•  
  •  
Apri le opzioni

Billie Whitelaw

Billie Whitelaw è un'attrice inglese, è nata il 6 giugno 1932 a Coventry (Gran Bretagna) ed è morta il 21 dicembre 2014 all'età di 82 anni (Gran Bretagna).

L'attrice perfetta di Beckett

A cura di Matteo Treleani

L'attrice prediletta da Beckett, Billie Whitelaw ha sempre preferito il teatro al grande schermo, pur apparendo in svariati ruoli, a volte anche da protagonista. Ex moglie del bravo caratterista, anch'egli britannico, Peter Vaughan, da cui si separa nel 1966, la Whitelaw ha un tipico appeal britannico e teatrale, dal volto scavato e il fisico magro.
Cresce in una periferia depressa di Coventry e inizia a recitare fin da bambina in spettacoli radiofonici. Dopo aver frequentato la Royal Academy for Dramatic Arts debutta sul palco di Londra a 22 anni. Il primo ruolo al cinema è del 1953: in The Fake. Più tardi interpreta una segretaria in La tigre nell'ombra (1954). In poco tempo la giovane Whitelaw diventa un volto familiare dei film britannici tra gli anni '50 e '60. Innumerevoli le apparizioni sul grande come sul piccolo schermo, in serial o film per la tv. Eppure, almeno al cinema, i suoi sono ruoli sempre marginali. Nel 1967 la prima parte di una certa importanza in L'errore di vivere di Albert Finney, dove interpreta la moglie dello scrittore Bubbles (lo stesso Finney). Per questa vince il premio come miglior attrice dai British Academy. E sempre negli anni Sessanta incontra Samuel Beckett, con cui intrattiene una proficua e duratura relazione professionale, fino alla sua morte nel 1989. Beckett la definì "l'attrice perfetta" e tuttora è considerata una delle migliori interpreti delle sue opere. La si ricorda per le interpretazioni magistrali di "Passi", "Play" o "Non io". Ma il cinema non è il palco e l'aspetto conta quanto la bravura. Nonostante l'indubbia bellezza, la Whitelaw appare spesso in ruoli di donne dal passato difficile e tormentato, a volte antipatiche o tediose. Nel '68 è la noiosa e ossessiva madre di Martin nel thriller I nervi a pezzi. Più tardi appare come la regina Maria Antonietta nel comico Fate la rivoluzione senza di noi (1970) mentre in Frenzy (1972), Hitchcock la mette nella parte della sgradevole Hetty Porter. Nel frattempo era apparsa in Leone l'ultimo, in Sequestro pericoloso (Gumshoe) (1972) di Stephen Frears ancora accanto a Finney, mentre in Ad'un ora della notte (1973) era appena uscita da un esaurimento nervoso.
Nell'horror Il presagio (1976) di Richard Donner interpreta la signora Baylock, la governante suicida, uno dei primi segni che qualcosa di ancora più orrorifico sta per accadere. Nell' '81 indossa i panni della detective per caso in Cordelia Gray; è la signora Hall di Maurice (1987), mentre nel 1988 è una delle due zie (Margo, la vedova) di Rita nella Liverpool del 1944 in La sarta. Nel '91 appare accanto ai fratelli Kemp (degli Spandau Ballet) in The Krays - I corvi. Sarà dunque nel riadattamento per il grande schermo di Zeffirelli dell'omonimo romanzo di Charlotte Bronte, Jane Eyre (1995), dove interpreta Grace Poole. In quegli anni pubblica la sua autobiografia "Who, he?". Nel '98 è nel televisivo Merlino, nel ruolo della zia Ambrosia che alleva il piccolo mago Merlino sottratto alle mani della madre. Accanto a Daniel Auteuil e Nastassja Kinski appare ne Il figlio perduto (1999). Nel 2000 è invece Madame Leclerc nel cupo film di Philip Kaufman sul marchese de Sade: Quills, la penna dello scandalo. Altre apparizioni televisive, sempre piuttosto sporadiche, e nel 2007 la ritroviamo in Hot Fuzz, divertente poliziesco ambientato in provincia.

Ultimi film

Comico, (Gran Bretagna - 2007), 121 min.
Drammatico, (Gran Bretagna - 1987), 140 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati