•  
  •  
Apri le opzioni

Dominique Lavanant

Dominique Lavanant è un attore francese, è nato il 24 aprile 1944 a Morlaix (Francia). Dominique Lavanant ha oggi 78 anni ed è del segno zodiacale Toro.

Splendid andata e ritorno

A cura di Fabio Secchi Frau

Attrice teatrale e cinematografica francese, conosciuta principalmente in Francia per aver recitato in pellicole come Tre uomini e una culla (1985), Il mostro (1994) e Paulette (2012).

Il primo lavoro come insegnante
Dominique Lavanant nasce il 24 maggio 1944 a Morlaix, nella regione della Finistère. Laureata in inglese, comincia a lavorare come insegnante di lingue straniere in Bretagna ma, poco attirata dalla vita scolastica e da quella religiosa (la sua prozia fu la fondatrice di un noto convento edificato in quella regione), si iscrisse ai corsi d'arte drammatica di Tania Balachova e Andréas Voutsinas a Parigi.

I lavori con gli Splendid
Dopo qualche audizione, fa il suo debutto sul palcoscenico intorno agli Anni Settanta, con "Chocolat théâtre", "Jarry sur la butte" e "Le Caprices de Marianne". Nel 1976, dopo aver incontrato la compagnia Splendid (Gérard Jugnot, Josiane Balasko, Thierry Lhermitte, Christian Clavier, Marie-Anne Chazel e Michel Blanc), si unisce a loro nello spettacolo "Amour, coquillages et crustacés", che poi sarà trasposta sul grande schermo con il titolo Les Bronzés (nel 1979, li ritroverà con Les Bronzés font du ski). Il teatro sarà comunque una costante della sua vita, perché la prima dimensione che le permetterà di spaziare dai grandi classici (Aristofane, Goldoni) a opere più contemporanee e, soprattutto, di entrare in contatto con personalità del palcoscenico come Martin Lamotte, Pierre Palmade, Roger Louret, Jérôme Savary, Vincent Tavernier, Stéphane Meldegg, Muriel Mayette e Jean-Luc Revol.

Il debutto con Jacques Tati
Dopo una piccola apparizione nella pellicola Parade (1974) del grande Jacques Tati, che segnerà il suo debutto cinematografico, un anno più tardi reciterà il ruolo di una prostituta in Folli e liberi amplessi(1975). Ottenuto il ruolo di protagonista femminile in Un commissario al di sotto di ogni sospetto (1980) di Claude Zidi, con Gérard Depardieu e Coluche, si impone al grande pubblico con Les Hommes préfèrent les grosses e Y a-t-il un Français dans la salle?, dove occupa però ruoli prettamente di secondo piano. Nel 1981, è invece nel cast di Pourquoi pas nous? e, nel 1984, in quello del film d'avventura Le léopard con Claude Brasseur.

I film degli Anni Ottanta
Per tutti gli anni Ottanta, si legherà principalmente al genere comico apparendo in pellicole come: Papy fait de la résistance (1983), dove recita la partigiana Bernardette Bourdelle); La smala (1984), dove interpreta l'impagabile zia Rita; Sac de noeuds (1985); Tre uomini e una culla (1985); Les frères Pétard (1986). Sarà così diretta da autori come Édouard Molinaro, George Roy Hill, Yves Robert, Patrice Leconte, Claude Chabrol, Gérard Oury, Claude Pinoteau, Coline Serreau, il grande maestro Jean-Luc Godard, il nostro Roberto Benigni (che la dirigerà in Il mostro).

César come miglior attrice non protagonista
Plurinominata ai César, nel 1988, ottiene il premio nella categoria miglior attrice non protagonista per Agent trouble - L'ultima corsa (1987) di Jean-Pierre Mocky, che le permetterà di staccarsi dai ruoli legati alla commedia e di reinventarsi sul filo del dramma in titoli come Rendez-vous (1985) di d'André Téchiné e Qualche giorno con me di Claude Sautet. Dimostrandosi straordinariamente convincente in quello che è stato definito uno dei ruoli più difficili della sua carriera, quello di una baby-sitter che maltratta una bambina in Mort un dimanche de pluie di Joël Santoni, con Nicole Garcia e Jean-Pierre Bacri.

Gli Anni novanta
Si fanno invece più sporadiche le sue apparizioni sul grande schermo durante il decennio degli Anni Novanta. È durante questo periodo che la Lavanant, decide di passare al piccolo schermo, prima come protagonista degli spot per le caramelle La Vosgienne e poi come protagonista del telefilm Imogène, una donna detective creata dalla penna di Charles Exbrayat.

Il ritorno al grande schermo
Nel 2000, ritorna sul grande schermo accanto a Jacques Villeret e Josiane Balasko in Omicidio in Paradiso, mentre cinque anni più tardi tornerà con gli Splendid per Les bronzés 3: amis pour la vie. Presterà poi la sua voce al personaggio della nonna nel cartone animato Cappuccetto Rosso e gli insoliti sospetti (2004).

Il ritorno al piccolo schermo
Ritornerà sul piccolo schermo diventando la protagonista di Suor Therese, una serie creata da Michel Blanc e nella quale lei recita accanto a Martin Lamotte, sfortunatamente, la serie verrà cancellata dopo venti episodi nel marzo del 2011.

Ultimi film

Commedia, (Francia - 2012), 87 min.
Commedia, (Francia - 2008), 113 min.
Comico, (Italia, Francia - 1994), 110 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati