Pallottole in Libertà

Film 2018 | Commedia, Drammatico 108 min.

Regia di Pierre Salvadori. Un film Da vedere 2018 con Adèle Haenel, Pio Marmaï, Vincent Elbaz, Audrey Tautou, Damien Bonnard, Hocine Choutri. Cast completo Titolo originale: En Liberté. Genere Commedia, Drammatico - Francia, 2018, durata 108 minuti. Uscita cinema giovedì 30 maggio 2019 distribuito da Europictures. Oggi tra i film al cinema in 1 sala cinematografica - MYmonetro 3,65 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Pallottole in Libertà tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una donna scopre che il marito defunto aveva una doppia vita: era un poliziotto che aveva legami molto stretti con la cirminalità locale. Il film ha ottenuto 9 candidature a Cesar, In Italia al Box Office Pallottole in Libertà ha incassato 85,5 mila euro .

Pallottole in Libertà è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,65/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA 3,30
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Una commedia drammatica, un thriller comico, un polar insolito in bilico tra verità e menzogna.
Recensione di Francesca Ferri
giovedì 17 maggio 2018
Recensione di Francesca Ferri
giovedì 17 maggio 2018

Yvonne è una giovane ispettrice di polizia che ogni sera, prima di andare a dormire, racconta a suo figlio delle storie sul padre morto, un poliziotto eroico. Nei racconti della giovane vedova, il capitano Santi, riconosciuto eroe locale, apre le porte a calci, annienta qualsiasi avversario ed esce integro da ogni situazione come nei migliori film polizieschi. Morto da professionista con l’arma in mano, una statua viene eretta in memoria del capitano nel porto di Marsiglia. Sfortunatamente, però, Yvonne viene a conoscenza di un passato non così lodevole. Santi non era il poliziotto coraggioso e integro che sua moglie credeva, ma un vero corrotto.

Determinata a riparare i torti del marito, Yvonne incrocerà la strada di Antoine, ingiustamente incarcerato da Santi per otto lunghi anni. L’incontro inatteso e folle sconvolgerà le loro vite fino a sovvertire i ruoli e le apparenze.

È violento, comico, poetico e commovente il film di Pierre Salvadori che travalica i confini dei generi e conquista la platea della Quinzaine des réalisateurs del 71° festival di Cannes. En liberté è una commedia drammatica, un thriller comico, un polar insolito davanti a cui non ci si chiede a che genere appartiene, ma ci si lascia travolgere dalla frenesia di una storia appassionante. Così il racconto delle gesta eroiche del capitano Santi vira al comico sul filo di fraintendimenti, battute a cascata e inattese gag. Il senso dell’assurdo e della finzione accelera, inoltre, il ritmo di un’avventura rocambolesca costantemente in bilico tra verità e menzogna.

Ciascuno dei protagonisti si ritrova ad un punto cruciale della propria vita in cui mettere in discussione vecchie certezze e modi di pensare, in cui riscoprire se stessi e l’altro. L’eroico capitano Santi (Vincent Elbaz) che si rivela un uomo senza scrupoli e senza principi, sua moglie, l’istintiva Yvonne (Adèle Haenel), Louis (Damien Bonnard), il collega di Santi e l’unico a conoscere la verità e Agnès, la dolce sposa di Antoine, si ritrovano in un’imprevedibile rete amorosa che la magnifica Adèle Haenel sembra tessere a sua insaputa.

L’uscita di prigione di Antoine sconvolge le vite di tutti e avvia un gioco ambiguo tra verità e bugie, che Yvonne alimenta pur cercando di mettervi fine. I ruoli si scambiano, le identità si reinventano o riscoprono in una messa in scena esibita.

Il senso di colpa di una madre che non sa come spiegare al figlio che il padre non era quello che lui pensava, il rancore per la mancanza di giustizia, la voglia di recuperare il tempo perso e ritrovare il respiro nella piattezza di un quotidiano insoddisfacente spingono le persone oltre i loro limiti. Pierre Salvadori prende piacere a seguire i suoi personaggi in una corsa a perdifiato, che è in fondo la battaglia quotidiana di ciascuno, la ricerca di un po’ d’amore. Quando non esistono più colpevoli né innocenti, indulgenza è tutto ciò che si desidera. Se il dramma si rovescia improvvisamente in commedia, e viceversa, è perché En liberté riflette l’animo umano, assetato di emozioni.

Sei d'accordo con Francesca Ferri?
PALLOTTOLE IN LIBERTÀ
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 6 ottobre 2019
Mauro@Lanari

Salvadori è un sadomaso che gode nel sabotare i propri film, uno di quelli che credono sia segno d'intelligenza l'osservare la "comédie/tragédie humaine" come foss'una farsa (idea già espressa da Marx nel 1852), e che condividono la sciocchezza d'Oscar Wilde sul nesso tra maschera e verità (e l'etimo di "persona"?). Nel suo ottovolante d'arguzia, sagacia, eccentricità, idiozie, oscilla fra eccessi [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 7 giugno 2019
Eric Libiot
L'Express

Registi come Pierre Salvadori sono in via d'estinzione, dovrebbero essere una specie protetta, come le sue commedie divertenti e sofisticate, tra risatacce e umorismo raffinato alla Tati. È un genere americano da anni trenta, che Salvadori rimpasta alla sua maniera con begli attori e intrighi romantici fragili come un castello di carte. Qui una poliziotta scopre che suo marito, eroico agente morto [...] Vai alla recensione »

lunedì 3 giugno 2019
Gianni Canova
We Love Cinema

Che spasso quando un film gioca con i generi in modo ribaldo come sa fare questo Pallottole in libertà, diretto con brio dal regista francese Pierre Salvadori (Piccole crepe, grossi guai). Il titolo originale, a dire il vero, è En liberté. Punto. Senza pallottole. Ed è più efficace. Perché non sono solo le pallottole a vagare in libertà in questo film.

domenica 2 giugno 2019
Alberto Cattini
Gazzetta di Mantova

Yvonne, ispettrice di polizia di Marsiglia, vedova da due anni, racconta al figlio le imprese del padre pure poliziotto. Quando, interrogando un pregiudicato, viene a sapere che il suo anello di fidanzamento, e la villa con piscina, erano stati acquistati con il pizzo di una gioielleria che aveva simulato una rapina. Suo marito aveva perfino incarcerato per 8 anni, quale autore del colpo, un tagliatore [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 maggio 2019
Francesco Alò
Il Messaggero

Yvonne Santi (Adèle Haenel) è la vedova del poliziotto più popolare della Costa Azzurra con tanto di statua in suo onore e racconti fiabeschi da fare al figlio piccolo ogni sera prima di dormire. Antoine Parent (Pio Marmaï) è andato in galera ingiustamente per otto anni perdendo la ragione. Cos'hanno in comune? Apparentemente niente, in realtà tutto visto che questa formidabile commedia poliziesca [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 maggio 2019
Roberto Nepoti
La Repubblica

Il vocabolo "pallottole" è stato aggiunto dalla distribuzione, ma il titolo originale è En liberté e racchiude un doppio significato. Nella trama. C'è Yvonne, poliziotta vedova dell'eroe locale, che ogni sera racconta al suo bambino le imprese di papà, commissario caduto sul campo. Salvo poi apprendere che il marito era un mascalzone e aveva incastrato un innocente, Antoine, appena tornato in libertà [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 maggio 2019
Claudia Ferrero
La Stampa

Da zero a mille. Rincorrendo una storia bizzarra. Con situazioni altrettanto bizzarre. Antoine, dopo aver passato otto anni in prigione da innocente, una volta libero diventa «crudele come sanno esserlo le vittime» e si dà al crimine. Yvonne, invece, si sente in colpa, perché è a causa del suo ex marito poliziotto se il povero Antoine ha scontato una pena che non meritava.

giovedì 30 maggio 2019
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Yvonne, giovane detective, ha appena perso il marito, eroico capitano di polizia. O, così crede, perché, in realtà, l'uomo era un disonesto, avendo mandato in prigione un innocente, per un furto mai commesso. Sconvolta, la donna avvicina il giovane scarcerato, per dirgli la verità. Però, ci ripensa, andando contro la legge. Simpatica commedia francese, ottimamente interpretata che, pur da un soggetto [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 maggio 2019
Simone Emiliani
Sentieri Selvaggi

Ancora strane magie nel cinema di Pierre Salvadori. Per il quale, lo ammettiamo, abbiamo un debole. Non solo per il modo in cui tiene i tempi della commedia. Ma per l'insana follia che attraversa i suoi personaggi, per il modo in cui affrontano le difficoltà nelle loro vite. E soprattutto per come si creano un universo di menzogne che poi diventano contagiose.

giovedì 30 maggio 2019
Marina Visentin
Cult Week

Yvonne Santi (Adèle Haenel), protagonista di Pallottole in libertà, il nuovo film di Pierre Salvadori (Beautiful lies), è molto giovane ma purtroppo è già rimasta vedova, e passa le sue serate a raccontare al figlio bambino le storie eroiche di un padre poliziotto morto troppo presto, con la pistola in mano, a caccia di criminali. Anche Yvonne lavora in polizia, ma seduta dietro una tranquilla scrivania [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 maggio 2019
Davide Turrini
Il Fatto Quotidiano

Memorie (comiche) di un poliziotto... raccontate da una moglie inconsapevole. Pallottole in libertà (titolo un po' così, quando in originale fa En liberté), in uscita il 30 maggio in Italia è un bizzarro puzzle tra il comico e l'action poliziesco che porta con sé echi alla Taxxi di Besson/Pires o De l'autre coté du périph con Omar Sy. Pierre Salvadori e i co-sceneggiatori Benoit Graffin e Benjamin [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 maggio 2019
Roselina Salemi
Tu Style

Santi, poliziotto ucciso in azione, è per tutti un eroe. Ogni sera la moglie Yvonne, ispettrice, racconta al figlio le imprese del padre. Poi, scopre con orrore che era corrotto. Che ha mandato in prigione un innocente. Decisa a fare giustizia senza intaccare il mito, indaga. Dal mix di noir, romanticismo e gioco degli equivoci, nasce una deliziosa, scoppiettante comedy action con 9 candidature ai [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 maggio 2019
Alberto Pezzotta
ViviMilano

Era a Cannes l'anno scorso, e non si capisce perché. E vanta i suoi fan: idem come sopra. Sembra una di quelle commedie francesi anni 80 con Pierre Richard, fracassone e sopra e le righe. Qui si inizia con una vetusta parodia del cinema d'azione alla Chuck Norris. Poi attacca una commedia noir con la vedova di uno sbirro alle prese con un uomo mandato ingiustamente in prigione dal marito.

martedì 28 maggio 2019
Giulio Sangiorgio
Film TV

Un uomo sfonda la porta d'ingresso di un appartamento, coreografa calci e pugni contro la mala e la sconfigge. Oltre ogni soglia del ridicolo, come in un action oltre il comico: mancano solo le onomatopee da fumetto o la sovrascritta «con The Rock». Comincia così, Pallottole in libertà. Solo che questa è solo e soltanto una storia, in un'altra: un racconto che magnifica la figura del padre defunto, [...] Vai alla recensione »

martedì 15 maggio 2018
Massimiliano Schiavoni
Quinlan

In una cittadina di mare della Francia, Yvonne svolge la sua professione di poliziotta con il sodale Louis, da sempre innamorato di lei. Yvonne è vedova di un mito locale, un mastino della polizia venerato dalla comunità e sul quale la giovane donna ha ricamato leggende su leggende come racconto della buonanotte per il figlio. Casualmente viene però a galla che il marito non era esattamente uno stinco [...] Vai alla recensione »

NEWS
GUARDA L'INIZIO
martedì 28 maggio 2019
 

In una cittadina della Costa Azzurra, la giovane detective Yvonne Santi, vedova da poco, scopre che suo marito, l'eroe locale e capitano della polizia Jean Santi, nella realtà non era stato l'uomo coraggioso che lei credeva.

VIDEO RECENSIONE
mercoledì 22 maggio 2019
A cura della redazione

Yvonne è la giovane vedova, del capitano Santi, un poliziotto eroico, morto in missione e riconosciuto eroe locale. La donna però scopre che il marito non era il poliziotto coraggioso e integro che lei credeva, ma un vero corrotto.

TRAILER
martedì 30 aprile 2019
 

In una cittadina della Costa Azzurra, la giovane detective Yvonne Santi, vedova da poco, scopre che suo marito, l'eroe locale e capitano della polizia Jean Santi, nella realtà non era stato l'uomo coraggioso che lei credeva.

POSTER
venerdì 26 aprile 2019
 

Yvonne è un'ufficiale di polizia della Costa Azzurra. Un giorno scopre che Santi, il suo defunto marito, conduceva una doppia vita. La scoperta sconvolge la sua esistenza ma il collega Louis le consiglia di mantenere il segreto su un uomo che tutti considerano [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati