MYmovies.it
Advertisement
Il mio profilo migliore, una danza sull'abisso delle identità virtuali

La regia di Nebbou si rende, elegantemente, invisibile, lasciando spazio alla sceneggiatura e, soprattutto, all'interpretazione della Binoche, una garanzia. Al cinema.
di Giovanni Bogani

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Juliette Binoche (55 anni) 9 marzo 1964, Parigi (Francia) - Pesci. Interpreta Claire Millaud nel film di Safy Nebbou Il mio profilo migliore. Al cinema da giovedì 17 ottobre 2019.
sabato 19 ottobre 2019 - Focus

Che la Binoche possa essere pazzesca, che possa farti percepire emozioni, passioni, tormenti, intermittenze dell'anima con uno sguardo, una piega delle labbra, persino un silenzio, non è una notizia. Dunque diamolo per scontato, e andiamo avanti. Perché Il mio profilo migliore è interessante, vertiginoso, seducente? Perché è insieme hitchcockiano e lieve. E perché racconta, con stile molto classico, la nostra danza tutta contemporanea sull'abisso delle identità virtuali. Quelle che i social ci permettono di creare, e manipolare, mentre il tempo devasta la nostra identità reale.

Juliette Binoche insegna letteratura all'università: elegante e sicura, i tacchi che scandiscono il ritmo della lezione. Ma non è più sicura di niente, da quando il suo amante, tanto più giovane di lei, le sfugge, diviene distante, evasivo, lontano. E lei a misurare la crepa fra quello che a cinquant'anni crediamo di essere - ancora interessanti, ancora giovani, "ancora" - e quello che il Tempo ci ha fatto diventare: palpebre grinzose, pelle che ha perso la luce.

Lei, umiliata dall'amante che si nega al telefono, decide di reinventarsi. Su Facebook. Di trent'anni più giovane, e bionda. Ruba una giovinezza e un'identità. Un patto col diavolo a portata di mouse. Con la nuova identità, inizia un gioco di seduzione che può diventare molto pericoloso. Sedurre un ragazzo di neanche trent'anni: un gioco tutto testuale, messaggi in chat. Una magia fragile. Perché una donna di cinquant'anni ne sa, di cose, per intrigare un ragazzo: ma ignora cose che i ventenni sanno. E quando lui le chiede "come mai non sei su Insta?" lei, nel panico, googla freneticamente per capire cosa sia sta roba. Scena fantastica.

Le relazioni diventano pericolose, come il titolo del capolavoro di Laclos, uno degli autori di cui lei parla nelle lezioni all'università. "Non fingevo di avere ventiquattro anni: avevo ventiquattro anni", confessa lei alla psicanalista Nicole Garcia. E il testa a testa fra le due donne, quella che parla e quella che ascolta, è una delle perle del film. Oltre ad essere una cornice preziosa: perché tutto quello che vediamo, lo percepiamo come il racconto della Binoche. E i racconti, si sa, possono essere bugiardi...

Ci sono momenti che richiamano Scrivimi fermo posta di Lubitsch e altri alla Gone Girl di Fincher: e il film riesce nello strano miracolo di stare in equilibrio fra entrambi i registri. La regia di Nebbou si rende, elegantemente, invisibile, lasciando spazio alla sceneggiatura e, soprattutto, alla Binoche, al cui volto cede, spesso e volentieri, tutto lo schermo. Sapendo che non sarà un sacrificio vano. La Binoche rende credibile tutto: lo strazio, la consapevolezza di sfiorire, la voglia disperata e puerile, ma quanto vera, di essere più giovane, più forte, più felice a colpi di clic. La cosa più reale, oggi, è il virtuale.


IL MIO PROFILO MIGLIORE: CERCA UN CINEMA
In foto una scena del film Il mio profilo migliore.
In foto una scena del film Il mio profilo migliore.
In foto una scena del film Il mio profilo migliore.
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati