
Luigi Squarzina 18 Febbraio 1922 Interpreta Il giornalista
Renato Romano
Renato Romano   Interpreta Un altro giornalista
Dario Michaelis
Dario Michaelis (89 anni) 29 Marzo 1927 Interpreta Il maresciallo dei carabinieri
Camillo Milli
Camillo Milli (87 anni) 1 Agosto 1929 Interpreta Un giornalista
   
   
   
Enrico Mattei, capo dell'Agip nel dopoguerra, risolleva le sorti dell'ente petrolifero sfruttando l'energia a basso costo del metano.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Caso Mattei: molte domande ancora senza risposta
Annarita Mazzucca     * * * 1/2 -

Unendo con rigore cronaca, ricostruzione documentaria e libera rievocazione, attraverso l'utilizzo di una pluralità di fonti e punti di vista (interviste, reportage, diapositive, intervenendo talvolta in prima persona per la formulazione di domande contestuali alla realizzazione del film) Francesco Rosi realizza con notevole efficacia il ritratto di Enrico Mattei " l'italiano più potente dopo Giulio Cesare". Il caso Mattei è un thriller politico, dal linguaggio cinematografico anticonvenzionale e dall'originale sobrietà di stile che raggiunge lo spettatore non solo emotivamente ma soprattutto lo coinvolge nella ricerca di nessi segreti e nascosti del potere costringendolo a intraprendere un cammino di presa di coscienza. E' l'impegno civile, il distacco critico, l'indagine sull'accertamento dei fatti e l'interrogazione sulle loro cause di un "condottiero" (così Fellini definiva Rosi) capace di rendere concreta per immagini una speculazione astratta attraverso la regia, rendendoci partecipi della sua indignazione morale e costante ricerca intellettuale.
Rosi facendo sua una suggestione che era stata dei neorealisti si occupa di temi di immediata attualità dove lo sguardo sui personaggi funziona da rivelatore della complessità storica e politica. Trattasi di cinema tutt'altro che ideologico ma in continua osservazione e ridefinizione, un cinema che offre uno scorcio eloquente della politica italiana del dopoguerra, di un'Italia dei risultati ma anche degli errori e delle contraddizioni. Sono gli anni del radicamento sociale dei partiti che si identificano nella rappresentanza popolare ma anche nei meccanismi clientelari. Nel 1953 nasce l'Eni (a cavallo appunto tra impresa pubblica e politica) grazie alle capacità di Mattei a cui era stato affidato il compito di liquidare l'Agip, una società statale istituita dal regime fascista e che Mattei amplia e riorganizza in Eni. Personaggio ambiguo e controverso, la cui influenza politica e i cui ambivalenti rapporti con la Democrazia Cristiana ne manifestavano la complessità e l'impossibilità di una sintesi univoca della sua personalità. Sotto la sua direzione vengono negoziate importanti concessioni petrolifere in Medio Oriente e conclusi accordi commerciali "scomodi" con l'Unione Sovietica portando alla rottura dell'equilibrio stabilito dalle "sette sorelle" del petrolio.
L'intreccio narrativo privo di una lineare concatenazione dei fatti traccia una rete di connessioni senza la pretesa di imporre verità assolute e senza dispensarsi dal sollevare dubbi sulla fine di Mattei (il bireattore personale su cui viaggiava il 27 ottobre 1962 precipitò nel cielo di Bescapè nei pressi di Milano), avanzando l'ipotesi, non di certo facile per quegli anni, di sabotaggio e di complotto. Tale tesi è accentuata dalla scomparsa in circostanze sospette nel 1970 del cronista Mauro De Mauro che avrebbe dovuto collaborare alla realizzazione del film ricostruendo le ultime ore di vita "dell'imprenditore di stato". Palma d'oro a Cannes nel 1972 ex aequo con La classe operaia va in paradiso di Elio Petri.

Premi e nomination Il caso Mattei MYmovies
Sei d'accordo con la recensione di Annarita Mazzucca?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
89%
No
11%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Il caso Mattei

premi
nomination
Festival di Cannes
1
0
* * * * -

Il caso mattei film e soap opera

venerdì 15 maggio 2009 di Antonio Bignami

Il titolo del mio commento (film e soap opera)non deve in nessun modo far presupporre a chi mi legge che io non abbia più che apprezzato l'ottimo film di Francesco Rosi "Il caso Mattei". Lo ritengo un film avvincente, geniale nella costruzione e nella sceneggiatura, avvincente per il tema trattato, simpatico e divertente per le idee cinematografiche (il regista che interpreta sé stesso nella ricerca degli spunti e delle locations, dei personaggi da proporre, delle difficoltà incontrate ecc. ecc.) continua »

* * * * -

Ottimo giallo politico!

venerdì 27 giugno 2008 di Renato Corriero

Dopo aver visto sul programma "Correva l'anno..." un servizio si Enrico Mattei ho voluto rivedere questo bellissimo film di Francesco Rosi, magistralmente interpretato da Gian Maria Volontè. E' veramente un film fatto molto bene che fa conoscere bene il personaggio di Enrico Mattei che l'Italia ha avuto la fortuna di avere in quegli anni e che ha contribuito a portarla al boom economico. Le critiche fatte a Mattei nel film erano quelle di comportarsi come da boss di impresa privata in un'impresa continua »

* * * * -

Storia credibile e attendibile di enrico mattei

sabato 23 luglio 2011 di Luca Scialò

Enrico Mattei divenne Presidente dell'Eni all'indomani della nascita della Repubblica italiana. Intuisce subito che l'Ente dedito allo sviluppo energetico italiano stava per essere svenduto e smontato in favore dei privati. Si impegna affinché resti pubblico e riesce a scovare metano in più parti d'Italia. S'impegna altresì nel Medioriente affinché quei popoli non fossero sfruttati dagli occidentali. Ma il suo anti-conformismo e il suo impegno per continua »

* * * * -

Lo zio leo de noialtri

giovedì 28 ottobre 2010 di gianmarco.diroma

Potrebbe risultare offensivo paragonare Enrico Mattei alla figura di Leo/Jerry Lewis, lo zio di Axel/Johnny Depp in Arizona Dream di Emir Kusturica: creare cioè una similitudine tra una figura chiave della rinascita economica dell'Italia della Prima Repubblica nel secondo dopoguerra e una figura totalmente inventata, tipica nell'immaginario pseudofelliniano del Kusturica dei tempi d'oro. La cosa però è lampante nel momento in cui Mattei, in volo verso la morte, nel continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Il caso Mattei adesso. »
Il caso Mattei | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | antonio bignami
  2° | renato corriero
  3° | luca scialò
  4° | filippo catani
  5° | gianmarco.diroma
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità