Amaranto

Film 2018 | Documentario 80 min.

Regia di Emanuela Moroni, Manuela Cannone. Un film con Verena Schmid, Franco Lorenzoni, Etain Addey, Alida Nepa, Saviana Parodi. Cast completo Genere Documentario - Italia, 2018, durata 80 minuti. Uscita cinema giovedì 6 giugno 2019 distribuito da Fairmenti. Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 5 recensioni.

Condividi

Aggiungi Amaranto tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Storie di responsabilità verso se stessi e il pianeta,

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Scheda Home
News
Critica
Premi
Cinema
Cinque esperienze di vita armonica e solidale sulla Terra, a dimostrare che un altro mondo è possibile.
Recensione di Raffaella Giancristofaro
martedì 26 marzo 2019
Recensione di Raffaella Giancristofaro
martedì 26 marzo 2019

Prologo: il filosofo ed economista Serge Latouche e altri attivisti dei movimenti ecologici globali ammoniscono a ripristinare un rapporto più equilibrato e rispettoso dell'uomo rispetto all'ambiente, ma anche ad ispirarsi a nuovi approcci nella convivenza umana. A seguire, attraverso cinque segmenti concatenati, altrettanti testimoni di stili di vita alternativi al consumismo più meccanico riferiscono la loro esperienza, tra interviste posate e le immagini esemplificative delle proprie attività.

In "Venire al mondo" l'ostetrica e saggista Verena Schmid, attiva a Firenze, illustra i perché fisiologici e filosofici del suo sostegno al parto naturale. In "Dare forma al mondo" il maestro elementare Franco Lorenzoni espone i principi che ispirano il suo metodo educativo nella casa laboratorio Cenci ad Amelia (Terni). In "Mettere radici" la contadina e utopista Etain Addey spiega come si è avvicinata alla vita agricola, scoprendola occasione di condivisione anche sociale nella fattoria di Pratale, vicino Gubbio. In "Coabitare" Alida Nepa dettaglia ostacoli e vantaggi del progetto di cohousing in atto a Ferrara. In "Rinascere" vediamo all'opera Saviana Parodi, biologa e divulgatrice della permacultura, disciplina di coltivazione sostenibile.

Il film illustra tragitti differenti che hanno in comune la consapevolezza del rapporto di causa-effetto tra problemi ambientali e sociali e l'impellente bisogno di sperimentare un nuovo impegno nella comunità, alla ricerca di un progresso che sia collettivo e non più individualista.

Tra un episodio e l'altro, come intarsi artigianali, si inseriscono le illustrazioni di Marta Consoli, la marionetta di Augusto Terenzi, le animazioni e gli effetti visivi di Alessandro Antonelli, molte citazioni ricopiate a mano, in forma di esergo, sigillo e supporto teorico dell'operazione. Un lavoro fieramente indipendente, dall'andamento piano, dallo spirito hippie e dal montaggio non sempre altrettanto libero, ma con alcune immagini memorabili, come quella del drone che rivela un grande albero/mondo a cui è appesa una sottile altalena, o quella della pancia di una donna incinta che assume la dimensione mitica di un pianeta.

Indipendente fin dal finanziamento in crowfunding e dalla mobilitazione capillare di numerose realtà solidali, tra cui si distingue Banca Etica. Amaranto è realizzato proprio nello spirito secondo cui ai grandi cambiamenti si arriva tramite piccoli gesti. Il titolo è spiegato nel colpo di coda del finale: «Amaranto, dal greco amarantos, latino amarantus, "che non appassisce", è una pianta spontanea sacra agli Inca e agli Aztechi. Le piante inca amaranto kiwicha hanno invaso le piantagioni di soia transgenica di una delle più grandi multinazionali del mondo». Premio del pubblico nella sezione documentario al RIFF 2018 - Rome Independent Film Festival (ex aequo con The Fifth Sun di Cristiana Pecci e Matteo Maggi).

Sei d'accordo con Raffaella Giancristofaro?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 7 giugno 2019
Reservoir Dogs

Ci sono opere che scopri casualmente ma che hanno un messaggio forte e chiaro sin da subito:   Possiamo fare qualcosa per cambiare il mondo attraverso le scelte nella nostra vita?   Amaranto sembra risponderci SI  e lo fa con una decisione e un'eleganza che non si vedeva da molto tempo nei documentari a tematica ambientale.

venerdì 7 giugno 2019
Clarita

Un film che fa innamorare. Semplice e pacato, mostra l'altra faccia della contemporaneità. Quelle storie defilate di chi umilmente ha deciso di non essere parte di un sistema malsano e nocivo in cui l'essere umano è solo uno strumento al servizio del profitto. Sono storie di progetti di resistenza pacifica. Testimonianze meravigliosamente coraggiose di persone che hanno scelto di vivere rispettando [...] Vai alla recensione »

domenica 9 giugno 2019
Lasbandata84

È possibile cambiare il mondo partendo dai piccoli gesti quotidiani e dal proprio vissuto personale? Fino a che punto le scelte di ogni singola persona possono incidere sulle dinamiche globali del pianeta?  Amaranto non racconta le gesta eroiche di grandi rivoluzionari: racconta cinque storie semplici, di persone comuni che hanno deciso di mettere in discussione non soltanto i modelli [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 aprile 2019
Giuseppe

"Amaranto" un film,elegante, forte che con una chiarezza che spiazza,ci mostra che i paradigmi possono essere spostati e cambiati! Sicuramente ci dà la possibilità di uno sguardo differente,dove il micro ed il macro si fondono e ci dicono che un mondo migliore o diverso è ancora possibile...Grazie alle due brave regista.Giuseppe miccoliPresidente del Piccolo principe yogarmonia

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati