MYmovies.it
Advertisement
Cold War, una storia nella Storia di un ultimo valzer per la libertà

Nella scelta del Cinema di Sky, un'opera tagliente, riflessiva e struggente in cui le vicende di due amanti disfunzionali si mescolano alle vicende altrettanto disfunzionali dell'Europa post 1945.
di Giorgio Crico

Cold War

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Joanna Kulig - Cancro. Interpreta Zula nel film di Pawel Pawlikowski Cold War.
domenica 22 settembre 2019 - Sky

La guerra fredda nei cuori dei protagonisti, la Guerra fredda politica a fare da personaggio silente ma sempre presente mentre le scene si susseguono: Cold War, in onda su Sky Cinema Due dalle 21.15 di domenica 22 settembre, è un affresco che mescola una tragica storia d'amore, intensa e romantica, con la Storia della Polonia (e di altre parti d'Europa) dalla fine degli anni '40 alla prima metà degli anni '60.

La trama vede il musicista e storico musicale Wiktor Warski ricevere l'incarico di costruire un coro di ballerini-cantanti che possano portare nei teatri i grandi classici della musica popolare polacca. Tra le voci di questa compagnia c'è quella di Zuzanna, detta Zula, che lo strega tanto artisticamente quanto emotivamente: tra i due scoppia infatti una passione incontrollabile.

I due sono presi enormemente l'uno dall'altra ma qualcosa sfugge sempre: lui fugge nella parte occidentalizzata d'Europa ma lei si rifiuta di seguirlo, i due si rincorrono e rincontrano altre volte ma non tornano insieme davvero prima di diversi anni, quando Zula arriva a Parigi legalmente, dove invece Wiktor vive ormai da tanti anni senza però aver potuto conservare lo status di cittadino polacco, in quanto transfugo. I due non riescono a far funzionare il loro legame in Francia quindi Zula decide di tornare a casa. Incurante del rischio, Warski decide di seguirla ma, in quanto fuggiasco, viene condannato a quindici anni di carcere duro.

Cold War è - metaforicamente parlando - un pugno nello stomaco molto forte, tanto per la crudezza con cui viene riportato il modus operandi tipico della Polonia comunista, quanto per la spessissima coltre di incomunicabilità che circonda costantemente i due protagonisti, capaci di essere finalmente felici insieme solo nella morte, nonostante gli sforzi profusi per quasi vent'anni tra un Paese e l'altro. Zula e Wiktor vivono tra loro metaforicamente ciò che l'Europa sta vivendo politicamente: la guerra fredda tra i due artisti è gelida e soffocante esattamente quanto quella con la G maiuscolo in cui sono invischiati i famosi blocchi, orientale e occidentale.

Delicato e spietato allo stesso tempo, Cold War si basa totalmente sull'interazione tra i due personaggi principali che però non riescono a tradurre in fatti la potenza della loro attrazione. La soluzione definitiva che trovano per la loro relazione, per quanto tragica, è l'unica percorribile.
MYmovies.it

Per quanto riguarda il cast, è Joanna Kulig (Elles, Hansel & Gretel - Cacciatori di streghe, Agnus Dei) a interpretare Zula: l'attrice riesce a evitare di trasformare la cantante e ballerina dal passato difficile in una macchietta o in una statua di sale con l'espressione perennemente sofferente, donandole invece dignità e credibilità fin dalle primissime scene in cui appare. Il volto scavato di Tomasz Kot (Spoor - Tracce, Gods) è invece quello dell'infelice Wiktor Warski: una scelta di casting perfetta per il ruolo. Gli occhi penetranti di Kot, spenti o accesi a seconda delle sequenze, sono una finestra sempre aperta sui sentimenti del personaggio.


SCOPRI LA PROGRAMMAZIONE SKY
In foto una scena del film Cold War.
In foto una scena del film Cold War.
In foto una scena del film Cold War.
news correlate

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati