Coda - I segni del cuore

Film 2021 | Drammatico, +13 111 min.

Titolo originaleCoda
Anno2021
GenereDrammatico,
ProduzioneUSA, Francia
Durata111 minuti
Regia diSian Heder
AttoriEmilia Jones, Marlee Matlin, Troy Kotsur, Daniel Durant, Eugenio Derbez Ferdia Walsh-Peelo, Amy Forsyth, Kevin Chapman, John Fiore, Owen Burke, Rebecca Gibel, Armen Garo, Jose Guns Alves.
Uscitagiovedì 31 marzo 2022
TagDa vedere 2021
DistribuzioneEagle Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,41 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Sian Heder. Un film Da vedere 2021 con Emilia Jones, Marlee Matlin, Troy Kotsur, Daniel Durant, Eugenio Derbez. Cast completo Titolo originale: Coda. Genere Drammatico, - USA, Francia, 2021, durata 111 minuti. Uscita cinema giovedì 31 marzo 2022 distribuito da Eagle Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,41 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Coda - I segni del cuore tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento lunedì 28 marzo 2022

Una bambina in una famiglia di non udenti si ritrova a dover scegliere tra il perseguimento del suo amore per la musica e la dipendenza della sua famiglia da lei. Il film ha ottenuto 2 candidature a Premi Oscar, 2 candidature a Golden Globes, 3 candidature e vinto 2 BAFTA, 4 candidature e vinto un premio ai Satellite Awards, Il film è stato premiato a National Board, Il film è stato premiato a Sundance, 4 candidature e vinto un premio ai Critics Choice Award, ha vinto 2 SAG Awards, ha vinto un premio ai Spirit Awards, 1 candidatura a Writers Guild Awards, 1 candidatura a Producers Guild, Il film è stato premiato a AFI Awards, In Italia al Box Office Coda - I segni del cuore ha incassato nelle prime 9 settimane di programmazione 243 mila euro e 145 mila euro nel primo weekend.

Coda - I segni del cuore è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compra subito

Powered by  
Consigliato sì!
3,41/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA 2,90
PUBBLICO 3,33
CONSIGLIATO SÌ
Un remake emozionante e decisamente riuscito, con una sorprendente prova di Emilia Jones.
Recensione di Simone Emiliani
lunedì 16 agosto 2021
Recensione di Simone Emiliani
lunedì 16 agosto 2021

Ruby, una ragazza diciassettenne, è l'unica persona udente di una famiglia di persone sorde. Ogni mattina, prima di andare in classe, dove viene ignorata e presa in giro dalle altre studentesse, aiuta i genitori e il fratello a gestire l'attività di pesca ed è lei il referente principale per contrattare la vendita del pesce. Al tempo stesso ha una grande passione per il canto ed entra nel coro della scuola diretto dal maestro Bernardo Villalobos che con lei è molto severo, la rimprovera spesso per i suoi ritardi ma riconosce che ha un grande talento e cerca così di prepararla per l'audizione a una prestigiosa scuola. Ruby si trova ora a un bivio: seguire i propri sogni o continuare ad aiutare la sua famiglia?

La voce della protagonista si sente sin dall'inizio del film: la ragazza sta infatti cantando 'Something's Got a Hold on Me' di Etta James e diventa l'elemento principale di comunicazione della sua famiglia con l'esterno. Ruby è sospesa tra due mondi: da una parte quello rassicurante ma isolato composto dai genitori e il fratello, dall'altro quello esterno che affronta con paura ma anche con determinazione e coraggio.

CODA (acronimo di Children of Deaf Adults), remake del francese La famiglia Bélier, è proprio un film sulla voce. La regista Sian Heder è particolarmente attenta alle variazioni, ai cambi di tono e al modo in cui le canzoni vengono cantate dal duetto con il compagno Miles di 'You're All I Need to Get By' fino all'esecuzione decisiva di 'Both Sides Now' di Joni Mitchell. Il merito va principalmente alla sorprendente interpretazione della protagonista Emilia Jones, l'attrice londinese che già ha mostrato il proprio talento nel western Brimstone e nell'horror La casa delle bambole - Ghostland nei panni della protagonista adolescente.

Ha già trionfato al Sundance Film Festival dove ha vinto il Gran Premio della Giuria, Premio del Pubblico, Premio Speciale per il cast e Premio per la Miglior regia nella sezione Drama al Sundance 2021. Inoltre è un remake all'altezza dell'originale che parte in sordina, s'incarta nel frammento delle audizioni degli studenti che si esibiscono con 'Happy Birthday to You' ma poi cresce alla distanza trovando l'equilibrio tra il realismo nel modo in cui viene mostrata la quotidianità della sua famiglia con sveglia alle tre del mattino (realmente interpretata da attori sordi dove spicca Marlee Matlin che aveva vinto l'Oscar come Miglior attrice per Figli di un Dio minore) e i momenti musicali.

Heder è sempre attenta alle inquietudini delle sue giovani protagoniste come si era già visto nel suo primo lungometraggio Tallulah, il film Netflix in cui Ellen Page sottrae il figlio a una madre irresponsabile e lo spaccia per suo. CODA però è un deciso passo in avanti. Dalla scena in cui Ruby canta di spalle con il compagno Miles a quella in cui canta di nuovo la canzone del saggio al padre che le afferra lievemente il collo per sentire le vibrazioni, il film prende per mano e trascina con sé con un crescendo simile a La musica del cuore, uno dei titoli più sottovalutati di Wes Craven. Non cerca scorciatoie strappalacrime, è diretto nel mostrare la famiglia come luogo di legami forti ma anche principale ostacolo per inseguire i propri desideri e diventa autenticamente emozionante e coinvolgente.

Sei d'accordo con Simone Emiliani?
CODA - I SEGNI DEL CUORE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€14,99
€14,99
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 26 marzo 2022
paolp78

Il film racconta una classica storia di formazione con protagonista una giovane ragazza e la sua particolare famiglia, composta da sordomuti, tranne lei. La pellicola segue un copione consolidato, già molte volte visto in film per teenager come questo, con la protagonista che deve superare varie difficoltà per riuscire ad imboccare la sua strada; ciò che invece distingue quest’ope [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 aprile 2022
Luca Scialo

Ruby Rossi è una ragazza 17enne, unica udente in una famiglia di pescatori. E' molto condizionata nelle sue scelte dalla situazione familiare. Di fatto, sa già di non poter continuare gli studi, così come di non poter coltivare il suo talento: il canto.Tuttavia, proprio l'interesse verso un ragazzo la spinge ad iscriversi al coro della scuola e l'insegnante la sprona anche a fare un provino.

lunedì 28 marzo 2022
Peer Gynt

Cominciamo subito ad affermare che questo non è un brutto film, tutt'altro. Ben girato, ben montato, ben recitato, coinvolgente e anche, in qualche momento, commovente. Sembra naturale che vinca anche il premio Oscar. Va tutto bene? Non proprio, perché questo film non è un'opera originale, ma è il remake (in questo caso potremmo dire la fotocopia, o forse meglio [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 aprile 2022
Felicity

CODA (Child of Deaf Adults, letteramente bambino in una famiglia di non udenti) è un titolo efficace nell’esposizione e nella manifestazione di desideri importanti e da posizionare in primo piano, con gesti che si sovrappongono di continuo per diffondere un messaggio di appartenenza e di liberazione dai propri confini mentali. Sian Heder, alla regia, si limita a condurre i suoi interpreti [...] Vai alla recensione »

martedì 5 aprile 2022
cardclau

Quando ho parlato di CODA alla mia insegnante, madrelingua, di francese, come un rifacimento della famiglia Bélier, lei mi ha risposto, forse un po’ infastidita (i francesi sono sempre francesi), che aver preso una idea da un’altra parte poteva essere un segno di povertà di ingegno. Avevo convenuto. Ma era rimasta la curiosità nel vedere come poteva essere sviluppato [...] Vai alla recensione »

martedì 5 aprile 2022
Lisa03

Molto carino, divertente, tratta l''argomento della "diversità" in modo intelligente e mai serioso, spinge lo spettatore a riflettere su quanto siamo spesso presi dalla nostra "normalità". Bravissimi gli attori, bella la colonna sonora, sicuramente suggerisco di andarlo a vedere, ma non certo un film da Oscar ... La Famiglia Bélier, di cui è il remake, non aveva niente di meno di Coda ma è passato [...] Vai alla recensione »

martedì 5 aprile 2022
Lisa03

Molto carino, divertente, tratta l''argomento della "diversità" in modo intelligente e mai serioso, spinge lo spettatore a riflettere su quanto siamo spesso presi dalla nostra "normalità". Bravissimi gli attori, bella la colonna sonora, sicuramente suggerisco di andarlo a vedere, ma non certo un film da Oscar ... La Famiglia Bélier, di cui è il remake, non aveva niente di meno di Coda ma è passato [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 aprile 2022
Antonio Miredi

Il canto come rabbia, libertà, ascolto, silenzio. Al largo della costa americana vicino a Boston, Ruby Rossi, ragazza liceale di 17 anni, a tutto volume canta a squarciagola mentre lancia nelle ceste il pesce appena pescato. La sua famiglia, padre, madre e fratello maggiore, sul peschereccio insieme a lei, sono non udenti.In questa famiglia con disabilità uditiva, Ruby unica a sentire e parlare, [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 aprile 2022
Bernardino Abate

Un bel film che ha come temi portanti il linguaggio e l’amore familiare. Ruby, una giovane adolescente, è l’unico membro udente della sua eccentrica famiglia (CODA è appunto l’acronimo di Children of Deaf Adults) con un ruolo importante di supporto in essa, circa le relazioni con gli altri. A loro volta i membri della famiglia, nonostante le difficoltà che andrebbero incontro, permettono ed aiutano [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 aprile 2022
Antonio Miredi

 Il canto come rabbia, libertà, ascolto, silenzio. Al largo della costa americana vicino a Boston, Ruby Rossi, ragazza liceale di 17 anni, a tutto volume canta a squarciagola mentre lancia nelle ceste il pesce appena pescato. La sua famiglia, padre, madre e fratello maggiore, sul peschereccio insieme a lei, sono non udenti. In questa famiglia con disabilità uditiva, [...] Vai alla recensione »

domenica 3 aprile 2022
athos

Un film denso di buoni sentimenti che riguardano la famiglia, l'amicizia, l'amore, la passione per il canto. Tutto raccontato in maniera semplice e lineare. Godibile per un sabato sera tranquillo. Rimane il dubbio sul fatto che abbia vinto l'Oscar per il miglior film. 

domenica 3 aprile 2022
enzo70

Difficilmente un remake viene premiato con il più prestigioso riconoscimento, l’Oscar per il miglior film. Ma questa volta la revisione a stelle e strisce dell’ottimo La famiglia Bélier di stampo francese va oltre ogni previsione. La storia è molto semplice, in una famiglia di pescatori sono tutti sordomuti tranne la piccola Ruby.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 5 aprile 2022
Emanuela Martini
Film TV

Coming of age: diciassettenne di estrazione popolare, attratta da un compagno di scuola più borghese, matura sentimenti di indipendenza e di autorealizzazione. Ruby è la sola udente nella famiglia di pescatori composta di padre, madre e fratello maggiore, e ha una passione per la musica. Da Saranno famosi a Whiplash: prove vocali dei ragazzi che si sono iscritti al corso di canto corale, concerto di [...] Vai alla recensione »

domenica 3 aprile 2022
Fabio Canessa
Il Tirreno

Diciamo subito che il remake del francese "La famiglia Bélier" è un prodotto dignitoso e gradevole, buono per passare una serata. Se in molti lo stroncano è perché ha vinto ben 3 Oscar, uno più immeritato dell'altro: come miglior film dell'anno (invece non è neppure il migliore della settimana), miglior sceneggiatura e miglior attore (Troy Kotsur che non è un attore ma un vero sordomuto).

domenica 3 aprile 2022
Enrico Danesi
Giornale di Brescia

L'Oscar 2022 per il miglior film ha sorpreso parecchi addetti ai lavori. Ma non si può certo imputare a «CODA - I segni del cuore» di essere un remake (di una commedia francese), considerata la ormai assodata crisi di creatività del cinema americano e il fatto che la circostanza si era già verificata con opere di ben altro spessore («Ben-Hur» di William Wyler nel 1960, «The Departed» di Martin Scorsese [...] Vai alla recensione »

sabato 2 aprile 2022
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Ogni tanto succede. Vince agli Oscar un film senza qualità, tranne commuovere e far sentire gli spettatori a posto con la coscienza (una volta usciti, torneranno a irritarsi sui social). Era capitato con "Green Book": pianista nero che nel sud americano degli anni 60 non può cenare nei locali dove si esibisce, e autista italoamericano un filo razzista (poi capisce).

sabato 2 aprile 2022
Filiberto Molossi
La Gazzetta di Parma

Lo dice a un certo punto il maestro di canto alla protagonista, rimproverandola: e, inconsapevolmente, centra il problema. «Stai cercando un suono carino». Che poi è quello che fa anche il film. Per comodità, per allargare la platea, perché a volte è più facile (ed è meglio) così. Che magari una sera ti metti il vestito della festa e ci scappa pure un Oscar.

venerdì 1 aprile 2022
Jeannette Catsoulis
The New York Times

Ruby (Emilia Jones) è una timida adolescente di Gloucester, in Massachusetts. È l'unica udente della sua turbolenta famiglia. Aiuta i suoi genitori (Marlee Matlin e Troy Kotsur) come interprete e ogni giorno prima della scuola dà una mano sul peschereccio di famiglia. È esausta. Da sempre e stata il ponte tra i suoi familiari e il mondo degli udenti.

venerdì 1 aprile 2022
Maria Lombardo
La Sicilia

"Coda - I segni del cuore" diretto da Sian Heder" primo film dell'era streaming a vincere l'Oscar è la storia di Ruby (Emilia Jones), diciassettenne, unica persona udente della famiglia che cerca di trovare la sua strada nel mondo non prima di aiutare ogni mattina i suoi genitori (Marlee Matlin e Troy Kotsur) e suo fratello (Daniel Durant) sul peschereccio di famiglia.

venerdì 1 aprile 2022
Andrea Giordano
La Provincia di Como

Il remake di un remake. Sulle prime impressioni (non sempre sono giuste) basterebbe questo per riassumerlo. Invece "Coda - I segni del cuore", che pure si ispira nella sua versione americana al francese "La famiglia Bélier" di Eric Lartigau, uscito nel 2014, ha un sapore diverso, in debito, se volete, di quel bisogno (oggi più che mai) di storie consolatorie e politicamente corrette.

venerdì 1 aprile 2022
Vania Amitrano
Ciak

Vincitore di tre Oscar, apprezzato e al tempo stesso criticato, CODA - I segni del cuore di Sian Heder rappresenta un caso cinematografico del tutto particolare. Presentato al Sundance Film Festival 2021 e subito acquisito da Apple Tv, il film era inizialmente destinato alle sole piattaforme, tra cui Sky e NOW, ma dal 31 marzo è arrivato anche al cinema grazie ad Eagle Pictures, portando in sala il [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 aprile 2022
Michele Gottardi
Il Mattino di Padova

Vincitore a sorpresa del premio Oscar 2022 come miglior film, "CODA" (acronimo di Children of Deaf Adults) è un remake del francese "La famiglia Bélier", una commedia brillante di Eric Lartigau, uscita anche da noi nel 2014. Diciamo subito che, per quello che vale il riconoscimento hollywoo È la storia di Ruby, una ragazza di diciassette anni che durante le prime ore del mattino, prima di entrare [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 marzo 2022
Daniele De Angelis
Cineclandestino

Sorprendente. Ma fino ad un certo punto. Diversi fattori hanno contribuito all'esito trionfale de I segni del cuore - CODA agli Academy Awards 2022. La tematica sensibile della disabilità come ostacolo al pieno inserimento nella vita sociale. L'ottimismo scaturito dalla determinazione nel superare le asperità di un percorso esistenziale accidentato.

giovedì 31 marzo 2022
Roberto Nepoti
La Repubblica

Entrato all'ultimo minuto nella corsa agli Oscar, dove ha vinto la statuetta per il miglior film, Coda-I segni del cuore è un "feelgood movie" se mai ce ne fu uno. Il titolo è l'acronimo di Child of Deaf Adults: tale è l'adolescente Ruby Rossi, unico membro di una famiglia di sor- di non colpito dall'infermità. La trama riguarda il conflitto tra i bisogni dei congiunti e la legittima aspirazione della [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 marzo 2022
Elisa Battistini
Quinlan

CODA - I segni del cuore è un teen movie di buoni sentimenti cui è difficile voler male. Remake americano de La famiglia Bélier (2014) di Éric Lartigau, il film trasporta l'identica vicenda dallo sfondo rurale della Francia a una cittadina costiera del Massachusetts, dove vediamo nella prima scena Ruby (Emilia Jones) intenta a pescare cantando assieme al padre (Troy Kotsur, che per il film ha vinto [...] Vai alla recensione »

sabato 26 marzo 2022
Ilaria Falcone
NonSoloCinema

CODA è l'acronimo per "child of deaf adult", cioè si intende una persona udente, figlia di un genitore o di genitori sordi. Remake del francese La Famiglia Bélier (2014), adattato dalla regista Sian Heder, è un film che, a leggere la trama, o guardare il trailer, sembrerebbe convenzionale, prevedibile e mettiamoci anche stereotipato. Se vogliamo essere brutali diciamo che parrebbe la trama di film [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 marzo 2022
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Si è guadagnato tre meritate nomination agli imminenti Oscar, ovvero miglior film, attore non protagonista (Troy Kotsur) e sceneggiatura non originale. Il titolo originale è CODA, acronimo di Children of Deaf Adults (figlio udente di genitori sordi), che è la trama del film. Ruby, infatti, è l'unica persona udente della sua famiglia. Famiglia che quindi dipende da lei, frustrando il suo sogno di diventare [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 marzo 2022
Marco Minniti
Asbury Movies

Che un'opera come La famiglia Bélier, film francese del 2014 campione d'incassi - racconto di una famiglia di persone sordomute che si trovava a gestire il talento canoro della figlia adolescente, unica parlante e udente - generasse un remake statunitense era in fondo prevedibile. Ciò che stupisce invece di questo I segni del cuore (discutibile adattamento italiano del titolo originale CODA) è il fatto [...] Vai alla recensione »

mercoledì 16 febbraio 2022
Daniele Sacchi
Cineforum

Ruby è una figlia di persone non udenti, una CODA (child of deaf adults) come indica l'acronimo inglese. La giovane ragazza (interpretata da una convincente Emilia Jones) svolge il ruolo di traduttrice e di interprete per i genitori e per il fratello, in quanto unico membro della famiglia in grado di sentire e di parlare. Ruby, di fatto, si istituisce come figura essenziale e come ponte comunicativo [...] Vai alla recensione »

martedì 15 febbraio 2022
Simone Emiliani
Film TV

Ha il realismo di una storia familiare e la tensione crescente di un film sportivo. I segni del cuore parte come remake di La famiglia Bélier ma potrebbe essere anche un soggetto originale per il modo in cui si sofferma sui gesti, lascia esplodere le urla (di rabbia, di gioia) e soprattutto filma la voce che può essere l'unico contatto con il mondo esterno o l'inizio di un sogno.

martedì 15 febbraio 2022
Lorenzo Ciofani
La Rivista del Cinematografo

È quel che si dice un feel-good movie, CODA, un "film che fa stare bene" e che in Italia si è scel È quel che si dice un feel-good movie, CODA, un "film che fa stare bene" e che in Italia si è scelto di tradurre come I segni del cuore, titolo evocativo quanto banale che tuttavia mette in campo i due motivi portanti della storia: il linguaggio e il calore.

domenica 5 dicembre 2021
Alessio Baronci
Sentieri Selvaggi

In un momento in cui l'immaginario è sempre più ricco di racconti inclusivi, era in realtà solo questione di tempo prima che il cult francese La famiglia Belier, il film di Èric Lartigau su una ragazzina udente nata in una famiglia di sordomuti attirasse l'attenzione del cinema americano. Ma il remake di Sian Heder (anche sceneggiatrice), ribattezzato CODA è un'invasione in piena regola, a tratti [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
martedì 29 marzo 2022
 

Regia di Sian Heder. Un film con Emilia Jones, Marlee Matlin, Troy Kotsur, Daniel Durant, Eugenio Derbez. Da giovedì 31 marzo al cinema. Guarda il trailer »

OSCAR
lunedì 28 marzo 2022
Roberto Manassero

Si riconferma la presunta volontà di svecchiamento che passa inevitabilmente per il trionfo di un outsider minimalista e cool. Vai all’articolo »

OSCAR
lunedì 28 marzo 2022
 

Il film di Sian Heder, remake del francese La famiglia Bèlier, si aggiudica il premio più ambito della serata. Vai all'articolo »

OSCAR
lunedì 28 marzo 2022
 

Sian Heder si aggiudica il premio per la scrittura del film. Vai all'articolo »

OSCAR
lunedì 28 marzo 2022
 

L'attore si aggiudica il premio per la sua interpretazione in I segni del cuore - CODA.  Vai all'articolo »

OSCAR
lunedì 28 marzo 2022
 

È a sorpresa il film di Sian Heder a vincere l'edizione 2022 degli Academy Awards. Delude Il potere del cane. Niente da fare per SorrentinoTutti i vincitori »

TRAILER
lunedì 27 dicembre 2021
 

Regia di Sian Heder. Un film con Emilia Jones, Marlee Matlin, Troy Kotsur, Daniel Durant, Eugenio Derbez. Dal 2 febbraio in digitale e dal 31 marzo al cinema.  Guarda il trailer »

NEWS
lunedì 28 marzo 2022
 

Una bambina in una famiglia di non udenti si ritrova a dover scegliere tra il perseguimento del suo amore per la musica e la dipendenza della sua famiglia da lei. Vai all'articolo »

winner
miglior film
Premio Oscar
2022
winner
miglior attore non protag.
Premio Oscar
2022
winner
miglior scenegg.ra non origin.
Premio Oscar
2022
winner
miglior attore non protag.
BAFTA
2022
winner
miglior scenegg.ra non origin.
BAFTA
2022
winner
miglior scenegg.ra non origin.
Satellite Awards
2022
winner
migliori film indipendenti
National Board
2021
winner
premio speciale per il miglior cast
Sundance
2021
winner
miglior film premiato dal pubblico
Sundance
2021
winner
miglior film
Sundance
2021
winner
miglior regia
Sundance
2021
winner
miglior attore non protag.
Critics Choice Award
2022
winner
premio per il miglior cast
SAG Awards
2022
winner
miglior attore non protag.
SAG Awards
2022
winner
miglior attore non protag.
Spirit Awards
2022
winner
film dell'anno
AFI Awards
2022
Daniel Durant nella parte di Leo Rossi
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati