C'era una volta... a Hollywood

Acquista su Ibs.it   Dvd C'era una volta... a Hollywood   Blu-Ray C'era una volta... a Hollywood  
Un film di Quentin Tarantino. Con Leonardo DiCaprio, Brad Pitt, Margot Robbie, Emile Hirsch, Margaret Qualley.
continua»
Titolo originale Once Upon a Time in Hollywood. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 161 min. - USA 2019. - Warner Bros Italia uscita mercoledì 18 settembre 2019. MYMONETRO C'era una volta... a Hollywood * * * 1/2 - valutazione media: 3,74 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Nostalgia senza rimpianti Valutazione 4 stelle su cinque

di Maramaldo


Feedback: 11246 | altri commenti e recensioni di Maramaldo
lunedì 23 settembre 2019

O rimpianti senza nostalgia? Difficile penetrare nella psiche di Quentin, di per sè intricata, figurarsi quando decide di  misurarsi con fior d'autori in una ricerca del tempo perduto. Aveva tanto da dire e, quindi, ha esagerato. Con quel Rick Dalton - un Leonardo DiCaprio solitamente sobrio e di poche parole, qui patetico e ripetitivo - la trascina un po'. Pare che l'avrebbe menata più a lungo: fateci caso, il film non "finisce", si tronca con un improvviso "cut", sicuramente intervenuto dall'alto per ragioni budgetarie.
Con Cliff, lo stuntman "moglicida", un accattivante Brad Pitt, affiora l'inveterato vezzo di far comunque dell'umorismo. Gli fa raggiungere il tetto per aggiustare l'antenna (un pretesto) a balzi, più che da acrobata, da personaggio di fiaba cinese. La caricatura di Bruce Lee (Mike Moh) è una parentesi di buon umore. E quando, affrontando in velocità la curva in discesa di Cielo Drive, l'auto sculetta per rimettersi in carreggiata: lo ha tanto divertito che l'ha rifatto un'altra volta.
Vi è, poi, Pussycat (Margaret Qualley) l'adescatrice minorenne. La figura che più diletta anche se probabilmente nasconde chissà quali messaggi di perfidia. Giustamente, si indulge ad inquadrarla da più d'una prospettiva.
Eppure, questa personcina stuzzicante innesta la svolta tragica della vicenda. Ricondotta al suo habitat, un insediamento ai margini del deserto tra polvere squallore e sudiciume, repentinamente sbiadisce, si trasfigura mimetizzandosi con il suo popolo, un'umanità degradata dalla quale partirà la stupidità criminale che vuole vendetta sui "suini" benestanti. Mi chiedo  come Tarantino veda il fenomeno hippy per il quale ogni tanto mostra qualche vicinanza: vedute antisistema, denuncia delle nequizie del potere, allucinazioni fonte di ispirazione, vivere nella natura ovvero ritorno allo stato brado. Intanto, questa fauna si è estinta, almeno artisticamente.
Non corre questo pericolo il nostro genietto oriundo il quale si salva e si rianima visitando spesso, anche mentalmente, il nostro Paese. Ne riceve influenze, ne ricava riflessioni. Qui lo assilla lo "spaghetti western". Non ne ha un gran concetto però si rende conto di non essere all'altezza di ricrearne atmosfera e  suggestione. In compenso affida all'italoamericano Al Pacino (il sornione Marvin Shwarz) il compito di metter in cattiva luce quella genia che anche e soprattutto  a Hollywood fa il bello e cattivo tempo non disdegnando di profittare di indifese aspiranti che vogliono aprirsi all'arte.
Ma ci sono effetti benefici. Da ogni "viaggio" Quentin torna più ingentilito. Delicata e affettuosa la rievocazione della povera Sharon Tate, non la farà nemmeno sfiorare dalla violenza demente che riserva ad altri. Lei si compiacerà a guardarsi e a riguardarsi sullo schermo esultando nel constatare il fascino e l'allegria che irradia sul pubblico. E' il Cinema cui Tarantino vuol rendere omaggio. Certo, ne ammette ingenuità e narcisismo. Ma sa che la "gente bella" ne ha diritto.

[+] lascia un commento a maramaldo »
Sei d'accordo con la recensione di Maramaldo?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
27%
No
73%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Maramaldo:

Vedi tutti i commenti di Maramaldo »
C'era una volta... a Hollywood | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | enrico_delorenzi
  3° | nino pellino
  4° | intothewild4ever
  5° | carloalberto
  6° | felicity
  7° | stramonio70
  8° | samanta
  9° | michele voss
10° | marco
11° | pippo
12° | samuelemei
13° | dave san
14° | gbavila
15° | gumbus
16° | jonnylogan
17° | rmarci 05
18° | peppy86
19° | alexmanfrex
20° | wolvie
21° | cinephilo
22° | efrem
23° | fabrizio friuli
24° | dandy
25° | giorgio postiglione giorpost
26° | roberta ricci
27° | lucio di loreto
28° | alesimoni
29° | frank bernardi
30° | cevappo
31° | maramaldo
32° | frankmoovie
33° | frascop
34° | vanessa zarastro
35° | johnny1988
36° | andreamymovies.it
37° | elpiezo
38° | mauridal
39° | wathan
40° | lorenzodv
41° | boffese
42° | mokujohn
43° | luca scialo
44° | lorifu
45° | luca scialo
46° | inesperto
47° | obi_anto
48° | massimiliano santucci
SAG Awards (5)
Premio Oscar (12)
Producers Guild (1)
NSFC Awards (5)
Golden Globes (8)
Directors Guild (1)
David di Donatello (1)
Critics Choice Award (16)
Cesar (1)
CDG Awards (1)
BAFTA (11)
AFI Awards (1)
ADG Awards (2)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 18 settembre 2019
Scheda | Cast | News | Trailer | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità