MYmovies.it
Advertisement
Ritratto della giovane in fiamme, la video recensione

Estrema cura dell'immagine e dell'equilibrio estetico per una ricerca profonda dell'identità sessuale. Recensione di Giancarlo Zappoli, legge Gaia Petronio.
di A cura della redazione

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
venerdì 13 dicembre 2019 - Video recensione

Francia, 1770. Marianne, pittrice, riceve l'incarico di realizzare il ritratto di nozze di Héloise, giovane donna appena uscita dal convento. Lei però non vuole sposarsi e rifiuta anche il ritratto. Marianne cerca allora di osservarla per poter comunque adempiere al mandato. Scoprirà molte cose anche su di sé.
Céline Sciamma al suo quarto lungometraggio continua la sua ricerca sull'identità sessuale in un film in cui le immagini sono elemento portante della narrazione. In questa occasione lascia il presente per rivolgersi al passato. Un passato che di lì a poco vedrà il fuoco della Rivoluzione che cambierà tutto, ma non spazzerà via pregiudizi e costrizioni.

Il senso del film sta tutto in una domanda: quanto le strutture sociali impediscono agli individui di farsi ritrarre (cioè guardare) per ciò che veramente sono?
A cura della redazione

In occasione dell'uscita al cinema di Ritratto della giovane in fiamme, Gaia Petronio legge la recensione di Giancarlo Zappoli.


RECENSIONE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati