Advertisement
Il re di Staten Island, un racconto di formazione ondivago ma genuino

Judd Apatow dirige Pete Davidson in un film più attento ai dettagli che al (prevedibile) arco narrativo generale. Da giovedì 30 luglio al cinema.
di Andrea Fornasiero

Pete Davidson . Interpreta Scott Carlin nel film di Judd Apatow Il re di Staten Island. Al cinema da giovedì 30 luglio 2020.
giovedì 16 luglio 2020 - Recensioni

Scott Carlin ha pulsioni suicide, fa largo uso di marijuana, non ha un lavoro e frequenta amici altrettanto poco integrati. Ha una relazione per lo più sessuale con l'amica Kelsey ma preferisce rimanga segreta. Soprattutto vive ancora in casa con la madre nonostante sia un giovane americano bianco di ventiquattro anni. Quando sua sorella parte per il college, la madre inizia a guardare al di fuori del nucleo famigliare e trova presto una relazione che mette in crisi Scott, costringendolo a prendersi finalmente qualche responsabilità.


Opera semi-autobiografica dell'attore e cosceneggiatore Pete Davidson, Il re di Staten Island è un ondivago racconto di formazione, più interessante nei dettagli che nel prevedibile arco narrativo generale.

VAI ALLA RECENSIONE COMPLETA


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati